Sarian

Members
  • Content Count

    202
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Sarian

  1. infatti il problema credo sia a monte. Naturalmente vedo il "nuovo" player che Mojave ha inguattato nella libreria di sistema, ma è inutile dato che non vede le unità ottiche. In realtà stamattina ho fatto un passo avanti. Ho resettato NVRAM e PRAM. Dopo il reset il mac vede le unità ottiche. Però dopo un paio d'ore di utilizzo spengo e riaccendo e non le vede più. Nuovo reset e le vede ma dopo un paio di riavvii siamo da capo. Altro dato strano è che, durante l'estrazione di un cd, se prima il mac utilizzava al meglio la velocità del lettore, e quindi l'estrazione di un CD intero in Apple Lossless o in FLAC durava un paio di minuti, ora va al massimo a 2,5 x e ci mette un paio di minuti a canzone. Non so che fare, perché se da un lato ho risolto in parte il mio problema non mi sembra sia una soluzione definitiva resettare di continuo, senza contare che estrarre un CD in 20 minuti è come se non lo potessi estrarre , ne devo backuppare qualche centinaio e così non finirò mai ergo non lo faccio e quindi, di fatto, non ho risolto.
  2. Ciao ragazzi ho un problema e chiedo aiuto. Da qualche settimana sto facendo il backup della mia collezione cd su hard disk facendo una copia Lossless. Utilizzo una unità esterna CD/DVD/Blu-Ray. Tutto questo su un MacBook Pro retina late 2013 su Mojave 10.14.1 upgradato dall'ultimo High Sierra. Sabato scorso (non chiedetemi perché 😡) dopo qualche giorno dall'uscita di 10.14.2 decido che è il caso di fare una installazione pulita di macOS, e procedo. A valle di questa installazione pulita quando collego l'unità esterna esce il messaggio "Il disco inserito non è leggibile da questo computer". Si sarà rotta l'unita ottica, penso io, e senza fare troppe elucubrazioni vado a comperarne una nuova. Inserisco il cavetto e tac, stesso messaggio. Così mi viene un dubbio ed inizio a provare tutti i formati su supporto ottico che ho. Rimedio anche un PC windows e verifico che entrambi i supporti funzionino correttamente. Morale della favola entrambi i lettori esterni si comportano allo stesso modo, leggono i blu-ray, i DVD li vedono come dati e non come media, con i cd audio mandano il messaggio che vi ho detto. Non so più che pesci prendere, e credo che la "colpa" sia di Mojave. Qualcuno può illuminarmi su cosa fare?
  3. secondo quanto accennato (ma non approfondito) qui: http://www.apple.com/it/batteries/ tenerlo sempre attaccato alla corrente (se possible ovviamente trattandosi di un portatile) , o attaccarlo quando possibile, allunga il tempo per ciclo di carica. Ammettiamo che io utilizzi il Mac come portatile per circa il 20% della sua carica al giorno e la restante parte della giornata avessi la possibilità di collegarlo ad una docking station, o alimentatore che sia, ci vorranno 5 giorni per fare 1 ciclo di carica; se invece pur avendo la possibilità di collegarlo non lo faccio, e lo scarico ogni giorno, in 5 giorni ho fatto 5 cicli. Se la percentuale di efficienza della batteria diminuisce ad ogni tot cicli di carica, collegandolo alla rete allungo di fatto la sua vita operativa (in realtà la sua vita operativa rimane la stessa, solo che la diluisco nel tempo...)
  4. Sono utente mac da circa 7 anni, non ho l'esperienza di un veterano come Faxus (dal quale imparo sempre qualcosa leggendo i suoi post). All'inizio mi comportavo "windows alike" cercando di comprare prodotti che potevo controllare cambiando pezzi a mio piacimento. Ho upgradato la ram sul mio primo iMac del 2006 (come pure sul Macbook del 2009 di mia moglie e sul Mac mini che ho preso nel 2010) per paura che non mi bastasse per ciò che facevo: parecchi video (ma solo amatoriali, nel senso che non ci campo perché faccio altro, ma mi piace tanto farli ), tante foto, un sito da mantenere con iWeb, un database di Comics e tanto iTunes) e sono anche stato lì lì per cambiare gli hard disk sempre per paura che non bastasse la capienza. Risultato: tutto inutile, sono sempre stato molto al di sotto della capacità che avevo a disposizione ( è vero che ho sempre avuto macchine non troppo vetuste per carità ). Ora ho un MBP retina 13 nuovo nuovo e ho venduto tutto il resto (vendendo i vari pezzi sempre molto bene - sfido chiunque a vendere un qualsiasi computer dopo 3 anni o più ad almeno la metà del prezzo originale), il mio bimbo da poco arrivato mi ha sfrattato e ho dovuto fare una scelta "portatile". Non me ne frega niente di aggiornarlo visto che non mi è mai servito a niente. Aggiungo inoltre che mio fratello, che fa un utilizzo come il mio tranne che per i video, viaggia col suo Mac mini del 2008 tranquillo tranquillo, non ha problemi di sorta, il computer va sempre alla stessa velocità di quando l'ha comprato (ha 1 Gb di ram) e fino allo schianto non credo che cambierà nulla ... . Morale (per la mia esperienza familiare di sette anni): avere un computer Apple aggiornabile non serve a niente tanto durerebbe almeno cinque o sei anni, penso che oggi potrei fare quello che faccio anche con l'Imac del 2006, forse i video zoppicherebbero un po', ma non ho scadenze da rispettare ... . Conclusioni 1: Non sono un informatico, ma anche uno come me si accorge del fatto che il valore aggiunto delle macchine Apple sta in un fattore fondamentale, il sistema operativo viaggia una spanna sopra qualsiasi altra cosa in commercio a livello di usabilità e a livello di stabilità ; lavoro con Windows tutto il giorno e nelle sue varie incarnazioni non credo che sia all'altezza di OS X; Linux è forte ma non molto usabile, piaccia o non piaccia OS X è di gran lunga avanti agli altri. Conclusioni 2: I costi. Tra quello che ho ed ho avuto il totale sono 4 Mac, un iPod, 2 iPhone ed un iPad, un Cinema display ed una Time Capsule, il Magic mouse e la tastiera wireless. Mi faccio i miei conti e non spendo se prima non incasso. Tra quello che ho venduto ed ho ricomprato dall' 8 dicembre del 2006 Apple ha incassato con me 3,26 euro al giorno in sette anni ed io ad oggi ho speso 2,3 euro al giorno e devo fare ancora media con tutta la futura vita operativa dei pezzi che ancora utilizzo. Non sono pochi ma non sono neanche una cifra clamorosa, meno della metà di un fumatore medio. Ho avuto 3 problemi hardware, uno serio e due minori, ne sono uscito a costo zero con la sola spesa della benzina per andare a portare e riprendere il pezzo infortunato. Sinceramente, dati alla mano e a conti fatti, credo che come cliente mi abbiano catturato e non allontanato.
  5. ciao Rocco, ho un utilizzo del mio MBP retina praticamente opposto al tuo. sempre rete e di quando in quando scarico e ricarico. dopo due mesi ho fatto 7 cicli di ricarica, non ho le statistiche di coconut perché uso iStat ma vedo che la batteria avente una capacità di progetto 6330mAh e con una capacità reale di 6636 all'acquisto ora ha capacità attuale 6512, ma devo essere sincero non me ne curo molto; ogni tanto ci do un'occhiata più che altro per vedere se c'è qualche dato anomalo. Non so se li hai già letti, in ogni caso ti posto un link con alcuni articoli del supporto Apple proprio sulle batterie. Un saluto e buone feste. http://www.apple.com/it/support/macbookpro/batteries_power/
  6. nel caso di un dominio già apple i problemi non sussistono hai ragione; non ho mai avuto problemi finché è stato introdotto icloud che mi ha forzato ad usare un ID con una mail (ho veleggiato in casa apple per anni con il mio nome.cognome). comunque chiedo anche scusa a Pinin perchè "I overreacted ..." come disse Bill alla sposa ..., ed ho preso spunto dalla sua domanda per il mio sfogo personale. semplicemente non credo possa cambiare la sua mail di icloud; quella dell'ID si, può usare la mail che vuole (non apple) ma quella di icloud deve essere per forza @icloud, @me, @mac.
  7. ovviamente un giorno ho chiamato anche Apple perche' questa storia mi fa venire i nervi, e dopo ripetute lamentele mi ha chiamato anche una sorta di team leader o responsabile i nsocche' il quale mi dice: non capisco dove e' il problema; lei puo usare la mail di icloud per sostituire le sue mail e gestirle con gli alias deve solo avere l'accortezza di lasciare l'apple ID con la sua mail attuale ... ma P.r.a miseria, e' cosi difficile capire che e' brutto ed antipatico ed "unfair" doversi loggare con una mail di gmail che bisogna tenere in vita solo per quello? Ma non lo capisce apple che e' piu' "comodo" poter gestire tutto con una sola mail ed inoltre ridicolo costringere le persone a tenere una mail in piedi perche' "non e' possibile unire gli account Apple?" Ma quali dinamiche insormontabili ci sono dietro a quella che a me sembra una cavolata? insomma la prima nemica di iCloud per me e' la stessa apple ... ho scritto anche due righe due all'account di Tim Cook ma ovviamente non ho avuto risposta ...
  8. in bocca al lupo ...! ti racconto brevemente la mia esperienza ... avevo due account Apple uno che ho sempre usato ed un altro che ho scoperto (in seguito) mi era stato appioppato da apple quando un commesso mi ha chiesto dopo un acquisto quale fosse la mia mail. per la cronaca fino ad allora il mio account era nome.cognome, bellissimo e comodissimo. cosi' senza saperlo ad un certo momento mi ritrovo con 2 account apple ... un giorno arriva icloud e mi dice: "il tuo account deve essere per forza una mail non puoi piu' avere un account che non sia una mail ..." vabbene dico io, e obtorto collo cambio l'account con la mia nuova mail (diversa da quella dell'altro account perche' quella non la usavo piu' avendo cambiato lavoro). Poi un giorno mi scrive apple e mi dice che mi hanno regalato la nuova mail @icloud.com ed @me.com. Bello, finalmente posso usare come account la mail della apple e non quella della concorrenza, ed eliminare le due mail che uso attualmente perche posso gestire pi alias con la stessa casella, una figata. [email protected]$$0! si direbbe a Roma ... Le mail @icloud e @me sono automaticamente "anche" degli account, e quindi non posso sostituire la mail che e' il mio attuale Apple ID con una mail che sia un dominio apple. Morale della favola: ora ho quattro account apple (perche' ovviamente la mail di icloud me l'hanno regalata anche all'altro account ...), tengo come Apple ID una mail di gmail (questa cosa e' ridicola imho) e continuo ad usare icloud solo per sincronizzare i contatti e i perferiti di Safari visto che anche la sincronizzazione documenti delle App di iWork e' una *******ta in quanto non posso salvare su server esterni tipo dropbox et similia ... Se stessimo parlando di una azienda che fa pagnotte e vuole entrare nel mercato dell'informatizzazione lo capirei ma stiamo parlando di una delle aziende leader dell'IT e della seconda societa' piu' capitalizzata al mondo ...
  9. ... se non erro, ma non l'ho mai provato, dovresti poter masterizzare un formato blu ray su un DVD classico (con un masterizzatore DVD e non blu ray). Avresti però tutte le limitazioni del caso, ovvero un durata del filmato non superiore a una mezz'ora e la riproducibilità solo su lettori blu-ray o playstation 3. Toast te lo dovrebbe permettere.
  10. ciao, se vai dal browser sull'indirizzo del router di alice che in genere è 192.168.1.1, dovresti trovare un menù a sx con scritto wi-fi. cliccandoci sopra vedrai tutti i dati di configurazione della tua rete. in basso c'è il tasto "Configura Rete Wi-Fi" cliccandolo accedi ad un altro menù dove puoi abilitare o diasabilitare l'interfaccia radio. ti consiglio di eseguire questa operazione quando sei attaccato con il cavo ethernet in quanto ... beh ... se si disabilità l'interfaccia radio sei ovviamente immediatamente fuori rete. Tasto Salva ed hai un modem router solo ethernet e non vedrai più due reti.
  11. giusto per chiudere la discussione e non lasciare interrogativi aperti, ho parlato con il supporto della software house che realizza il database che utilizzo e mi ha detto che l'xml che genera il programma non é utilizzabile da altri,software ma solo dal loro per funzioni di trasferimento dati. Per la cronaca il db é l'ottimo Comic Collectorz, indispensabile per chi colleziona fumetti, libri, film. Grazie comunque.
  12. non ti preoccupare, tanto l'interrogativo è sempre aperto, non ci riesco né con l'uno né con l'altro ..
  13. ... ok, io ho office 2008 e proprio non c'é verso di farlo, o meglio, con excel 2008, non ne sono capace.Provo con Oo. Grazie.
  14. Ciao a tutti ragazzi, manco da un po' sul forum, ma oggi ho l'esigenza di chiedere una cosa: ho bisogno di un programma, preferibilmente free che possa lavorare gli xml. Ho un database che esporta i dati in xml, io li dovrei esportare, modificare, aggiungere altri dati e reimportarlo. ho visto da qualche parte, ma non ricordo dove, un programma che importa un xml come fosse un excel con celle, righe e colonne. Se ci fosse potrei facilmente aggiungere una mole di dati e reimportare il file. Qualcuno usa un programma del genere e può darmi una mano? Se c'è bisogno di altre info chiedete pure. Grazie.
  15. ho capito ed effettivamente la casistica non lascia spazio a dubbi, non si tratta di un evento randomico bensì di un problema strutturale, sistematico e di conseguenza irrisolvibile; per carità l'HD funziona ma e' veramente fastidioso, aspettarsi che un oggetto faccia una cosa (normalissima) e poi non la fa. Se avrò tempo manderò un feedback come suggerito da Sem alla Verbatim e poi vedo il da farsi se vendere e cambiare modello o abbozzare ed andare avanti con l'attacca-stacca. Grazie del supporto ragazzi!
  16. E' un recente Verbatim Store 'n 'go da 1 TB 2,5",modello predisposto per USB 3.0 e retrocompatibile USB 2 che si alimenta da USB No non lo smonto (cioè non vorrei smontarlo), perché dovrei? In ogni caso si l'ho espulso correttamente tante volte durante le prove. Si l'ho fatto ed effettivamente quando lo faccio parte correttamente dopo (prova di stasera), ma se non lo faccio (ed ancora chiedo perché dovrei farlo?) non riparte il mac. Magari chiedo troppo ad un HD portatile, ma, da ignorante quale sono, non mi sembra di pretendere una cosa complicata ... boh!
  17. dunque, ho fatto varie prove in questi giorni (1 partizione mac + 1 win, 1 win + 1 mac, 2 win, 2 mac) e in nessuno di questi casi il Mac mi si avvia se lascio attaccata la USB. Ho variato anche le dimensioni delle partizioni. In un solo caso con 2 partizioni mac da 500 Gb (la prima chiamata con un nome partizione e la seconda Time Machine HD) mi si è avviato la prima volta il mac, ma dalla volta successiva nisba. la partizione di avvio è settata su Macintosh HD e ho rispettato le indicazioni suggerite dall'aiuto come suggerito da Sem. L'unico vero passo in avanti è che prima avevo schermata bianca ora ho schermata bianca con mela, e rimane così in eterno finchè non intervengo col tastone di spegnimento ...
  18. grazie ragazzi, sono tornato ora a casa, studio e vi posto gli esiti ...!
  19. Ciao a tutti. Da settembre ho in casa il nuovo Mac mini. Va che e' una bellezza. Ieri pero' ho riscontrato un problema che non riesco a risolvere. Ho comprato un HD esterno portatile da 1TB della Verbatim che vorrei lasciare collegato per i Backup di Time Machine. L'ho partizionato dividendo 900 GB per il Mac (File system del Mac) e 1GB per Windows con FAT (in ufficio ho un PC Windows 7) e se dovesse servirmi un trasporto file vorrei lasciarmi una piccola quantita' di dati da poter gestire con Windows. Se lascio l'hd attaccato quando spengo e riaccendo il Mac mi rimane in schermata bianca. Ho isolato tutte le porte e fatto le prove con solo quello attaccato e in qualsiasi porta USB si trovi mi da lo stesso problema, anche con le due porte aggiuntive del Cinema Display. Mi secca perche' non riesco a trovare una quadra alla faccenda ... Avete consigli a riguardo? Lion e' aggiornato alla'ultima versione. Grazie!
  20. ciao, leggo il messaggio solo ora. purtroppo no il mac è stato venduto. Grazie.

  21. ci sono, ci sono. a volte latito .. ma ci sono! un saluto anche a te.
  22. ammesso e non concesso che si voglia aderire alla tua iniziativa, esattamente quali sarebbero le leve che vorresti usare in tribunale? 1.: La garanzia è scaduta. (Fine della Discussione) 2.: I tecnici non vogliono eseguire un lavoro gratis ma eventualmente desiderano essere pagati. (Fine della seconda discussione) Questa class action finisce con un risarcimento di qualche migliaio di euro allo studio legale che rappresenta Apple Retail.
  23. non ci ho capito un'acca ... quali sono gli scenari? anni fa feci un'applecare e mi capitò di usufruirne per un controvalore di quasi 300 euro (a fronte di una spesa di meno della metà )...; da allora tutta la merce apple che acquisto, e per le quali è previsto il piano, la copro con l'applecare, magari comprandola online che si risparmia parecchio (materiale legale, con scatola e fattura non sto parlando dei codici hackerati naturalmente). Questo perché l'assistenza apple è salatissima (i 300 euro sopracitati erano un banale superdrive) e non voglio rimanere scottato. Ora cosa succede? AppleCare rimane valida un solo anno in più perché la garanzia di legge è di due anni?