mondriann

Members
  • Content Count

    545
  • Joined

  • Last visited

About mondriann

  • Rank
    Avanzato

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    mondriann
  • Lavoro
    film editor
  • Mac che possiedo
    vari MAC
  1. Come suggerito da Kibiz con Cinematools puoi cambiare il frame rate anche in batch avendo molte clip da conformare. Mi chiedo se sia stata una scelta girare a 23,98 o 29,97 fps che può complicare le cose ...in europa lo standard è 25 o 50 fps.. Se ti dovesse capitare spesso di aver a che fare con diversi frame rate ti consiglio di prendere in considerazione FCPX. Con FCPX questo problema sarebbe venuto meno, perché si possono mischiare in timeline vari formati video e frame rate diversi senza problemi. La conform del frame rate la fa lui in automatico. Ciao.
  2. Ragazzi il mese scorso ho terminato una lunga produzione girata con Red Scarlet in 4K e devo dire che FCPX si è comportato davvero bene! Niente bug, niente fermi macchina..due stazioncine di montaggio su iMac i7 16GB, Pegasus Thunderbolt Raid, due montatori. Abbiamo generato i proxy solo perché in alcuni casi gestire 4/5 layer 4K il povero iMac tentennava..quindi editato, sonorizzato,inserito grafica e fatta la color in proxy. Ad approvazione del cliente ho swichato in original media, quindi file nativi RED R3D e abbiamo esportato le varie edizioni finali in Proress 4444... il sistema funzi
  3. Di solito ho i media file contenuti nella library su disco esterno, quindi mi viene facile spostare il disco da un Mac all'altro senza dover relincare nulla. Penso la cosa più semplice sia di copiare la library del MP su HD esterno (lanci la copia di notte) per poi collegarlo al portatile. Poi da portatile generi i proxy (qualche ora anche qui, ma di solito i proxy li lancio in background mentre edito) Per questo tipo di workflow forse la cosa migliore sarebbe di lavorare in modo unmanaged; cioè non importare i media file fisicamente sulla Library ma lasciarli sul posto come External Medi
  4. Che versione di FCPX adoperi ? Con la 10.1.1 metti il cursore sopra al text generator nella timeline e crea un freeze frame con i tasti ALT+ F ciao
  5. Quoto ! E' fondamentale vedere il risultato finale su monitor esterno attraverso scheda...ma questo lo davo per scontato..
  6. Tornando alla questione in oggetto io non ho grossi problemi con i Roll o Crowl. Anzi devo dire soprattutto da quando qualche anno fa è arrivato l'HD i problemi che potevo incontrare con l'SD dovute alle sue caratteristiche ora sono proprio spariti. Editando con FCP7 e Boris, sia con FCPX i titoli scorrono a meraviglia. Forse l'unica cosa da fare attenzione è di non adoperare font troppo graziate e ricamate o font di corpo troppo piccolo. UD magari facci capire in quale formato editi e il settaggio della timeline. ciao
  7. Ciao, subito ti chiedo per chiarezza di specificare comunque a quale versione di FCP ti riferisci. Il "nuovo" FCPX arrivato a 10.1.1 o il vecchio FC Studio arrivato alla versione 7.0.3 ma ancora adoperato da molti editor? Di fatto comunque sia una versione che l'altra possono lavorare con più formati video di compressione; dal DV all' HD Non Compresso. Il codec di compressione viene determinato dalla timeline. La cosa più ragionevole è di creare una timeline con le stesse caratteristiche del materiale girato dalla camera. Esempio: la telecamera nativamente registra le clip in formato
  8. Lavorare con materiale condiviso in piu stazioni di montaggio non è mai semplice. Anche quando edito in cdp con Xserver e Xraid gestito da SAN in fiberchannel, se non cè un metodo di lavoro condiviso da tutti possono nascere casini. Come dici tu bisogna stabilire delle norme di procedura, il senior editor o responsabile deve essere rigido su questo. Di solito cè un pdf che gira con le informazioni precise di dove mettere i vari files, come nominare le cartelle e in che ordine, come finalizzare il montato ecc.ecc. Voglio dire se non cè metodo di qualsiasi cosa parlassimo non funzionerebb
  9. E si, bisogna mettersi a studiare un po il software e...liberare la mente 20 anni di esperienza servono per come gestire la produzione, organizzazione, narrazione del racconto, decisione sui tagli...questo è il tuo patrimonio. Ne avremo sempre da imparare nuovi software, può essere stimolante ! Con FCPX adopero questo workflow, che mi sembra sia il piu semplice e funzionale, ma ognuno fa come crede. Diciamo che cerco di mettere qualsiasi media file, clip video, audio, file grafici, insomma tutto quello che mi serve per il montaggio, nella cartella degli Events. Preferisco sa
  10. A proposito di Keyword; Mark Spencer e Steve Martin due simpatici trainer parlano dell'organizzazione dei media file di FCPX. http://www.fcp.co/final-cut-pro/tutorials/1179-warp-speed-organisation-of-clips-in-final-cut-pro-x
  11. Ciao, consiglio agli editor FCPX di comperare una preziosa App del costo di pochi dollari. http://assistedediting.intelligentassistance.com/EventManagerX/ serve per attivare/disattivare gli events ed i project . Per dividere le varie clip in sottocartelle (chiamate Keyword- quelle azzurre) devi selezionare le clip di un certo gruppo che ti interessa e con la funzione CMD+K attivi la gestione delle Keyword. Si apre una window dove puoi dare un nome specifico e premendo enter FCPX crea una Keyword ( i bin di FCP7) raggruppando le clip scelte. Questa funzione è applicabile a qualsiasi me
  12. Bisogna fare attenzione a non confondere gli Events dai Project. In FCPX i project sono le sequence di FCP7. Gli Events sono il contenitore dei media file. Posso avere un unico Events dove pescare i media da editare su più Project o altre combinazioni. Facendo più versioni di tagli duplico solo i Projects che equivale a duplicare la sequence di FCP7. Quindi avresti lo stesso numero di sequence come nel vecchio FCP. Il discorso della cartelle colorate ecc. che eravamo abituati ad adoperare, sinceramente è una delle ultime cose che sento mancare. La gestione del database per i med
  13. Beh dai, non è proprio così ... Come vedi si può adottare la duplicazione del project come in FCP7 o le comode counpound. Attenzione alle counpound clip però. Su lunghi progetti (50' circa) con molte counpound innestate, ci potrebbero essere dei rallentamenti con l'avanzamento del lavoro. vedete questa testimonianza http://www.hdwarrior.co.uk/2013/07/21/shocking-discovery-with-fcpx-no-complex-timelines/
  14. Ottime le counpound clip! MVA comunque puoi sempre duplicare un project nella Project Library come si faceva su FCP7 e poi decidere la versione definitiva migliore.
  15. Direi che si fa in modo diverso, non che non si può fare. Punti di vista diversi. Comunque sia, da menù View "Show skimmer info" in questo modo puoi avere le indicazioni di TC sulla clip che si sta visionando. Le indicazioni di timecode comunque sono sempre visibili nella finestrella centrale del timecode. Se guardi le clip degli Events il TC sarà riferito alla masterclip, se scorri la timeline il TC nella stessa finestrella sarà riferito alla timeline.