Forty-Two 1.5.1: da DVD a Divx e VCD/SVCD con una sola applicazione.

Si aggiorna il software per Mac che con una procedura sullo stile semplice ed efficace della piattaforma, permette di realizzare copie personali di DVD in formato compresso da inserire su CD-R o DVD a bassa capacità .

E’ pronta la versione Pal di una applicazione di transcodifica già  nota da qualche tempo: Forty Two.

Il software non è in realtà  freeware ma Donationware: potete contribuire agli sforzi dell’autore effettuando una piccola donazione non obbligatora.

Forty-two è un sistema che comprende una interfaccia utente e i motori dvdmp e dvdvx oltre ad alcuni strumenti *nix tools utilizzati per la compressione video e la conversione guidata dalla logica.
Il software determina con una semplice scelta guidata i valori di codifica giusti, i corretti framerate, ritaglio dello schermo e produce risultati in perfetta sincronia audio utilizzando il minor spazio possibile sul vostro supporto ottico.

Forty-two converte i DVD con audio AC3 in VCD, SVCD, DVD (con un framerate più basso per accoglierli in supporti di minore dimensione) DiVX AVI, con anche la possibilità  di far decidere all’utente il framerate. Se il vostro DVD ha soltanto traccia PCM o solo DTS la conversione avviene solo verso DiVX AVI.
Non e’ garantita la compatibilità  con qualsiasi originale in DVD.

Il programma richiede MacOS X 10.2.3 o superiore e un lettore DVD sul vostro Mac. Deve essere installato come di consueto il subsistema BSD (a meno che non lo abbiate escluso appositamente sul vostro Mac e’ gia’ nella installazione base)

Mario Bozzetti, che ce lo segnala afferma:
“Finalmente possiamo realizzare un Divx in maniera semplice e veloce.
All’inizio mi sono trovato un po’ spaesato, ma poi ho capito che per poter avere l’audio in italiano bisogna attendere che il programma abbia recuperato le informazioni dal DVD, si clicca sul pulsante MORE e scende una zona di opzioni, dove è possibile (selezionando Other per l’audio) inserire IT, affinché la scelta dell’audio sia nella nostra lingua.
Dopo 1 minuto circa, parte una preview (che scrive un file nella home dell’utente) e se ci va bene, si lascia procedere il programma (che dopo aver chiuso la preview di circa 1 minuto) continua nella compressione offrendoci, dopo un periodo di tempo che dipende dalla CPU che stiamo utilizzando, la possibilità  di ottenere nostra copia di backup del film in oggetto.”

Le opzioni di codifica si selezionano facilmente e indicano tutti i formati riproducibili da un lettore DVD con compatibilità  SVCD o VCD o dal computer con gli opportuni software di decodifica o riproduzione.

Potete scaricare Forty-Two (circa 7 MB) da questa pagina.
Per una corretta gestione con archivi di tipo PAL e’ necesario scaricare anche l’update 1.5.1 che pesa 2.7 MB e che risolve alcuni problemi di lettura di dischi con uno spazio nel nome, migliora il supporto alle lingue diverse dall’inglese e ai sottotitoli e risolve i problemi dell’audio quando si vuole convertire un film per registrarlo su un solo CD.

L’installazione avviene in due parti: nella prima occorre installare il package dell’applicazione vera e propria, nella seconda vengono scaricati da internet i file di supporto per la codifica.
L’update 1.5.1 va effettuato dopo le operazioni citate e anche questo si installa in due parti.

Vi ricordiamo che effettuare una copia di riserva ad uso personale di un CD o DVD è legale ma dovete in ogni caso possedere il supporto ottico originale.
Scaricare musica e film da internet, prestare, farsi prestare, comprare o vendere copie di CD e DVD e’ reato e perseguibile a livello penale con multe e detenzione.