turing

Members
  • Content Count

    160
  • Joined

  • Last visited

About turing

  • Rank
    Assiduo

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    alan turing
  1. Non devi installare niente, lo trovi gia' installato dentro mactex. Beamer e' un package del Latex; per come usarlo trovi un po' di informazioni qui: http://latex-beamer.sourceforge.net/
  2. Avrei potuto anche fare informatica ... Sono d'accordo, certo che se uno le cose non le vuole neanche provare... non c'è niente da fare. Comunque con i matematici di solito si riesce ad ottenere qualche risultato. Mi ricordo di aver fatto imparare le cose di base a colleghi che a malapena sapevano accendere il computer; ora si battono gli articoli da soli.... se lo conosci, lo usi (il latex) Ci sono colleghi di eccelso livello che non sanno scrivere gli articoli con il computer e questo non li sminuisce per nulla. Rende solo un po' più difficile collaborare con loro... poi ci sono anche gli ingenui... e gli impostori (quelli che gli americani chiamano mathematical cranks: http://en.wikipedia.org/wiki/Crank_(person)) La cosa importante è comunque una sola: se le dimostrazioni sono corrette o meno. Perché se sono giuste vanno bene anche scritte con la bic sulla carta del pane... Comunque tutto quanto sopra è OT. C'è solo un'altra cosa che mi preme sulla questione presentazioni: dato che in generale non è detto che ci si possa portare dietro o che si possa usare il proprio laptop, usare il pdf per la presentazione (mi pare che keynote abbia un suo formato proprietario, così come powerpoint) può semplificare di molto (se non eliminare del tutto) i problemi di compatibilità di formato, fonts ecc. ecc. E latex+beamer produce un pdf. ;-) Ciao.
  3. Sulle presentazioni: io faccio il matematico di professione e ti assicuro che quando sono ad un convegno e ho da presentare la mia ultima pubblicazione il punto fondamentale è il teorema che presento e non il tipo di impaginazione. Quindi, gesso e lavagna vanno benissimo, beamer anche, keynote pure. Basta che il contenuto della presentazione sia interessante.... Io preferisco usare Beamer perché il tempo che impiego a convertire una pubblicazione scientifica in una presentazione ad un convegno scientifico è minore. Inolte in molti convegni grossi si ha poco tempo per il proprio intervento (a volte solo 20 minuti) e l'uso di gesso e lavagna in questi casi è abbastanza limitante visto che ci si mette più tempo a scrivere alla lavagna che a passare le slides già pronte. Si arriva prima al punto topico, diciamo. Su quanto riguarda le lezioni: le lezioni non sono presentazioni, lo scopo è del tutto diverso dato che non si rivolgono ad un pubblico di esperti di livello pari a quello del relatore. Si rivolgono a studenti e per quanto mi riguarda il modo migliore di insegnare la matematica è sempre il gesso e la lavagna.
  4. Qualche precisazione, >Io ho usato per anni una distribuzione chiamata teTeX. Credo che però >adesso la distribuzione più in voga sia la TeX Live. teTeX non è più sviluppata da anni (mi pare dal 2005 ma non ho controllato). Sul mac si possono installare direttamente TeXLive oppure MacTeX che altro non è una versione di TeXLive adattata alle particolarità di MacOs X. MacTeX inoltre inserisce nella cartella Applicazioni una directory denominata TeX in cui inserisce una serie di varie utilità tra cui le principali sono un frontend integrato (TeXShop), un secondo editor "emergente" (TeXWorks), un frontend per il bibtex (BibDesk) ed una applicazione che permette di produrre dei piccoli files pdf contenenti una formula (o poco più) (latexit). Consiglio fortemente l'installazioen di MacTeX 2009. >Come editor, io utilizzo l'ottimo TextWrangler, che non è specifico per >LaTeX, ma che io uso per tutto. TextWrangler è un grande editore di testo, ma per il Latex su mac penso sia meglio usare TeXShop anche perché. per un neofita, semplifica l'approccio all'utilizzo della tipica routine di typeset del LaTeX/TeX. >Per le presentazioni e altre esigenze, utilizzo la comodissima utility LaTeXit!. Qui secondo me bisogna intendersi sul significato di presentazione ed in particolare se si ha un file con "poche" formule o con "tante". Nel primo caso l'accoppiata latexit+keynote è ottima. Se invece si hanno la parte matematica è preponderante, consiglio di utilizzare un particolare stile del LaTeX che si chiama beamer semplicemente perché si impiega meno tempo a produrre la presentazione. Il pdf ottenuto lo si presenta poi con Acrobat reader o con preview. >Per i grafici, Gnuplot. Gnuplot é ottimo. Segnalo anche che i comandi di Gnuplot possono essere integrati nel LateX via il package Tikz e che l'ultima versione di TeXLive (la 2009) e quindi anche di MacTeX, contiene anche la possibilitò di inserire i comandi di asymptote (un sw libero che permette di plottare funzioni e molto altro) Per quanto riguarda imparare a usare il LaTeX/TeX: raccomando fortemente di iniziare leggendo una guida (quelle suggerite da DARWINE vanno benissimo) per capire qual è la sua filosofia di utilizzo. E' importante sapere un po' come funziona il LaTeX perchè il suo modo di funzionare non è quella di un editore di tipo "Office" ma è molto più vicino alla filosofia di uso di un linguaggio di scripting o di programmazione (testo sorgente -> routine di typesetting -> testo visualizzabile).
  5. turing

    pdf

    Acrobat Professional
  6. Nel trasferire i dati mediante usb pen (da 1Gb) ho avuto lo stesso problema. Era una chiavetta formattata FAT. Il problema e' scomparso dopo che l'ho formattata come mac.
  7. Curiosita' personale e puramente oziosa: qual e' il "programma particolare che non c'era per Mac" a cui ti riferisci? thks!
  8. turing

    TeXShop e wmf

    credo che Graphic Converter lo faccia (ma non l'ho mai provato con un file wmf)
  9. turing

    TeXShop e wmf

    direttamente non puoi,mi pare. Le devi convertire in immagini in pdf (o in ps/eps), salvare la conversione in un formato leggibile (pdf, per esempio) ed andare avanti.
  10. ah, scusa non avevo visto che non fosse piu' scaricabile; tra l'altro non ho tenuto copia (che scemo). Le uniche cose che ho trovato e che fanno qualcosa di simile sono due widget harmonic http://mindquirk.com/apps/harmonic/ iLyrics http://www.creativecrap.com/ilyrics-widget-itunes
  11. un programma che fa questo e' PearLyrics ma non so se sia ancora sviluppato; comunque su versiontracker si puo' ancora scaricare (e su Leopard funziona)
  12. turing

    Funzioni con Numbers

    dipende da cosa devi farci, ma se sono cose limitate a inversione, eliminazione di gauss e determinante c'e' anche il (bellissimo) Magic Number Machine http://magicnumbermachine.googlepages.com/ Per calcoli seri, oltre ai softwares gia' segnalati, puoi anche provare Pari/GP http://pari.math.u-bordeaux.fr/
  13. non lo ha. Se vuoi puoi aggiungere un modem apple usb esterno che trovi sullo store apple: http://store.apple.com/it/product/MA034Z/A?mco=MTIxODk3Mw