fbpx

Mobile e Notebook

logomacitynet1200wide 1

Un portatile spaziale

Il prossimo volo a gravità zero del veicolo dell'ente spaziale europeo, vedrà a bordo un PowerBook G3
logomacitynet1200wide 1

32 Gb dentro il PowerBook

TransIntl annuncia la disponibilità di un nuovo hard disk da 32 Gb per i PowerBook.
logomacitynet1200wide 1

Solo un desiderio

Un esercizio stilistico, nulla di più, ma non manca di fascino la proposta di un portatile supercompatto.
logomacitynet1200wide 1

La CNN usa PowerBook e FinalCut

Guardate le news della CNN e pensate a telecamere professionali, complicati e costosi sistemi di montaggio, stanze intere dedicate solo all'elaborazione delle immagini: sbagliato! Un PowerBook firewire e FinalCut.
logomacitynet1200wide 1

Il Firmware dei PowerBook alla 2.7

Aggiornamento per il firmware dei portatili professionali, ma attenzione, non è per tutti.
logomacitynet1200wide 1

Uno zaino per tutte le stagioni

Indispensabile compagno per il nostro portatile, lo zaino deve avere molte caratteristiche per essere pratico nell'uso quotidiano.
logomacitynet1200wide 1

iBook o Powerbook FireWire?

Con degli iBook così configurati ha senso comprare un PowerBook G3 FireWire? Secondo noi si, ma vediamo perchè.
logomacitynet1200wide 1

Vecchi PowerBook, dischi nuovi

Il nuovo PowerBook, come più volte previsto da queste pagine, non è arrivato ma Apple non ha mancato di fare, in silenzio, qualche modifica ai portatili.
logomacitynet1200wide 1

EXPO: Voglia di G4 anche su PowerBook.

In rialzo le quotazioni di un PowerBook G4. Perplessita' sull'argomento.
logomacitynet1200wide 1

Un altro aggiornamento per WallStreet

PowerLogix dovrebbe commercializzare a breve il suo upgrade per la serie WallStreet, con una procedura più semplice rispetto a Newer.
logomacitynet1200wide 1

Il primo aggiornamento per WallStreet

Disponibile il primo aggiornamento per WallStreet ad opera di Newer Technology, xlr8yourmac lo ha testato.
logomacitynet1200wide 1

A quando un PowerBook G4?

Voci insistenti parlano di un powerbook G4 in rilascio a brevissimo, ma forse non sarà così facile vederlo.
logomacitynet1200wide 1

Avete un 190/5300? Apple lo valuta 1,4 milioni

L'offerta purtroppo sembra valida solo per il mercato americano, ma anche questo è un segnale.
logomacitynet1200wide 1

Quotazioni Apple

Merril Lynch ha annunciato la sua valutazione sulle azioni Apple. Ora il giudizio è "near term accumulate", che per i neofiti del settore è, in sostanza, un invito all'acquisto in vista di rialzi a breve termine.
logomacitynet1200wide 1

Cartoline da Apple

Apple da qualche giorno ha reso attivo il suo sito per l'invio di cartoline di auguri elettroniche e in perfetto stile "Think Different". Si possono scegliere vari soggetti con mele di vari colori.
logomacitynet1200wide 1

3dfx anche sui portatili?

Anche gli utenti Powerbook potranno avere a disposizione tra breve una scelta sulle schede di accelerazione 3D? Al momento è ancora molto presto per poter dare una risposta definitiva a questa domanda, ma sembra che all'orizzonte possa profilarsi qualche cosa di interessante e a fare da protagonista di questo altro epocale cambiamento ci potrebbe di nuovo essere 3dfx. La società  che per prima, in un primo tempo indirettamente ma ora anche direttamente con le nuove VSA-100, ha portato su Mac la disponibilità  di chip d'accelerazione alternativi a quelli di ATI, lascia infatti intendere di avere messo allo studio una scheda 3D per portatili.
logomacitynet1200wide 1

PowerBook G4 secondo O’Grady

Processore da 500 a 750 MHz, trackpad con una nuova tecnologia che la rende "intelligente", tastiera illuminata, chip della serie G4, case ridisegnato secondo i nuovo trend in voga in casa Apple. Queste sarebbero le caratteristiche più rilevanti del successore di Pismo (on 102), nuovo PowerBook rilasciato poco più di un mese fa a Tokyo così come le prevede Jason O'Grady. Pur con il rispetto dovuto ad O'Grady non si può fare a meno di notare che l'autore di PowerPage in questo caso più che elaborare previsioni fondate su informazioni che arrivano da persone vicine allo sviluppo, come sostiene, fa una collezione di deduzioni liberamente reperibili sul web, un atteggiamento che in passato è costato ad O'Grady qualche scivolone e numerosi flames dai suoi lettori.
logomacitynet1200wide 1

Card SCSI di Adaptec incompatibili con Pismo

Chi vuole avere una porta SCSI sul suo PowerBook FireWire non può contare, almeno per ora, sulla PowerDomain SlimSCSI 1480 di Adaptec. La card cui abbiamo fatto cenno due giorni fa come una soluzione possibile per chi desidera connettere periferiche tradizionale non è compatibile che con i Wall Street G3 e i Wall Street Lombard. Escluso, dunque, Pismo. LLo annuncia la setssa Adaptec che promette presto drivers che renderanno compatibili le schede con il nuovo hardware. Nel frattempo, pare, la soluzione più affidabile sono le schede di Ratoc, cui abbiamo fatto cenno nelle pillole questa mattina.
logomacitynet1200wide 1

Scheda SCSI per i PowerBook

Chi ha acquistato o sta per acquistare un nuovo PowerBook senza più SCSI non deve disperare di poter usare vecchie periferiche che funzionano con il glorioso standard in uso fino alla precedente versione dei portatili. Adaptec, infatti, ha presentato una scheda CardBus denominata PowerDomain SlimScsi 1480 che usa lo slot Pcmcia. La velocità  massima è di 20 Mbyte/sec per un prezzo di 333.000 lire Iva inclusa. Nella confezione anche un cavo a 50-pin ad elevata densità , un cavo a bassa densità  e un buono sconto del 20% sull'acquisto di un cavo Db25-pin o 50-pin. Del rilascio ne dà  notizia anche ZDNet Italia che, forse incapace di darsi ragione dell'esistenza di un prodotto destinato al Mac, finisce l'articolo sottolineando che "Le schede Scsi di Adaptec, così come le Raid e le schede di rete, sono compatibili con Windows 2000; il Cd del nuovo sistema operativo di Microsoft include anche i driver per i nuovi controller Ultra160 Scsi". Con rispetto parlando, di grazia: che diavolo c'entra in questo contesto? (Grazie a Matteo Vitali)
logomacitynet1200wide 1

Da Sonnet upgrading per PB 1400

Sonnet si appresta a mettere a segno un altro colpo nel mercato delle schede di upgrading. La società  ha infatti reso noto che tra breeve rilascerà  una scheda di aggiornamento capace di portare a 333 MHz i gloriosi ma ormai obsoleti PB 1400. Grazie alla scheda non solo i portatili saranno in grado di raddoppiare le loro prestazioni ma ridurranno anche il consumo grazie al G3 basato su rame che consuma meno e scalda meno del suo predecessore. L'unico upgrade fino ad oggi rilasciato per il PB 1400 era prodotto da NewerTech che però lo aveva ritirato ormai circa sei mesi fa denunciando le scarse vendite. Sonnet lo ripropone ora in due versioni, una da 512 kb e un'altra da 1 MB di backside cache.
logomacitynet1200wide 1

Nuovi PB, crash all’avvio

Apple ha rilasciato un TIL nel quale si mettono in guardia gli utenti dei più recenti PowerBook da crash intermittenti all'avvio della macchina. Il bug si manifesta con un errore di Tipo 11 o un Bus Error e sarebbe legato alla presenza della SerialShimLib. In casi come questi la libreria, presente nella cartella sistema, va rimossa rendendo, però, inutilizzabile la porta ad infrarossi, modem USB e alcuni adattatori USB/seriale, ma non i Kesypan. Anche in questo caso a fine marzo, promette Apple, sarà  rilasciata una soluzione. Si fa riferimento, evidentemente e ancora una volta, ad una nuova versione della libreria contenuta in Minuet, ovvero MacOs 9.x.
logomacitynet1200wide 1

Trackpad “intelligente” per il PB G4?

GO2Mac sostiene che il prossimo PowerBook G4 (in rilascio probabilmente alla fine di quest'anno o all'inizio del prossimo anno) avrà  il nome in codice Mercury. Tra le caratteristiche una nuova trackpad "programmabile", simile a quella in uso già  su alcuni portatili del mondo PC, che sarà  in grado di assegnare a zone particolari funzionalità  particolari. Ad esempio si potà  aprire un menuò o lanciare un'applicazione semplicemente toccando un'angolo predeterminato. Secondo Go2Mac la trackpad funzionerà  anche per ricevere input oltre che dalle dita anche da stilo, simili a quelle in uso sui Palm. Quest'ultima indiscrezione appare però piuttosto improbabile per ragioni di dimensione. Quanto dovrebbe essere grande la trackpad per svolgere questa funzione?
logomacitynet1200wide 1

PB contro Vaio: perfetta parità 

Il San Francisco Chronicle mette a confronto i due portatili più inclini all'uso multimediale oggi sul mercato: il PowerBook G3/500 e il Sony Vaio PCG-F490. Il prodotto di Apple viene giudicato mediamente più veloce (nonostante lo scarto in MGHz a favore del Sony che raggiunge i 650 MHz), sia nei task che implicano l'uso del processore, sia nel netwoking (il giornale ha testato il download di files via ADSL usando Airport sul Mac e Wavelan sul Sony). Il Mac ha anche un disco più veloce, è più silenzioso e ha anche una durata delle batterie superiore, tanto da poter vedere un intero film in DVD mentre il Sony esaurisce la sua carica in una settantina di minuti. Tra i pregi del Vaio un minor surriscaldamento della macchina e uno schermo di qualità  superiore. Il PowerBook perde il confronto nel software in dotazione che praticamente non esiste, un limite inqualificabile, sostiene il San Francisco Chronicle, e che fa perdere punti nei confronti con Vaio che ha, tra gli altri, Adobe's Premiere LE. Il giudizio finale, però, è di assoluta parità . Entrambi i sistemi sono giudicati eccellenti per chi cerca portatili al vertice delle prestazioni.
logomacitynet1200wide 1

Ecco come usare un PB come disco FireWire

Apple ha chiarito con un Til come sia possibile usare i nuovi PowerBook in modalità  disco FireWire così come accadeva con i vecchi portatili che potevano essere usati in modalità  disco SCSI. Per essere possibile la procedura richiede: oltre ad un PB FireWire, FireWire 2.3 o successivo, Mac OS 8.6 or successivo. Spegnere il PB che deve fare da disco, collegare il PB con un cavo FireWire all'host (che non deve essere spento), avviare il PB premendo il tasto "T". L'icona FireWire compare sul desktop del portatile e il suo HD sul computer host. Terminate le operazioni trascinare il disco nel cestino e spegnere il PowerBook. Nessun dispositivo FireWire deve essere connesso, nel corso delle operazioni, al PowerBook.
logomacitynet1200wide 1

Cambiato al volo il case del PB/2000?

Il case del PowerBook serie 2000 cambiato all'ultimo momento? Il sospetto che il portatile presentato a Tokyo dovesse avere tutt'alto aspetto estetico è circolato con insistenza in alcuni siti dediti alle indiscrezioni sia perchè, effettivamente, i prototipi aveva case completamente differenti, sia perchè il PowerBook resta l'unico prodotto di Apple legato ad un'estetica tradizionale. Ora la conferma giungerebbe dal set di accessori che accompagna il nuovo modello, tutti in colore grafite mentre il case è di colore nero. Ci sono, come sottolinea MacOs Rumors , molte plausibili spiegazioni per questa scelta ma la più logica è che Apple, tra San Francisco (quando il PB 102 doveva fare la sua comparsa) e Tokyo, abbia deciso di non cambiare l'estetica del portatile, un passo che però non ha consentito di cambiare però le plastiche degli accessori. Voci insistenti nei mesi scorsi avevano indicato la possibile adozione per Pismo di un look molto simile a quello di iBook con case vagamente a forma di conchiglia, colore girgio scuro ma non nero, e plastiche trasparenti. Sempre secondo queste voci la decisione di abbandonare questa versione (nome in codice Pismo, appunto) sarebbe stata presa per ragioni tecniche, molto probabilmente per la scarsa capacità  del case di dissipare il colore ma forse anche per la convinzione che al momento il mercato è più ricettivo su un prodotto più tradizionale.
logomacitynet1200wide 1

Nuovi portatili in arrivo

Anche in Italia sono in arrivo i nuovi portatili di fascia alta, e, per alcuni, i primi PB 400/FireWire sono addirittura disponibili nei magazzini da domani. Alcune fonti di Macity hanno confermato l'indiscrezione, che gira già  da alcune ore negli ambienti mac, e secondo cui i primi pezzi dovrebbero essere consegnati agli utenti finali nei primi giorni della prossima settimana. Per i 500 Mhz tempi appena piu' lunghi, ma si tratta comunque di pochi giorni ed anche loro, entro la fine della settimana prossima, dovrebbero apparire sugli scaffali dei rivenditori. Chi abbia notizie sull'argomento può inviarci il suo feedback direttamente.
logomacitynet1200wide 1

1 Gb di Ram su Pismo

Kingstone ha annunciato ieri il rilascio di una completa gamma di moduli ram dedicati a Pismo, incluso un modulo singolo da 512Mb che permetterà  di espandere la ram del nuovo portatile fino alla soglia del Gigabyte di ram. L'operazione comporta però l'adozione di alcune precauzioni nell'utilizzo del portatile.
logomacitynet1200wide 1

Prime consegne per Pismo

Le dichiarazioni di Jobs circa la rapidissima disponibilità  di Pismo evidentemente non erano affatto lontane dalla realtà ; a differenza del passato, Pismo ha riempito i canali nei tempi previsti e sono molti gli utenti americani ad aver ricevuto la propria macchina. Le disponibilità  sono per entrambi i modelli molto buone e quasi tutti i mail/web orders americani danno tempi di consegna inferiri alle due settimane, per ulteriori dettagli potete fare riferimento alle pagine di PowerBook Zone; qualche giorno in più per vedere le macchine da noi, secondo alcune fonti di Macity le prime macchine dovrebbero arrivare negli ultimi giorni di questo mese se non nei primi giorni di Marzo.
logomacitynet1200wide 1

Valanga di TIL per i nuovi PowerBook

I nuovi portatili G3 (FireWire) non sono molto diversi apparentemente dai predecessori Lombard, eppure la libreria tecnica di Apple riporta decine di nuovi articoli sulle variazioni tecniche che interessano le nuove macchine, dalle possibilità  di espandere la ram fino alla vite di lock della tastiera, passando dalla modalità  Disco FireWire e la decodifica software dei titoli DVD.
logomacitynet1200wide 1

Pismo o 102

In molti, tra cui l'amico Settimio di MacProf, ci hanno fatto notare che probabilmente non è corretto definire il nuovo portatile di Apple come "Pismo", poichè il nome Pismo si riferisce al disegno del case, che invece è rimasto invariato rispetto a Lombard. In effetti, nonostante il nuovo portatile venga quasi univocamente chiamato Pismo ovunque, il nome corretto da dargli potrebbe essere 102, diversi mesi fa, infatti, prima ancora dell'uscita di Lombard, si parlava di due progetti in Apple, 101 e 102, entrambi relativi ai portatili. 101 è diventato Lombard in virtù del nuovo case adottato, pur mantenendo la scheda logica dei WallStreet, mentre per 102 il case corretto sarebbe dovuto essere in origine appunto Pismo con la nuova scheda logica UMA. Così non è stato, 102 ha si visto la nuova scheda logica, ma ha ereditato il case Lombard, che sia diventato un Lombard Rev.2? La definizione forse è impropria, le revisioni di solito riguardano solo velocita', hd e ram, non la sostituzione delle schede, forse il nome più corretto è proprio l'asettico 102.
logomacitynet1200wide 1

Pismo ed iBook, perchè si, perchè no

I nuovi portatili presentati da Jobs sono davvero ciò che il mercato chiedeva? E sono convenienti rispetto alle macchine di una o due generazioni fa? Sicuramente Pismo centra in pieno l'obiettivo di offrire una macchina nuova e dalle caratteristiche interessanti, con un buon prezzo anche se non certo rivoluzionaria. Diverso è il discorso se esaminiamo l'atteso iBook Graphite.
logomacitynet1200wide 1

Le specifiche di Pismo

L'annuncio più atteso del Keynote di questa notte era sicuramente quello relativo alle nuove macchine portatili di fascia alta, già  attese per San Francisco, e che andranno a sostituire la gamma precedente unificando finalmente la tecnologia delle schede madri per tutte le macchine apple. Il nuovo portatile offre l'attesissima FireWire e la predisposizione AirPort, ma poi? I proprietari di Lombard ed anche di WallStreet troveranno realmente qualcosa di nuovo nella macchina?
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,965FansMi piace
93,791FollowerSegui