maciteldino

Members
  • Content Count

    120
  • Joined

  • Last visited

About maciteldino

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Hiroshi
  • Città
    Firenze
  • Mac che possiedo
    iMac G5, MacBook, iBook

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.nonsolomac.com
  1. Devi usare un software che esegue il rip del disco. iRipit (gratuito ma non sempre efficace) oppure MacX DVD Ripper Pro. Per questo secondo è in corso un contest che regala 3 licenze al giorno dall'11 al 20 febbraio. Tutte le info a questo link: MacX DVD Ripper Pro contest | Nonsolomac
  2. A questo link potete vedere le prime immagini del presunto Apple Store fiorentino Manca l'ufficialità , ma i dubbi sono ormai ridotti "al lumicino".
  3. I problemi di ventole sempre (o quasi) a tutta sul mio vecchio iMac G5 erano dovuti al driver di una stampante Canon non più utilizzata. Eliminata da Mac OS X la stampante le ventole se ne sono ritornate zitte zitte. Però avevo l'indizio inequivocabile che dovevo cercare soluzioni in quella direzione dato dal fatto che il semlice lancio di una banale stampa di 1 foglio di testo faceva istantaneamente partire le ventole a tutta velocità . Lo so che ha poca attinenza col tuo problema, ma a volte sentire altre esperienze aguzza l'ingegno, fa venire in mente altre possibilità che non si erano prese in consideraizone. Ciao
  4. Ho risolto come segue: - ho clonato l'HD su HD esterno - ho riavviato da HD esterno - ho formattato l'HD interno - ho clonato da HD esterno a HD interno BootCamp ha compiuto il suo dovere. Evidentemente qualcosa non andava, forse restavano tracce del vecchio BootCamp, oppure c'era un problema di frammentazione del disco e BootCamp non riusciva a spostare i file necessari a fare spazio alla nuova partizione. ciao a tutti e grazio lo stesso per hi mi ha letto.
  5. Ciao a tutti. Sotto Tiger avevo installato la beta di BootCamp e Windows XP. Successivamente, causa cambio HD, ho clonato sul nuovo disco la sola partizione di Mac OS X, ignorando quella di XP creata con BootCamp che non mi interessava più. Adesso mi trovo nella situazione di voler installare nuovamente XP, ma l'assistente BootCamp di Leopard mi da un messaggio di questo tipo: "Il disco non può essere suddiviso in partizioni perchè alcuni documenti non possono essere spostati. Esegui il backup del disco e utilizza Utility Disco per formattare il disco come un unico volume MacOS Esteso (journaled). Ripristina le informazioni del disco e cerca di utilizzare di nuovo Assistente BootCamp". Ho provato a cercare nel system, nelle librerie, cartelle e documenti che possano indicare all'assistente che è già stata eseguita la partizione, ma non ho trovato nulla. Non vorrei fare tutto il lavoro indicato nel messaggio per poi, una volta ripristinato tutto dal mio utente, trovarmi ancora nella medesima situazione. Chi è pratico di BootCamp ha qualche indicazione da darmi ? Può essere un problema di frammentazione del disco ? Grazie tente.
  6. Confermo, BootCamp va reinstallato. Io che non lo avevo preventivamente disinstallato, ho dovuto prima togliere a mano le varie cartelle create nella libreria del mio utente e nel system, altrimenti l'installer non me lo faceva rimettere. Per l'HD non ti preoccupare della nuova dimensione. Avrai solo più spazio libero senza nessun problema.
  7. Io di solito prima di mettere il nuovo HD dentro il computer, clono l'HD su quello nuovo collegato esternamente. Poi avvio il Mac dalla clonazione per vedere se tutto è OK. A quel punto lo metto nel computer, tranquillo di non avere sorprese. Per la clonazione uso Carbon Copy Cloner, ma c'è anche Super Duper che fa la stessa cosa e ne parlano bene. Ciao
  8. Io di solito prima di mettere il nuovo HD dentro il computer, clono l'HD su quello nuovo collegato esternamente. Poi avvio il Mac dalla clonazione per vedere se tutto è OK. A quel punto lo metto nel computer, tranquillo di non avere sorprese. Per la clonazione uso Carbon Copy Cloner, ma c'è anche Super Duper che fa la stessa cosa e ne parlano bene. Ciao
  9. Su un iMac G5 ho riscontrato anche io comportamenti anomali in fase di stampa. E non si tratta di episodi, ma di corrente funzionamento. Ogni volta che lancio una stampa la cpu schizza al 100% e le ventole partono a tutta velocità , quindi non è un problema del solo MacBook.
  10. Ciao a tutti, purtroppo l'hard disk interno del mio MacBook, un Seagate Momentum da 120 GB a 5400 rpm, ha deciso di smettere di funzionare. Di punto in bianco il MacBook si è "freezzato" e al riavvio è comparso inesorabile la cartella con il classico punto interrogativo. Cosa fare a questo punto per recuperare i dati ? La diagnosi è fondamentale. Ecco i sintomi: Al suo posto nel macbook l'hd era: - silenzioso - freddo - invisibile per il system, per Utility Disco e per TechTool DeLuxe - invisibile in target mode Collegato tramite adattatore SATA - USB 2.0 l'hard disk emette un segnale acustico intermittente e si sentono rumori meccanici come se cercasse di lavorare ma qualcosa lo bloccasse. Avete presente ... Stack ... Clack ... e così via. Un rumore abbastanza regolare, come se (ipotesi) un meccanismo cercasse di partire ma posi si blocca di colpo, e poi di nuovo e di nuovo ancora. Qualcuno ipotizza problemi alla logica del disco. Magari, i dati sarebbero intatti. Se il guaio fosse più serio la soluzione passerebbe invece per la camera bianca, con costi molto elevati. Mi hanno parlato di cifre intorno ai 1000/1500€. Se avete consigli, indicazioni, diagnosi da fare sono tutt'orecchi. Grazie
  11. Anche io ho un MacBook 2.0ghz di maggio 2006, si tratta di un Core Duo. Ventole sempre accese e temperatura processore quasi sempre superiore ai 60°, per entrambi i Core. In questo momento 73° il core 1 e 75° il core 2, ma siamo ai massimi livelli mai riscontrati. Cosa strana che questa sera sono all'aperto e il MacBook è molto ventilato stando su un tavolo di legno con ambi spazi tra le stecche, quindi è strano che sia più caldo del solito. Applicazioni aperte: - Vienna - Safari - Mail - Firefox - TextEdit MacOS X 10.4.10 2 GB di Ram Anche io mi chiedo se sta cosa sia normale.
  12. Devi riavviare l'iBook dal DVD esterno. Prova selezionandolo da "Disco di Avvio" oppure premendo "ALT" durante il riavvio.
  13. Claris Works, che oggi si chiama AppleWorks ed è una suite piuttosto datata e non aggiornata più da tempo, ha come unica alternativa i campi multipli, ma siamo lontani anni luce da una base dati relazionale. Prendi FileMaker Pro.
  14. La differenza principale è che Apple Works non è un database relazionale. Ovvero crei dei file singoli e non li puoi collegare tramite chiave per costituire una base dati.
  15. Puoi sempre metterci il solito vecchio cavetto, no ? Ok, non ha l'incastro bellino e non completa il quadrato, ma quel che conta è che ricarica e alimenta il MacBook.