fbpx
Home Macity Pagina 2739

Macity

Le notizie sul Mondo Apple dal 1996: Reportage da fiere ed eventi, recensioni, news con particolare riguardo al mondo Mac e Hi-Tech.

logomacitynet1200wide 1

MacOs X multilingue: grazie a NeXT

Non solo questioni di marketing e di taglio ai costi, ma anche motivazioni di carattere tecnologico dietro alla scelta, da parte di Apple, di distribuire tutte le release di MacOs X un solo CD. Macity ha ricevuto, al proposito, un interessante mail di Carlo Giulio Burinato che proponiamo qui di seguito
logomacitynet1200wide 1

Eudora: guida su MacProf

L'uscita di Eudora Pro 4.3.1 in versione definitiva (ricordiamo che quella "sponsorizzata" gratuita) sta incuriosendo diversi utenti Mac indecisi se passare al client eMail di Qualcomm. Per rispondere a dubbi e problemi e fornire una conoscenza approfondita del software, Gabriele Caniglia ha predisposto su MacProf una pagina ed una FAQ su Eudora con consigli e link utili.
logomacitynet1200wide 1

Ascesa e caduta del terzo stato digitale

E' in libreria il saggio "Ascesa e caduta del terzo stato digitale" edito da Apogeo e scritto a quattro mani da Andrea Rubini, esperto in programmi di aiuto al terzo mondo e Francesco Bollorino, antico e fedele utilizzatore della piattaforma Mac nonche' editor della rivista on line di psichiatria POL.it, Psychiatry on line Italia. Il saggio tratta della nascita di un nuovo soggetto sociale, la Borghesia Digitale, figlio legittimo della rivoluzione connessa all'avvento dell'Information Technology che e' sotto gli occhi di tutti noi. E' stato predisposto un

sito di presentazione e approfondimento dei temi del saggio.

logomacitynet1200wide 1

Gates: Windows Open Source, anzi no

"Sono disponibile a rendere pubblico il codice di Windows". La dichiarazione attribuita a Bill Gates ha scosso per qualche ora il mondo informatico. Il fatto che il fondatore di Microsoft fosse "non pregiudizialmente contrario all'ipotesi se questa servisse a risolvere la controversia con il Dipartimento di Giustizia" poteva infatti essere una notizia bomba. Ma l'illusione di un Windows "Open Source" è durata poco. Microsoft si è infatti affrettata a negare che dalla bocca di Gates possa mai essere uscita una simile affermazione. "Bill non commenta nè sul processo nè sulla mediazione. Non sappiamo chi abbia diffuso questa voce che è falsa", ha dichiarato un portavoce della società . Da Gates, invece, nessuna conferma nè smentita. E dire che la fonte da cui giungeva l'indiscrezione, Bloomberg Television é tutt'altro che improvvisata o dedita a rampanti scoop giornalistici.
logomacitynet1200wide 1

Expo di Tokyo, tempo di bilanci

E' tempo di bilanci per il MacWorld Expo di Tokyo. Ci prova per primo Jason O'Grady su ZDNet che traccia un profilo contraddittorio del più importante evento Mac al di fuori degli USA. Da una parte, infatti, sotto il profilo dei prodotti i visitatori possono essere assolutamente soddisfatti. Apple per la prima volta da molto tempo a questa parte ha presentato nuove macchine lontano dai confini americani, molti produttori hanno esposto novità  assolute, in particolare nelle periferiche. Per quanto riguarda, invece, la partecipazione gli organizzatori non possono essere così soddisfatti. I visitatori, secondo O'Grady, sono stati sensibilmente meno dello scorso anno, un dato che poteva essere rilevato sia dal minor affollamento nelle sale dedicate all'esposizione che per il keynote di Steve Jobs. O'Grady segnala, infatti, che mentre lo scorso anno diverse centinaia di persone sono restate fuori, quest'anno erano disponibili ancora molti posti liberi per ascoltare il discorso del CEO di Apple.
logomacitynet1200wide 1

PowerBook per Superbikes

Computer Mac per moto Honda. Il produttore Giapponese utilizza macchine Apple per analizzare i dati post corsa del team che partecipa al campionato Superbike. La notizia viene riportata oggi da Hot News Apple. Gli esperti di Honda hanno fatto sviluppare un software che "logga" tutti i risultati elaborando statistiche di ciascuna delle moto in corsa su vari circuiti americani. "Da cinque anni - dichiata Ray Plumb, responsabile delle corse - usiamo MacOs e macchine Apple, per la precisione PowerBooks. Honda è la squadra più titolata del campionato Superbike che vede la partecipazione anche di Ducati, Kawasaki, Suzuki and Yamaha. All'interno links anche alla pagina web di Superbikes e di Honda Superbikes.
logomacitynet1200wide 1

Sherlock “ruba” gli e-mail

Secondo MacWelt Sherlock, in particolari situazioni, invia ad un server remoto l'indirizzo e-mail del'utente senza che questo ne sia al corrente. L'evento si verifica quando il motore di ricerca di MacOs è settato per verificare la disponibilità  di nuove versioni dei plug-in. In casi come questi e quando il plug in è collocato su un server FTP Sherlock cerca l'indirizzo e-mail dell'utente e lo invia al server remoto come password. Questa procedura, il log usando come password la mail dell'utente, viene impiegata molto spesso. La differenza tra Sherlock e altri programmi è che questi ultimi nella maggior parte dei casi inviano un indirizzo e-mail fittizio, Sherlock quello che si trova nel pannello di controllo "Internet" e ciò senza che l'utente ne sia a conoscenza. Questo, potrebbe consentire a server remoti di collezionare gli indirizzi e-mail di chi, incosapevolmente, fa la richiesta di una nuova versione di plug-in. In attesa che Apple ripari a questo buco nella sicurezza, una soluzione potrebbe essere o l'utilizzo di un falso indirizzo e-mail o la disabilitazione della funzione di ricerca automatica degli aggiornamenti. Un'alternativa riservata agli esperti, infine, è il disassemblaggio dei plug-in alla ricerca delle stringhe che governano l'update automatico.
logomacitynet1200wide 1

Con RapidFire Usb e FireWire per tutti

XLR8, uno dei maggiori produttori di schede di aggiornamento per Mac, ora è in grado di "upgradare" i vecchi computer con PCI anche ai nuovi standard di connettività  USB e FireWire. L'arma segreta è RapidFire , una scheda che installandosi nello slot PCI fornisce tre port IEEE 1394 e due porte USB. In questo modo i possessori di macchine anche piuttosto datate potranno collegare nuove periferiche, come dischi FireWire e mouse e lettori di cartucce USB. Anche coloro che dispongono di G3 e G4, quando necessitano di porte aggiuntive, potrebbero trovare utile RapidFire. Il prodotto di XLR8 è compatibile anche con macchine di più recente rilascio. La scheda dovrebbe costare intorno ai 150$ ed essere disponibile dal mese di marzo.
logomacitynet1200wide 1

Magashow per Windows 2000

Tre le versioni in cui sarà  inizialmente disponibile, cinque gli anni di sviluppo, otto i processori che sarà  in grado di gestire contemporaneamente, 32 quelli che potrà  supportare a partire dall'estate, 90 giorni che, secondo Microsoft, trascorrono tra un crash e l'alro, 500 i computer usati contemporaneamente per la demo principale, 70.000 le CPU che internamente a Microsoft già  lo utilizzano, 750.000 gli sviluppatori che ci hanno lavorato e quattromila i miliardi impegnati. La presentazione di Windows 2000 che si è tenuta ieri sera a San Francisco è stata infarcita di numeri e di rutilanti esibizioni che hanno reso l'introduzione di quello che da Microsoft viene definito "il progetto più ambizioso dalla presentazione di Windows", un vero e proprio show.
logomacitynet1200wide 1

Minuetto senza fine

MacOs 9.01, MacOs 9.02, MacOs 9.03 ma ancora nessuna versione finale. Il cammino di Minuet, l'aggiornamento di MacOs 9.0 il cui rilascio era inizialmente ipotizzato per l'inizio di dicembre, non sembra ancora imminente e la sua numerazione in fase beta lo dimostra in maniera esemplare. Inizialmente destinato ad essere un bug fix con poche nuove funzionalità  veniva spedito agli sviluppatori e ai beta testers con il numero progressivo 9.01. Cammin facendo, però, i piani sembrano essere cambiati e ora non solo la numerazione ha fatto due passi avanti ma ancora non si riesce a capire quando e come l'aggiornamento verrà  rilasciato.
logomacitynet1200wide 1

Internet: posta a valanga e miti sfatati

La posta elettronica resta di gran lunga l'applicazione preferita di Internet, nonostante il sorgere di nuovi programmi e la crescita di quelli vecchi. Il suo uso è oggi tanto intensivo e frequente (300 milioni di messaggi al giorno nei soli USA) al punto che le società  che hanno scelto la posta elettronica come mezzo per comunicare con i clienti si trovano letterlamente inondate dalla posta elettronica e non riescono più a rispondere. Una situazione che rede difficile i rapporti clienti e le realtà  commerciali come dimostra uno studio compiuto negli USA dallo Stanford Institute of Quantitative Study of Society. Solo una su tre delle società  più importanti ha una politica di risposta rapida ai quesiti che arrivano via e-mail anche se questi sono semplici. Un dato decisamente sconfortante e che deve essere migliorato, sostengono alcuni esperti della rete, pena la frattura con la clientela.
logomacitynet1200wide 1

Palm IIIc al CeBit

Palm dovrebbe presentare Palm IIIc, la prima versione a colori del suo computer tascabile, in occasione del CeBit di Hannover. Fonti vicine alla società  affermano che il palmare dovrebbe avere le stesse caratteristiche della versione III con la ovvia differenza del monitor. Alcune società  hanno già  annunciato applicazioni che sfrutteranno la nuova caratteristica. Ad esempio AvantGo.com, offrirà  una versione ridotta del contenuto di alcuni tra i più importanti siti mondiali con grafica a colori. Palm IIOc dovrebbe costare 396$ secondo alcuni siti americani dediti alle indiscrezioni e andare in commercio non prima de 2 di marzo. Una foto della scatola è a disposizione sul ito di Michael Waldron . Palm dovrebbe essere quotata a Wall Street entro un paio di settimane.
logomacitynet1200wide 1

Eudora 4.3.1

Qualcomm ha rilasciato ieri la versione 4.3.1 di Eudora. Nessuna nuova funzionalità , ovviamente, rispetto alla versione presentata l'altro ieri. L'unica modifica è una stata la riparazione dell'installer che risultava corrotto. Al momento non è ancora disponibile la versione di upgrading dalla versione 4.x per gli utenti della versione Pro. Ricordiamo che Qualcomm ha introdotto un nuovo schema di commercializzazione per il suo popolare programma di posta elettronica. Oltre a differenziare tra la versione light (d'uso libero) e la versione Pro (a pagamento), ha aggiunto anche una versione con banner pubblicitari, identica alla versione Pro ma completamente gratuita.
logomacitynet1200wide 1

ViaVoice: va avanti la versione Italiana

Nel corso del keynote di Tokyo il pubblico presente ha potuto assistere ad una dimostrazione della versione in lingua giapponese di ViaVoice che sarebbe ormai nella fase finale di beta testing. Il fatto che il software di riconoscimento vocale sia in corso avanzato di sviluppo è di rilievo anche per il mercato italiano. Come i lettori di Macity ricorderanno, i giornalisti del nostro sito ottennero nel corso dell'ultimo MacWorld Expo di San Francisco rassicurazione da parte di alcuni responsabili di IBM che la versione nella nostra lingua sarebbe stata disponibile entro pochi mesi. In aggiunta a ciò ci venne confermato che il rilascio di ViaVoice Italiano sarebbe stato contestuale a quello giapponese e spagnolo e avrebbe seguito a poca distanza quello francese e tedesco. Il fatto che la versione Giapponese sia in fase di beta, dunque, lascia ben sperare anche gli utenti italiani.
logomacitynet1200wide 1

Italia o Olanda?

Come accennato ieri la home page Italiana di Apple ha assunto il look di quella americana. Purtroppo i "lavori in corso" (gran parte portati avanti da uffici centralizzati al di fuori dal controllo degli uffici di Cologno Monzese) hanno provocato qualche problema. Molti dei link puntano infatti a pagine interne del sito di Apple Olanda. Che sia proprio quella la filiale europea dove si sta lavorando per uniformare i siti delle varie filiali nazionali?
logomacitynet1200wide 1

Jobs: “Acquisterò 5 milioni di azioni Apple”

Steve Jobs avrebbe deciso di esercitare l'opzione sulla metà  delle azioni offerte dal Consiglio di Amministrazione di Apple a remunerazione della sua attività  all'interno della società  nell'ultimo anno e mezzo. Finirebbero così nelle mani del fondatore 5 milioni di titoli ad un valore di 87$ l'uno. Sborsando 450 milioni di dollari, più o meno 900 miliardi di lire, Jobs verrebbe in possesso di un valore di 570 milioni di dollari. Tanto valgono, infatti, alla chiusura di ieri le azioni di Apple. Con l'esercizio dell'opzione Jobs, oltre ad avere un surplus di circa 240 miliardi di lire, diverebbe anche uno dei maggiori azionisti della società  di cui controllerebbe circa il 3%.
logomacitynet1200wide 1

Intel ripensa a FireWire?

Intel tratta con Sony per l'adozione dello standard FireWire in versione wireless.
logomacitynet1200wide 1

L’ombra di Apple dietro all’interfaccia Linux?

Avrà  radici nell'interfaccia umana del Mac l'interfaccia utente di Linux? Parrebbe proprio di sì se dovesse andare in porto il progetto di Eazel. Due dei suoi fondatori, della società  il cui obbiettivo è quello di costruire intorno al sistema operativo Open Source un ambiente interamente grafico, sono il CEO Mike Boich e Andy Hertzfeld. Il primo fu un evangelista della piattaforma fin dal suo arrivo alla Apple nel 1982, il secondo, noto come "il mago del software" arrivò alla società  di Cupertino nel 1979 dove contribuì alla creazione delle periferiche e del sistema operativo di Apple II prima di entrare a fare parte nel 1981 al team che diede vita al Macintosh.
logomacitynet1200wide 1

Sony ci riprova: querelata Connectix

Sony non si dichiara sconfitta e intenta una nuova causa contro Connectix. Il colosso Giapponese nella giornata di ieri ha infatti chiesto una l'apertura di un altro fascicolo contro la società  di San Mateo. Oggetto del contendere ancora la Virtual Game Station per realizzare la quale, secondo Sony, Connectix avrebbe fatto uso di ben 11 brevetti proprietari e coperti da copyright. La scorsa settimana una corte di San Francisco aveva respinto accuse simili e concesso a Connectix il diritto di produrre e vendere l'emulatore per giochi di Play Station
logomacitynet1200wide 1

Università , “buco” nella sicurezza di Internet

Le università  rappresentano un buco nella maglia di sicurezza che il Governo americano sta cercando di stendere intorno ad Internet. L'analisi è di alcuni esperti che analizzano come e dove i pirati cercano di attaccare, minandone la credibilità , la rete. La deficitarietà  in termini di sicurezza dei sistemi di rete universitari sarebbe provata dai recenti episodi di DOS Attack che hanno sfruttato il network del Campus di Santa Barbara e quello di Stanford. All'origine della scarsa solidità  dei sistemi di protezione l'enorme numero di macchine connesse (12.000, ad esempio, per la sola università  di Santa Barbara) curato da un piccolo staff. Una soluzione sarebbe chiudere i sistemi al pubblico, impedirne la fruibilità  e diminuire i privilegi di chi vi accede dall'esterno ma questo, secondo gli operatori e i responsabili della didattica, significa anche limitare le potenzialità  di un servizio che deve, per definizione, essere aperto alla maggior parte di utenti possibile. Far quadrare le esigenze di sicurezza e quelle proprie delle università  potrebbe non essere un'equazione facile.
logomacitynet1200wide 1

Microsoft verrà  dal cielo

Microsoft arriverà  anche dal cielo. La società  di Redmond ha infatti acquistato una partecipazione del 26% nella società  che gestisce il consorzio satellitare israeliano Gilat. L'obbiettivo è la diffusione dei servizi del Microsoft Network ad alta velocità . "Non esistono sul mercato, al momento, concorrenti di Gilat - dichiarano i responsabili di Microsoft - così la scelta è stata facile. Gli esperimenti partiranno da subito". Un interessante dettaglio è che le trasmissioni avverranno secondo il principio della doppia banda. Non solo dal satellite all'utente finale, dunque, ma anche dall'utente finale al satellite. Questa soluzione garantirà  la stessa disponibilità  di banda nel downloading come nell'uploading. L'adozione dell'uso del satellite come sistema di trasmissione Internet da parte di Microsoft, secondo molti osservatori, è destinato a dare credibilità  e, dunque, a spingere questa particolare tecnologia.
logomacitynet1200wide 1

Oggi il lancio di Windows 2000

Oggi è il giorno del debutto di Windows 2000. Nel pomeriggio di San Francisco, infatti, Microsoft introdurrà  con un evento che vedrà  anche la partecipazione di Carlos Santana, la nuova release del sistema operativo per i server e il networking. Windows 2000 è il progetto più ambizioso e, nelle speranze della società , più ricco di potenzialità  tra quelli lanciati dal debutto di Windows. Nei giorni scorsi intorno a Win2000 sono sorte numerose polemiche. Da una parte si sono, infatti, schierati i difensori del nuovo OS, tra cui Dell, dall'altra i suoi detrattori. Tra questi non solo i sostenitori di altri sistemi operativi, ma anche utenti Windows e NT che ritengono le risorse consumate dal nuovo sistema operativo decisamente fuori misura per la configurazione della maggior parte dei sistemi ad oggi in uso. Affermazioni che parrebbero confermate da dichiarazioni di Intel secondo cui gli utenti di NT per avere una identica "user experience" con Win2000 dovranno avere macchine di almeno 250 MHz più veloci.
logomacitynet1200wide 1

Valanga di TIL per i nuovi PowerBook

I nuovi portatili G3 (FireWire) non sono molto diversi apparentemente dai predecessori Lombard, eppure la libreria tecnica di Apple riporta decine di nuovi articoli sulle variazioni tecniche che interessano le nuove macchine, dalle possibilità  di espandere la ram fino alla vite di lock della tastiera, passando dalla modalità  Disco FireWire e la decodifica software dei titoli DVD.
logomacitynet1200wide 1

Apple: conferme e novità  (poche) delle strategie per l’Europa

Centralizzazione delle operazioni di marketing a livello europeo in un'ufficio parigino. Scorporazione della combinazione "DACH", ovvero del conglomerato Germania, Svizzera e Austria che faceva capo alla filiale tedesca. Sette paesi leader che godranno di supporto e investimenti per il lancio de prodotti. Questi alcuni degli elementi fondamentali della strategia che Apple sta portando avanti per la riorganizzazione delle proprie filiali in Europa e che sono state anticipate ieri da alcuni siti Internet tra cui MacWelt, l'edizione tedesca di MacWorld. Tra tutti i dettagli esposti dal giornale quello maggiormente inedito e anche più interessante per il futuro della piattaforma nel nostro paese è l'inclusione di Apple Italia tra i sette paesi che Apple appoggerà  maggiormente per la diffusione della piattaforma a livello consumer. Con le filiali Tedesca, Svizzera, Francese, Olandese, Inglese e Svedese quella del nostro paese farà  parte delle cosidetto "European Leadership Team". I manager italiani dovrebbero fare riferimento, con i loro colleghi, direttamente alla sede centrale parigina da dove verranno riversate le risorse necessarie per le campagne promozionali. In realtà  non si tratta di una novità  vera e propria. Da quanto ha appreso Macity da ormai più di un anno Apple Italia è stata elevata nel rango delle filiali mondiali.
logomacitynet1200wide 1

Apple: il titolo scende

Dopo la crescita dei giorni scorsi sulla scorta delle indiscrezioni sui prodotti che sarebbero stati presentati a Tokyo, le azioni di Apple hanno subito ieri una battuta di arresto. Alla chiusura di Wall Street AAPL ha fatto segnare un -4,10% che ha riportato il titolo sulla soglia dei 114$. Anche in questo caso è valso il detto "comprare sulle voci, vendere sui fatti"
logomacitynet1200wide 1

Microsoft: la separazione sarebbe un disastro

Una divisione in due o più piccole Microsoft sarebbe un disastro, ma una sentenza che prevedesse alcune restrizioni, ragionevolmente accettabili, non sarebbe rifiutata a priori. La casa di Redmond sceglie alcune dichiarazioni ad esperti legali per rilasciare la sua posizione ufficiale sull'eventuale sentenza di colpevolezza che emetterà  tra non molte settimane il giudice Jackson. In questo contesto appare chiaro che, pur mantendo una posizione di respingimento delle accuse, l'atteggiamento nei confronti del Dipartimento di Giustizia appare più morbido.
logomacitynet1200wide 1

VPC in bundle con Red hat Linux

Connectix ha annunciato che inizierà  entro marzo inizierà  la distribuzione di una versione di Virtual PC con Red Hat Linux. Al momento non sono stati annunciati nè prezzi né eventuali costi di upgrade da precedenti versioni di VPC.
logomacitynet1200wide 1

ClarisWorks in arrivo

ClariWorks Italiano in arrivo. La notizia postata questa mattina da Macity che notava il rilascio sull'AppleStore della suite di programmi per ufficio e per la casa di Apple, viene confermata anche dalla filiale nazionale della società . Nelle prossime ore anche i rivenditori dovrebbero ricevere informazioni sui tempi per la disponibilità  del pacchetto, atteso con particolare interesse per alcune innovative funzionalità . Molto probabilmente entro una decina di giorni la versione localizzata sarà  disponibile nei canali.
logomacitynet1200wide 1

Amazon vuole l’Europa

Amazon punta decisamente sull'Europa. La più grande e famosa delle librerie su Internet ha annunciato infatti che presto espanderà  la sua presenza sul mercato del vecchio continente. "Nei due negozi on line tedesco e Inglese, gli unici due aperti per ora, abbiamo conseguito nel corso del mese di dicembre ottimi risultati di vendita" ha detto Joseph Galli, chief operating officer di Amazon. In Germania Amazon ha fatturato 71 milioni di dollari in libri e CD mentre il sito Inglese ha raggiunto 41 milioni di dollari e 1 milione di clienti. La società  non ha dato dettagli sui piani di espansione in Europa ma appare certo che nasceranno nuovi negozi virtuali. Il primo di questi dovrebbe essere in Francia. nel frattempo a le Havre, in Olanda, Amazon sta costruendo un centro di supporto ai clienti che avrà  125 dipendenti. In Inghilterra, a Milton Keynes, a nord di Londra, su di un'are di 50.000 metri quadrati, sorgerà  il quartier generale continentale.
logomacitynet1200wide 1

Pismo o 102

In molti, tra cui l'amico Settimio di MacProf, ci hanno fatto notare che probabilmente non è corretto definire il nuovo portatile di Apple come "Pismo", poichè il nome Pismo si riferisce al disegno del case, che invece è rimasto invariato rispetto a Lombard. In effetti, nonostante il nuovo portatile venga quasi univocamente chiamato Pismo ovunque, il nome corretto da dargli potrebbe essere 102, diversi mesi fa, infatti, prima ancora dell'uscita di Lombard, si parlava di due progetti in Apple, 101 e 102, entrambi relativi ai portatili. 101 è diventato Lombard in virtù del nuovo case adottato, pur mantenendo la scheda logica dei WallStreet, mentre per 102 il case corretto sarebbe dovuto essere in origine appunto Pismo con la nuova scheda logica UMA. Così non è stato, 102 ha si visto la nuova scheda logica, ma ha ereditato il case Lombard, che sia diventato un Lombard Rev.2? La definizione forse è impropria, le revisioni di solito riguardano solo velocita', hd e ram, non la sostituzione delle schede, forse il nome più corretto è proprio l'asettico 102.
logomacitynet1200wide 1

Intel: per usare Win2000 dovete avere 250 MHz in più

Duecentocinquanta MHz in più. Tanti ce ne ne vorranno perchè chi usa Windows 2000, possa avere le stesse prestazioni che aveva in precedenza usando NT. La stima potrebbe essere un forte dissuasore nei confronti di chi sta pensando al nuovo sistema operativo di Microsoft, è di uno stretto alleato di Microsoft, Intel, ed è stata presentata nel corso della conferenza degli sviluppatori che si tiene a Palm Spring. "Riteniamo - ha detto Pat Gelsinger, uno dei vicepresidenti di Intel -che il nuovo Os richieda almeno 250 MHz in più per offrire la stessa "user experience".
logomacitynet1200wide 1

Pismo ed iBook, perchè si, perchè no

I nuovi portatili presentati da Jobs sono davvero ciò che il mercato chiedeva? E sono convenienti rispetto alle macchine di una o due generazioni fa? Sicuramente Pismo centra in pieno l'obiettivo di offrire una macchina nuova e dalle caratteristiche interessanti, con un buon prezzo anche se non certo rivoluzionaria. Diverso è il discorso se esaminiamo l'atteso iBook Graphite.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,437FansMi piace
95,280FollowerSegui