PieroF

Members
  • Posts

    519
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by PieroF

  1. Non so come si facciano con Premiere. Un modo per farlo con FCP è creare con Photoshop (o equivalente) un'immagine con il solo percorso completo (es. riga rossa) su fondo trasparente, separato dall'immagine della cartina. Quindi importa tutte e due le immagini in FCP (usa .tiff per la trasparenza - io ho avuto problemi gravi con .psd in progetti PAL - ho perso dei progetti...!); metti la cartina in V1 e sovrapponi l'immagine con il percorso in V2. Quindi anima (keyframe) i controlli di Crop nel tab Motion del viewer per far apparire il percorso un po' alla volta alla velocità desiderata. Non so se mi sono spiegato... Piero
  2. Puoi farlo in molti modi: - creare un bordo in un programma di fotoritocco (es. uno della famiglia Photoshop) prima di importare in FCE/FCP - importare le foto e poi creare il bordo semplicemente rimpicciolendo l'immagine (usa uno Scale < 100% nel tab Motion del viewer, es. 85%) - questo lascia però il bordo trasparente - importare l'immagine ed applicare un filtro come Video Filters/Border/Basic Border o Bevel Piero
  3. DV-PAL Anamorphic è l'Easy Setup giusto per acquisire 16:9. Però se è già acquisito devi rifare l'acquisizione dopo aver modificato l'Easy Setup, altrimenti il video ti viene incorniciato in una frame 4:3 aggiungendo bande nere. Piero
  4. Convertila prima in AIFF; puoi usare Quicktime Pro, se ce l'hai o anche iTunes. Il formato finale deve essere Stereo, PCM lineare (o non compresso, che è lo stesso), 48 kHz. In questo caso FCP o FCE importano la musica con la miglior qualità e senza richiedere rendering iniziale. Piero
  5. Non so se è quello che ti serve, ma puoi provare questo "generator" gratuito: FCE Counter Display. Dopo l'installazione (vedi pagina web per istruzioni) lo trovi in Effects/Video Generators: trascinalo nella timeline sopra i clip che ti interessano. Se deve durare più di 2 minuti devi usare la soluzione descritta all'interno della pagina web, per estenderne la durata. Piero
  6. FCE 3.0 su Intel genera un messaggio di mancanza di scheda AGP che sembra bloccare il programma. Però basta premere ESC e superato il messaggio si può lavorare lo stesso. Le prestazioni comunque saranno ridotte dato che FCE 3.0 viene interpretato da Rosetta e non funziona nativo su Intel. La cosa migliore è aggiornarlo a FCE 4: con 99 euro oltre ad essere Universal, FCE fornisce anche le nuove prestazioni che non aveva la 3.5. Piero
  7. E' probabile. In ogni caso per chiarezza (perdonami se ti era già chiaro...): <utente>/Libreria significa la Libreria nella tua home (maiuscole-cmd-H); /Libreria/Application Support invece è quella di sistema (in Macintosh HD, se non gli hai cambiato nome). Se hai cercato Final Cut con Spotlight sicuramente hai trovato anche queste. Concordo pienamente con faxus sulla necessità di usare solo licenze originali. Non credo però che sia necessario reinstallare il sistema operativo (se originale...): è necessario installare solo software originale acquisito per canali ufficiali. Piero
  8. Non capisco qual è il motivo per cui disinstalli: - se è perché non hai più intenzione di usare FCP né i progetti FCP, allora credo che tu voglia eliminare tutti i file, sia dell'applicazione e di supporto, sia i project files (quelli con estensione .fcp), sia tutto ciò che hai acquisito con il comando Capture, che finisce nella cartella Capture Scratch all'interno di Final Cut Pro Documents; - se invece vuoi solo disinstallare FCP per installare una versione nuova o per reinstallarlo in futuro, non devi buttare i tuoi project files né i media files (quelli in Capture Scratch, ma anche immagini ed audio che hai importato nel progetto), altrimenti in futuro non sari in grado di riprendere i progetti. Piero
  9. Io ho usato il metodo manuale per disinstallare: - rimossa l'applicazione - rimossi FinalCutPro.pkg e simili .pkg per gli update da /Library/Receipts - rimossi <utente>/Libreria/Preferences/com.Apple.FinalCutPro.plist e <utente>/Libreria/Preferences/Final Cut Pro User Data - rimossa Libreria/Application Support/Final Cut System Support - esistono poi ancora altri file/folder: Boris FX, ProApps ecc. ma questi potrebbero anche essere condivisi con altre applicazioni (FCE, DVD Studio ecc.) quindi attenzione ad eliminarli. In questo modo però elimini l'applicazione ed i suoi files di supporto, non elimini i film. Per eliminare i film devi cancellare tutto ciò che c'è in Final Cut Pro Documents sullo scratch disk, ed i file di progetto. Verifica bene quel che fai perché questi non li puoi più recuperare in seguito... puoi reinstallare l'applicazione dal DVD originale, ma i progetti sono persi per sempre se non sono backuppati, ed i media files (Capture Scratch) devono essere riacquisiti se cambi idea e vuoi riprendere un progetto... Piero
  10. Potresti provare con il Video Filter/Key/Luma Key: scegliendo Key Mode = Key Out Darker e aggiustando Threshold e Tolerance dovresti trovare il modo di rendere il nero trasparente. Inoltre se cerchi "fulmini" o "lighting" su Google nel settore Video credo che trovi tutta la varietà che vuoi. Piero
  11. " final cut si chiude automaticamente ( da solo) che e' una bellezza , per non contare le innumerevoli volte che cala un bel velo nero sul monitor e mi dice che devo riavviare il mac" Non ho la tua configurazione (uso un MBP Intel ed un iMac G5) ma non mi è mai capitato né mai sentito raccontare nei forum un comportamento come quello che descrivi... Concordo che la causa potrebbe essere il deck link, che però non conosco, essendo l'unico dispositivo aggiuntivo. Per provare non puoi semplicemente disconnetterlo e riaccendere ? come è connesso al Mac ? Inoltre dopo le installazioni dei driver hai riparato i permessi ? (Disk Utility, seleziona il drive e click su Ripara permessi nel tab SOS - se si chiama ancora così in Leopard...). Comunque la necessità di riavviare è molto strana. In genere anche se qualche cosa non funziona, resta ben localizzata in una applicazione... Piero
  12. Non vorrei che dato che hai avuto dei problemi di disco, qualche file sia rimasto corrotto, per cui sembra diverso ad FCE (se ricordo bene il messaggio poteva essere causato anche solo da una diversa data di modifica o qualche cosa del genere). In ogni caso credo cha la cosa migliore sia provare. Fai semplicemente una copia di backup del file di progetto prima del nuovo riconnect: se proprio il risultato è peggio dell'aspettativa puoi sempre riprovare o comunque ritornare alla situazione attuale. Verifica bene che tutti i clip interessati siano ancora "sani" dopo il reconnect (fai playback di tutti quelli interessati) e che non si siano creati buchi nella timeline (potrebbe essere dovuto ad un clip ridotto di dimensioni a causa della nuova durata del media file). Avendo il file di progetto precedente, poi, potresti anche confrontare le durate di ogni singolo clip nel browser per verificare cosa è successo. Piero
  13. Per quel che ne so in ogni caso devi usare il comando Locate per indicare dove cercare i file da riconnettere (solo se sposti file mentre FCE/FCP è aperto, è in grado di seguirli... automaticamente); poi dipende dalle opzioni settate. Puoi dirgli di cercare tutti i file da riconnettere in una certa cartella, forzarlo ad accettare file con nomi diversi dall'originale, ecc. La segnalazione sui "termini che non combaciano" mi è apparsa in passato quando il file che stai connettendo ha durata diversa da quello originale: se confermi l'operazione potresti trovarti dei clip con durata ridotta, se al nuovo media file mancano delle frame che invece il clip ha bisogno. Per esempio, una volta ho tagliato un media file "manualmente" (cioè senza usare il Media Manager di FCP) usando Quicktime, per eliminare lunghe sequenze che non mi servivano e recuperare spazio di disco; ho anche dato al file risultante un nome diverso dall'originale. Quando ho forzato il reconnect ho dovuto togliere le opzioni di "Matched Name and Reel Only" e di "Reconnect All Files in Relative Path"; mi ha dato la segnalazione sui termini da te indicata, ho comunque confermato l'operazione e mi sono ritrovato il clip ora connesso con il nuovo media file ridotto. Tutto OK, perché avevo fatto i conti giusti sul range di timecode che mi serviva effettivamente; se sbagli questi conti invece "rovini" i clips... Piero
  14. zoc, dici che hai convertito i file vob da un dvd in dv usando ffmpeX. Probabilmente non li hai convertiti nel formato giusto. Se per "dv" intendi il file con estensione .dv, questo richiede sempre la renderizzazione in FCE/P. Il formato giusto è un .mov con codec DV-PAL. Io di solito uso MPEG Streamclip (gratuito) che comunque richiede MPEG2 Quicktime Component per leggere i file VOB - se usi FCP questo componente dovrebbe essere già installato, altrimenti devi comprarlo da Apple (20 euro). In MPEG Streamclip devi: 1. aprire i file vob (in VIDEO_TS), 2. fare Esporta in Quicktime (NON Esporta in DV), e quindi devi scegliere Compressione: Apple DV-PAL, Qualità : 100%, Frequenza: 25, Suono: non compresso, Stereo, 48 KHz. Il file .mov generato può essere importato in FCE/FCP e non richiede rendering. Piero
  15. Se applichi Speed ad un clip audio, ti cambia la velocità (anche senza video associato) in più o meno come per il video. Invece il Time Remap opera solo sul video. Piero
  16. Potresti anche provare il filtro FCE Timecode Display per mostrare il timecode originale di ogni clip, oppure il generatore FCE Counter Display per creare i valori che vuoi nella timeline. Tutti e due sono gratis. Applicato ad un clip, il primo legge i timecode esistente nel clip, mentre il secondo genera un clip da sovrapporre a quelli nella timeline. Può contare in su o giù, a partire da qualunque valore e con qualunque ritmo. Piero
  17. In pratica le istruzioni sono: apri il file .VOB con MPEG Streamclip (devi avere anche MPEG2 QuickTime Component di Apple), poi usa Export to QuickTime (cmd-E - NON Export to DV!) con Compression: Apple DV-PAL (or Apple DV-DVCPRO/NTSC), Quality: 100%, fps: 25 for PAL or 29,97 for NTSC, Audio: uncompressed, Stereo, 48 KHz. Piero
  18. Se hai Photoshop o Photoshop Elements apri l'immagine ed usa il Filtro Video/Deinterlaccia. Ti permette anche di scegliere il campo da tenere (upper o lower) e di usare duplicazione di campo o interpolazione. Piero
  19. Hai provato a buttare i render files del progetto ? attenzione che poi devi renderizzarlo tutto da capo. Ma potrebbe risolvere il problema. Un modo meno drastico è disabilitare la traccia video (con messaggio che si perde il file di render), o ancora più semplicemente disabilitare il clip: click tasto destro e togli la marca a Enable Clip (ma questo sembra essere sparito nel passaggio da FCE 3.5 a 4). E poi riabilitarli con conseguente rendering, che potrebbe aggiustare il problema. Una domanda: non è che forse il clip che si vede nella figura è una nested sequence, cioè una sequenza ? situazioni come la tua a me capitano (ma in questo caso sono normali e corrette) quando trascino una sequenza in un altra. Piero
  20. Da un paio di altre prove mi sembra che il metodo tecnicamente funzioni. Come controprova se decidi di anticipare di mezza frame (= 1 field) il metodo sostanzialmente elimina il 1° field ad anticipa tutti i successivi di 1 field. Il vero problema è che usando Speed le nuove immagini "interpolate" in realtà non sono interpolate ma sono un mix delle due immagini precedente e successiva. Per esempio nell'immagine interpolata di un oggetto che va da A a B, non compare l'oggetto in un punto intermedio tra a A e B, ma l'oggetto compare 2 volte, uno in A ed uno in B, con opacità inferiore al 100%. Non so se quando queste frame "interpolate" diventano le frame principali (eliminandole alcune prima, come nel metodo descritto) la qualità sia accettabile. Nel mio test lo era, ma probabilmente peggiora quanto più preciso vuole essere il riallineamento... Tutto da provare. Piero
  21. OK ho fatto una prova io stesso, usando un video generato con contatore di frames per verificare che l'effetto venisse effettivamente applicato. Sembra funzionare! Descrivo il metodo. Ipotesi: devi sincronizzare il video all'audio anticipando il video del 75% di frame. Quindi devi "buttare il 75% di una frame"... Mia proposta: 1. metti il clip video (anche senza audio - che non ti serve più) in una nuova sequenza di appoggio 2. in questa sequenza rallenta il video al 25%; questo aggiunge 3 nuove frame ad ogni frame originale per creare lo slow down. In altre parole se 1, 2, 3 ecc, erano le frame originali ora hai 1, 1a, 1b, 1c, 2, 2a, 2b, ecc. nel clip rallentato. Le nuove frame (1a, 1b, 1c, 2a, 2b, ecc.) vengono generate facendo blending dei field per cercare di ammorbidire il movimento rallentato. 3. taglia le prime 3 e l'ultima frame del clip rallentato; il clip ora inizia alla 4a frame, cioè le frame sono: 1c, 2, 2a, 2b, ecc, 4. nella sequenza elimina il gap iniziale creatosi (di lunghezza 3 frames) 5. nelle sequenza principale (dove devi sincronizzare il video all'audio) importa la sequenza di appoggio con il video rallentato, al posto del clip video originale (non sincronizzati finemente); naturalmente ora la sequenza nestata, essendo rallentata occuperà quasi 4 volte lo spazio di timeline dell'originale 6. infine seleziona la sequenza nestata ed applica Speed = 400% A me ha funzionato. E' importante la sequenza nestata, perché riapplicando speed 100% allo stesso clip rallentato al 25% e ritagliato di 3 frame, mi sembra che riallineai il tutto al frame intero originale - annullando lo scopo. Con questo approccio puoi ritagliare ogni frame in 4 parti (1 originale e 3 blended), e decidere se partire dalla 2a, 3a o 4a (rispettivamente tagliando un 25%, 50% o 75% del frame a fine operazione). Ma ovviamente potresti andare anche più fine rallentando al 20% o al 10% e quindi suddividendo un frame in 5 o 10 parti. Questa è teoria. Devi poi verificare se il risultato dal punto di vista qualitativo è accettabile. Di fatto questo metodo credo elimini tutte le frame originali e lasci solo quelle blended... effetto tutto da verificare. Fammi sapere per favore se questo metodo può risolvere il tuo problema. Ti ringrazio (Sono curioso...) Piero
  22. Gino, quando scrivi "Potrei spostare l'audio .aiff tutto intero (FC dà questa possibilità ) ma questo è valido solo se anche il video è intero." interpreto che to intenda farlo usando il "subframe editing" (come descritto in "Working with Audio at the Subframe Level" nel manuale di FCP 6). Se non hai mai usato il subframe editing ti suggerisco di provarlo: ti permette di posizionare l'inizio di un clip audio con la precisione di 1 centesimo di frame video. Ma mi sembra di capire dal tuo post che l'hai già provato e non ti aiuta. Del resto, se capisco il tuo problema, mentre il subframe editing ti permette di sincronizzare in modo fine l'audio al video, quello che ti serve è l'inverso: sincronizzare il video all'audio (quello .aiff). E qui non vedo via d'uscita visto che il video per forza di cose non può che spostarsi a frame intere. A meno che... scusa mi viene un idea balzana, mai provata! Se rallenti il video che devi sincronizzare per esempio al 25%, FCE ti allunga il clip video di 4 volte e ti crea delle frame intermedie. Se dovessi spostare il video originale di un solo 4° di frame, potresti provare a eliminare il primo frame del video rallentato, e quindi riportare la sua velocità a 100%. Può darsi che venga una qualità bassa, o che... non funzioni proprio. Non posso provarlo ora ma forse val la pena di provare... Piero
  23. Firewire è stato progettato fin dall'inizio per portare il video in tempo reale, dove deve essere garantita una velocità costante di trasferimento dei dati. Invece con USB è più facile che si presentino dropped frames perché la banda di trasferimento può variare nel tempo ed avere momenti con valori troppo bassi, anche quando nella media sembra sufficiente. Inoltre è molto meglio un disco a 7200 rpm. Piero