Dismissione dei Surface, Microsoft nega

Microsoft nega le voci secondo le quali Redmond intende nel giro di qualche anno dismettere la divisione hardware o ridimensionare drasticamente impegno e ritmo di produzione di nuovi modelli

La dismissione dei Surface non avverrà mai. Lo dice Panos Panay, corporate vice president di Microsoft responsabile di dispositivi quali Xbox, Surface Hub, HoloLens, smentendo le voci secondo le quali la multinazionale di Windows intende dal 2019 dire addio ai prodotti Surface.

L’indiscrezione  è cominciata a circolare dopo che Steve Brazier, analista direttore generale di Canalys, ha parlato di performance “disarticolate” in riferimento alle vendite dei Surface, affermando: “Le prestazioni sono discontinue, ci sono trimestri positivi e altri negativi o meno buoni, ma nel complesso non stanno producendo profitti”. E ancora: “Quando i costi della sfida intrapresa da Nadella diverranno evidenti a Wall Street, tutti gli chiederanno perché insistano in questo business con basso margine di guadagno”.

Altra benzina sul fuoco è arrivata poi da Gianfranco Lanci, corporate president e direttore operativo (COO) di Lenovo, anche lui convinto che Microsoft farebbe meglio a dire addio ai Surface spiegando che la Casa di Redmond “fa un sacco di soldi con il cloud, fa un sacco di soldi con Windows e Office ma perde un sacco di soldi con i dispositivi”.

Panay, parlando nel corso di un evento, ha smentito la notizia sulla dismissione dei Surface bollandola come affermazione”lontana dalla realtà” e che quanto riferito è solo una pura speculazione senza fondamento lanciata da un tabloid.

Ovviamente Panay ha tutto l’interesse a sostenere che Microsoft è ancora interessata al business di questi dispositivi ma non bisogna dimenticare che manager coinvolti in progetti importanti hanno in passato smentito che non sarebbe cessato lo sviluppo di Windows 10 Mobile e il supporto ai dispositivi Lumia rassicurando clienti e fan del sistema operativo mobile. Da poco si è poi appreso da Joe Belfiore (dirigente Microsoft responsabile dello sviluppo di Windows 10) che le cose sono cambiate e che le voci in precedenza circolate erano vere: l’azienda ha ufficialmente confermato che la versione per smartphone del sistema operativo in questione, non è più una priorità per l’azienda e che il progetto è sostanzialmente morto.

dismissione dei surface

Molto probabilmente la decisione sulla dismissione dei Surface dipenderà da un crudo fatto: le vendite. In estate i Surface hanno registrato un calo del 2%. La gamma è in questo momento in una fase di transizione (sono attesi nuovi modelli) ma nel quarto trimestre fiscale i ricavi della linea Surface di Microsoft erano scesi del 26%, per alcuni un calo “fisiologico” in attesa di nuovi modelli, per altri problemi causati dalla crescente concorrenza degli altri produttori OEM.

Microsoft dovrà valutare costi e benefici di questa manovra nell’hardware nata per contrastare essenzialmente Apple, creando in casa una piattaforma studiata in maniera specifica per il sistema operativo che sviluppa in casa, ma che per ora sembra non avere prodotto una rivoluzione