ZioKap

Members
  • Content Count

    84
  • Joined

  • Last visited

About ZioKap

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Emanuele
  • Città
    Roma
  • Interessi
    Editing Audio Video
  • Lavoro
    Impiegato
  1. Salve a tutti ho cercato nelle varie discussioni gia' aperte, ma s.e. non sono riuscito a trovare esperienze simili. Ho acquistato un iMac 24", Intel 2,8 Ghz, RAM 2Gb, HD 500Gb 7200 e scheda grafica NVIDIA GeForce 8800 GS 512MB e Leopard 10.5.6 sulla Sezione Usato di Apple ed ho subito notato (rispetto al precedente iMac Intel bianco 2,0 Ghz con Tiger) un sensibile rallentamento nell'apertura delle cartelle nel Finder. Questo comportamento si verifica a prescindere dal n.ro delle sottocartelle contenute (poche o tante e' indifferente) prima di visualizzarle ci pensa un po' su, con la rotella che gira, molto piu' di quanto accadeva con il precedente iMac. Non che mi aspettassi miglioramenti brucianti rispetto al precedente iMac Intel e rispetto a Tiger, ma addirittura un rallentamento.... Accade, inoltre, che utilizzando Photoshop CS3 (da solo senza nessun'altra applicazione aperta) periodicamente si fermi a "pensare" mentre ad es. sto facendo una semplice cancellazione di porzioni di una foto con lo strumento gomma. Ovviamente sto pensando di aumentare la RAM, ma non essendo del tutto convinto che questo possa essere il reale motivo dei ritardi e/o dei rallentamenti, chiedo al Forum se qualcuno ha gia' avuto un esperienza simile e se realmente possa essere soltanto un problema di RAM. Grazie in anticipo a chiunque potra' darmi lumi.
  2. Non ho dubbi che oggi l'orientamento dei produttori di videocamere sia l'USB, ma come dice giustamente Pietro: non e' che si cambia una telecamera ogni due anni. E poi, s.e., non mi risulta che Apple abbia mai aggiornato iMovie, nell'ambito di iLife 8, per acquisire video ed audio tramite USB anziche' Firewire. Io ho acquistato l'anno scorso una Canon HDV ad oltre 800 Euro e offre entrambe le possibilita' (Firewire e USB) ma l'acquisizione audio/video sul Mac e' prevista solo tramite Firewire. L'USB e' una prerogativa del mondo PC a favore dei programmi di editing su questa piattaforma. In definitiva e' come se in Apple "la mano destra non sapesse cosa fa la mano sinistra": c'e' solo da sperare che qualcuno se ne accorga e realizzi un adattatore o proceda ad un aggiornamento di iMovie. Va bene anticipare i tempi e gli orientamenti del mondo multimediale, ma un minimo di salvaguardia degli investimenti fatti dagli utenti, penso che sia doveroso.
  3. Ho visto i nuovi MacBook presentati oggi e francamente faccio fatica a comprendere la nuova politica di Apple, almeno per quanto riguarda l'utilizzo di iLife relativamente ad iMovie. Anche sul MacBook e' sparita la porta Firewire. Ormai per averla su un portatile Apple di fascia consumer si deve prendere l'ultimo residuo con il case in policarbonato bianco oppure fare il salto di qualita' (ma anche di prezzo !) andando sul MacBook Pro piu' economico (che comunque costa 1.799 Euro). L'aspetto grottesco, poi, e' che nella demo di iMovie, visionabile partendo anche dal nuovo MacBook, viene mostrato all'inizio il collegamento di una videocamera tramite Firewire !!! All'uscita del MacBook Air fu detto che la porta Firewire non serviva perche' il portatile era dedicato ad un altro target di clientela. Ora, anche i nuovi MacBook hanno cambiato target ? Se e' cosi', allora perche' continuano a precaricare iMovie se non e' totalmente utilizzabile anche con la funzione di acquisizione da videocamera ?
  4. Ho collegato il mio iPhone 2G con il cavo AV Component di Apple: qualita' ottima e video fluido, quasi un come un DVD. Ovviamente, l'assorbimento di energia e' notevole, pertanto è molto utile l'alimentatore in parallelo.
  5. ...che di per se sarebbe gia' sufficiente ad orientare la tua scelta ! ma dal momento che ho avuto la maleaugurata idea di regalare un HTC a mia moglie (un modello precedente ma sempre con Windows Mobile) e' bene che tu sappia che il punto non e' "cosa" fa, bensi' "come" lo fa ! Provare per credere...e poi potrai comprendere il successo dell'iPhone. Cordialmente
  6. In non piu' di 30 secondi e' pronto per telefonare.
  7. ... temo che creera' qualche problema di privacy. Gia' mi sembra di sentire dotte dissertazioni sulla correttezza o meno di conoscere la posizione fisica di qualcun'altro grazie ad un iPhone. Sono in ufficio ! Non e' vero il tuo iPhone mi dice che sei al mare ! Comunque: troppo divertente !
  8. ...oppure, basta cercare nel Forum: http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?t=58587&page=2
  9. Dovrebbe comportarsi cosi' solo se l'Hub non e' alimentato autonomamente (o alimentato a insufficienza per le esigenze della periferica collegata). Io uso un DLink a 6 porte con alimentazione autonoma e si interfaccia senza problemi. Cordialmente
  10. E' veramente il "mistero della fogna otturata" ... assolutamente incredibile, quantomeno per me, che ho testato la connessione ad EDGE/GPRS su 3 iPhone di cui due 1.1.2 ed uno 1.1.3 e funziona perfettamente sia con una Vodafone da 64 K che con una vecchia Omnitel da 32 k. Le uniche differenze che rilevo sono nella procedura di sblocco: - il primo iPhone aveva firmware 1.0.2 che ho riverginato, portato a 1.1.2 e poi sbloccato con la prima versione di Ziphone (due release antecedenti alla tua); - gli altri due iPhone 1.1.2 OOTB li ho sbloccati con i vecchi e lunghi metodi antecedenti ad iPhone (jailbreack, indipendence e gunlock). Mi viene solo in mente un ultimo tentativo, ma sinceramente devo dirti questa mia ipotesi non e' suffragata da nessuna motivazione tecnica se non il fatto che, se non sbaglio, ho letto che Ziphone fa il downgrade del bootloader da 4.6 a 3.9 per sbloccare la parte telefonica. E non vorrei che tale particolarita' possa influenzare in qualche modo la capacita' dell'iPhone (con SIM Vodafone) a connettersi ad EDGE/GPRS. Detto questo, potresti provare a ripristinarne uno dei 4 ed eseguire lo sblocco con iJailbreack (anziche' ZiPhone) o seguendo la vecchia procedura che ho usato io per due dei tre descritta a questa link http://www.iclarified.com/entry/index.php?enid=649 Ma come ti ripeto sto solo ipotizzando, dai un occhiata anche su altri Forum prima di muoverti: puo' darsi che in giro trovi qualche esperienza analoga magari gia' risolta con qualche patch o che so io. Cordialmente.
  11. Francamente e' inspiegabile, io con Vodafone ho avuto il problema contrario: in sostanza l'iPhone si collegava da solo in EDGE/GPRS senza nessun parametro indicato nelle preferenze EDGE. Conseguentemente sono stato costretto a inserire parametri errati per evitare di farmi dissanguare da Vodafone. Ovvero: web.ominitel.i (senza la t) user: a pass: b Solo impostando questi parametri sbagliati mi dice che non riesce a connettersi ad EDGE, altrimenti si connette da solo prendendo i dati che gli servono direttamente dalla SIM. Non vorrei che la 128 K abbia qualche incompatibilita': puoi provare con la SIM Vodafone di qualche amico ? O comunque con una SIM anche di altro gestore solo per testare che il problema non risieda proprio nell'iPhone?
  12. Un applicazione che mi consenta di utilizzare l'iPhone come Modem USB (se non Bluetooth...).
  13. Mi dispiace, ma NON QUOTO: qualsiasi paragone con la compianta Moana e' un peccato di lesa maesta'! Scusate la digressione, ma la battuta di PowerRoss era irresistibile ! Dunque, permettemi di fare il riassunto delle puntate precedenti: 1) manca il lettore ottico; 2) manca l'ethernet; 3) manca la firewire; 4) la batteria si puo' sostituire solo in assistenza; 5) la durata della batteria riferita da Zio Steve si riferisce molto probabilmente al modello da con HD 64GB solid state (che costa piu' di un MacPro) e quasi sicuramente senza utilizzare il wifi in modo intensivo (confermo per esperienza personale che l'airport ciuccia, non come la grande Moana, ma ciuccia comunque oltre misura); 6) le dimensioni non sono quelle che tutti si aspettavano (dai 10" ai 12"); 7) per il peso e' senz'altro il portatile piu' leggero del mercato, ma la differenza da un portatile tradizionale (considerato che l'ingombro e' quello di un 13") all'atto pratico non e' poi cosi' rilevante; 8) se dovesse essere necessario riavviarlo da disco esterno, ancora non si capisce bene come fare. Cio' premesso e atteso che ancora non riesco ad inquadrare bene il profilo dell'utente tipo a cui si rivolge il Macbook Air (ad esempio non mi pare che nessun partecipante a questo thread rientri nel target ipotizzato), mi pongo la domanda: ma per Apple l'importante e' continuare ad innovare od ormai gli basta solo stupire? Spero vivamente di ricredermi, ma considerata l'apertura di Wall Street, purtoppo qualcuno teme che si tratti della periodica cantonata che Zio Steve (leggi Newton, Cube, Airport 1a edizione, etc..) alterna alle oggettive botte di genio.
  14. Hai ragione, a seguito della tua segnalazione ho cercato su Kelkoo e pare che un adattatore sia uscito fuori, ma un problema rimane comunque: almeno che l'ultimo aggiornamento 7.1.1, (reso da poco disponibile) non lo preveda, fino ad oggi iMovie (io utilizzo la 6) mi sembra che non riconosca periferiche di input video connesse a porte diverse dalla firewire. Staremo a vedere....
  15. Sottilissimo, leggerissimo e oggettivamente bellissimo, ma se avessi la necessita' di importare un filmato dalla mia videocamera con uscita firewire per editarlo con iMovie come dovrei fare ? (tenuto conto che iLife fa parte della dotazione software di base). Forse ho letto un po' frettolosamente le caratteristiche tecniche, ma non mi pare di aver trovato traccia di una porta firewire (ne' 400 ne' tantomeno 800) e s.e. non mi pare che esistano adattatori da firewire a usb.