Home Macity Pagina 2712

Macity

Le notizie sul Mondo Apple dal 1996: Reportage da fiere ed eventi, recensioni, news con particolare riguardo al mondo Mac e Hi-Tech.

Office 2001 per Mac prima della fine dell’anno

Office 9 per Mac, il successore di Office 98, sarà  disponibile a partire dalla seconda metà  di quest'anno. La voce, circolata con insistenza nei mesi scorsi viene ora confermata dal manager dei prodotti Mac di Microsoft, Irving Kwong nel contesto di una sintetica intervista rilasciata al giornale inglese MacWorld UK.

QT dilaga anche nel mondo Win, parola di Casanova

Quaranta milioni di copie scaricate da Internet, di cui 36 milioni per Windows. Questi i numeri più recenti di QuickTime così come sono stati esposti da Frank Casanova, manager del prodotto e "padre" di tutte le novità  che hanno contrassegnato il prodotto. Un risultato davvero straordinario se si considera che sono escluse tutte le copie preinstallate sui Mac di nuova generazione e la spietata concorrenza che contraddistingue in questi ultimi mesi il mondo dello streaming su Internet.

iMovie anche senza iMac

Go2Mac riprende (spacciandola per nuova) l'indiscrezione secondo cui iMovie verrà  distribuito anche come prodotto separato. La voce è cominciata a circolare sulla scorta di un'articolo pubblicato da Jack The Knife che ne aveva predetto il lancio come pacchetto "stand alone" nel contesto dell'Internet World che comincia tra qualche giorno. iMovie dovrebbe essere anche upgradato alla versione 2.0 e messo in commercio ad un prezzo di circa 100$.

Apple al DrupA di Duesseldorf

Apple ha deciso di partecipare a "DruPa", la fiera del DTP e della stampa professionale che si tiene a Duesseldorf. Uno stand della società  di oltre 300 metri quadrati, collocato nell'area in cui si trovano anche spazi riservati da Adobe e Agfa, presenterà  le soluzioni per il database publishing, la creazione di files in PDF e tutte le tecnologie per il pre-press. La DruPa (che sta per Druck und Papier, stampa e carta) si tiene ogni cinque anni e la presenza di Apple rappresenta l'unico momento ufficiale in una fiera in Europa al di fuori dell'Apple Expo di Parigi.

IE 5.0 non piace a tutti

Dopo i numerosi apprezzamenti ricevuti nella giornata di ieri sulla nuova versione di Internet Explorer giudicata da molti utenti più veloce e graficamente gradevole, sono arrivati anche pareri contrari da parte di lettori che non considerano il nuovo navigatore di Microsoft così avanzato da convincerli ad abbandonare Netscape.

Apple chiude il sito indipendente “Mac Cards”

"Mac Cards" ha chiuso. Il sito inglese tutto dedicato a cartoline in stile Mac ha preso la decisione dopo avere ricevuto minacce di azioni legali da parte di Apple ce avrebbe visto nelle modalità  in cui il sito era condotto l'infrazione a leggi sul copyright nei confronti della proprietà  intellettuale e dei marchi della società  ,di Cupertino.

Anche iSub al FuturShow

Si annuncia davvero come interessante per gli utenti Mac il prossimo FuturShow. Oltre al debutto pubblico di Airport, di cui abbiamo dato conto ieri, e alla presenza di Apple (seppure all'interno dello stand di Vobis), di ieri anche la notizia che sempre nel contesto della rassegna bolognese dell'industria di consumo sarà  possible vedere all'opera per la prima volta anche iSub. A portare il subwoofer pensato appositamente per gli iMac a caricamento frontale all'attenzione del popolo della mela sarà  Real Time di Forlì che ne curerà  l'importazione e la commercializzazione nel nostro paese. iSub sarà  in mostra sia presso lo stand Apple che presso quello di Melaeffe [sponsor]. Proprio presso lo stand di Melaeffe sarà  anche possibile fare acquisti di software Mac a prezzi speciali ed irripetibili, come già  avvenuto nel corso di Smau, a Milano lo scorso ottobre.

Microsoft va verso FireWire

Il consorzio per la promozione e l'adozione di FireWire terrà  la sua convention annuale per gli sviluppatori dal 20 al 22 giugno prossimo a San José. Tra i relatori del keynote, oltre a Sony e Panasonic, ci sarà  anche Microsoft. La notizia potrebbe significare un impegno diretto da parte della società  di Redmon nello sviluppo di una tecnologia che sulla piattaforma Intel non ha ancora visto una grande proliferazione di dispositivi.

Azioni Microsof a precipizio

Hanno perso più del 6% le azioni di Microsoft ieri alla Borsa di New York. Alla base di un così rapido deprezzamento la convinzione che la mediazione in atto sul processo per monopolio illegale sia di fatto fallita. Al contrario le voci sul possibile successo di un accordo extragiudiziale avevano fatto lievitare i corsi azionari lo scorso venerdì.

PowerBook G3/500 superstar

Se il PowerBook 500 non è forse la macchina più veloce oggi in commercio tra quelle prodotte da Apple ma ci va molto vicino. La prova in un test svolto dal sito tedesco MacInfo.de che ha messo a confronto il nuovo portatile rilasciato a Tokyo con alcune CPU desktop vecchie ma anche recenti e tra queste un G4/400. I risultati, come accennato, sono quasi tutti a favore del portatile, nonostante l'accelerazione Altivec del G4.

L’ultima offerta di Microsoft

Quella lanciata al Dipartimento di Giustizia, per interposta persona del mediatore il giudice federale Richard Posner, è l'ultima offerta di Microsoft per un accordo extragiudiziale prima del giudizio finale di Jackson. La società  di Redmond non lo dice direttamente, ma lo fa capire con una serie di fughe di notizie e di messaggi che giungono da "fonti affidabili" a siti autorevoli come ZDNet. "Non abbiamo concesso poco - pare di leggere tra le righe - abbiamo concesso il massimo. Più in là  non andremo. Prendere o lasciare".

Nuova stampante mac da HP

HP ha annunciato una nuova stampante che la società  afferma essere stata pensata con "il mondo Mac in testa". Si tratta della HP DeskJet 935C che ha le stesse caratteristiche della 932C ma presenta un case diverso in colore grigio e bianco che ben si accosta ai toni degli iMac e delle macchine di fascia alta. La caratteristica principale della 935C, secondo i responsabili di HP, starebbe nell'alta qualità  della stampa a colori che usa una particolare tecnologia proprietaria iun grado di collocare un alto numero di gocce di colore su spazi molto ridotti. La disponibilità  del prodotto è attesa negli USA per l'inizio della primavera ad un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 200$.

IE 5.0 prime impressioni

Dal rilascio questa mattina di IE sono cominciati a comparire numerose pagine che segnalano problemi e bugs del nuovo navigatore di Internet tra questi segnaliamo quello di MacFix-It. Tra i siti Web che illustrano le caratteristiche di IE 5.0 e di OutLook 5.02 la pagina più interessante ci pare quella ddi Macnn che intervista il produttore del software Irving Kwong che analizza le principali nuove funzionalità .Macity, intanto, sta continuando a ricevere informazioni da utenti che stanno provando il nuovo navigatore. Qui di seguito proponiamo le prime.

Airport debutta in Italia al FuturShow

Debutta per la prima volta ufficialmente in Italia al FuturShow di Bologna, che si apre questo giovedì, la tecnologia Airport. Presso lo stand Vobis (Padiglione 35 - Stand 31), infatti, saranno disponibili oltre che i nuovi iMac DV e iBook anche computer connessi in rete con la nuova tecnologia senza fili di Apple.

Explorer 5.0: prime impressioni

Da poche ore la nuova versione del browser di Microsoft è disponibile per il download, l'abbiamo scaricata e provata, con il risultato di aver sostituito l'abituale e leggero Navigator. Le novità  del browser non sono poche e nient'affatto legate solo all'interfaccia, anche se il look Aqua è il primo motivo di piacere nell'uso di Explorer 5. Vediamo come va e quali piccoli segreti nasconde.

Rilasciato IE 5.0

Microsoft, come promesso, ha rilasciato nella notte tra domenica e lunedì la versione 5.0 di Internet Explorer. Questa mattina, prima dell'annuncio ufficiale da parte di Microsoft, Macity aveva segnalato un link "provvisorio" per il download, ma ora un grande logo del navigatore occupa la prima pagina di MacTopia. Per scaricare il pacchetto (in formato .bin, completo di OutLook Express 5.02, si tratta di oltre 11 MB), potete partire dalla pagina del download da cui è possibile anche ottenere solo OE o solo IE. Ricordiamo che il software, oltre ad essere disponibile solo in versione Inglese, ha numerose novità  nell'interfaccia e promette anche di essere molto più veloce delle precendenti versioni.

Hacker ruba il numero di carta di credito di Gates

Un diciottenne Gallese è stato arrestato la scorsa settimana per avere rubato e usato su Internet numeri di carte di credito rubate. L'hacker, tal Raphael Gray di 18 anni, non sarebbe forse finito nè su questa nè su altre pagine di giornale se tra le sue vittime non ci fosse stato anche l'uomo più ricco del mondo, ovvero Bill Gates.

L’UE disegna l’eEuropa

Ormai ne sono convinti anche i Governanti del'Europa: la rete non è solo un hobby per iniziati ma è uno spazio fondamentale da cui possono nascere nuovi posti di lavoro e sviluppo. Investire sul Web mediante più facilità  nell'accesso ad Internet, tarrife telefiche più basse, velocità  di connessione più alta, significa far crescere l'economia del continente e il dovere dell'UE sarà  quello di creare i presupposti per tutto questo e facilitare e incentivare il progresso di Internet su tutti i piani e tutti i livelli.

Processo Microsoft, niente accordo

"Offerta assolutamente inadeguata in elementi chiave. Non ha senso che le trattative per un accordo negozionale riprendano". Così gli avvocati del Governo Federale hanno chiuso, prima ancora che iniziassero, i colloqui che secondo la stampa americana dovevano portare ad un documento comune tra DOJ e Microsoft sul caso che ha messo sul banco degli imputati la società  di Redmond con l'accusa di esercizio illegale del proprio monopolio.

Il mercato punisce il produttore di cloni iMac

E' praticamente fallita l'offerta pubblica di acquisto lanciata sul mercato azionario americano da eMachines, la società  che ha una causa aperta con Apple per plagio di iMac. Le azioni del costruttore di computer a basso costo lanciate sul mercato a 9$ hanno chiuso a poco sopra gli 8$ con un calo di circa l'8% rispetto all'IPO.

MacOs 9.04 rilasciato “inavvertitamente”

Il MacOs 9.04 che alcuni utenti sono stati in grado di scaricare da Internet usando il panello di controllo "Aggiornamento Software" sarebbe una versione pre-release ancora in fase di test e non l'attesa versione finale che dovrebbe comparire questa settimana. "Nessuno al di là  dei FireWall Apple avrebbe dovuto metterci le mani sopra", ha detto una fonte di ZDNet che riporta dettagli sull'argomento. Invece così non è stato, e molti utenti sono stati in grado (anche nella giornata di ieri, come riportano alcuni utenti di Macity) di scaricare il pacchetto che include una considerevole mole di bug fix. A conferma che quello ottenuto nei giorni scorsi è, in ogni caso, l'update definitivo ci sarebbe una notizia di Macnn secondo cui MacOs 9.04 è stato dichiarato sabato Golden Master, ovvero in versione definitiva, e spedito agli sviluppatori.

Domani Microsoft rilascia IE 5.0

Internet Explore 5.0 disponibile da questo lunedì; con IE 5.0 sarà  anche disponibile OutLook Express 5.02. La notizia è stata annunciata ufficialmente dalla stessa Microsoft con un post incrociato ad alcuni siti Internet americani. La nuova versione del navigatore contiene numerose migliorie per ora disponibili solo sul Mac (come ad esempio una sorta di archivio appunti per Internet, un gestore delle aste su Internet e un'interfaccia completamente ridisegnata). Anche OE 5.02 ha qualche novità  di rilievo come accesso autenticato ai server SMTP, l'importazione di messaggi e contatti da Emailer e una velocità  incrementata sia per chi ha molti messaggi in archivio sia in lettura di messaggi HTML molto complessi. Il pacchetto dovrebbe essere disponibile dal <a href="sito Mactopia prima in versione inglese e a seguire con un breve lasso di tempo nelle versioni internazionali.

Sconti su HD LaCie

C'é occasione di fare buoni affari per chi naviga nel week end in cerca di Hard Disk. Silene di Torino [sponsor] presenta ancora una volta la sua iniziativa tutto in un weekend e questa volta mette in vendita una selezione di prodotti LaCie a prezzi iperscontati per tutti coloro che faranno acquisti sul Web fino alle 12 di lunedì. Qui di seguito il dettaglio dell'offerta

A volte ritornano

Ritorna Asteroid. A riportare sul Mac, in versione "anni 2000", il popolare gioco che infestava tutti bar all'inizio degli anni '80 facendo anche una sua gloriosa comparsa ma solo in versione shareware non ufficiale sulla nostra piattaforma, sarà  MacSoft . Il titolo dovrebbe essere rilasciato in aprile e questa volta dovrebbe avere anche il placet di coloro che ne detengono i diritti. Lo schermo non sarà  più in bianco e nero, avrà  grafica ed effetti 3D, powerups, più nemici, livelli extra, diverse astronavi con diverse caratteristiche, cut scenes sofisticate. Sarà  un altro gioco, insomma... Il prezzo fissato è di 30$.

Yahoo e e*Bay: si discute ancora di fusione

Si torna a discutere tra e*Bay e Yahoo sulla possibilità  di un accordo di alleanze strategiche e collaborazioni sui servizi. I colloqui tra le due società  che controllano i siti Internet più visitati al mondo (dopo il portale di AOL) si erano interrotti la scorsa settimana per alcune non meglio precisate difficoltà  sorte da una delle due parti. L'obbiettivo potrebbe essere un'interscambio reciproco o addirittura la fusione che porterebbe alla creazione di un vero e proprio colosso della rete.

Chipset basato su PPC per set top box

IBM ha annunciato oggi un nuovo chipset in grado di aumentare la potenza e le funzionalità  dei ricevitori satellitari e per la televisione via cavo. Grazie al componente verrà  semplificato il design dei ricevitori che vedranno integrare in un solo elemento il decoder audio/video, l'interfaccia di memoria e quelle delle perifiche. "La Televisione diventerà , finalmente, da elemento passivo di arredo del salotto un portale di accesso a contenuti multimediali ed interattivi", ha dichiarato Paul Belluz, diretto dei prodotti di video digitale di IBM.

Gli analisti: domanda molto alta per i nuovi G4

Sarebbe la domanda, molto più alta delle previsioni, di PowerMac G4 a trainare le quotazioni di Apple al mercato di Wall Street. L'ipotesi viene avanzata da Bloomberg News Service che cita analisti del settore. Secondo alcuni di essi i clienti avrebbero particolarmente gradito la versione a 500 MHz delle macchine di fascia alta le cui vendite avrebbero superato le più ottimistiche delle eleborazioni della società . Visto che su questo tipo di prodotto Apple ha margini più alti rispetto agli iBook e agli iMac gli operatori di Wall Street hanno cominciato a convincersi che il quarto fiscale in corso avrà  numeri decisamente più interessanti di quelli che Anderson, a capo delle operazioni finanziarie, aveva annunciato come probabili nel corso dell'ultimo resoconto trimestrale. Accanto a questa convinzione che per ora non è nè confermata nè smentita, c'è il fatto di un nuovo distributore Tech Data, che secondo altri analisti è un segnale ancora più chiaro della salute in termini di vendite della società : "Non avrebbero preso un altro distributore - commenta Lou Mazzucchelli, sempre molto attento al mondo Mac della società  Gerard Klauer Mattison, - se no ci fosse stata la domanda". Nella giornata di ieri il titolo AAPL ha superato una nuova soglia record, quota 150$, per poi scendere in terreno negativo. chiudendo a 141 e 15/16. Dall'inizio dell'anno Apple ha aumentato del 40% il suo valore in azioni, di cui il 15% è stato conquistato dall'inizio della settimana.

Avvistato anche DVD Player 2.2

MacFix It segnala che sui server Apple è comparso brevemente anche la versione 2.2 di DVD Player. Anche in questo caso si tratta di un aggiornamento per il sistema operativo americano scaricabile via aggiornamento software. Ricordiamo che da tempo, ormai, gli utenti Italiani attendono il rilascio della versione 2.0 di DVD Player già  installata da mesi sulle nuove macchine in vendita nel nostro paese ma mai rilasciata come aggiornamento per gli utenti dei primi G4 e degli iMac a caricamento frontale, macchine che avevano una versione pre-release che causa qualche problema di troppo nella riproduzione dei DVD.

Ancora critiche ad Airport

Airport ha avuto un'accoglienza non sempre entusiasta da parte della stampa specializzata. In passato negli USA, l'unico paese dove il sistema di connessione senza fili è ufficialmente disponibile, sono stati molti coloro che l'hanno criticato per la difficolà  di configurazione e per la compatibilià , inferiore alla media, con numerosi servizi Internet. La versione 1.1 del software, secondo Apple, avrebbe risolto la maggior parte di questi problemi e cancellato buona parte delle critiche. In realtà  affermazioni non propriamente lusighiere continuano ad essere riportate anche dopo l'update. E' il caso del Washington Post che pubblica nella sua edizione di ieri un articolo critico su Airport , accusato di non essere ancora in grado di funzionare "out of the box", ovvero di non funzionare senza essere costretti a leggersi il manuale, considerare le incompatibilità  e perdere divers tempo a studiarsi i settaggi.

Le voci di accordo fanno bene al titolo Microsoft

Le voci su un possibile accordo tra Dipartimento di Giustizia e Microsoft hanno rilanciato prepotentemente le azioni di Microsoft sulla borsa americana. MSFT ha guadagnato ieri più dell'8% dopo settimane di debolezza che neppure l'annuncio di X-BOX aveva contribuito a debellare. La prospettiva del successo delle mediazioni in atto a Chicago è vista come il miglior modo per evitare l'incertezza che seguirebbe ad una condanna e ad un nuovo lungo processo in corte d'appello.

Chi compra i prodotti di MetaCreations?

Chi comprerà  i prodotti di MetaCreations? I candidati sono molti, ma solo pochi di essi sembrano avere un reale interesse nel rilevare la serie di utilities che la società  ha immesso sul mercato dopo il cambiamento della strategia commerciale. Ne parla MacWeek con un interessante articolo utile anche come riassunto del panorama dei produttori di software per il trattamento di immagini e del DTP su piattaforma Mac, dei loro piani e delle loro idiosincrasie. Dell'elenco di coloro che potrebbero essere interessati fanno parte in prima fila, secondo MacWeek, Macromedia (che non ha prodotti per il 3D), Corel (che potrebbe rafforzare la sua posizione nel mondo Mac) e Adobe (anche se più volte a Palo Alto hanno negato di essere interessati ai prodotti di MetaCreations. Esclusi Quark (che resta un'azienda monoprodotto) e Microsfot (per cui acquisizioni di queste dimensioni sono bazzecole da non tenere in considerazione)

Lynch fa cartoni per Internet

Cartoni animati su Internet da David Lynch. Lo annuncia Macromedia che promette a breve la comparsa di cortometraggi realizzati in Shockwave sul sito destinato alla promozione della tecnologia Shockwave.com . Il regista di film come "Eraserhead,'' "Velluto Blu" e "Wild at Heart" ma soprattutto della serie TV "Twin Peaks", non smentirà  la sua fama di visionario e di artista con il gusto dello stupore e dello sconcerto. "Dumbhead", questo il nome dei cartoni per Internet, è ambientato in un mondo urbano degradato popolato da personaggi al limite della follia e ai margini dell'umanità . La serie sarà  composta inizialmente da 15 cortometraggi di tre minuti l'uno di cui il primo verrà  presentato il prossimo mese di giugno.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,424FansMi piace
95,649FollowerSegui