Home Macity Pagina 2713

Macity

Le notizie sul Mondo Apple dal 1996: Reportage da fiere ed eventi, recensioni, news con particolare riguardo al mondo Mac e Hi-Tech.

Dvorak: “FireWire in agonia”

John Dvorak in un corsivo per PC Magazine (non ancora disponibile on line) decreta l'agonia di FireWire e la sua prossima fine. Il suo posto verrebbe preso dal nuovo standard seriale ATA che costa meno ed è più veloce. "Fino a quando Apple non rinuncerà  alle royalites su FireWire - sostiene Dvorak - Apple sarà  l'unica piattaforma ad utilizzarlo. Quando vedremo sparire dalle telecamere le connessioni FireWire sapremo che IEEE 1394 è finito". In passato Dvorak aveva predetto in rapida successione, la morte di Apple, il completo insuccesso di iMac e il ripudio di iBook da parte dei veri "maschi" del computer. Se il passato vale da insegnamento se ne deve dedurre che FireWire è atteso da un luminoso futuro (Grazie a Fabio Zambelli)

Canoma ad Adobe

Primo acquirente di prodotti MetaCreations/MetaStream (il nuovo nome assunto dopo il cambiamento strategico dell'attivià ). La società  un tempo leader nella produzione di software per il fotoritocco con un'interfaccia innovativa ha annunciato di avere raggiunto un accordo con Adobe per l'acquisto delle tecnologie utilizzate da Canoma. La cessione del sofware, capace di creare modelli 3D da fotografie e disegni, sarà  alla base della strategia di Adobe per la creazione di un software che porti il 3D su Internet e nell'eCommerce. Adobe nell'ambito dell'accordo d'acquisto, supporterà  anche il formato proprietario per la visualizzazione sul web di immagini in 3D di MetaStream.

Ati Rage Mobility, chip da precursori

Grandi elogi per ATI è difficile sentirne nel mondo PC. In molti ai chip della società  canadese preferiscono, per differenti ragioni ma essenzialmente per la potenza nell'accelerazione 3D, Nvidia e 3dfx e tra gli estimatori dei concorrenti dello standard in uso su Apple c'è il competente Sharky Extreme che in passato non ha fatto mistero di non avere enorme considerazione in ATI come scheda per il 3D. Ma a tutto c'è un'eccezione e ieri il sito ha avuto occasione per conferire ad un prodotto ATI la palma del migliore nel suo settore. Si tratta della schea ATI Rage Mobility che viene elogiata per il suo basso consumo, la velocità  nel 3D e la scarsa dispersione di calore.

Media Toolbar di IE, nessun problema legale

Nessun problema legale per la Media Toolbar di Internet Explorer. Lo confema il sempre molto ben informato (nelle cose che accadono in casa Microsoft) Maccentral. "Nessun problema legale - dice Irving Kwong, product manager di Internet Explorer. Stiamo solamente concludendo alcuni accordi con società  che forniranno i "contenuti" alla Media Toolbar, accordi che non sono ancora terminati. Quando ogni cosa sarà  al suo posto la funzionalità  verrà  implementata".
C’erano una volta TriMedia e Apple

C’erano una volta TriMedia e Apple

Chi ricorda il chip TriMedia di Philips?

Marcia indietro (o quasi) su BeOs per PPC

BeOs per PowerPc ma solo (e forse) pre-G3. Un post di Maccentral corregge quanto il giornale on line aveva scritto questa notte quando aveva supposto che la versione Pro del sistema operativo di Gassee avrebbe avuto anche un'incarnazione Mac. A conferma il sito citava un comunicato stampa della stessa Be che presentava la versione Pro (quella messa in vendita, al contrario della gratuita Free-Be) come compatibile con PPC. "In realtà  - dice oggi Maccentral - Be è compatibile solo con i sistemi PowerPc pre-G3. Anzi - aggiunge un articolo compilato con la consulenza di un lettore - la compatibilità  con le versione 601/603 e 604 non è neppure garantita in tutte le configurazioni". Questa mattina Macity aveva già  fatto notare che il comunicato di Be era solo parzialmente corretto in quanto ometteva di dire che tra dalle CPU PPC compatibili erano esclusi i G3 e i G4, ormai quasi la maggioranza delle macchine Mac in circolazione. Apple ha sempre rifiutato, infatti, di fornire la consulenza e poi le ROM per consentire a Be di girare sui più recenti dei suoi computers.

Patch per Poser

MetaCreations ha rilasciato la versione 4.02 di Poser. Il patch ripara a numerosi bug del software per la creazione di figure umane.

Seagate cambia padrone

Seagate, una delle più importanti società  al mondo nella produzione di hard disk, verrà  acquistatata dal produttore di software Veritas e da un gruppo di invesitori in una complessa operazione di mercato che dovrebbe movimentare 20 miliardi di dollari. La cessione era l'unica alternativa emersa negli ultimi giorni per una società  i cui profitti erano stati erosi da un mercato sempre più spietato e competitivo e che si trovava in difficoltà  finanziarie. Seagate, che ora annuncia di progettare piani per l'Internet Economy, è stata una dei pionieri della rivoluzione dei computer fornendo le maggiori società  del mondo agli albori dell'era digitale, tra queste anche Apple.

MacOs su Intel, altre voci

Nonostante siano ormai trascorsi alcuni giorni dalla notizia del port di Darwin su Intel continuano ad arrivare in redazione lettere e articoli sull'argomento. La maggior parte di questi cio confermano che sotto il profilo teorico non è assolutamente insensato pensare ad un port di MacOs X su Intel. Differente quando il discorso si porta su un piano strategico. Tra le molte lettere segnaliamo quella che segue, estremamente dettagliata ma anche molto tecnica ed esaustiva, di Paolo Scaramuzzino che illustra, a partire dalla struttura di Unix e dal suo rapporto con l'hardware, le possibilità  e le eventuali difficoltà  di un porting di MacOs X su piattaforma Intel.

Be di nuovo compatibile con PowerPc?

Una versione anche per PowerPC di Be versione Pro? La notizia è rimbalzata ieri su alcuni siti Mac basata su un comunicato della stessa società  che annunciava la prossima disponibilità  della versione a pagamento del suo sistema operativo "per Intel e per computer PowerPc". Se la notizia fosse confermata si tratterebbe di un passo indietro rispetto a quanto ha sempre dichiarato negli ultimi mesi la società  di Gassee secondo cui una versione per la nostra piattaforma harware è stata resa impossibile dalla non disponibilità  da parte di Apple a fornire il supporto necessario al suo sviluppo.

Media Toolbasr di IE bloccata da “problemi legali”

Sarebbero stati problemi legali a impedire la distribuzione di una versione di IE 5.0 completa della Media Toolbar. Lo strumento, che doveva consentire il completo controllo sul contenuto multimediale di Internet (aumentare e diminiuire il volume, fermare le animazioni, riprodurre i filmati) e offire anche la disponibilità  diretta di Windows Media Player su Mac, era stato programmato ed era disponibile in versioni beta del navigatore. Poi, nell'ultima fase di sviluppo è stato cassato. Inizialmente è stato fatto sapere che si trattava solo di problemi di carattere tecnico, poi da MacWorld UK una differente versione. "Non sappiamo quale futuro potrà  avere la Media Toolbar - ha detto al giornale inglese Irving Kwong, manager di IE 5.0 - se potremo distribuirla con tutti i requisiti di accordo sulle licenze lo faremo". Non è chiaro chi abbia avanzato questioni di carattere legale, nè se si tratti realmente solo di un problema formale e non tecnico. Certo è che a giudizio dei beta testers la Media Toolbar era uno degli elementi di maggior interesse di Internet Explorer 5.0 e la sua cancellazione è stata giudicata come un impoverimento del navigatore.

Lernout & Hauspie compra Dragon, speranze per Mac?

La società  Belga Lernout & Hauspie, specializzata in prodotti per il riconoscimento vocale, ha annuciato di essere in procinto di finalizzare l'acquisto di Dragon per una cifra che si aggira intorno ai 580 milioni di dollari. La fusione tra i produttori di Naturally Speaking e Lernout & Hauspie produce un colosso che ora controlla l'80% del mercato del settore negli USA giudicato uno di quelli on più potenziale di crescita. L'obbiettivo è quello di rafforzare ulteriormente questa posizione dominante e di conquistare quote di mercato anche in Europa dove IBM è invece ancora leader.

“MacOs imita Windows”, i tempi cambiano…

MacOs imita Windows e corre il rischio di restare al palo. Questo il filo conduttore di un articolo tpubblicato da Punto Informatico che prende spunto dalle similitudini tra MacOs X e alcuni dei moduli delle GUI del sistema di Bill Gates per dedurne che gli utenti Mac a breve dovranno abituarsi ad avere "un diavolo in corpo", ovvero una sorta di clone dell'odiato Windows "incoronato - dice l'autore Luca Schiavoni - standard de-facto per l'utilizzo di un personal computer". "Dunque Jobs - rincara la dose Schiavoni - tenta la carta rivoluzionaria di offire finalmente un sistema Apple a tutti gli utenti di Pc (Mac e non) e per farlo sembra disposto a tutto, anche ad avvicinarsi il più possibile allo standard Windows, nemico di sempre." A questo punto, si chiede l'articolista, perchè un utente Apple dovrebbe comprare computer Apple quando troverà  sul mercato computer con prestazioni superiori (nonché diffusione ed assistenza capillare) ad un prezzo inferiore? (Grazie a Paolo Camera)

iReview, la clava di Apple?

Ad iReview non piace il sito che promuove la campagna l'elezione a presidente di George W. Bush. Secondo iReview il sito di Bush è confuso, ha un'interfaccia umana poco coerente, non si trova quello che si cerca, dimentica alcuni elementi fondamentali del programma politico e non fa neppure alcun cenno al padre dell'attuale Governatore del Texas, George Bush, già  presidente degli USA e senza la cui influenza la sua candidatura alla Casa Bianca sarebbe stata quasi impossibile. "Il sito - si legge in iReview - invece di presentare un programma usando dello stile del Web, ha "incollato" pezzi da altri media e li ha presentati su Internet e il messaggio che vorrebbe trasmettere ne soffre". Opinioni. Ma al di là  di questo che cosa c'entra il sito di Bush con la missione di iReview ? E perchè il sito di Bush che può essere un elemento di polemica politica e non un altro sito più neutro?

Microsoft: per la mediazione ultimatum al 6 aprile

Per il dipartimento di Giustizia e Microsoft c'è tempo fino al prossimo 6 aprile per trovare un accordo mediato che eviti una sentenza finale sul caso che ha messo sul banco degli imputati i produttori di Windows con l'accusa di esercizio illegale di monopolio. Lo spostamento dell'ultimatum, originariamente posto ieri, martedì 28 marzo, è stata voluto dallo stesso giudice che sta evidentemente spingendo per una soluzione di compromesso piuttosto che per una sentenza dal banca del tribunale.

Confermato: Deus Ex per Mac

Ion Storm ha confermato che il suo Deux Ex, un gioco che è un misto di avventura, RPG e prima persona, verrà  portato per Mac. La notizia viene diffusa nel corso di un'intervista al sito Incite.com che precisa anche numerosi dettagli sulla versione per la nostra piattaforma. Il creatore del gioco, tra l'altro, annuncia che una versione ancora in fase alfa già  gira su Mac e che il porting definitivo verrà  compiuto dalla ben nota WestLake Interactive che in passato aveva realizzato alcuni veri e proprio blockbusters come Tomb Raider. E così come Tomb Raider Deus Ex verrà  commercializzato da Aspyr Media.

Scuola derubata di una rete di computers Mac

I ladri non guardano proprio in faccia a nessuno. Nei giorni scorsi, infatti, una banda di non meglio qualificabili personaggi ha preso d'assalto la scuola media Montechiara di Riano sottraendo tutti i computer che, dopo anni di attesa e di impegno, l'istituto era riuscito ad acquistare. "Il danno economico - ci dice uno dei docenti Ernesto La Guardia - è molto grave (si tratta di circa cinquanta milioni in materiale), non tanto e solo per la scuola ma per tutta la comunita', che i soldi pubblici sono soldi "nostri", usciti dalle nostre tasche tramite le tasse, ed e' purtroppo un danno "definitivo" perche' lo Stato quei soldi ce li ha dati una volta e non ce li dara' mai piu'. Ma ancora piu' grave del danno meramente economico e' il danno culturale, arrecato cinicamente proprio alla parte piu' debole della comunita': i nostri ragazzi. Ragazzi che hanno aspettato con ansia per anni i computer e che immediatamente hanno iniziato ad usarli con enorme entusiasmo per attivita' nuove e stimolanti"

Nuovi celeron a Intel

Intel dovrebbe annunciare oggi una nuova serie di processori Celeron da 566 e 600 MHz con nuove caratteristiche che ne aumenteranno le prestazioni mantenendo il prezzo a livelli competitivi. Destinati a computer di basso costo i nuovi Celeron saranno i primi ad essere realizzati con un processo a 0,18 micron che è alla base, essenzialmente, dell'aumento della velocità  del clock. Non cambia la dimensione della cache integrata, 128 kb, e del Bus (66 MHz). Il mancato salto verso il bus da 100 MHz che viene usato nei Pentium è giustificato a Intel come una scelta di marketing. "Gli utenti che si rivolgono a Celeron - ha detto Jeff McCrea, direttore del marketing per i prodotti desktop di Intel - focalizzano la loro attenzione sulla velocità  del processore invece che su dettagli come la memoria e la velocità  del Bus".

Office 2001 per Mac prima della fine dell’anno

Office 9 per Mac, il successore di Office 98, sarà  disponibile a partire dalla seconda metà  di quest'anno. La voce, circolata con insistenza nei mesi scorsi viene ora confermata dal manager dei prodotti Mac di Microsoft, Irving Kwong nel contesto di una sintetica intervista rilasciata al giornale inglese MacWorld UK.

QT dilaga anche nel mondo Win, parola di Casanova

Quaranta milioni di copie scaricate da Internet, di cui 36 milioni per Windows. Questi i numeri più recenti di QuickTime così come sono stati esposti da Frank Casanova, manager del prodotto e "padre" di tutte le novità  che hanno contrassegnato il prodotto. Un risultato davvero straordinario se si considera che sono escluse tutte le copie preinstallate sui Mac di nuova generazione e la spietata concorrenza che contraddistingue in questi ultimi mesi il mondo dello streaming su Internet.

iMovie anche senza iMac

Go2Mac riprende (spacciandola per nuova) l'indiscrezione secondo cui iMovie verrà  distribuito anche come prodotto separato. La voce è cominciata a circolare sulla scorta di un'articolo pubblicato da Jack The Knife che ne aveva predetto il lancio come pacchetto "stand alone" nel contesto dell'Internet World che comincia tra qualche giorno. iMovie dovrebbe essere anche upgradato alla versione 2.0 e messo in commercio ad un prezzo di circa 100$.

Apple al DrupA di Duesseldorf

Apple ha deciso di partecipare a "DruPa", la fiera del DTP e della stampa professionale che si tiene a Duesseldorf. Uno stand della società  di oltre 300 metri quadrati, collocato nell'area in cui si trovano anche spazi riservati da Adobe e Agfa, presenterà  le soluzioni per il database publishing, la creazione di files in PDF e tutte le tecnologie per il pre-press. La DruPa (che sta per Druck und Papier, stampa e carta) si tiene ogni cinque anni e la presenza di Apple rappresenta l'unico momento ufficiale in una fiera in Europa al di fuori dell'Apple Expo di Parigi.

IE 5.0 non piace a tutti

Dopo i numerosi apprezzamenti ricevuti nella giornata di ieri sulla nuova versione di Internet Explorer giudicata da molti utenti più veloce e graficamente gradevole, sono arrivati anche pareri contrari da parte di lettori che non considerano il nuovo navigatore di Microsoft così avanzato da convincerli ad abbandonare Netscape.

Apple chiude il sito indipendente “Mac Cards”

"Mac Cards" ha chiuso. Il sito inglese tutto dedicato a cartoline in stile Mac ha preso la decisione dopo avere ricevuto minacce di azioni legali da parte di Apple ce avrebbe visto nelle modalità  in cui il sito era condotto l'infrazione a leggi sul copyright nei confronti della proprietà  intellettuale e dei marchi della società  ,di Cupertino.

Anche iSub al FuturShow

Si annuncia davvero come interessante per gli utenti Mac il prossimo FuturShow. Oltre al debutto pubblico di Airport, di cui abbiamo dato conto ieri, e alla presenza di Apple (seppure all'interno dello stand di Vobis), di ieri anche la notizia che sempre nel contesto della rassegna bolognese dell'industria di consumo sarà  possible vedere all'opera per la prima volta anche iSub. A portare il subwoofer pensato appositamente per gli iMac a caricamento frontale all'attenzione del popolo della mela sarà  Real Time di Forlì che ne curerà  l'importazione e la commercializzazione nel nostro paese. iSub sarà  in mostra sia presso lo stand Apple che presso quello di Melaeffe [sponsor]. Proprio presso lo stand di Melaeffe sarà  anche possibile fare acquisti di software Mac a prezzi speciali ed irripetibili, come già  avvenuto nel corso di Smau, a Milano lo scorso ottobre.

Microsoft va verso FireWire

Il consorzio per la promozione e l'adozione di FireWire terrà  la sua convention annuale per gli sviluppatori dal 20 al 22 giugno prossimo a San José. Tra i relatori del keynote, oltre a Sony e Panasonic, ci sarà  anche Microsoft. La notizia potrebbe significare un impegno diretto da parte della società  di Redmon nello sviluppo di una tecnologia che sulla piattaforma Intel non ha ancora visto una grande proliferazione di dispositivi.

Azioni Microsof a precipizio

Hanno perso più del 6% le azioni di Microsoft ieri alla Borsa di New York. Alla base di un così rapido deprezzamento la convinzione che la mediazione in atto sul processo per monopolio illegale sia di fatto fallita. Al contrario le voci sul possibile successo di un accordo extragiudiziale avevano fatto lievitare i corsi azionari lo scorso venerdì.

PowerBook G3/500 superstar

Se il PowerBook 500 non è forse la macchina più veloce oggi in commercio tra quelle prodotte da Apple ma ci va molto vicino. La prova in un test svolto dal sito tedesco MacInfo.de che ha messo a confronto il nuovo portatile rilasciato a Tokyo con alcune CPU desktop vecchie ma anche recenti e tra queste un G4/400. I risultati, come accennato, sono quasi tutti a favore del portatile, nonostante l'accelerazione Altivec del G4.

L’ultima offerta di Microsoft

Quella lanciata al Dipartimento di Giustizia, per interposta persona del mediatore il giudice federale Richard Posner, è l'ultima offerta di Microsoft per un accordo extragiudiziale prima del giudizio finale di Jackson. La società  di Redmond non lo dice direttamente, ma lo fa capire con una serie di fughe di notizie e di messaggi che giungono da "fonti affidabili" a siti autorevoli come ZDNet. "Non abbiamo concesso poco - pare di leggere tra le righe - abbiamo concesso il massimo. Più in là  non andremo. Prendere o lasciare".

Nuova stampante mac da HP

HP ha annunciato una nuova stampante che la società  afferma essere stata pensata con "il mondo Mac in testa". Si tratta della HP DeskJet 935C che ha le stesse caratteristiche della 932C ma presenta un case diverso in colore grigio e bianco che ben si accosta ai toni degli iMac e delle macchine di fascia alta. La caratteristica principale della 935C, secondo i responsabili di HP, starebbe nell'alta qualità  della stampa a colori che usa una particolare tecnologia proprietaria iun grado di collocare un alto numero di gocce di colore su spazi molto ridotti. La disponibilità  del prodotto è attesa negli USA per l'inizio della primavera ad un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 200$.

IE 5.0 prime impressioni

Dal rilascio questa mattina di IE sono cominciati a comparire numerose pagine che segnalano problemi e bugs del nuovo navigatore di Internet tra questi segnaliamo quello di MacFix-It. Tra i siti Web che illustrano le caratteristiche di IE 5.0 e di OutLook 5.02 la pagina più interessante ci pare quella ddi Macnn che intervista il produttore del software Irving Kwong che analizza le principali nuove funzionalità .Macity, intanto, sta continuando a ricevere informazioni da utenti che stanno provando il nuovo navigatore. Qui di seguito proponiamo le prime.

Airport debutta in Italia al FuturShow

Debutta per la prima volta ufficialmente in Italia al FuturShow di Bologna, che si apre questo giovedì, la tecnologia Airport. Presso lo stand Vobis (Padiglione 35 - Stand 31), infatti, saranno disponibili oltre che i nuovi iMac DV e iBook anche computer connessi in rete con la nuova tecnologia senza fili di Apple.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,421FansMi piace
95,642FollowerSegui