paolin

Members
  • Content Count

    84
  • Joined

  • Last visited

About paolin

  • Rank
    Assiduo

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Paolo Selva
  • Città
    , ,

Contact Methods

  • Website URL
    0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=
  • Skype
    paolinselva
  1. Da grande sostenitore e utente Apple comincio a detestare i nuovi prodotti che non sono più upgradabili dopo l'acquisto. O spendi cifre improponibili o non potrai più cambiare nulla. Tutto quanto deve finire nelle mani dell'assistenza. Credo che questa linea farà perdere a Apple molti clienti.
  2. Ciao a tutti, apro questa discussione per invitare quanti sono interessati e/o curiosi di fare un piccolo esperimento. L'oggetto e' il mouse, responsabile di tanti problemi al tunnel carpale e soggetto alle modifiche strutturali che lo rendono piu' ergonomico. I mouse ergonomici, pero', hanno un costo e non sempre permettono di lavorare in modo fluido. Personalmente ho risolto il problema a costo zero in modo naturale. Tutti gli utenti di pc nel mondo sono stati abituati ad adattare il proprio corpo all'uso del mouse, con le conseguenze del caso, mentre il modo giusto e' quello di adattare il mouse alle nostre mani (e dita e polsi e braccia). Se osservate le vostre mani quando vi rilassate in poltrona noterete che la loro posizione naturale non e' quella appiattita, palme in basso, con le dita divaricate e tese, bensi' inclinate verso l'esterno di una trentina di gradi con le dita unite e piegate. Ora provate ad infilare il mouse sotto la vostra mano mentre e' in posizione rilassata e vedrete che, mentre il medio e l'anulare da una parte e il pollice dall'altra, tengono in posizione e permettono il movimento del topastro elettronico, l'indice cade spontaneamente sul tasto destro. Gia', DESTRO! Ecco l'inghippo: se, come quasi tutti gli utilizzatori di computer, usate principalmente il tasto sinistro, e' sufficiente invertire i tasti del vostro topo nel pannello di controllo per dare un relax maggiore alla vostra mano. All'inizio sembrera' strano, ma dopo un po' la mano stessa vi ringraziera'. Quello che vi chiedo e' di sperimentare questa soluzione e di postare le vostre impressioni "di guida". Io ho sempre avuto Mac, quindi il topo aveva un solo tasto e la mia mano si e' subito adagiata su di esso come ho descritto sopra. Pochi anni fa, quando i mouse per pc sono diventati compatibili con i Mac (grazie USB!) ne ho preso uno con 2 tasti e rotella e ho sentito subito la mano che, dopo anni di relax si e' sentita spalancare le dita con violenza e si e' ribellata. Dopo pochi minuti ho invertito i tasti e tutto e' ritornato comodo come prima. Il fatto che tutti facciano il contrario di quello che suggerisco non prova che sia meglio, prova solo che le convenzioni sono dure da cambiare e che solo pochissimi sanno che cio' si puo' fare e sanno come farlo. Una spiegazione video di quello che intendo l'ho appena postata su youtube Vi ringrazio in anticipo per la collaborazione Paolo
  3. prova ad usare questo, fa lo stesso lavoro di imovie o fce, converte in apple intermediate codec, ma ti basta il file mts http://www.shedworx.com/volmac-home
  4. ricorda che non lo chiamano SVISTA per niente ho un amico che fa assistenza ai pc e mi ha confermato che e' meglio XP a meno che non ti servano dei programmi che girano SOLO su svista
  5. credo che sia meglio NTFS per XP, io ho fatto cosi' , pero' non sono esperto
  6. ciao, l'utilizzo di win sul mac mi e' sempre interessato xke alcune app sono disponibili solo su win ( o almeno molto prima) pero' win e' anche un sistema instabile e sensibile ai milioni di virus ecc che trovi in giro quindi ho cosi' proceduto: 1 installazione di win xp su partizione bootcamp per avere il massimo dall'hardware quando mi serve, ma che tengo isolato dal web x ragioni di sicurezza 2 installazione di win xp su disco immagine di fusion per tutti gli usi comuni incluso collegamento ad internet Il vantaggio di fusion e' che ti tieni una copia base del tuo virtual hd ( che tieni aggiornata ad uno stato ben funzionante di tuo piacimento), che uso per ricominciare senza problemi dopo l'installazione di sw inutile o dannoso, o in caso di virus, o in caso di classici difetti win. se usi la parzione bootcamp a qualcosa va storto devi davveri ricominciare daccapo ciao
  7. Ti faro' ridere ma ti diro' che non e' la sola ragione per usare un sw craccato: dopo aver comprato e buttato sw che solo con l'uso scoprivo inadatti alle mie esigenze, anni fa ho cominciato a provare i sw craccati. Filemaker pro, quasi 1 anno, poi l'ho comprato. Premiere, che dopo che aveva smesso di funzionare con il sn originale, e con il fallimento dell'assistenza ho fatto funzionare con un sn craccato Final cut. 1 mese prima di avere legittimamente l'originale. Photoshop cs, 6 mesi poi ho comprato 2 licenze del cs2 (avevo gia' 2 licenze + 1 upgrade) . Dico licenze perche' il cs1 non l'ho + trovato e il 2 non mi piace. Quindi lavoro con la versione craccata. Inoltre, per scoprire che il 2 non mi va, ho dovuto installarlo e usarlo per un po'. Bene, dopo diversi yentativi di attivazione, anche il venditore (regolare si intende, con fattura e iva), si e' rotto le ***** e me ne ha dato una copia craccata. guai a noi se mancassero gli hackers.
  8. Se l'HD e' abbastanza grande direi proprio che non crei alcun problema. Buon lavoro
  9. Tieni conto che per partizionare un hd devi inizializzare tutto il disco e reinstallare tutto, nel caso fai prima il BU totale. Comunque devi avviare dal dvd di installazione e aprire disk utility ( o utility disco) e lì scegliere partizioni e seguire le istruzioni. Le dimensioni che uso io sono 20/30/10 gb. sul portatile e 20/40/20 sull'imac. Se metti musica e immagini sulla partizione grande, puoi lasciare tutto il sistema , le applicazioni e poco altro sul disco di avvio. I dati sul disco grande li puoi BUppare su dvd, cosi' puoi clonare l'avvio con CCC e dormire sonni tranquilli. Saluti
  10. Questo si puo' provare con carbon copy cloner: "CCC non può copiare direttamente su dischi CD o DVD, anche se puoi copiare i file su un'immagine disco dalle dimensioni appropriate, e poi masterizzare quella immagine su CD usando Toast o Disk Copy."
  11. La terza partizione , se non la usi per un sys di riserva la puoi usare anche quando e se vuoi provare sys diversi, come linux, o sys + vecchi che ti permettono di usare programmi che non vogliono girare su quelli + recenti, a me e' capitato per un gioco x mia figlia (installato vecchio sys, installato il gioco insieme, cancellato sys, rimasto il gioco-che non era copiabile).
  12. Sono d'accordo con te, ma se non hai dischi esterni... Non ho ancora provato con i dvd.
  13. Avresti avuto gli stessi problemi con un disco non partizionato, mentre se il problema fosse stato software lo avresti risolto. Supponi di avere il dubbio se il tuo sys sia responsabile di problemi che incontri. Per provarne uno appena reinstallato devi azzerare tutto, e per sicurezza devi re-inizializzare l'HD. Con una partizione da 10 gb potresti fare la prova senza buttare via quello che magari e' un sys personalizzato ed efficace. Parlo per esperienza, credimi. ps: sono anch'io un patito delle leggi di Murphy (che tra l'altro non sono state scritte da Murphy ma da uno che si chiamava come lui...), pero' un po' di ottimismo ogni tanto e' gratis.
  14. Diamo il via ad una discussione utile a tutti, con e senza problemi, con osx o os-8-9xx. Fin dai tempi del system classi una delle piu' importanti capacita' dei mac e' stata quella di supportare (non ufficialmente) diversi sistemi operativi sulla stessa macchina. La prima cosa da fare quando si compra un mac nuovo e' quella di partizionare il disco in 3 parti, rispettivamente di 20, 10 e quel che resta gb. Se usate + utenti cambiate le proporzioni. La prima partizione dedicatela al disco di avvio + apps., quella + grande usatela per tutto il resto, e quella + piccola usatela come BU del sistema, preferibilmente un sys ben collaudato. Se avete un problema con una qualsiasi applicazione, o dopo qualsiasi aggiornamento di sys o di apps. che vi da' qualche noia, potete accertarvi se dipende dal sys o dall'app. provando combinazioni di suovo sys e vecchia app o viceversa e scoprire cosa non funziona e in abbinamento a cos'altro. Usando un programma come CCC (carbon copy cloner, shareware su version tracker), potete avere copie perfette dell'ultima combinazione sys/apps funzionanti sulla vostra macchina. In caso di problemi basta ri-copiare l'ultima versione ok sul disco di avvio e siete nuovamente in pista. A me e' capitato un aggiornamento sys che si e' inchiodato a meta' lavoro. Se non avessi avuto un BU del sys mi sarei martellato i c******i molto piu' a lungo. L'optimum sarebbe usare un bel HD firewire esterno, ma se non c'e', anche sacrificare 10 gb di disco e' un prezzo raginevole per la tranquillita'. (non ho ancora provato con i BU su dvd, che sarebbero un'altra grande chicca) L'importante e' avere il disco partizionato, cosi' da non dover BUppare tutto l'HD. Sicuramente ci sara' chi e' contro le partizioni, ma in 10 anni e su almeno 10 mac diversi, non ho mai avuto di che pentirmi di questa scelta, mentre ho visto tantissimi utenti che si sono rammaricati di non averlo fatto. ps: attualmente (a casa) lavoro con 2 computer + 3 HD esterni, per un totale di 20 partizioni e 580 gb. PROBLEMI ZERO, problemi risolti MOLTI, problemi evitati : NON SO, io li ho evitati, e voi ?
  15. Prova a fare la calibrazione del monitor. In ogni caso i monitor lcd hanno delle zone + chiare agli angoli, ma con una cattiva calibrazione l'effetto si accentua.