PieroF

Members
  • Posts

    519
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by PieroF

  1. L'effetto può anche apparire simile ma il funzionamento è molto diverso. De-interlace elimina uno dei due campi interlacciati del frame sostituendolo con l'altro dello stesso frame, e ne dimezza la risoluzione verticale (minor dettaglio) ma rimuove l'effetto pettine, soprattutto in "freeze frames" presi da una scena in movimento. Flicker non elimina uno dei due campi ma li mescola: ogni pixel di ogni riga è mescolato più o meno (minimal, medium, max) con i due pixel adiacenti della riga superiore ed inferiore; così attutisce eventuali effetti di flickering dovuti a linee orizzontali molto sottili nei filmati interlacciati (DV tipicamente). In FC il filtro Flicker fa solo de-flickering, mentre col filtro De-interlace puoi scegliere sia de-interlacing che de-flickering (che funziona esattamente come in Flicker). Per il restauro di vecchi filmati ti posso solo consigliare di stare attento alle conversioni da una dimensione ad un'altra di frame per evitare che un eventuale interlacciamento originale si "congeli" nel nuovo formato, registrando l'effetto pettine (o la scalettatura delle righe) come se fossero parte del video originale... Questo non è più eliminabile in seguito dai due filtri. Piero
  2. Per trasferire il solo video disconnetti i due piccoli connettori a1 e a2 a sinistra della timeline prima di trascinare il viewer nella timeline. Per trasferire il solo audio disconnetti invece il v1 (basta un click su ogni connettore per connettere o disconnettere). Piero
  3. Usa il comando Windows/Effects (cmd-5) e il tab Effects riappare. Se per caso lo avevi trascinato fuori dalla finestra del browser, quando riappare lo devi ri-trascinare nella finestra del browers (se lo vuoi lì...) Piero
  4. Se definisci IN e OUT nella timeline con dei clip selezionati, cmd-R renderizza i clip selezionati e non il segmento IN-OUT. Fare click in un altro punto (oppure shift-cmd-A) serve a deselazionare tutti i clip ed abilitare il rendering di IN-OUT... Piero
  5. Me l'ero chiesto anch'io, ma l'ho già visto fare... Piero
  6. Pode, hai ragione... avrei dovuto dire posizione del mouse. Però ho appena fatto una prova ed ho scoperto che FCE permette di scegliere tra sovrascrivere ed inserire in base alla posizione del mouse solo se il clip viene dal viewer; se lo trascini dalla timeline puoi solo sovrascrivere ! O mi sfugge qualche cosa ? Piero
  7. Mentre cerchi di inserire il clip prima dell'inizio osserva la freccia che compare sul clip che sposti: se è rivolta in basso il clip sovrascrive quello esistente, se invece la freccia è rivolta a destra i clip esistenti si spostano a destra per fare spazio. Dipende dalla movimento del mouse; e talvolta (non so perché) c'è solo la freccia in basso... Piero
  8. Per quello che ne so non è un problema di settaggio: funziona così e non c'è possibilità di modificare il comportamento. Puoi ascoltare l'audio da Mac solo quando fai playback del film acquisito. Piero
  9. Ci sono molti modi.Se il clip è nella timeline metti il cursore sul clip nel punto in cui vuoi tagliarlo ed usa il tool Blade in quel punto. Un altro modo è mettere il clip nel viewer e muovere i punti IN e OUT per delimitare la parte di clip da tenere. Piero
  10. Non credo ci siano differenze di risultati tra le due soluzioni che proponi. E' una questione di metodo e di preferenze personali. Nel primo caso perdi l'indipendenza dei vari capitoli. Io preferisco la seconda che uso di solito: creo la nuova sequenza, inserisco (nest) in questa tutte le sequenze dei vari capitoli, e infine metto i Chapter Markers all'inizio di ogni sequenza nestata. Devo solo fare un rendering in più della sequenza esterna. Piero
  11. Il problema è di compatibilità tra la Canon e i dischi LaCie: in molti casi quando sono connessi allo stesso bus FW vanno in conflitto; pare sia un problema della Canon. Nota che il problema esiste anche quando sono connessi a 2 porte FW diverse sul Mac (almeno su iMac e Macbook [Pro]); quasi sempre le 2 porte sono sullo stesso bus comunque... L'unica soluzione in questi casi è acquisire da Canon sul disco interno e poi copiare sull'esterno dopo aver sconnesso la Canon. E' vero: è meglio che il disco sia 7200 rpm, però in molti casi su disco interno anche 5400 rpm funziona. Se lo fai ti consiglio di lasciare abilitata l'opzione di segnalazione Dropped Frames on Capture, per sapere se durante l'operazione di acquisizione ci sono problemi. Piero (Nota che ci sono anche combinazioni Canon-LaCie che funzionano egregiamente: io sono fortunato e la mia Canon MVX4i va perfettamente d'accordo con i miei dischi LaCie Porsche, sullo stesso bus ed anche in daisy chain)
  12. Per poter applicare una transizione è necessario che tutti e due i clip abbiano degli handle abbastanza lunghi, cioè del materiale video extra oltre il punto OUT del 1° clip, e prima del punto IN del 2° clip. Se non ce n'è abbastanza la transizione usa quello che trova e se non ne trova non viene applicata del tutto. Se non ci sono handle a sufficienza anticipa l'OUT del 1° clip e/o sposta in avanti l'IN del 2° clip prima di applicate la transizione. Nota che clip lunghi possono essere senza handle e clip corti avere handle lunghissimi: le due cose sono indipendenti. Piero
  13. Fai doppio click su una sequenza nel browser per aprirla: questa dovrebbe aprire sia la timeline che il canvas. Piero
  14. E' un problema che talvolta compare con Mac OS X 10.5 (Leopard) e tastiere non-US. Con gli ultimi update di Mac OS compare molto di rado (ma ancora qualche volta). Workaround: 1. Apri le opzioni Internazionali e nella scheda "Lingua" trascina al primo posto English poi rimetti di nuovo l'italiano al primo posto. Quando riavvii FCP o FCE le abbreviazioni funzionano. Purtroppo è da fare ad ogni avvio del Mac e talvolta anche più di frequente. 2. Solo in FCP: dopo aver applicato la soluzione 1. qui sopra, salva il keyboard layout corrente (italiano, ma funzionante) con un nome che ti piace. Tutte le volte successive che le abbreviazioni non funzionano in FCP, ricarica il keyboard layout che hai salvato. E' più veloce di 1. e permette di usare il keyboard layout italiano in FCP. Piero
  15. Il miglior manuale è (in inglese però...) l'Help di FCE. Per lo zoom o la carrellata metti keyframe a Scale e/o Center nel Motion del viewer, dopo averci caricato il clip (es. doppio click sul clip nella timeline). Se ho capito la seconda domanda credo che tu dovresti usare l'Opacity del clip dopo averlo sovrapposto ad un altro clip in una traccia diversa. Se il tuo scopo è simulare i Ken Burn effects di iMovie e iPhoto ti consiglio di provare il filtro gratuito Auto Pan Zoom che fà la maggior parte del lavoro automaticamente (o tutto, se il risultato ti soddisfa). Leggi la prima parte delle istruzioni e l'esempio A (oltre alle istruzioni per l'installazione). Piero
  16. Seleziona i clip nella timeline che vuoi renderizzare, in modo che siano evidenziati. Oppure metti un IN e un OUT nella timeline. Con il comando cmd-R solo i clip selezionati o solo la sezione tra IN e OUT saranno renderizzate. Piero
  17. Le istruzioni di installazione sono in http://web.mac.com/piero.fiorani/PieroF_FCE_Effect/Plugins_Installation.html. Comunque devi semplicemente mettere il plugin in <your Home>/Library/Preferences/Final Cut Pro User Data/Plugins oppure in /Library/Application Support/Final Cut Pro Support/Plugins, dopo averlo un-zippato (ma questo dovrebbe avvenire in automatico in Leopard): il plugin è un file testo con suffisso .fxscript. Per il resto capisco che tu preferisca decidere il movimento. In questo caso il mio plugin è poco utile. Invece, come scrivevo prima, è stato trovato utile da chi vuole rapidamente preparare una presentazione di slides in FCE o FCP con la stessa semplicità di iPhoto. Comunque potresti usare anche una via di mezzo: applicarlo a tutte le slides in automatico e quindi rivedere i risultati e dove preferisci intervenire manualmente sui controlli (es. per inserire un dettaglio che resta tagliato fuori dallo zoom, o per imporre un movimento nella direzione preferita, ecc.). Vedi tu... Io sono solo curioso di avere commenti, suggerimenti e critiche. Quindi grazie per i feedback. Piero
  18. Che cosa fà ? Auto Pan Zoom è un filtro freeware che applica in modo automatico l'effetto Ken Burns facendo zoom e panoramiche sulle foto. Lo stesso effetto si può ottenere anche usando i controlli Scale e Center di Motion del viewer, però, a differenza dell'uso di Motion, l'uso di Auto Pan Zoom in genere non richiede parametri specifici perché di default genera movimenti e zoom in modo casuale. Di conseguenza lo stesso filtro applicato a immagini (clip) differenti genera movimenti differenti in ogni immagine. In un solo Step Dopo la sua installazione, basta trascinare il filtro Auto Pan Zoom dal browser (Effects > Video Filters > pf) sopra il clip prescelto nel viewer o nella timeline. Oppure, si può trascinare il filtro Auto Pan Zoom dal browser sopra un gruppo di clip preselezionati nella timeline. Basta questo. Il filtro fà il resto e il movimento e lo zoom in ogni clip sarà differente da quello degli altri clip. Inoltre si possono aggiungere transizioni tra i clip dopo aver applicato Auto Pan Zoom, per ottenere una presentazione simile a quella che si può avere con iPhoto. Seguono istruzioni più dettagliate per la creazione di una presentazione di slides nell'Esempio A. La procedura non richiede più di qualche minuto, se le immagini sono già state selezionate ed eventualmente ridimensionate. Attenzione che le immagini abbiano una risoluzione maggiore almeno del 50% della risoluzione della sequenza perché la qualità delle immagini sia adeguata (es. immagini 1500x1000 per sequenze DV-PAL). Esempio A. Preparazione di una presentazione di slides in 3 passi. 1. inserire in una sequenza nella timeline tutte le immagini a cui si vuole applicare Auto Pan Zoom; se queste immagini sono già raccolte in un bin del browser, si può fare in un colpo solo trascinando il bin stesso dal browser nella sequenza; quindi selezionare tutte le immagini nella timeline; 2. trascinare il filtro Auto Pan Zoom dal browser (Effects > Video Filters > pf) sopra le immagini selezionate nella timeline: quando appare un bordo marrone attorno alle immagini della timeline si può rilasciare il mouse. In questo modo il filtro è stato applicato a tutte le immagini nella timeline, ma ogni immagine si comporterà diversamente dalle altre grazie ai diversi valori casuali generati per ogni immagine; 3. applicare la transizione preferita. La transizione di default può essere applicata in un solo colpo; prima di tutto assicurarsi che: - il cursore sia posizionato sul primo frame della prima immagine - la traccia video con le immagini sia la destination track (cioè lo spinotto v1 sia connesso con quello della traccia) A questo punto trascinare tutti i clip selezionati dalla timeline sull'area Overwrite with Transition nel canvas. Queste istruzioni non prevedono la modifica di nessun parametro del filtro. Però se si vuole avere un maggior controllo il filtro mette a disposizione vari parametri che limitano i movimenti e gli zoom nel modo preferito, fino a rendere un movimento definito invece che casuale (se lo si desidera). In particolare si può modificare Center e/o Auto Pan(%) in modalità Setup per focalizzare il moto attorno ad un area prescelta dell'immagine. La descrizione di questi parametri è in inglese. Spero in un futuro vicino di riuscire a tradurre tutte le istruzioni. Ogni commento e suggerimento è molto apprezzato. Piero
  19. Non per fare concorrenza (tanto il mio è gratis...) ma ti suggerisco di provare il plugin gratuito Auto Pan Zoom. Ha il vantaggio che fa tutto da solo: puoi tranquillamente ignorare i vari controlli se ti basta quello che fa' in automatico, e lo puoi applicare ad un numero qualunque di clip nella timeline in un colpo solo, ma per ogni clip (immagine) genera un movimento (pan & zoom) differente. L'esempio A. verso la fine della pagina web da' le istruzioni dettagliate. Piero
  20. Hai già provato ad importare in una sequenza che abbia audio a 32 kHz nei suoi Sequence Settings ? Scommetto di sì... nel qual caso non ho altri suggerimenti per il momento. Piero
  21. Non so con Quicktime, ma con FCP usando l'opzione NON-Controllable Device o in FCE usando l'easy setup DV Converter l'acquisizione non si interrompe. Serve al tuo caso ? Piero
  22. cmd-' fa zoom out, e cmd-ì fa zoom in (tastiera italiana). Oppure cmd-meno (tastierino numerico) e cmd-più (numerico). Piero
  23. Vla, ho un iMac 24" 3.06 GHz 4 GB con NVIDIA GT 120: Modello Chipset: NVIDIA GeForce GT 130 Tipo: Monitor Bus: PCIe Larghezza Lane PCIe: x16 VRAM (totale): 512 MB Open GL Extension Viewer dà : Core features v1.1 (100 % - 7/7) 
v1.2 (100 % - 8/8) 
v1.3 (100 % - 9/9) 
v1.4 (100 % - 15/15) 
v1.5 (100 % - 3/3)
 v2.0 (100 % - 10/10)
 v2.1 (100 % - 3/3)
 v3.0 (52 % - 11/21) 
v3.1 (20 % - 1/5)
 Piero