Eddy Cue: al momento Apple non trasmetterà eventi sportivi dal vivo

Niente eventi sportivi nel nuovo servizio video di Apple. Lo rivela Sports Illustrated che, tra l'altro, mostra la "stanza di controllo" dalla quale a Cupertino seguono eventi sportivi vari e degni di nota.

Eddy Cue
Eddy Cue

Sports Illustrated, noto periodico sportivo statunitense, offre uno sguardo all’interno della cosiddetta “stanza di controllo” che si trova all’interno di un complesso di uffici a Results Way, Cupertino (California). Da questa struttura, un team di dipendenti Apple da circa un anno si occupa di monitorare eventi sportivi vari e degni di nota.

Il team in questione, spiega il periodo USA, si occupa della sottosezione sport che è possibile richiamare dall’app Apple TV e dall’interfaccia della Apple TV, evidenziando ininterrottamente eventi e inviando notifiche su particolari momenti come partita di playoff e vittorie al terzo tempo supplementare.

Tecnicamente questa stanza si chiama “Theremin”: si trova all’interno di una struttura dedicata ad Apple Music e ogni sala riunioni ha il nome di uno strumento. I dipendenti che lavorano nella “Sports Ball Room” non si occuperanno del servizio video che Apple dovrebbe presentare il 25 marzo alle ore 18 italiana.

Foto: BROOKS KRAFT/APPLE
Foto: BROOKS KRAFT/APPLE

Eddy Cue, senior vice president Internet Software and Services di Apple, spiega che per il momento l’azienda non ha grandi ambizioni nel settore sportivo.

Alla richiesta se Apple sta pensando di competere con servizi equivalenti di Facebook e Amazon, che da tempo stanno sperimentando la messa in onda di eventi sportivi dal vivo sulle rispettive piattaforme grazie a diritti esclusivi, Cue risponde: «Sinceramente, non molto». «Non vuol dire che non ci occuperemo mai di sport, perché non si sa mai».

«”Mai” è un tempo troppo lungo da immaginare, ma non penso che questo rappresenti al momento un problema». «I diritti sugli eventi sportivi sono molto frammentati, con titolari diversi disaggregati per piattaforma e regioni». «Non è davvero possibile ottenere tutti i diritti, e quindi primo o poi è necessario risolvere altri problemi».

“Non è possibile preparare un progetto pensando di possedere i diritti, perché se questa è l’unica cosa che stai facendo, sarà sempre minuscola” (rispetto a tutto il resto, ndr).

In altre parole, per il momento non sono previsti eventi sportivi nel nuovo servizio in streaming di Apple. La Casa di Cupertino ha avviato proprie produzioni nell’ambito televisivo e cinematografico, ha assunto vari esperti nel settore, finanziato serie, show per bambini e contenuti vari. Molti progetti sono stati già completati, o in fase avanzata di produzione e alcuni di questi potrebbero essere presentati nel keynote che avrà luogo tra meno di una settimana.