IKEE

Members
  • Posts

    1,051
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by IKEE

  1. Grazie Mario della pronta risposta. Ti spiego nel dettaglio le mie esigenze: io ho appena acquistato un disco esterno (firewire) da 750gb con l'intento di salvarci i dati di tre macchine mac con tre sistemi operativi diversi (10.3.9, 10.4.8 ppc, 10.4.8 intel). Sulle prime ero partito con l'idea di creare tre partizioni "clone" da sincronizzare ed in caso di disastro da usare come avviabili. Sebbene l'idea non mi dispiacesse, lo spreco di spazio mi sembrava eccessivo ed ho desistito. Alternativamente al partizionamento ho pensato di poter usare i dischi immagine, creandoli con CCC o con utility disco. Si pone poi il problema della sincronizzazione (non la permette, almeno che io sappia). Al momento sto usando una soluzione ibrida: clone del disco su immagine (che effettuo ogni settimana al max) e copia essenziale (dati, impostazioni, utenze) che sincronizzo giornalmente su delle cartelle dell'HD esterno (al momento non ho ritenuto opportuno effettuare backup generazionali). Idee migliorative?
  2. Esatto, oppure con Carboncopy cloner mi pare faccia la stessa cosa ma senza riavviare da DVD (solo che se non trova un'unità disco aggiuntiva CCC manco ti si avvia )
  3. Io avrei invece un'altra domanda: qualcuno saprebbe dirmi se è possibile fare un backup incrementale su un'immagine disco? Se si, come?
  4. Onestamente ti consiglio di appoggiarti ad un disco rigido esterno (vista anche la mole di dati ragguardevole) anche perchè fare backup sullo stesso disco ha pochissimo senso. Diciamo che un primo backup lo puoi fare direttamente da utility disco, creandoti un'immagine disco da poter poi (si spera mai) ripristinare sempre tramite utility disco. Ah per poter fare il backup con utility disco devi avviare da dvd, lanciare utility disco, crearti l'immagine. Con la compressione riesci a risparmiare in media attorno al 17% dello spazio. In compenso perdi una mole smisurata di tempo per comprimere l'immagine. Tanto per fare un'esempio: per crearmi un'immagine disco da 58GB ci ha impiegato 1h e 1/2 ca, per comprimerla ca 3h..per un totale di 4,5h!!! Altrimenti, una soluzione valida per il backup è ibackup (donationware)
  5. Si, io ho fatto la migrazione usando il vecchio computer in modalità "target" ma da quello che ho visto è fattibile " anche da qualsiasi volume in cui si trovi una installazione di Mac OS X" (in fondo la modalità target altro non fa che trasformare il vecchio computer in una unità disco esterna )
  6. Io ho usato assistente migrazione per "migrare" i dati del mio ibook g3 al mio powerbook g4. In un'ore e mezza avevo il computer di prima sulla macchina nuova..è veramente una gran bella cosa
  7. http://it.wikipedia.org/wiki/Assistente_Migrazione
  8. Con assistente migrazione penso sia fattibile
  9. Ad occhio e croce dalle caratteristiche che elenchi dovrebbe farcela a "digerire" Tiger. Oltre al problema dello spazio residuo sul HD resta da valutare fino a che punto valga la pena passare da Panther a Tiger per una macchina oramai relativamente obsoleta. Facci sapere
  10. Oh bella domanda...peccato che non è possibile applicare una risposta univoca. I vantaggi/svantaggi di un sistema operativo rispetto ad altri vanno sempre commisurati alle esigenze che uno ha ed alle aspettative che si crea rispetto a questo o quel sistema operativo. Personalmente prediligo OSX per semplicità , robustezza, eleganza. Però è e resta sempre e comunque un parere personale, legato in primis alle mie esigenze. Ad ogni modo, a chiunque mi chieda se l'acquisto di una macchina con OSX possa essere o meno una scelta azzeccata, rispondo: "prova prima e decidi tu poi".
  11. Passare da 10.2 a 10.3 non è una soluzione indolore (129€). Prima di farlo appura che il tuo mac supporti anche panther...per curiosità : che mac usi?
  12. Sarei curiosissimo di testarla e di sentire qualcuno che la abbia testata personalmente. Ad ogni modo non la vedo una soluzione molto economica. Siamo quasi nell'ordine dei 60$. Resta comunque da tenerne debito conto. Grazie per la segnalazione.
  13. Hmm ho paura di no una volta veniva richiesto come requisito minimo il 10.3 adesso addirittura il 10.3.9. Per certo posso dirti che con il 10.3 se riesci a rimediare una vecchia versione di skype può andare, altrimenti la vedo molto ardua come impresa. facci sapere Saluti IKEE
  14. Una volta importato con assistente migrazione ti trovi praticamente un "mirror" del mac precedente, impostazioni adsl comprese.Ad ogni modo, se hai intenzione di comperarti il cavo fw 6pin/6pin e i due mac li piazzi sufficientemente vicini, con un po' di fantasia potresti sfruttare il cavo fw per condividere la connessione ad internet. In pratica, se l'eMac è collegato al modem, a questi gli fai fare da router al tuoi imac collegandolo via firewire
  15. IKEE

    hard disk ibook

    Ehm io ne ho uno preistorico :| è un G3 Ad ogni modo consigliavo la firewire soprattutto perchè puoi rendere avviabile un HD esterno
  16. IKEE

    Informazioni

    Parti con il piede sbagliato. Se vuoi la mia, i veri vantaggi di OSX si scoprono proprio NON utilizzando la veste grafica (assolutamente stupenda ma limitatissima se confrontata con le potenzialità dell'uso del terminale).Parti ponendoti una prima domanda: "a me il portatile a cosa serve? Cosa ne devo fare?". Dalla risposta che ti darai sarai in grado di capire se un computer apple possa o meno fare per te. Io la domanda "perchè sono passato a mac?" non me la sono mai posta in quanto sono cresciuto con i mac, però per gli usi che devo fare io della macchina non ho mai trovato delle ragioni valide per passare a Window$ NO NO e NO su un computer che monta OSX formattare è proprio l'ultima spiaggia e non è per nulla indispensabile.Cmq se non sei convinto non fare il salto. Saluti IKEE
  17. Una soluzione ancora più veloce può essere data da un cavo firewire 6pin/6pin con il quale collegare entrambe le macchine (costo 19€ ca - 0€ se trovi chi te lo presta). Lanci assistente migrazione sull'iMac riavvii l'eMac tenendo premuto il tasto T. In circa 1h e mezza hai il tuo eMac sul tuo iMac, con le stesse impostazioni, stessi programmi, stesse preferenze, stesso desktop. (io l'ho provato passando da ibook al powerbook...è stupefacente!! ) Questo per quanto riguarda il trasferimento vecchio mac->nuovo mac Per poterli mettere in rete entrambi non è una cosa estremamente difficile. Acquisti un router e li colleghi all'esterno tramite router. Il problema principale in questo caso non è tanto configurare i due mac quanto configurare correttamente il router con i parametri di connessione relativi alla propria linea adsl. La musica può cambiare se il ruoter che vuoi usare è un router wireless. In questo caso l'attenzione va posta anche sui criteri di sicurezza da adottare per proteggere a sufficienza i dati che transitano via etere (criptazione adeguata, limitazione del range di ip e se posibile e non crea troppi problemi, limitazione sul mac-adress) Per quanto riguarda l'abbonamento .Mac non ti so dire con certezza, ma per logica, secondo me, dovrebbe valere anche con il secondo computer. Saluti e facci sapere IKEE
  18. IKEE

    hard disk ibook

    Io sono dell'idea che conviene di più un HD esterno, preferibilmente firewire (non credo che l'ibook sia attrezzato con usb2) che all'occorrenza (si spera mai) puoi usarli come boot disk. Personalmente apprezzo molto i dischi della LaCie. Saluti IKEE
  19. ecco, io sto proprio aspettando un notebook ultrasottile da apple, possibilmente con lo schermo touchscreen. Secondo me qualcosa del genere lo si vedrà la prossima primavera
  20. Eppure dalle foto postate sembra che manchi semplicemente uno dei gommini di sostegno... Ad ogni modo Andre mi dispiace
  21. che non sia legato in qualche modo alla scheda grafica? da quel che ne so i monitor sopra una certa risoluzione richiedono una scheda grafica particolare
  22. Oppure, in maniera ancora diversa, clicki sull'icona dell'applicativo sul dock tenendo premuto il tasto ctrl e gli dai il comando uscita forzata