lorenzo

Members
  • Posts

    528
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by lorenzo

  1. certo, con OS X funzionerà bene ma non ti aspettare che vada come un aereo... 1) accertati che abbia il Firmware aggiornato, assolutamente! Vai sul sito di Apple e controlla che modello hai e se il firmware è già aggiornato. in caso scaricalo e installalo. 2) Formatta il disco e installa OS x 3) fatto!
  2. http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?t=20573
  3. mah, perchè no? magari poi scopro che Oceania fa delle torte di mele meravigliose...
  4. Purtroppo ho constatato che ci sono in giro tanti, tanti streaming in .asf che si aprono solo con IE+Win. Non solo, ci sono anche problemi per chi si collega dietro un firewall aziendale. Ovviamente per il problema di firewall ti devi rivolgere all'amministratore che ti abiliti le porte opportune, mentre per il primo problema si può solo sperare nell'intelligenza di chi prepara i filmati in streaming, affinchè usino soluzioni largamente compatibili. Scrivere all'amministratore del server e protestare può servire a qualcosa, se sono in molti a farlo.
  5. Hai già letto qui? http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?t=19678
  6. Ragazzi, qualcuno che abita lì vicino vada a casa della vivace fanciulla e gli dia una mano a rasare il disco del lampadone e a ritirarlo su da zero. Poi mandi il servizio, corredato di foto, alla sezione 'aiutiamo i disperati' del forum.
  7. Secondo me la soluzione con il miglior rapporto qualità -prezzo-scocciature è un routerino ADSL wireless tipo (per dirne uno) questo: http://www.netgear.it/prodotti/wireless/dg834gt.asp
  8. sulla traduzione http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?t=8822
  9. Io prenderei il 12" e ci comprerei un disco interno grande e un giga di ram a parte (non da Apple che è cara). Kingston, Crucial, vedi tu. 1) i DVD li puoi vedere anche sulla versione senza masterizzatore DVD 2) se hai docs da mettere in DVD quando sei in viaggio li salvi sull'HD e quando torni li masterizzi con comodo con l'apparecchio esterno. 3) il 12" è più leggero, piccolo, se hai bisogno di schermi grandi ce ne attacchi uno esterno quando sei fermo.
  10. Anche io ho usato per 5 anni un DV400 senza sentire il bisogno estremo di cambiarlo, se non per RAM e HD. E' una macchina acquistata con OS 9 che fa girare onorevolmente Panther o Tiger. La tua scelta insomma per me fa leva su due-tre criteri incrociati: 1) il Mac ti serve ORA per motivi di lavoro: prendi l'IBook attuale al prezzo migliore possibile, la macchina sarà buona per qualche anno 2) Ogni quanto cambi il PC? Ogni anno? Ogni 2-3? In questo arco di tempo un G4 sarà ancora una macchina valida e collaudata. 3) Non hai fretta? Aspetta i nuovi IBook Intel.
  11. PS - nelle stelline c'è scritto b-a-s-t-a-r-d-o che non è una parolaccia ma figura regorlarmente nel vocabolario di italiano senza accezioni spregiative
  12. credo però che tutto quel rinnovo di utenti e policies sia andato a smuovere qualche configurazione 'incrostata'. A sapere quale però! A sapere quale bachetto ********. Una prova da fare poteva essere quella di cambiare un elemento alla volta mantenendo tutto il resto invariato. Ma siccome il fattore cùlo vale anche per noi poveri amministratori di rete, allora viva il cùlo e se tutto funziona, amen!
  13. Ho una situazione molto simile alla tua, un W2k server SP4 con AD, vari PC 2k/xp e Mac con 10.4.4. I Mac accedono alla autenticazione di dominio, ma , ricorda, l'autenticazione di dominio non c'entra con la condivisione risorse che è basata su SMB o su AFP (se è attivata sul server 2k). Ovvero puoi raggiungere una risorsa condivisa su un 2k server da una utenza Mac non autenticata in dominio, al momento dell'acesso verrà chiesta una PW valida. Ho avuto saltuariamente problemi del tuo tipo, dovuti in parte a incompatibilità momentanee incrociate tra i vari aggiornamenti Win e OS X. Soprattutto se il Mac ha un IP nattato e il w2k ha un IP pubblico, ho quasi sempre bypassato il problema usando la connessione diretta SMB al server smb://xxx.xxx.xxx.xxx, che di solito funziona anche quando la navigazione grafica toppa. Per ora non posso aiutarti ulteriormente, se ho altro ti faccio sapere.
  14. Non è che....inavvertitamente...nel pannello di controllo c'è il timer di accensione attivato? altrimenti penserei a un difetto dell'interruttore di avviamento.
  15. ma la questione fondamentale è: dov'è finita Oceania? :-)
  16. Non so dirti esattamente, penso dipenda da modello a modello di giradischi. Il mio Thorens ha il cavetto di massa che parte dal giradischi ma poi confluisce nell'alimentatore e usa la massa della rete elettrica. se è un cavetto separato va collegato dal giradischi a qualcosa di metallico che scarichi a terra, appunto. Sono anni che non traffico con l'hi-fi, ma penso che attaccarlo alla presa di terra dell'amplificatore vada bene. Semmai prova appunto ad attaccarlo a qualche oggetto metallico e vedi se il rumore di fondo sparisce.
  17. se ho capito bene: se tu non hai la condivisione windows attivata, lui non può vedere niente sul tuo Mac, a meno che viene lì e entra sulla macchina con un account (o ti sbircia alle spalle....) anche se hai la condivisione attivata, può accedere di base solo a delle cartelle condivise ben definite CHE NON SONO la tua cartella utente, la 'casetta', insomma, che contiene le tue cose. Inoltre in quest'ultimo caso devi prima definire gli account Windows che possono accedere via rete. In ogni caso poi non credo che possa leggere i messaggi trasmessi via MSN
  18. Pare proprio che per il momento ADSL da me non arriva e dovrò quindi per il momento acquistarmi un modem USB analogico per IMac G5 ISight. Sapete se esiste qualche alternativa compatibile OS X al modem USB di Apple? 55 euro per quel coso mi sembrano proprio un furto, quelli compatibili Win costano quasi la metà ...
  19. Per registrare che software usi? ricordati che per registrare direttamente da un giradischi devi usare un software che corregga l'uscita diretta (equalizzazione RIAA). Ad esempio http://www.griffinserver.com/downloads/software/current/Final_Vinyl_2-0.dmg (gratuito, qui trovi anche l'aiuto per IMIc) Il giradischi è collegato con il cavetto di terra?
  20. PS - la demo di 30 gg è gratuita, scaricala dal sito di Macromedia e provala
  21. Usato, molto pratico per far lavorare su pagine web utenti che sappiano mediamente usare editors di testo (Word, etc.). utile per impedire loro di perdersi e soprattutto fare casini, visto che l'admin può impostare tutta una serie di diritti.
  22. su PC attivi la condivisione su una cartella, su Mac attivi 'condivisione Windows' e mi pare che devi abilitare un utente Windows in modo da dargli i diritti di accesso (a mente).
  23. verifica qui http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=58669 Mac (Rev A) 1998-10 Mac OS 8.5 Bondi Blue 233MHz Vassoio di caricamento CD-ROM, controller Rage Pro Graphics, 6MB di VRAM.
  24. vedi se ti può servire http://www.kursus.kvl.dk/shares/system/Problem_med_MAC_OS_X_10/ http://www.macwindows.com/tiger.html e qui c'è una sezione sui problemi in copia con volumi Win SMB che 10.4.4 dovrebbe aver risolto (ottimo sito per tutti gli amministratori, tra l'altro). provato a copiare via terminale?
  25. cito da Macity: Niente più PC Card con i MacBook. Inizia l'era delle ExpressCard/34 Sparisce il vecchio slot PCMCIA sui nuovi MacBook Pro di Apple con Intel, sostituito da un nuovo slot più piccolo e con migliori prestazioni. Vediamone le caratteristiche di Redazione ( 11-01-2006 ) I nuovi MacBook portano anche novità per quanto riguarda le possibilità di espansione. La consueta porta PC Card è stata sostituita da una ExpressCard/34, che offre maggiore velocità di trasferimento dei dati (fino a 250 MByte al secondo in entrambe le direzioni contro i 132 MByte/s delle 'vecchie' PC Card) e minori costi di produzione. La nuova tecnologia va a braccetto con PCI Express ed USB 2.0, necessarie per poter garantire alte velocità di trasferimento. Lo standard ExpressCard/34, infatti, prevede l'utilizzo di un bus PCI Express o USB 2.0 per la connessione interna rendendo più economica l'implementazione a livello di schede madri. Le schede ExpressCard/34 sono più strette delle PC card e gli slot che le ospitano non prevedono alcun meccanismo di espulsione meccanico. Nei portatili che ne sono dotati, infatti, non è presente la levetta che serviva a questo scopo. Tutte le schede ExpressCard/34 avanzano di almeno 1,3 cm dallo slot, permettendone una facile estrazione con le dita. Lo standard prevede anche una versione con slot di larghezza 54 mm per inserire schede con componentistica ingombrante di derivazione dai precedenti modelli ma il connettore di arrivo è analogo a quello del modello da 34 mm (si veda lo schema qui sotto)