PieroF

Members
  • Posts

    519
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by PieroF

  1. Il disco non dovrebbe essere un problema. Usi forse una videocamera Canon ? Ho avuto problemi a fare acquisizione su disco esterno FW LaCie Rugged (80 GB però) da Canon MVX4i (miniDV PAL). In genere Canon e La Cie non vanno molto d'accordo su firewire, anche se non sempre; per esempio non ho problemi invece con la stessa videocamera e LaCie Porsche... Piero
  2. 1. In User Preferences/General togli la marca all'opzione Abort capture on dropped frames. Questo evita la segnalazione e ti permette di continuare l'acquisizione. Però alcune frames vengono perse lo stesso. 2. Il punto importante però è capire perché hai dropped frames. Una causa in genere è il disco su cui registri. E' lo stesso startup disk ? (meglio di no), quanti rpm e cache ha ? (meglio 7200 rpm e >= 8 MB) se è disco esterno usa il collegamento Firewire ? (non usare USB) come è formattato ? deve essere Apple HFS+ (= MacOS Esteso) sia Journaled che non vanno bene: ma FAT32 non funziona. Piero
  3. Non so se ho capito, ma mi sembra che la soluzione sia semplicemente usare il tab Motion del viewer (dopo aver aperto nel viewer il clip della timeline) mettendo dei keyframe al control Center e a Scale. Il modo più semplice è manovrare col mouse i wireframes nel canvas dopo aver attivato Image+Wireframe (dal menu subito sopra la finestra del canvas). Attenzione però che un tale ingrandimento (da una immagine all'occhio) forse non ti riesce nemmeno per l'effetto di pxelizzazione. A meno che tu non stia lavorando su immagini HD o comunque ad alta risoluzione... Piero
  4. Prova il suggerimento in http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?t=77822 Per visualizzare la forma d'onda (non la frequenza) audio nei clip della timeline corrente, seleziona la sequenza, apri i Sequence Settings (cmd-0... quando funziona) e seleziona Show Audio Waveforms nel tab Timeline Options. Se lo vuoi su tutte le sequenze future fai lo stesso ma in User preferences. Piero
  5. Se usi Leopard (10.5.x) sei incappato nel problema delle tastiere non USA. Con FCP ci sono due soluzioni (tutte e due sono workaround...): 1. (FCP e FCE) Apri le opzioni Internazionali e nella scheda "Lingua" trascina al primo posto English poi rimetti di nuovo l'italiano al primo posto. Quando riavvii FCP o FCE le abbreviazioni funzionano. Purtroppo è da fare ad ogni avvio del Mac e talvolta anche più di frequente. 2. (solo FCP) Dopo aver applicato la soluzione 1. qui sopra, da FCP salva il keyboard layout corrente (italiano, ma funzionante) con il nome che preferisci. Tutte le volte successive che le abbreviazioni non funzionano in FCP, lo ricarichi il tuo layout dall'interno di FCP. E' più veloce di 1. e permette di usare il keyboard layout italiano in FCP. Piero
  6. Buffissimo!! M'è piaciuto. Piero
  7. Basta usare il controllo Scale del tab Motion nel Viewer: apri il clip nel viewer e applica Scale con un paio di keyframe: il primo con Scale 100% il secondo 4-5 secondo dopo (per esempio) scale 130%. Attento però che se l'immagine a cui applichi scale non ha una risoluzione sufficiente, con zoom eccessivi cominci a perdere nitidezza. Usa quindi immagini almeno 1536x1152 con DV PAL standard (768x576) così da non perdere qualità fino ad uno zoom 200%. Piero
  8. Mascara, scusa, ma forse non avevo capito tutta tua domanda. Il link di mario4320 ti dà informazioni sugli aspect ratio, ma se ho capito bene il tuo problema è a valle del montaggio e solo nella visualizzazione del DVD masterizzato. Dimmi però se ho capito giusto... Se sì, provo quindi a riassumere. Vuoi: 1) creare un DVD con filmato anamorfico standard DV (non HDV) PAL, e 2) poter vedere il DVD masterizzato sia su TV 16:9 che su TV 4:3, e in quest'ultimo caso non vuoi la deformazione ma le bande sopra e sotto. Quindi: punto 1), acquisisci da videocamera in 16:9 anamorfico, su sequenza FCP 16:9 anamorfica, e alla fine del montaggio fai Export/Quicktime Movie sempre nello stesso formato. Se tutto è OK quando apri il .mov risultante in Quicktime dovresti vederlo in modo corretto (16:9). Qui interviene il problema da me citato nella mia prima risposta, che ha le 2 soluzioni indicate, già usate varie volte con successo. Punto 2) vuoi esser sicuro che il film 16:9 anamorfico appaia in letterbox (e non compresso) su schermi 4:3. Se il risultato della masterizzazione non è quello che ti aspetti a questo punto credo che l'unica soluzione sia l'uso di myDVDEdit seguendo letteralmente le istruzioni di cui ti ho dato il link: cioè selezionare "16:9 auto letterbox" nel campo Aspect dei VTS 1 parameters. (Nota una cosa che non avevo chiarito ma è nelle istruzioni, è che per usare myDVDEdit devi generare prima un immagine di disco da iDVD - non masterizzare direttamente il disco - fare le modifiche con myDVDEdit all'immagine, e poi masterizzarla con Disk Utility). Spero di essere riuscito a chiarire... Piero
  9. No: il PAL 16:9 anamorfico ha una risoluzione 720x576, ma con pixel rettangolari che quando vengono mostrati su un monitor o TV occupano lo spazio di 1024 x 576 pixel quadrati, senza bande nere sopra e sotto. (La risoluzione 720x576 è identica a quella del formato non anamorfico standard 4:3 che pure ha pixel rettangolari, ma differenti: su TV occupano lo spazio di 768x576 pixel quadrati). Da quello che hai scritto capisco che hai acquisito il 16:9 anamorfico in una sequenza pure 16:9 anamorfica, giustamente. Quindi senza bande sopra e sotto. Il problema di importazione in iDVD sorge perché l'informazione di anamorfico (un semplice flag che determina il modo di visualizzare gli stessi 720x576 pixel) viene persa tra FCP/FCE e iDVD. E iDVD mostra quindi i 720x576 pixel come 4:3 invece di 16:9. Con tutti e due i metodi che ti ho suggerito il risultato su DVD è senza bande nere sopra e sotto. Sempre che il filmato esportato da FCE non le abbia già , naturalmente. Piero
  10. Questo è un problema noto. Ci sono due soluzioni (meglio due workaround - sarebbe meglio che FCE e iDVD si mettessero d'accordo...). a. Se hai QuickTime Pro apri il filmato esportato da FCE (con Export/Quicktime Movie per il miglior risultato), apri la finestra delle proprietà (cmd-J), seleziona la traccia video, ed Impostazioni Visuale: togli la marca a Mantieni proporzioni e quindi cambia Dim. in Scala in 1024 x 576. Salva e quando importi in iDVD il filmato sarà in 16:9. b. Se non hai QT Pro (ma te lo consiglio per molte ragioni, non solo per questa) puoi generare l'immagine di disco con iDVD con il filmato "deformato" (4:3). Poi puoi modificare un particolare parametro di questa immagine di disco usando myDVDEdit (gratuito) e le istruzioni specifiche per questo caso che trovi nel suo sito. Come risultato i lettori DVD lo leggeranno come anamorfico, anche se in iDVD appare 4:3. Piero
  11. La soluzione che ho usato (forse un po' primitiva, ma funziona) è quella di tracciare la linea completa in una immagine .tif o .png con trasparenza, per far vedere la mappa retrostante. Poi ho importato sia la mappa che la linea in FCP, le ho sovrapposte nella timeline, la linea sopra la mappa, ed infine ho applicato Basic Motion/Crop alla linea con keyframe per fare apparire la linea un po' alla volta. Sicuramente l'applicazione Motion permette di fare di meglio, ma non l'ho mai usato. Piero
  12. In FCP l'unico modo per separare i clip durante l'acquisizione in formato standard DV è quello manuale: selezionare timecode di In e OUT per ogni clip. Però dopo l'acqusizione puoi ancora creare dei subclip separati per ogni registrazione fatta dalla videocamera applicando al clip già acquisito il comando DV Start/Stop Detect, e quindi applicando il comando Make Subclip ai nuovi marker dopo averli selezionati. In questo modo hai tanti clip quante sono le scene separate da salti temporali (date&time gaps), ma il file di media sottostante resta unico. Quindi questo metodo ti aiuta a preparare l'editing, ma non serve a risparmiare spazio di disco (se elimini i clip inutilizzati nel browser, il file sottostante resta inalterato - a meno di usare il media manager per recuperare lo spazio). Piero
  13. Due possibilità a me note in FCP o FCE: - alza il volume al massimo nei clip audio delle sequenza, e quindi annida (cioè fai nesting di) questa sequenza in un altra; in quest'ultima alza ancora il livello dell'audio al massimo, ecc. - copia il clip audio sovrapponendolo ad un'altra traccia audio, anche più volte. Naturalmente questa soluzioni aumentano anche eventuale rumore di fondo... Piero
  14. Per recuperarla puoi provare ctrl-U, che ripristina tutte le finestre di default. Perché scompaia non so. Forse la chiudi inavvertitamente. Piero
  15. Con FCP ci sono due soluzioni (tutte e due sono workaround...): 1. Apri le opzioni Internazionali e nella scheda "Lingua" trascina al primo posto English poi rimetti di nuovo l'italiano al primo posto. Quando riavvii FCP o FCE le abbreviazioni funzionano. Purtroppo è da ripetere ad ogni avvio del Mac e talvolta anche più di frequente. 2. La soluzione di alessioreitano. Io uso una variante: dopo aver applicato la soluzione 1. qui sopra, da FCP (in FCE non è possibile) salvo il keyboard layout corrente (italiano, ma funzionante) con un nome che mi piace. Tutte le volte successive che le abbreviazioni non funzionano in FCP, lo ricarico all'interno di FCP. E' più veloce di 1. e mi permette di usare il keyboard layout italiano in FCP. Piero
  16. In questo forum se ne è parlato varie volte... Comunque il problema è semplice: i film in mpeg2 devono essere convertiti in Quicktime (.mov) con codec DV-PAL prima di essere importati in FCP. Per farlo usa MPEG Streamclip (gratuito) che richiede anche il Quicktime MPEG2 Component che dovresti avere già installato (grazie a FCP). In MPEG Streamclip apri il file mpeg2, quindi Esporta in Quicktime (NON Esporta in DV), selezionando Compressione: Apple DV-PAL, Qualità : 100%, Frequenza: 25 for PAL, Suono: non compresso, Stereo, 48 KHz. Se anamorfico seleziona Proporzioni: 16:9 in Opzioni DV. I file .mov risultanti possono essere importati in FCE e non richiedono rendering preliminare né video né audio. Piero
  17. ... o prova a cestinare le preferenze (vedi istruzioni in How to delete the preference file. E' relativo a FCE 2 ma la sostanza è la stessa, cioè che devi cancellare 3 file, il solo .plist non basta, perché abbia effetto. Piero
  18. Puoi usare i controlli standard del tab Motion del viewer, oppure (più semplice) usare il filtro gratuito Quarter PIP che è stato pensato esattamente per quello. Vedi le istruzioni su pagina web; comunque basta applicarlo a tutti e due i clip (che devono essere sovrapposti nella timeline) ed aggiustare opportunamente il controllo Position. Piero
  19. Con le informazioni che dai (!) è un po' difficile dare una risposta. Se stai lavorando col formato DV e vuoi masterizzare un DVD, per esempio con iDVD, basta usare Export/Quicktime Movie, e quindi da iDVD fare Import del .mov generato. Le opzioni di Export di FCP sono varie, ma puoi usare tranquillamente Current Settings, Audio and Video, e Chapters: None (a meno che tu abbia marcato dei capitoli). Ti consiglio per praticità di selezionare Make Movie Self Contained, anche se richiede più tempo e più spazio di disco. La qualità finale è identica, ma non hai problemi se modifichi il progetto FCP prima di aver masterizzato il DVD. Se invece vuoi riversare su Mini-DV, o vuoi creare un movie per il web, o altro, i metodi sono diversi. Piero
  20. E' come lo descrivi: nel filtro de-interlace selezioni il campo da eliminare. Selezionando Lower(Even) in de-interlace elimini il 1° campo (in ordine di tempo), dato che il formato DV ha field dominance = Lower(Even), e lasci il 2°. Il campo eliminato in realtà viene ricostruito tramite interpolazione delle righe del campo rimasto. Puoi anche verificarlo dal codice del filtro De-interlace (contenuto nel package di FCP/FCE): non è proprio evidente... ma il codice descrive esattamente questo comportamento. Tra l'altro appare pure che il campo eliminato viene ricostruito con una funzione di "convolve" con "kernel" = (0, 1, 0, 0, 2, 0, 0, 1, 0), cioè ogni pixel delle righe eliminate viene ricostruito mescolando 50%, 50% i 2 corrispondenti pixel della riga superiore e di quella inferiore, appartenenti al campo non eliminato. Visto però che nella tua domanda iniziale fai riferimento al canvas, ricordo che mentre il risultato dell'applicazione del filtro è quello detto qui sopra (e così viene esportato con Export o Print to Video), ciò che appare nel canvas (e nel viewer) può essere diverso. Solo se il loro zoom è 100% esatto (non 99% o 101% o Fit to Window) canvas e viewer mostrano tutti e due i campi interlacciati insieme, altrimenti mostrano solo il 2°, che nel formato DV è quello dispari (Upper(Odd)). Inoltre canvas e viewer, se la dimensione della finestra lo richiede, a loro volta ricostruiscono il 1° campo per la sola visualizzazione, senza modificare il media sottostante. Piero
  21. Scusate se faccio il pignolo... però secondo me qui sono mescolati due temi. Un tema è il campo scelto con il filtro De-interlace, che è quello indicato da francomartino; ma non c'entra con la Field Dominance: qualunque sia la field dominance De-interlace permette di scegliere uno dei due campi ed eliminare l'altro. Il secondo tema è la field dominance, cioè l'ordine temporale con cui vengono mostrati i campi nei vari standard; so che con DV (PAL o NTSC) la field dominance è Lower(Even) cioè in ogni frame viene mostrato prima il campo pari (righe 2, 4, 6, ecc. - più basso) e poi quello dispari (righe 1, 3, 5 ecc. - più alto). Quando lo standard prevede Upper(Odd) l'ordine di presentazione dei campi è l'inverso: prima il campo dispari e poi quello pari. In ogni caso con De-interlace si può eliminare (e sostituire con un campo interpolato) uno dei due campi a scelta. Quello poi che mostra il canvas è ancora un'altra storia: con zoom 100% mostra sempre tutti e 2 i campi (con relativo effetto pettine, se c'è movimento), altrimenti mostra solo il 2° in ordine di tempo, per fare prima... Spero di aver confuso le idee abbastanza... Piero
  22. Se vuoi il filmato finale 16:9 senza distorsioni, puoi o tagliare una (o 2, sopra e sotto) fetta orizzontale ai filmati 4:3, oppure accettare delle barre verticali nere intorno al frame 4:3. Se tagli una o due fette però di fatto devi ingrandire il filmato 4:3, con problemi di qualità dell'immagine, cosa non necessaria con le barre verticali... Sinceramente non vedo altre soluzioni, salvo fare un misto dei due (un po' ingrandito e tagliato, ma non troppo, con piccole barre laterali nere. Tutto da provare) Piero
  23. Usa Export/QuickTime Movie e seleziona Make Movie Self-Contained nel dialogo. Questo rende il movie completo e senza collegamenti. L'operazione di export risulterà però più lunga ed il file risultante più grande
  24. Concordo, anche perché non dovrebbe essere difficile aggiustarlo, dato che il trucco per far funzionare ancora le scorciatoie è semplicemente quello di portare English in prima posizione e poi riportare Italiano in prima posizione, nel pannello Internazionale delle preferenze di sistema... Comunque mandate feedback all'Apple, più ce n'è meglio è. Io l'ho già fatto... Piero