LucianoDG

Members
  • Posts

    350
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by LucianoDG

  1. Il formato DV è quello originale registrato nelle cassette miniDV.Si tratta di un formato compresso ma non troppo, in grado comunque di restituire un'ottima qualità per filmati amatoriali. Sul Mac viene registrato come .mov, sui PC come .avi, ma è sempre lui.
  2. BBEdit. Ottimo editor shareware per HTML e non solo.
  3. In realtà i filmati .avi acquisiti sui PC (per esempio da Premiere) di avi hanno solo l'estensione. Sono dei DV a tutti gli effetti, compreso lo spazio occupato su disco (210 Mb/min circa). Sicuramente QuickTime li legge senza problemi, e altrettanto Final Cut. Il problema di Dariocap è che non ha Final Cut, nè QuickTime Pro per tagliare il file in spezzoni inferiori a 2 Gb e renderli importabili da iMovie. Dunque, o si procura almeno QT Pro, o chiede al suo amico di tagliare i filmati in spezzoni più piccoli con qualche programma su PC. Sempre che non sia possibile la soluzione migliore, già più volte prospettata, di acquisire direttamente sul Mac dalla videocamera.
  4. Sì, è come avere diversi filmati in un solo disco, con ogni bottone del menù che punta ad un filmato diverso. E' chiaro che alla fine di ogni filmato si ritorna al menù, per cui non è più possibile vedere l'intero film senza interruzioni. Con DVD Studio Pro, che peraltro costa un bel mucchietto di quattrini, il problema è invece completamente risolvibile.
  5. Ti occorre DVD Studio Pro, e in particolare la funzionalità Story, oppure appositi script. Con iDVD non puoi farlo.
  6. Applica all'intera clip un filtro Deinterlace.
  7. Si può certamente fare con molti formati video, ma non sono sicuro che si possa fare con un Divx. Per quanto riguarda i PC, non conosco Studio DV7 e dunque non mi pronuncio. Con Premiere puoi vedere un'anteprima di un filmato non renderizzato spostando il cursore sulla timeline e contemporaneamente premendo il tasto ALT. La stessa cosa si può fare in Final Cut, spostando il cursore sulla timeline con il mouse (si vedrà il fotogramma sul quale il cursore viene rilasciato) oppure spostandolo con i tasti freccia per vedere il filmato scorrere di un fotogramma alla volta. Comunque sia, tagliare direttamente sulla timeline non è mai una buona tecnica. Si rischia di scombinare tutto il montaggio, specialmente se questo comprende più tracce audio e video. Molto meglio selezionare con Mark In e Mark Out nella finestra Viewer la parte di clip che si vuole utilizzare, e poi trascinare questa parte nella timeline.
  8. Anche QuickTime deve renderizzare, prima di poter convertire il filmato in DV. Tanto vale farlo in Final Cut, il motore di rendering è lo stesso (QuickTime) e la velocità pure, ma si può renderizzare solo la parte di filmato effettivamente portata sulla timeline, anzichè la clip completa. Ho molti dubbi che sul PC si possa vedere un filmato non renderizzato. Con che programma? Io conosco un po' Premiere, e se non renderizzi non vedi niente di più di ciò che puoi vedere con Final Cut, cioè un fotogramma alla volta.
  9. Su questo non posso aiutarti. Le due telecamere le hai in mano tu, ed anche il manuale di istruzioni di entrambe, suppongo. Dunque tu meglio di chiunque altro può vedere che cavi occorrono. Per esempio, se l'uscita A/V della analogica è un minijack, con che cosa riversavi su VHS? E insieme alla videocamera non c'era un cavo con un'estremità minijack e l'altra SCART o forse video/audio RCA (spinotti giallo, rosso, bianco, per intenderci)? Insomma, guarda attentamente gli ingressi e le uscite delle due videocamere e, se non li hai, pesso un negozio di elettronica o in un ipermercato ben fornito procurati i cavi giusti.
  10. Non complicarti la vita. Collega le due telecamere, dall'uscita A/V della analogica (quella che useresti per riversare su un nastro VHS) all'ingresso di quella digitale. Naturalmente questa deve avere un ingresso analogico, ma mi pare che la tua lo abbia, a giudicare dall'immagine che hai postato. A questo punto puoi scegliere se registrare sulla cassetta miniDV della digitale (consigliabile, per avere una copia digitale del filmato) oppure passare il video direttamente sul computer collegando via Firewire la videocamera digitale al Mac. Puoi acquisire con iMovie, che automaticamente dividerà il filmato acquisito in vari spezzoni da poco meno di 10 minuti l'uno e che poi dovrai ricomporre con iMovie stesso. Altre informazioni utili puoi trovarle in questo tutorial di Settimio: http://www.macitynet.it/ilmiomac/tutorial/videofacile1.shtml
  11. Ma si può fare anche all'interno di Final Cut Pro. Ha un apposito filtro Deinterlace.
  12. Prova con Sharepoints. E' un programma che ti consente di condividere tutto quello che vuoi, credo anche da Windows. Non sarebbe male se venisse inglobato nelle prossime versioni di OSX.
  13. Scusa ma non hai il disco di installazione fornito con la stampante? Se non lo hai più, puoi sempre scaricare il driver dal sito di HP Italia.
  14. iTunes non riconosce i file .wma. E neppure QuickTime Player. Se ci si accontenta di ascoltarli si può usare VLC o Mplayer. Per convertirli, l'unico modo che conosco è EasyWma, anche se c'è una perdita di qualità nel processo di espansione/ricompressione, da cui l'obiezione di Olaf (credo...).
  15. Non è molto chiaro qual'è il problema. In ogni modo, se non vuoi che il tuo iBook si connetta alla rete wireless, disattiva la porta Airport. In Preferenze di sistema, scegli Network, poi dal menù a discesa Mostra scegli Porte Network Attive e togli il segno di spunta da Airport. Puoi anche creare una postazione con Airport disattivato, un'altra con Airport attivo e poi scegliere di volta in volta quale vuoi abilitare semplicemente scegliendola dal Menù Mela>Postazioni.
  16. Prova con EasyWma. E' free, lo trovi su Versiontracker.
  17. Dopo aver sottoscritto anche le virgole del messaggio di Francesco, ti suggerisco, mentre aspetti l'arrivo del Mac che hai certamente già ordinato, di lasciar perdere Windows Movie Maker. Utilizza Nero Vision (se hai Nero 6.3 hai sicuramente anche Nero Vision) anche per l'acquisizione. Ti creerà dei file .avi molto più utilizzabili dei Wmv. E potrai, con lo stesso software, fare qualche limitata operazione di taglio dei filmati e creare anche dei DVD. Poi, quandi ti sarà arrivato il Mac, faccelo sapere e ti spiegheremo come fare degli eccellenti filmati e altrettanto validi DVD. Ma vedrai che non ne avrai bisogno, è facilissimo...
  18. Evidentemente hai un masterizzatore che supporta solo i DVD+R. Acquista qualche DVD di questo tipo, ce ne sono scaffali pieni in tutti i supermercati, e rinuncia ai DVD-R. Beh, Francesco mi ha anticipato. Comunque, posso aggiungere che se hai Nero 6 con Nero Vision Express, ti fa anche la conversione Mpeg2 e la build del DVD. Puoi anche aggiungere un menù. Consiglio anch'io un Mac mini per questo tipo di utilizzo. Molto meglio di qualunque PC.
  19. No. I file VOB vengono creati dall'applicazione che crea il DVD, e poi li mette dentro una cartella denominata VIDEO_TS. Il tuo Mpeg1 deve prima essere trasformato in mov e poi importato in iDVD o in Toast.
  20. Mpeg è un po' vago. Comunque, se il file è mpeg2, va già bene così. Altrimenti devi convertirlo in tale formato, oppure in un formato Quicktime .mov, usando per esempio FfmpegX, uno shareware che fa un po' di tutto con il file video. Infine devi masterizzarlo su DVD con un programma di authoring come iDVD. Può bastare anche Toast, se ti accontenti di qualcosa di estremamente semplice.
  21. Come ho avuto modo di dire in un altro thread, anch'io sono rimasto abbastanza deluso dalla qualità delle foto. Domenica scorsa ho fatto un altro tentativo, ordinando un nuovo album con un centinaio di foto e circa 60 pagine. Vedremo, se non sarò soddisfatto sarà l'ultimo album che ordino. A me è arrivato dalla Germania, ma non ricordo esattamente la località .
  22. Beh, ma la risposta di Settimio (admin) mi pare esauriente.Quel software costa 99 dollari, 76 Euro, che non mi sembra una gran cifra se ti serve per lavoro. E il prezzo è certamente comprensivo dei diritti di M$.
  23. Neanche il mio. Comunque credo che il MiniDVD abbia delle specifiche proprie, diverse dal CD (VCD o SVCD) e anche dal DVD classico.
  24. Bisogna andare sulla trackpad con la necessaria delicatezza. Il click si aziona solo con un colpetto, se ci si limita a sfiorarla si può spostare il cursore tranquillamente. Per questo parlavo di un po' di pratica.