dario_hal

Members
  • Posts

    128
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by dario_hal

  1. Non posso che ammettere la mia mancanza. E, ancor più onestamente, devo ammettere che, se non mi fosse arrivato l'avviso via mail di una risposta al thread che avevo aperto (e da mesi intoccato), non mi sareiricordato di "aggiornare" la mia recensione. Dopo questo doveroso quanto dovuto mea culpa, mi unisco all'invito: che serva d'esempio :-)
  2. Visto che il thread è tornato in evidenza per il post di ieri ci tengo a precisare che l'uniformità dell'illuminazione del display è tornata perfetta. Dopo circa 5 mesi dall'acquisto, a differenza della bassa qualità iniziale, posso con mia piacevole sorpresa confermare che il display si è stabilizzato (in realtà già dopo il terzo mese) diventando uniforme sia in colori che in luminosità . Non c'è più nessun alone nè angolo più luminoso o spento degli altri. Non ci speravo. Meglio così. Dario
  3. Ottime domande scusa la svista. Premettendo che il programma ed il portatile sono sempre gli stessi, ecco i dettagli: MBP 2,16GH, 2GB, 160GB, Matte iStat Pro ...e... orecchie
  4. Fino a ieri, non appena la temperatura della CPU avesse superato i 70°C, le ventole avrebbero accelerato superando i 4000rpm fin tanto che la temperatura non fosse scesa sotto i 55°C (meno di un minuto). Ieri ho scaricato ed installato quanto segue: 2007-02-18 11:30:31 +0100: Installed "Java for Mac OS X 10.4, Release 5" (5.0) 2007-02-18 11:30:34 +0100: Installed "Security Update 2007-002 (Universal)" (1.0) 2007-02-18 11:31:32 +0100: Installed "Aggiornamento dell'ora legale" (1.0) Ora le ventole rimangono stabili a 2000rpm fino agli 82°C, accelerano fino 3700 rpm ma a tale velocità non riescono ad abbassare la temperatura e pertanto quest'ultima rimane sempre superiore ai 75°C. Ovviamente preferivo la soluzione precedente: avete idea di quale tra i precedenti 3 aggiornamenti sia da disinstallare? ... in realtà non so nemmeno se si possa disinstallarli... Grazie, Dario
  5. bingo, hai fatto centro! Si vede eh che sono ancora un po' spaesato Senti, so che l'ho già fatto ma... ti ringrazio ancora moltissimo per tutto l'aiuto! Ciao, Dario
  6. infatti avevo eliminato il file, riavviato, svuotato il cestino, riavviato di nuovo. Il problema però persiste. Ho controllato nel login (Preferenze/Account) ma non c'è il magic menu (solo adobe, skype, itunes) ...ed il problema persiste... Secondo te si può risolvere? (grazie mille comunque per l'aiuto Stormy)
  7. Ehm... mamma che figura... quasi mi vergogno della domanda... Perfetto, gentilissimo e chiarissimo come sempre, grazie! Allora io credo di essere l'eccezione: ho cancellato il file in questione (infatti ora la cartella Library/Menu Contestuale è vuota) ma il problema rimane inlterato. La cosa curiosa è che immaginavo che eliminando il file da quella cartella sarebbe sparito il menù di Stuffit dalla tendina "click destro" ma, nonostante il file sia stato eliminato, la tendina c'è ancora...
  8. Con tutto il rispetto sì, so cosa sto dicendo Concordo con te sul fatto che non sia fattibile fare grafica esclsivamente con un portatile ma, come avevo scritto, la mia valutazione era riferita al modello a me in possesso. Insomma, tanto per fare un esempio, se fai vedere il progetto di un logo fatto da 4 quadrati rossi più una scritta non è carino farli vedere al cliente (o ad un collega) su un portatile che ti fa vedere 4 rossi diversi. Sei d'accordo? Ribadisco, questo è esclusivamente relativo e basato al MIO pannello, ma non ci piove nemmeno sul fatto che in circolazione ci siano altri pannelli, come il tuo, che invece sono perfetti. Fortunatamente a me non serve "a fini grafici", tutto qui. Ciao, Dario
  9. Hai ragione, è che ho usato solo Windows e Linux per molti anni quindi, nonostante Mac OS X sia molto più logico e semplice, ho bisogno di un po' di tempo per ambientarmi... per questo avevo chiesto qualche dritta No no, hai ragione, in effetti avevo installato Stuffit sin dall'inizio. Infatti mi avevano consigliato questa soluzione ma, purtroppo, non ha funzionato... Mi chiedo se, rimuovendo il relativo file dal Library/Menu Contestuale, riuscirei a risolvere il problema o meno...E, nonostante MacTeo ti abbia preceduta, ti ringrazio per il tempo che ci avevi dedicato! E naturalmente, l'ho lasciato ultimo di proposito , ringrazio davvero di cuore MacTeo per la gentilezza e chiarezza. Le sue risposte sono state semplici ed ampiamente esaustive, grazie davvero! Molto apprezzato. Ci sono solo alcune cosette che vorrei capire meglio: Safari 2. Safari gestisce le schede, mi hai spiegato tu come, ma esiste qualche browser che abbia qualche feutures in più sulla navigazione a schede? Porto l'esempio di Avant Browser per Windows, che è assolutamente completissimo, motivo per cui infatti ha vinto molti premi. Per esempio si può decidere con un click di aprire tutti i link contenuti in una specifica cartella dei preferiti (senza ogni volta dover riaprire i preferiti per ogni collegamento), di chiudere tutte le schede aperte tranne quella che si sta guardando, di sfogliare le schede con lo scroll del mouse, di decidere dove mettere la barra delle schede, ecc... Finder 4. Purtroppo non riesco. Ti faccio un esempio: apro la cartella Applicazioni (al cui interno ci sono sia cartelle che files) dal Finder in Vista Elenco ma il menu "Vista/Organizza per" rimane in grigietto, non è cliccabile. Lo stesso su altre cartelle. Mac OS X 2. Ora mi è chiaro cosa voglia dire nascosta e cosa sia possibile visualizzare con l'applicazione Monitoraggio Attività . Però ancora non mi è chiaro come faccio a vedere quali sono i programmi che partono automaticamente all'avvio per, volendo, modificarli. 4. Ok, pensavo si potesse capire in base al cambiamento del tipo di cursore durante il caricamento dei programmi (arcobaleno che gira piuttosto che orologio) 8. Quindi, giusto per capirci, nel tuo utilizzo quotidiano del Mac non cancelli i files di preferenze quando disinstalli un programma perchè tanto non rallenta il sistema. Dico bene? Applicazioni 2. Perfetto, ecco giustificato lo spot Get a Mac su iLife Sarei intenzionato a comprare Works (per utilizzare senza limiti Keynote che, da una prima prova, mi sembra migliore di PowerPoint) ma non vorrei spendere 89 euro ora se fra un mese uscirà la nuova versione 07... Sarà un upgrade gratuito per chi ha acquistato da poco? Ok, questo è quanto Un'ultima curiosità : storicamente il livello di stabilità di un Mac OS è sufficiente per decidere di acquistarlo immediatamente o, come per Win, è meglio aspettare qualche mese affinchè vengano corretti tutti i buchi? Saranno inoltre le vecchie applicazioni che abbiamo ora supportate anche dal nuovo sistema operativo o starà ad ogni sviluppatore rendere disponibile qualche patch? Bene, grazie ancora per l'aiuto, davvero. Ciao, Dario PS: 'sto Mac OS X mi piace una cifra!
  10. Sì, ho proprio quella versione di stuffit installata. Ho provato ad applicare la patch (sostituzione di un file in Library/Menu Contestuale) ma non ha risolto il problema. Posso riunciare al menu di Stuffit inserito nelle tendina "click destro" semplicemente cancellando il file da quella directory? O è un po' più complicato di così? Perfetto, non avevo visto "Opzioni Login", grazie! Lo proverò, anche se vedo che è shareware (pure costosetto direi), così come proverò un'applicazione suggerita da MacTeo e chiamata NuFile. C'è una recensione su Macity News dove è sicuramente scritto che le porte LAN sono 10/100, non c'è la gigabit ethernet. Sul fatto che invece sia solo Access Point e non router è una mia impressione ed è per questo che ne chiedevo conferma qui nel forum. ...se solo parlassi seriamente..! Come avevo scritto nel primo messaggio sono d'accordo con te in tutto e per tutto. Però, proprio per le motivazioni che avevo scritto, ho preso una scelta differente dalla tua, scelta della quale non sono affatto pentito (sono ancora nei primi 14 giorni, sarei ancora in tempo a rispedirlo). Un piccolo aneddoto: tempo fa andai ad una lezione dove un medico infettivologo ci spiegò che le probabilità di contrarre il virus dell'HIV pungendosi con una siringa contenente sangue infetto (fresco) sono di una su un milione. Qualche mese dopo incontrai un ragazzo che si infettò proprio sedendosi su una siringa lasciata abbandonata senza cappuccio in un parco. Un caso su un milione, vagli però a spiegare il concetto di statistica a lui... Tu sei al quinto computer e, a parte l'evidente drammaticità dell'altro caso, immagino che anche a te il concetto di statistica ormai faccia ridere!
  11. [modifica post] Recensione MBP [modifica post]
  12. Per mesi ho letto ed apprezzato le poche ma precise recensioni che gli utenti del forum avevano postato. Ora che finalmente sono diventato anch’io un possessore di MBP, voglio apportare un contributo nella speranza che potrà essere un giorno utile ad altri. Ecco allora la mia recensione del MBP C2D ricevuto una settimana fa in configurazione CTO e ormai testato in molte (non tutte) sue potenzialità . Configurazione: Modello base 15.4’’ CTO: 2,16GHz, 2Gb, 160Gb, matte. ASSEMBLAGGIO Uno dei difetti che avevo notato su quasi tutti i portatili della serie precedente (il campione era la ventina di macchine esposte all’Apple Store di Londra) era che il profilo destro della tastiera risultava essere particolarmente rialzato rispetto a quello sinistro. In particolare, il tasto “invio†ed il tasto “freccia destraâ€, si presentavano spesso particolarmente sollevati al punto da intravedere la piastra sottostante. Fortunatamente il problema è stato risolto già durante la produzione della stessa prima serie. Veniamo ora alle “recensione†del modello da me ricevuto. Il pannello è incassato nella propria sede in modo assolutamente perfetto, allineato con i bordi e senza flessioni di alcun tipo. Il case è robusto, privo di difetti estetici e funzionali, non scricchiola e non flette. La tastiera è solida, posata con equilibrio, bilanciata su tutti i lati e non presenta scomodità di digitazione. La dinamica dei tasti è omogenea così come lo è la resistenza alla pressione. Nessun tasto appare debole o delicato. Insomma, la cura per l’assemblaggio si dimostra fin qui notevole. Ci sono tuttavia tre difetti che ne compromettono fortemente la qualità , uno dei quali, in particolare, compromette parzialmente la chiusura del dispositivo mentre gli altri due rimangono difetti esclusivamente estetici: 1. La base del display non è collocata centralmente rispetto alle cerniere che la supportano: lo spazio compreso tra la base del display ed il case è maggiore a sinistra e minore a destra. Cosa da poco, sono il primo a dirlo, ma, al contrario del resto, non è perfetto. 2. Il pulsante del trackpad sporge in altezza rispetto al case e, precisamente, il lato destro più del sinistro. Poiché, chiudendo il portatile, la porzione del display dove si trova l’iSight si posa proprio sul pulsante stesso, la relativa sporgenza asimmetrica determina una conseguente chiusura asimmetrica. Infatti lo spazio che rimane tra il pannello ed il case a destra è maggiore di quello che rimane invece a sinistra. 3. Il pulsante del trackpad si presenta inoltre “twistato†creando così un’ulteriore antipatica asimmetria. Preciso che provengo da un Sony (ne avevo parlato qui) che, per quanto datato, era più piccolo (14.1’’) e più leggero (2,17Kg). Anche se la differenza di peso è davvero minima, sollevare l’MBP mi dà un’impressione di pesantezza che non avrei mai sospettato leggendo i numeri in gioco e, allo stesso tempo, di estrema fragilità . Insomma, anche se più leggero, il Sony al tatto (e forse è pure un dato di fatto) sembra molto più robusto. Il case si sporca piuttosto difficilmente: non è affatto delicato ma, per chi come me ha le mani che sudano in abbondanza, gli aloni sui poggiapolsi diventeranno cosa quotidiana. HARDWARE Temperature Avevo atteso l’uscita della seconda serie dei MBP per evitare le temperature della prima serie che, personalmente, non ritenevo adeguate. Infatti, sempre all’Apple Store, avevo palpeggiato i portatili in esposizione e TUTTI si erano presentati (secondo me peraltro in modo quasi pericoloso) troppo caldi, specie considerando che venivano utilizzati dai visitatori esclusivamente per navigare e, di conseguenza, con un carico del processore ridotto al minimo. Con questa seconda serie il problema, come tutti sapete, è stato felicemente risolto. Il modello in mio possesso si presenta infatti FREDDO al tocco in tutte le condizioni di utilizzo (batteria e rete), sia sulla superficie superiore che su quella inferiore. A conferma dell’impressione “manualeâ€, ecco le temperature indicate da iStat e relative al processore dopo aver lasciato il portatile acceso per un paio d’ore e alimentato a rete: - Idle: 42°C - Normale attività (iTunes, Internet, Office, ecc): 44-52°C Poiché il portatile si era dimostrato tanto fresco quanto silenzioso (ventole attive a poco meno di 2000rpm), ho voluto verificare a quali temperature la velocità di rotazione sarebbe aumentata. Così ho messo sotto sforzo entrambi i Core e, non appena la temperatura ha sorpassato i 72°C, le ventole si sono alzate gradualmente fino a raggiungere i 4700 giri per poi rallentare appena la temperatura fosse tornata sotto i 59°C (meno di un minuto). Insomma, macchina fredda e silenziosa, e non è presente alcun whine. Batteria Finora ho calibrato la batteria 4 volte e l’autonomia, largamente dipendete dalla luminosità del display, è di poco superiore alle tre ore e mezza con uso normale (ma continuo), luminosità a metà scala, bluetooth e wi-fi disattivati e senza alcuna periferica collegata. Onestamente mi sarei aspettato qualcosa di più ma, immagino, la situazione potrà migliorare fra qualche ciclo di ricarica e relativa calibrazione. Superdrive Quando è in funzione, soprattutto nella riproduzione di CD Audio, lo si sente chiaramente ma non presenta rumori “da elicottero†o “da motosega†segnalati da alcuni utenti di questo forum. Il rumore è, a mio parere, assolutamente normale e giustificato dall’elevata velocità di rotazione del disco. Da notare che in riproduzione DVD-Video il rumore è molto inferiore, pur rimanendo naturalmente udibile, rispetto a quello generato riproducendo un CD Audio. Devo ancora provare a masterizzare. Audio Considerando che si tratta di un computer portatile le casse sono davvero incredibili, allo Store non avevo assolutamente avuto modo di apprezzarlo. Davvero una bella sorpresa! E “sorpresa†è stato pure scoprire che l’ingresso audio non funzionava! L’avevo provato con un microfono (che sul fisso funzionava benissimo) ma che invece sul MBP non dava segni di vita. Fortunatamente, dopo aver cercato notizie proprio su questo forum, ho scoperto che la porta d’ingresso supportava solo segnali già amplificati, cosa che il mio mic di certo non era. Questo però, nell’eventualità che si guastasse il mic interno, sarebbe proprio una bella seccatura in quanto imporrebbe l’acquisto di un (costoso?) mic usb o mic preamplificato. Comunque, di contro, pare che questa scelta sia l’unico modo per far coesistere un ingresso digitale con uno analogico, con l’evidente vantaggio (per chi lavori nell’audio) di acquisire il segnale ad una qualità più alta. WIFI e LAN Al momento non ho avuto modo di testare il wi-fi, posseggo solo un router normale. La LAN funziona benissimo, nonostante il router sia un economico D-Link. Avevo intenzione di acquistare l’Airport Extreme per sfruttare una connessione wi-fi con protocollo n verso il MBP e la gigabit ethernet vero il pc fisso, ma ho appena letto la recensione scoprendo che quest’ultima porta non è presente e che, spero mi smentiate, l’Airport Extreme è solo un Access Point e non ha alcuna funzionalità da router. Bluetooth Anche qui nessun problema, ha rilevato il mio SE K750i al primo colpo. Peccato che sincronizzi solo i contatti con la Rubrica Indirizzi, sarebbe stato interessante sincronizzare anche l’agenda con iCal o esportare gli sms come file html/excel/word, navigare le cartelle del cell, ecc. insomma, un po’ come fa l’ottimo Phone Explorer sotto Windows. (Immagino che in realtà si possa fare con qualche programmino di terze parti, qualcuno da suggerire?) Processore e Velocità Ho conosciuto Apple perché vi vidi girare il primo simulatore di volo della mia vita (su un LC 1, credo si chiamasse), poi lo reincontrai studiando musica, con Performer (su un G3) e, fondamentalmente, mi era sempre stato simpatico. Poi ebbi bisogno di un portatile e mio zio mi passò il suo Pismo che, vuoi perché troppo pieno, vuoi perché c’era già il nuovo Mac OS X installato (ftroppo pesante?)… era talmente lento da risultare di difficile utilizzo. La sensazione che ora ho con questo MBP è l’esatta contraria. Vola, vola veloce e silenzioso. Ho provato lo stesso processore montato da un ASUS e non ho avuto la stessa impressione di velocità . Magari è perchè il software è costruito su dell’hardware specifico, non so, comunque il tutto è proprio una scheggia! Le temperature vengono controllate egregiamente con l’utilizzo intelligente delle ventole ed il risultato, come detto poco fa, è una macchina estremamente fresca. Memoria RAM Ho deciso di installare 2Gb di memoria perché consapevole di dover virtualizzare XP con Parallels e non volevo incorrere in rallentamenti di sorta. L’obiettivo è stato raggiunto alla perfezione! Ecco un’indicazione di massima sullo stato della Ram in tre condizioni tipiche (rispettivamente dopo il boot, uso normale, paralles con xp avviato): wired: 106 -166 - 711 Mb active: 101 - 236 – 167 Mb inactive: 165 – 347 -999 Mb free: 1640 - 1270 – 153 Mb Onestamente non conosco la differenza tra wired e active, nè tra inactive e free, ma immagino che quella inattiva sia occupata da dati usati da applicazioni appena chiuse, e che rimangono disponibili per riaprire il programma velocemente, o pronti per essere cancellati se dovesse servire altra Ram... sbaglio? Hard Disk Il disco, un Hitachi da 160Gb, è molto silenzioso: il rumore delle testine lo si avverte appena. Ho trovato invece la velocità di lettura/scrittura piuttosto modesta. Se copio un file da 900Mb da una cartella ad un’altra ci mette quasi cinque volte il tempo impiegato per fare la stessa operazione sotto XP nel pc fisso (dove c’è un 7200rpm). Naturalmente mi aspettavo che quest’ultimo fosse più veloce ma, sia alla luce del fatto che 5200rpm non sono 1/5 di 7200rmp, sia considerando il tanto lodato perpendicolar recording, ho trovato tale prestazione piuttosto deludente. Display Il pannello è un 15,4’’, 9C60, matte. Confermo che l’angolo di visione verticale non è ampio, effettivamente peggiore di quello orizzontale. La luminosità del pannello non è uniforme, vi è una doppia asimmetria: considerando l’angolo in alto a sinistra, la luminosità decresce proporzionalmente man mano che ci si sposta verso il basso e, in maniera del tutto analoga, man mano che ci si sposta verso destra. L’angolo in alto a sinistra è il punto più luminoso, quello in basso a destra il più buio. La differenza è notevole, ampiamente apprezzabile su qualunque tipo di sfondo non in movimento. Per esempio in questo momento ho un foglio Word aperto con zoom a 125% sulla pagina che sto scrivendo e centrato sul display (così potete capire la larghezza del foglio) e vedo tranquillamente che il bordo alto sinistro (del foglio) è estremamente più luminoso di quello basso destro. Ho creato questa immagine per rendervi meglio l’idea: Osservando il display mi sono reso conto che se mi sposto lateralmente, mantenendo inalterata la distanza tra gli occhi ed il display, la luminosità che percepisco varia in modo asimmetrico: spostandomi verso destra (verso quella parte che normalmente sembra essere più scura), l’angolo scuro diventa sempre più luminoso. Se supero con la testa il bordo destro del monitor e guardo sempre l’angolo in basso a destra (quello appunto solitamente più scuro) la luminosità è perfettamente normale. E’ come se la metà destra del display avesse un angolo di visione orizzontale inferiore rispetto alla metà sinistra, motivo per il quale quest’ultima si presenta molto più uniforme osservando il display da una posizione normale. CURIOSITA' Ho trovato un comportamento scorretto del finder ma non riesco a capire se sia un bug di Mac OS X, un malfunzionamento della mia installazione, od un problema di settaggio di qualche impostazione che non sono riuscito a trovare. Ho filmato il “bug†con iShowU (versione demo, scusate le scritte: vedi video CONCLUSIONI Ho comprato il portatile perché mi serve, ora. Se ne avessi avuto bisogno prima non avrei comprato un MBP prima serie per il problema del calore generato. Sono uno switcher, che per 15 anni ha usato MS Windows e Linux, e che è passato ad Apple fondamentalmente per la finezza ed eleganza del sistema operativo, per la leggendaria qualità delle macchine Apple, e per il cuore di Unix. Trovo strano, giusto per voler risparmiare la parola “vergognosoâ€, che un portatile da 2000 euro venga venduto con un display dalla qualità così bassa. Ne ero però consapevole, ed è un compromesso alla quale sono sceso consapevolmente prima ancora di ordinarlo. Trovo strano che Apple non abbia emesso alcun comunicato su un difetto che affligge molti clienti (sugli MBP vengono montati indifferentemente display di tre produttori diversi: ricevere l’uno piuttosto che l’altro è questione di puro caso). Mi rendo conto che ci sono utenti che, come Toka, esigono un portatile perfetto, pena la restituzione ad oltranza: hanno pienamente ragione e ne condivido la scelta. I loro soldi valgono tutti, fino all’ultimo centesimo di euro, e così deve essere anche per il prodotto acquistato. D’altra parte non utilizzerò il portatile per fare grafica e del pannello, per l’uso che ne dovrò (testare moduli di codice per simulazioni a n-corpi), non mi importa molto. Non ci piove: questo display non va bene per farci grafica. Per il resto ci si lavora serenamente, quantomeno questa è la mia opinione. Se il tempo me lo avesse permesso avrei aspettato l’uscita di Leopard (e, chissà , magari sarebbe arrivato pure Santarosa, il led display, il tanto atteso restyling) ma il portatile mi serve ora, e mi serve funzionante. Preferisco un monitor non perfetto piuttosto che temperature folli, fischi, flickerii, spegnimenti improvvisi, ecc. Recederei anch’io, giusto per ritentare la sorte con il display, ma, ribadisco, ne ho bisogno ora e per quello che devo fare questa macchina va bene. Insoma, non solo terrò un portatile con un display palesemente non conforme alle caratteristiche, ma ero arrivato al punto (valutandone approfonditamente pro e contro) di ordinarlo, consapevole di tale rischio. Mi è andata male. Il consiglio che darei ad un potenziale acquirente sarebbe di comprare un MBP solo se qualche settimana di attesa (per l’eventuale sostituzione) non cambierebbe la vita o se, ricevendo una macchina con display scadente, possiate ritenervi comunque contenti. Io lo sono? Sì, perché era un difetto che avevo già preventivato e nello spendere i 2000 euro, che per legge e buon senso giustamente esigerebbero la più totale perfezione, mentalmente avevo già ignorato la qualità del display in favore di altre qualità della macchina. Di fatto l’MBP è un computer eccellente e, da quello che si è capito, c’è una possibilità su 3 di riceverlo non proprio perfetto. In fondo la statistica gioca a favore dell’acquirente… ma rimane, appunto, statistica. Non mi stupirò se alcuni non condivideranno la mia scelta ma, in quanto scelta, rimane basata su emozioni e pensieri personali. Spero solo che questa recensione possa servire a qualcuno. Ciao a tutti, Dario PS: Essendo di fatto uno switcher ho alcune domande, credo tipiche, che ho pubblicato QUI e a cui, se avete qualche minuto, mi farebbe piacere ottenere veloce risposta. Grassie!
  13. Ciao a tutti, sono uno switcher che dopo 15 anni di MS Windows e Linux ha deciso di passare a Mac OS X con l’acquisto di un bellissimo MacBook Pro e che ho recensito qui. In quanto switcher mi sono ovviamente imbattuto in diverse domande e che quasi sempre hanno trovato risposta utilizzando la funzione “Cerca†del forum. Ne sono tuttavia rimaste alcune escluse e sono ora a chiedere qualche consiglio/dritta agli utenti più esperti. Vi chiedo scusa se nello spiegarmi mi riferirò spesso ad esempi tratti dal mondo Windows ma, fino ad ora, è stato l’unico che conoscessi. A chi non avesse già visto il filmato linkato nella mia recensione chiederei la cortesia di condividere un parere: bug di Mac OS X o settaggio sbagliato? Ecco il filmato Veniamo però ora alle domande vere e proprie (parecchie, perdonatemi): Safari 1. E’ possibile strutturare i preferiti in cartelle ramificate su più livelli? Ho provato con la “Aggiungi Cartella Preferiti†dal menu di Safari ma sembra non sia possibile creare più di un livello (Radice/Argomento1) quando, invece, vorrei crearne molti di più (Radice/Argomento1/Implicazioni1/Risultati1/ecc). 2. Ho provato Safari, che funziona bene, ma non sono riuscito a trovare alcuna gestione di navigazione a schede. Ho provato allora Firefox, che le gestisce, ma sarei curioso di sapere se esiste qualche software all’altezza dell’ormai award winner Avant Browser per Win. Finder 1. Si può in qualche modo aggiungere al click destro sul desktop (o al click destro effettuato in una qualsiasi altra finestra del finder) la funzionalità “Crea nuovo†file di testo, di word, collegamento al file, cartella, ecc? 2. Come si fa ad aggiornare una finestra del finder? (l’F5 di Windows) 3. Qual è lo shortcut per rinominare un file? (l’F2 di Windows) 4. C’è modo di ordinare i files e le cartelle mettendo quest’ultime prima e i files dopo come fa windows? Mac OS X 1. Durante l’installazione ho settato la password di amministratore (che è l’account che uso, non ce ne sono altri) ma all’avvio non compare nessuna richiesta di login. E’ possibile attivare la richiesta di password sia all’accensione che alla ripresa dallo stato di stop? 2. Quando si nasconde un’appliczione al login vuol dire che non viene eseguita affatto (e quindi non occupa memoria) o che invece viene eseguita ma non resa visibile? Esiste una sorta di msconfig.exe che c’è nei sistemi Microsoft per monitorare tutti i programmi che partono in background all’avvio? 3. Sì possono abilitare il click ed il doppio click sul trackpad senza usare il pulsantone del portatile? 4. Come si capisce se un’applicazione sta girando in emulazione (Rosetta) o nativamente (UB)? 5. In Windows è possibile trascinare un file (per esempio .doc) sul relativo programma già aperto (MS Word) per aprirlo. Su Mac OS X non mi pare sia possibile se non trascinandolo il file sopra la finestra del programma relativa presente nel Dock, mi sbaglio? 6. Quando viene fuori una finestra con più pulsanti di scelta multipla (per capirci schermate tipo “Registraâ€, “Spegniâ€, ecc) è possibile premere l’iniziale del pulsante sulla tastiera per selezionarlo? (un po’ come si farebbe premendo i vari “sâ€, “e†in Windows) (attenzione, non i vari Mela-S, ecc che funzionano dalle finestre principali dei programmi come i Control-S, ecc) 7. Con il file system di Mac OS X c’è necessità di deframmentare l’HD? Come si fa? 8. Quando in Windows si disinstalla un programma il sistema operativo rimane sporco con alcuni files residui ed il registro di sistema sempre più appesantito. Accade lo stesso sotto Mac OS X? Dock 1. Si possono organizzare le applicazioni presenti sul Dock in menu (Audio, Grafica, Internet, Ufficio, Programmazione, ecc) in un modo simile allo Start/Programmi di Windows? Il dock è troppo piccolo per contenerle tutte, ed è pure un tantino disordinato. Applicazioni 1. Si possono sfogliare delle immagini dentro ad una cartella con Anteprima nello stesso modo, per capirci, di Windows o bisogna fare doppio click file per file? 2. Ho notato che sia MS Office che Work sono applicazioni date in prova (ma va?? 30 giorni se non ricordo male), mentre non sono riuscito a capire se iWeb, iDVD, iMovie HD, Garage Band sono software anch’essi dati in prova o meno. Mentre su Office e Pages/Keynote c’è un’avviso in proposito, in queste applicazioni sembra di no… 3. C’è modo di sincronizzare iCal con Google Calendar? C’è qualche widget che permetta di guardare il proprio calendario in modo totale e non solo limitatamente al calendario “pubblico/condivisoâ€? Ok, tutto qui Vi ringrazio sin d’ora per la gentilezza, mi sdebiterò (un po’ come ho fatto con la recensione) con i prossimi niubbi, promesso Ciao e grazie ancora, Dario
  14. Ovviamente avevo aperto il thread per condividere con voi il sorriso che quest'esperienza mi aveva portato, in modo assolutamente benevolo, ci mancherebbe. Non nego che effettivamente avevo impiegato qualche secondo prima di capire che il promoter non stava scherzando con la storia di Apple e Gates, ma non avevo voglia di immedesimarmi nel saccente di turno. L'atmosfera era allegra ed il promoter un bravo ragazzo, lungi da lui la volontà di "freguare" qualcuno, lo dimostra la stessa definizione data a Vista: "per il momento, instabile". E pure io durante l'università feci il promoter (Candy, per la precisione, lavatrici, insomma 'na figata che non vi dico...) e quindi ho condiviso l'esperienza di queste agenzie che non si preoccupano affatto di formare la propria forza lavoro a discapito quindi della qualità delle informazioni passate. Sta poi alla sensibilità dell'individuo informarsi su ciò che vende e sui prodotti concorrenziali, e questo non sarebbe accettabile. L'unica cosa che mi dispiace, peraltro diffusa non solo tra i promoter ma pure tra i commessi (spesso ancor meno preparati), è che invece di un semplice "hmm, effettivamente questo non lo so, mi dia un attimo che mi informo" o "guardi, piuttosto che dirle una bugia, le dico la verità : questo non lo so, mi dispiace" inventino alla fine risposte vaghe e magari errate solo ed esclusivamente per pigrizia o per accontentare velocemente il cliente. Quando la scenetta accadde non ero solo: in fianco a me c'erano due ragazzi sui 30 anni e un signore sulla 40ina. Bhè, finita la dimostrazione di Vista caso ha voluto che io ed il 40enne ci fossimo recati tutt'e due al reparto lettori MP3 e... indovina un po' cosa c'era in mezzo agli iPod? Un bellissimo MacBook bianco. Il 40enne guarda il bancone, vede il MacBook, si avvicina, squote la testa in segno di disapprovazione e se ne va. Chissà , magari, se non ci fosse stato il promoter e le sue storielle poco prima, il nostro 40enne avrebbe toccato il trackpad e conosciuto per la prima volta le molte e belle differenze tra Apple e Microsoft. Peccato, forse sarà per il prossimo cliente, se sarà più curioso, o anche solo fortunato.
  15. Questo è uno dei motivi per i quali Macitynet piace così tanto: passione e qualità sono a livelli altissimi! L'articolo è fatto benissimo, raggiunge lo scopo di sintetizzare l'esperienza di virtualizzazione in modo comprensibile anche a chi, come me, non si era mai avvicinato prima. L'unico dubbio che mi è rimasto è se è possibile installare indipendentemente due versioni di parallels per virtualizzare due sistemi operativi diversi (windows xp e vista, windows xp e linux, ecc). Se poi si cancella uno dei due (che immagino essere possibile come se si trattase di cancellare un file di grande dimensioni), l'altro cesserà di funzionare? Magari qui nel forum qualche utente più esperto sarà in grado di darmi una risposta. Comunque complimenti ancora
  16. concordo in pieno con te, ma il senso della domanda rimane tutto. E' proprio quello che vorrei capire: le prestazioni sotto parallels sarebbero migliori a 64 o a 32 bit? Non ho trovato benchmarks in rete però vorrei un vostro parere, diciamo teorico, su come dovrebbe funzionare. Ciao e grazie ancora, Dario
  17. Poichè riferito al MBP potreste gentilmente dare un occhio a questo post? http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?p=818495#post818495 Grazie, Dario
  18. Visto che Parallels offre compatibilità con MS Windows Vista mi chiedo: - ha senso installare Vista su un MBP 2,16 (2Gb RAM) in emulazione su Parallels come si fa per Windows XP? O sarebbe troppo pesante e lento e quindi ha senso solo utilizzarlo con BootCamp? - nel caso in cui Vista girasse egregiamente (ironie a parte) sotto Parallels, sarebbe meglio installare la versione a 32 o a 64 bit? So che il processore sarebbe a 64 (C2D), ma mi chiedo se Parallels sia ottimizzato invese solo con il 32. In poche parole, qual è la versione più performante? 32 o 64 bit? Grazie, Dario
  19. Mediaworld, via Venezia, Padova (PD) (davanti al Centro Giotto per capirci) E' tutto tuo, divertiti :-)
  20. Venerdì scorso ricevo un sms: "Il 29 Gennaio 06, dalle 18 in poi, vieni alla Mediaworld e segui la presentazione in anteprima del nuovo sistema operativo Microsoft Vista" Al che, tutto incuriosito, mi reco sul posto e inizio a cercare qualcosa tipo un megacomputer attaccato ad un superproiettore davanti a qualche seggiola e, perchè no, anche qualche pasticcino. Giro e rigiro ma tutto è come sempre. Mhà , mi sarò sbagliato, magari a Padova non c'è. Così chiedo in cassa e mi indicano un paio di ragazzi in piedi davanti all'ingresso. Mi avvicino e, in effetti, uno dei due ha proprio la maglietta sponsorizzata Microsoft. Gli chiedo: "è qui la presentazione?". Così si gira, accende il portatile-mattone [...] e mi fa vedere un po' di figate del nuovo SO. Alla fine mi sorge spontaneo: "Ma a parte aver cambiato lo sfondo, i colori al system tray e aver aggiunto qualche altro effettino, cosa c'è di nuovo?" Lui, un po' imbarazzato, mi risponde: "Bhè, c'è un'indicizzazione in tempo reale dei files, quindi non devi aspettare dopo aver lanciato una ricerca". "Ah, quindi hanno cambiato anche il File System?" "No no, sempre lo stesso". "ok, capito, e poi?". E mi guarda come per dire... "come, non ti basta??" Devo comunque ammettere che l'impatto visivo è davvero buono, la grafica è proprio carina, per il resto bisognerebbe smanettarci un po' sù per capire come va. Poi gli chiedo: "ma è stabile?" E lui: "Bhè, mica tanto, è appena uscito e pertanto ci vorranno i feedback da parte di migliaia di persone prima di poter trovare e correggere tutti i bachi e renderlo poi stabile". Bhè, non sarà una cima di marketing ma almeno è stato onesto. Allora gli chiedo: "Ma secondo te l'hanno presentato ora per avvantaggiarsi rispetto all'uscita del nuovo SO Apple?" E lui si piega in due ridendo. Lo guardo e gli faccio: "mbhè?" E lui: "ma come, non lo sai? Apple è stata comprata in toto qualche mese fa da Gates! Apple non esiste più, è tutta roba della Microsof!! " Cerco di capire se scherza o fa sul serio. Nel frattempo lui incalza: "Guarda, pensa che da qualche mese sono passati pure ai processori Intel, e secondo te perchè?? Ovviamente per farci girare Windows, è stato un investimento della Microsoft!!" Provo a controbattere ma mi accorgo che non c'è verso. Gli chiedo se ha un collegamento ad internet per demolirlo ma niente. Poi mi dice: "comunque sono qui, se mi vuoi potrare le prove del contrario ti aspetto". Ecco, questa è la frase che non doveva dire :-) Dai sù, questa è una di quelle scene da non perdere, postatemi qualche link da stampare e portargli! :-)
  21. Questa è una buona osservazione, anche se ho sempre pensato che, vista la così piccola disponibilità dei refurbished, quelle fossero macchine sempre rimaste di proprietà apple (usate per esempio negli Apple Store, fiere, ecc), ritirate ed aggiornate all'uscita dei modelli più recenti... Chissà ... teoricamente si dovrebbe capire controllando la settimana di produzione, no? Quella non dovrebbe venire resettata per i refurbished... giusto?
  22. 17.01.07: Ordinato MBP C2D 2.16 CTO (2GB Ram + HD 160Gb) da Apple Store via telefono. Pagamento con bonifico bancario. 18.01.07: Effettuato il Bonifico 24.01.07: Pagamento ricevuto -> ordine in elaborazione 26.01.07: Spedito Non c'è che dire, efficientissimi, quasi 5 giorni di anticipo sulle date previste dalla prima email. Naturalmente, nella mail in cui confermavano la spedizionen era indicato il numero associato per il tracking online... e qui se ne vedono delle belle: il sito del corriere ha un numero di riferimento relativo a due ordini diversi, il mio - corretto - (dalla Cina all'Italia) e un altro che era andato nella direzione contraria a luglio... che dite? Un vecchio Core Duo rifiutato avvalendosi del diritto di recesso e aggiornato ai nuovi C2D? ************************************ 1. rif. mittente xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx data di spedizione 26/01/2007 località di partenza 201613 SONGJIANG località di arrivo xxxxxxxxx filiale di competenza xxxxxxxxxxxxxxx ultimo status 27/01/2007 La spedizione e' regolarmente partita DETTAGLIO (provvisorio): 27/01/2007 PUDONG INTERNATIONAL AIRPORT La spedizione e' regolarmente partita 27/01/2007 SHANGHAI La spedizione e' regolarmente partita ************************************ 2. rif. mittente data di spedizione 4/07/2006 località di partenza 42015 CORREGGIO località di arrivo 523000 DONGGUAN filiale di competenza DONGGUAN WEST ultimo status 7/07/2006 Spedizione consegnata. consegnata il 7/07/2006, 14:30 ha ritirato SHAN DETTAGLIO: 7/07/2006 DONGGUAN WEST Spedizione consegnata. 7/07/2006 SHENZHEN La spedizione e' in gestione 6/07/2006 SHENZHEN La spedizione e' in transito 6/07/2006 HONG KONG Spedizione scansita ai raggi X 6/07/2006 HONG KONG La spedizione e' regolarmente partita 6/07/2006 HONG KONG La spedizione e' in gestione 5/07/2006 LIEGE EURO HUB La spedizione e' regolarmente partita 5/07/2006 LIEGE EURO HUB La spedizione e' in gestione 4/07/2006 BOLOGNA AEROPORTO La spedizione e' regolarmente partita 4/07/2006 BOLOGNA AEROPORTO Spedizione scansita ai raggi X 4/07/2006 BOLOGNA AEROPORTO La spedizione e' in gestione 4/07/2006 REGGIO EMILIA La spedizione e' regolarmente partita 4/07/2006 REGGIO EMILIA La spedizione e' in gestione
  23. ecco il link esteso http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?t=43128
  24. Potrei chiedere la cortesia a tutti i possessori di MBP di dare un'occhiata a questo thread? Sono curioso di capire se è possibile approfondire la statistica. Grazie, Dario
  25. si, ma contestualizzando quanto suggerite al caso dei display non conformi che dite? Mi sa che i possessori degli MBP non si sono accorti di questo thread