LucianoDG

Members
  • Posts

    350
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by LucianoDG

  1. Forse sarebbe il caso di intendersi su cosa significa fare video editing. Se, come penso io, significa prendere del girato e tirarne fuori un film che abbia un senso, dunque completo di titoli, commenti, colonna sonora, insomma un montaggio fatto come si deve, il Mac Mini con iMovie o, meglio, con Final Cut Express, va benissimo. Io uso un iMac Lcd G4 800, e non sento assolutamente la sua lentezza. Ben altri sono i fattori di perdita di tempo tempo nel realizzare un film. Come ho già avuto modo di dire in un'altra discussione, tutto compreso a me occorre non meno di 1 ora per ogni minuto di filmato. Molto spesso anche di più. Dunque, dopo aver impiegato magari 30 ore per un filmato di 30 minuti, che importanza volete che abbia il tempo di codifica (immagino che si parli di codifica mpeg2 per riversare il tutto in un DVD video). Che sia un'ora o 6 ore non significa niente, anche in considerazione del fatto che tale lavoro il computer lo svolge da solo, magari di notte. Anche la velocità del disco e della sua interfaccia non contano niente. Il disco viene fortemente sollecitato solo in fase di acquisizione del girato dalla videocamera. E tale acquisizione, se si tratta di un DV, avviene ad un transfer rate di 3,6 MB/sec, quando anche il più lento dei dischi ATA viaggia a circa 10 volte tanto. Diverso il discorso della copia con ricompattazione di un DVD commerciale per farlo entrare nei 4,37 GB di un DVD-R. Però, anche qui attenzione: non si tratta di una ricodifica totale, ma solo di una ricompressione. Il mio solito iMac se la cava in un'oretta o poco più. Molto dipende dal software usato per la ricompressione. Dunque, il Mac Mini è largamente sufficiente, almeno per impieghi non professionali.
  2. QuickTime MPEG-2 Playback Component serve solo per leggere i filmati mpeg2 non per codificarli. Per quanto ne so io il codec mpeg2 viene installato automaticamente, e compare fra le opzioni di esportazione di QuickTime, insieme alle applicazioni PRO di Apple (Final Cut Pro, DVD Studio Pro etc.). Non ho ancora installato Tiger, nè QT 7.0 nel mio iMac, per cui non so se il codec preesistente viene conservato oppure no durante l'installazione di QuickTime 7.
  3. La risoluzione corretta è naturalmente 720x576, ma anch'io non credo sia questo il problema. Piuttosto, se le foto vengono elaborate con effetti di movimento o di zoom, per far rimanere lo schermo pieno ed evitare bande nere ai bordi, avrai dovuto aumentare il fattore di scala (nel Tab Motion del Viewer) oltre il 100%. E questo potrebbe essere il motivo della cattiva qualità del risultato finale. In casi del genere io importo in Final Cut foto di dimensioni molto più grandi di quella standard PAL, in modo da poter applicare effetti di movimento senza mai superare il fattore di scala 100%. Molto meglio ridurre una foto grande che ingrandire una foto piccola.
  4. Come lo hai realizzato il tuo spot? Voglio dire, con che software, in che formato, con quale materiale originale? Se è uno spot TV suppongo che sia in formato PAL, cioè 720x576 a 25 fps. Lo hai montato con iMovie, o quale altro editor? Comunque sia, se il tuo QuickTime esporta in Mpeg4, vuol dire che hai la versione Pro. E allora puoi esportare anche in molti altri formati, dal DV all'AVI, moltissimi dei quali leggibili anche su un PC. In più, ricorda che QuickTime è disponibile, gratuitamente, anche per Windows. Basta scaricarlo dal sito Apple. Riguardo all'estrazione di parti di un filmato da DVD, ti occorre un programma apposito, cioè un cosiddetto "ripper". Ce ne sono moltissimi per Mac, dai un'occhiata su Versiontracker cercando per esempio "DVD Extractor" o "DVD Ripper". Per estrarre piccole parti di filmato io consiglierei Yade che ti permette di vedere in anteprima quello che ti serve, e poi estrarre solo quello, risparmiando molto tempo. Ti ritroverai con dei file video Mpeg2 e audio AC3 o PCM, da convertire rispettivamente in .mov con, per esempio, MacMPEG2Decoder e A52decX per l'audio (oppure AIFF from PCM se l'audio è in formato PCM). I file .mov e .aif potrai poi utilizzarli come meglio credi nel tuo editor video.
  5. Hai condiviso qualcosa del PC? Intendo dire, hai abilitato la condivisione per almeno una cartella o un disco? E nel Mac, Pannello di Controllo, Condivisione, hai spuntato Condivisione Windows?
  6. Evidentemente la libreria iPhoto è andata a farsi benedire, e non è un problema di versione 5 o precedente. Io proverei a spostare la cartella iPhoto Library dalla cartella Immagini in un'altra posizione, per esempio sulla scrivania, e a cambiarle nome. Rilancerei iPhoto, che a questo punto creerà una nuova libreria, ovviamente vuota. Poi inizierei pazientemente a riprendere tutte le foto dalla vecchia libreria e le reimporterei in iPhoto. Lavoro noioso (dipende da quante foto hai) ma sicuramente risolvi il problema. Se tutto funziona, al termine del lavoro potrai cestinare la vecchia libreria, visto che iPhoto avrà creato un duplicato di tutte le foto in quella nuova.
  7. Sarà un problema del supporto? Io ho sempre problemi, utilizzando i Verbatim 8x. Nessun problema invece con i 4x della stessa marca. Del resto è significativo il fatto che gli 8x costano meno dei 4x, almeno all'ipermercato dove li compro io. Prova a cambiare marca o tipo di DVD-R.
  8. LucianoDG

    10.3.9

    Ho visto solo ora che la finestra di download di Safari è cambiata. Adesso segnala contemporaneamente l'avanzamento del download, la velocità e il tempo rimanente. Non ditemi che lo faceva anche prima e io non me ne ero accorto...
  9. LucianoDG

    10.3.9

    Io ho appena aggiornato a 10.3.9. Nessun problema, neanche con Safari (non ho il plugin indicato da Guass) nè con Java. Non capisco nemmeno a cosa siano serviti quei 51 mega e più di aggiornamenti. Mi pare che tutto funzioni come prima.
  10. Potrebbe servire a liberare risorse per dedicarle a task particolarmente onerosi? Per esempio la codifica Mpeg2 di un filmato da trasferire in un DVD video?
  11. Io ho provato a masterizzare album di musica classica scaricati da ITMS, divisi in brani ma senza soluzione di continuità fra l'uno e l'altro. Dopo aver "tagliato" con Amadeus la coda di silenzio di ciascun brano (forse introdotta dal codec AAC) e impostato a zero la pausa fra i brani in Toast, non si sente assolutamente alcuna interruzione. Stessa cosa con album come The Wall dei Pink Floyd, dove fra un brano e l'altro raramente c'è interruzione. La masterizzazione è venuta perfetta. Se proprio non riesci ad eliminare la pausa, prova con Jam, un software di Roxio da abbinare a Toast per risolvere anche problemi come questo.
  12. Anche la mia 3100 è una vera mangia batterie. Ultimamente ho provaro batterie GP da 2300 mAh, che sembra tengano assai di più la carica. Almeno una cinquantina di foto, un po' con flash un po' senza. Comunque, mi porto dietro sempre almeno una coppia di batterie di scorta, ben cariche, e se penso di scattare parecchio anche 2 coppie. La mia ha il firmware versione 1.2. Dove hai trovato l'1.3, e che vantaggi hai visto?
  13. Aveva ragione Matteo. Solo chi acquista un nuovo Mac da oggi in poi ha diritto all'update gratuito a Tiger, salvo spese di spedizione. http://www.apple.com/macosx/uptodate/
  14. No, non è normale. Una volta che la clip è acquisita, l'audio si deve sentire sia che la visualizzi e poi la fai andare in play nella finestra Viewer, sia che la trascini nella timeline. Sempre che la clip contenga una traccia audio. Nella finestra Viewer ci sono i tab per l'audio, che ti mostrano la traccia dx e quella sx separate, con la forma d'onda del suono. Riesci e vedere l'audio in questi tab, o vedi solo una linea piatta? E nella timeline, le due tracce audio dx e sx vengono riempite dall'audio o restano vuote?
  15. Che computer hai? Il problema si pone anche se imposti il disco interno come scratch disk? E la videocamera, è collegata ad una porta FW del Mac o in cascata su una porta del disco esterno? Te lo chiedo perchè so di qualcuno che ha avuto problemi a importare su un HD esterno quando la videocamera è collegata al disco esterno stesso, e questo è il disco di registrazione. Probabilmente si verifica una sorta di "intasamento" nel flusso dati. Potrebbe anche essere un errato rilevamento del Timecode del nastro, dovuto magari ad un problema della videocamera o della cassetta. Hai provato con una casseta miniDV diversa? Oppure con la stessa cassetta, ma partendo da un punto diverso?
  16. iMic di Griffin Technology è quello che fa al caso tuo per l'acquisizione. Quanto al software, hai ampia scelta: dagli shareware come Amadeus ai programmi commerciali come Peak. Sul sito Apple trovi un elenco lunghissimo di applicazioni audio per tutte le esigenze e tutte le tasche.
  17. Io ho il T630 TIM con una sim Vodafone. Nessun problema, a parte un paio di icone sul menù personalizzate per Tim che mi limito a non usare. Per tutto il resto (GPRS, mail, servizi Omniplanet etc), l'ho configurato seguendo le istruzioni trovate su 190.it, molto ben dettagliate. Ottimo e veloce il sync con il mio iMac, che ho dotato di una chiavetta bluetooth USB. Ho provato anche la demo di Salling Clicker, che trasforma il T630 in un telecomando per il Mac, con funzioni che ti puoi anche creare o personalizzare, vista la tua ottima conoscenza di Applescript. Ah, naturalmente fa anche le foto, se quelle si possono chiamare foto...
  18. Il DVD con filmati interlacciati va bene solo sulla TV, non sui monitor computer, dove si vedono scalettati in misura maggiore o minore secondo la velocità del movimento della scena. Se il filmato è realizzato in Progressive Scan va benissimo anche visto sui monitor. Nel caso specifico, essendo i sorgenti immagini fotografiche, il filmato risultante non dovrebbe essere interlacciato. Può darsi (ma non ne sono affatto sicuro) che iDVD trasformi comunque il filmato, anche progressivo, in interlacciato. Prova a guardare il DVD su un televisore. La qualità è ancora così scarsa?
  19. Tutto questo lo vedi su un apparecchio TV o sul monitor di un computer? Perchè in quest'ultimo è normale vedere i bordi seghettati, causa l'interlacciamento del filmato. Hai provato a visualizzare con QuickTime Player il file .mov creato da iMovie dentro la cartella del progetto? Com'è la qualità di questo filmato?
  20. Calma. Riformattare senza aver recuperato i tuoi dati deve essere l'ultima, anzi l'ultimissima spiaggia. Se all'avvio viene mostrato lo schermo grigio con la mela e la rotellina che gira, è probabilmente un problema di system e non del disco. Intanto farei un azzeramento della Pram: Mela-Alt-P-R all'avvio e tenere premuto finchè non si sente il boing di avviamento due o tre volte. Se non funziona, riproverei a partire con il CD di installazione, avviando con il disco nel drive e il tasto C premuto. Se il test hardware vede il disco interno, dovrebbe vederlo anche l'installer di OSX. Controlla meglio. Non sarà mica pieno, senza neanche un byte libero? Se riesci a vedere il disco, fai una nuova installazione di OSX con l'opzione "Archivia e installa" per non perdere tutti i tuoi dati. Infine, se proprio non riesci a partire nè a reinstallare, ti ci vuole un amico con un Mac. O al limite un rivenditore che ti metta a disposizione un Mac presso di lui per un'ora, eventualmente pagando per il disturbo. Colleghi il tuo ibook all'altro Mac con un cavo firewire, poi fai partire il tuo portatile tenendo premuto il tasto T, in modo che l'altro Mac lo veda come un disco esterno. Se lo vede e lo monta sulla scrivania, puoi fare un bel backup di tutti i tuoi dati, e poi formattare il tuo disco o addirittura sostituirlo se pensi che possa essere difettoso. Facci sapere come va
  21. Toast in pochi minuti ti fa il DVD? Benissimo. Dov'è il problema?
  22. "Make in quick movie" non mi risulta, come opzione.Forse vuoi dire "Esportare in Quick Time Movie" e poi togli la spunta da "Make self-contained"? Se è così, la procedura è quella corretta. In Toast scegli di realizzare un DVD video, e importa il filmato che hai ottenuto. Puoi realizzare anche un semplice menù, poi dai il via e, dopo qualche ora di codifica (dipende da quanto è lungo il filmato e quanto è veloce il tuo Mac) e la masterizzazione, otterrari il tuo DVD.
  23. No, c'è anche in francese, tedesco e giapponese... Ho visto che l'ultima versione può lavorare anche in HD, e in più nel pacchetto sono inclusi Livetype, un bellissimo software per creare titoli, e Soundtrack, il fratello maggiore di GarageBand.
  24. Sono d'accordo con Giuseppe. Inutile lavorare in HD per poi visionare il filmato in un televisore normale, quello che tutti oggi, e ancora per parecchio tempo, abbiamo a disposizione. Invece consiglierei a Mandrake di passare senz'altro a Final Cut Express, e lasciar perdere iMovie. Passato il primo momento di difficoltà per il diverso approccio all'editing video (non so se anche per la lingua inglese) vedrai che è tutto un altro lavorare. FCE è un programma di editing completo per il dilettante anche molto evoluto. E' un Final Cut Pro con alcune funzioni in meno. Ma quelle che mancano sono davvero poche, e soprattutto pochissimo o mai usate da un non professionista. E bada che per professionista non intendo il fotografo che fa filmini di cerimonie (con tutto il rispetto per il suo lavoro, anche a lui FCE basta e avanza) ma colui che lavora sul video davvero ad alto livello, per realizzare documentari, cortometraggi, filmati pubblicitari per TV locali o nazionali. I lavori che il tuo amico realizza con FCP, lui potrebbe benissimo realizzarli anche con FCE. Come spesso succede, non è questione di strumento, ma di manico...