Ecco tutto quello che cambia con Mac OS X 10.2.3

Uno sguardo al dettaglio dei miglioramenti apportati dal corposo aggiornamento del sistema operativo di Apple: USB, Reti, Musica, Masterizzazione, Grafica e...

logomacitynet1200wide 1

Mac OS X 10.2.3 è un aggiormento “minore” solo per la sua numerazione e perchè le novità  che propone sono “sottopelle”. Ma in realtà  l’update presenta numerosissime novità  di modifiche funzionali, alcune delle quali di grande interesse.

Vediamo, nel dettaglio e seguendo i documenti di Apple a commento del rilascio, che cosa si deve attendere chi installa Mac OS 10.2.3.

L’aggiornamento 10.2.3 comprende miglioramenti che potenziano la funzionalità  e l’affidabilità  delle seguenti applicazioni, utility e tecnologie: Rubrica IndirizziAppleScript, compatibilità  Classic, Disk Copy, Utility Disco, Visore Aiuto, iChat, Acquisizione Immagine, Firewall IP, Kerberos, Mail, Open GL, Centro Stampa, Rendezvous e Sherlock.

Fornisce inoltre miglioramenti audio, nella registrazione dei dischi, nelle funzionalità  di grafica e di stampa, come pure perfezionamenti del network AFP e WebDAV e del sistema di rilevamento di servizi per documenti Windows. Inoltre, è anche stata potenziata la compatibilità  con dispositivi USB, Firewire e SCSI. L’aggiornamento fornisce anche servizi di sicurezza aggiornati e include gli Aggiornamenti Sicurezza più recenti.

Descriviamo qui di seguito le migliorie che riguardano diversi aspetti del sistema, dell’interfacciamento con periferiche e reti.

Miglioramenti con i dispositivi del Digital Hub e periferiche
– Supporto per Force Feedback sui controller USB (joystick, gamepad e volanti)
– Risolve il problema di mount con alcuni computer che non riuscivano ad utilizzare il FireWire Target Disk Mode (da qualche anno i Mac con firewire possono collegarsi ad un altro Mac ed essere visti come hard disk esterni semplicemente riavvandoli tenendo premuto il tasto T all’accensione).
– Migliora la compatibilita’ della cattura di immmagini tra iPhoto e le videocamere digitali di Canon.
– Migliora la compatibilita’ con le applicazioni di comunicazione HP (e dovrebbe accelerare pertanto la comunicazione con le stampanti e all-in-one di di Hewlett Packard in precedenza molto lente in fase di preparazione alla stampa).
– Migliora l’utilizzazione delle schede Rage 128 (installate sui Mac meno recenti) sia dentro la funzione slide show di iPhoto sia su tutto il software che utilizza Open GL.
Vengono abilitati alcuni effetti nello screen saver.

Miglioramenti Networking, iChat e Modem
– Risolve un problema in cui il computer non va in stopo se Personal File Sharing e attivo.
– Migliora la compatibilita’ con modem CDC basati su USB.
– Migliorate le connessioni con volumi iDisk su una reta affollata o con connessiona a bassa velocità .
– Miglioramenti sulla selezione di testo dei messaggi di iChat.
– Migliore supporto di Samba (notato da molti nostri lettori)

Masterizzazione
Tra i nuovi masterizzatori supportati troviamo quelli di Lacie: LaCie d2 CD-RW 48x12x48x FireWire, LaCie d2 CD-RW FireWire 52x24x52, e il BUSLINK RW5252FM 52x24x52x.
– Viene mantenuta la velocita’ di masterizzazione tra una operazione e quella successiva
– I file specifici del sistema operativo (Temporary Items o Desktop Folder) non sono copiati in fase di masterizzazione.
– Migliorato il supporto di Disk Copy per i masterizzatori Firewire

Miglioramenti delle applicazioni di terze parti
– Permette migliori risultati con le applicazione di emulazioni come Virtual PC di Connectix.
– Risolve il bug dell’anteprima dei Gif animati in Anteprima e gestisce i font con Microsoft Word Font Toolbar.
– Migliora la compatibilita’ con Netopia Timbuktu per connessioni TCP/IP.

Miglioramenti nel campo Midi e audio
– Risolve un potenziale problema in cui il suono risulta imperfetto dopo il risveglio dallo stop di una periferica audio collegata ad USB.
– Risolve un problema con iSub quando utilizzato con altoparlanti USB di terze parti.
– Migliora la corrispondenza dei valori di riverbero per le applicazioni che utilizzano QuickTime Musical Instruments.
– Risolve un problema dell’audio registrato con distorsione da un dispositivo USB con rate di campionamento da 48k o 96k.
– migliora la qualita’ di registrazione da microfoni USB con sample rate di 11.025k o 22.050k.
– ora tutti i dispositivi MIDI anche in caso di connessioni multiple vengono riconosciuti regolarmente.
– Viene eliminata possibilita’ di supportare i dispositivi MIDI connessi attraverso una porta seriale (questo ci sembra un peggioramento, non un miglioramento. N.d.r)

Miglioramenti per la stampa e del Centro Stampa
– Print center trova automaticamente e aggiunge le stampanti collegate ad USB
– migliora la selezione automatica delle stampanti di rete una volta che queste siano state aggiunte automaticamente
– le stampanti configurate con un nome RendezVous ora sono selezionabile da un dialogo di Stampa.
– migliora la notifica di eventuali problemi di stampa

Altri miglioramenti dell’interfaccia
– Piu’ semplice la navigazione con tastiera nella vista Colonna del finder
– Migliora il ricoscimento dei tasti premuti in certe applicazioni in seguito ad una richiesta di riavvio.-
– riduce eventuali problemi di kernel panic dopo la disconnessione di un Hub USB da un Power Macintosh G3 (Blue and White).
– Risolve un problema di uscita dalle applicazioni quando un dispositivo USB viene disconnesso.
– Contiene OpenGL 1.4 che porta miglioramenti a tutti i sistemi.

Daniele Volpin osserva:
“Finalmente ritorna un’opzione di Disk Utility che si era persa per strada dal passaggio a X, ovvero la possibilità  di azzerare tutti i dati quando si inizializza un HD.
# Provides a zero all data feature in Disk Utility, for supported hard disks”

“Con il sistema viene installata una serie di nuove estensioni, alcune con destinazione chiara come quelle per Xserve, altre come la misteriosa AppleHollywood non sembrano legate a prodotti in commercio, a meno che non si tratti del convertitore A/D Hollywood Bridge che non ha però bisogno di alcun driver particolare.”

Raffaele Mariotti ci fa notare:

“Ho appena installato l’aggiornamento a 10.2.3 e ho scovato una differenza sottile, ma allo stesso modo evidente: è stato cambiato l’aspetto dei tre bottoncini in alto a sinistra nelle finestre e di alcuni dei bottoni di interfaccia di alcune iApps.
La particolarità  sta nel fatto che, se non mi sto sbagliando, questo cambiamento si vede solo nelle apps che sono strettamente Cocoa, e che hanno il theme Metal.

Ad esempio, iChat, iCal, e altri programmi funziona col nuovo…mentre ad esempio iTunes, iPhoto, QuickTime e altri continuano ad usare ancora la versione vecchia.
Credo che dipenda dal fatto che magari certe applicazioni che non sono aggiornate da un po di tempo, forse fanno ancora uso di certe libs o risorse non aggiornate appunto; mentre invece le ultime iApps e altri programmi, riescono a sfruttare la cosa.
Il cambiamento consiste nell’eliminazione dell’ombra al di sotto dei bottoni.

Ora appare tutto molto piu pulito, con più bevel, come dovrebbe essere in realtà , dato che si tratta di un incavo tondo che contiene il bottone.

Per le altre esperienze e le segnalazioni dei nostri lettori vi rimandiamo alla lettura dei tanti messaggi del nostro forum dedicati all’argomento: a partire da questa pagina.