Xiaolin

Members
  • Posts

    211
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Xiaolin

  1. Sono due discorsi diversi. Il tuo è un esempio come dire che è un investimento a lungo termine. Ed in questo senso hai ragione. Ma anche se la fotografia mi appassiona da sempre, non è il mio unico interesse. Sicuramente vorrei avere più tempo da dedicarle, tempo che invece avrei se fosse, per esempio, un lavoro. Non è cosi, ma non per questo ci rinuncio. Che vuol dire poi un appassionato serio? Ci sono appassionati di serie a o b? Non capisco. Se ad un tizio piacciono le automobili, non per questo decide di comprarsi una ferrari se non se la può permettere o se abita in campagna. E allora, non è un appassionato serio? Mah.
  2. Ecco qualche dato fatto con BasICColor 4.1.2 (demo 14gg appena scaricata) LED MBP (sx) e HP LP2065 (dx) si vede chiaramente la coincidenza delle linee rappresentanti l'rgb praticamente sovrapposte (HP LP2065), mentre sul mbp è stata modificata la lut della scheda video per correggere le dominanti (solo il rosso traccia la linea grosso modo ideale) confronto gamut (indovinate qual'e' il mbp...) [ATTACH]5079[/ATTACH] Per le impostazioni: - luminosità 165, 6550K - contrasto max 354(mbp) e 551(hp) - media DE94: 0,39 (mbp) e 0,19 (hp) - massima correzione 1.27 (mbp, sul marrone) e 1.0 (hp, sul grigio) MPB: [ATTACH]5083[/ATTACH] [ATTACH]5080[/ATTACH] HP LP2065 [ATTACH]5081[/ATTACH] [ATTACH]5082[/ATTACH] Fino alla linea verde (colore a sx) la calibrazione è ottimale. Ovviamente non saprei interpretare "dettagliatissimamente" tutti i valori risultanti, ma mi sembra che per essere un monitor di un notebook, confrontato con un hp con pannello a tecnologia S-IPS, si difenda benino.
  3. Ma certo....!!! Ma avere ANCHE un video calibrato che ti consenta di lavorare anche fuori con una certa tranquillità ti fa proprio schifo... Non è che lo dico io, l'ultimo arrivato. Forse sono stato travisato, ma è perfettamente ovvio che non è il massimo. Dico solo che con questi nuovi led se prima era sensa senso, ora ci sono stati dei notevoli passi avanti. Tanto che, ripeto, solo e solo in caso di emergenza, avere un monitor calibrato anche sul mbp può far comodo. Tutto qui. A me serve per le foto. Come detto, l'ho usato per la prima volta (ho il mac da poco) e oltre a risparmiare tempo ho verificato al ritorno su un 20" calibrato la bontà dei risultati.
  4. eh eh .... non ha in effetti molto senso calibrare un notebook, ma in certe situazioni, non avendo altro a disposizione, fa comodo sapere che può essere un'alternativa affidabile
  5. Sei praticamente il mio clone.... Io in più ho trovato lo scorso anno un sigma 70-300 apo macro Super II usato (ma perfetto) a 150 € ! Non si direbbe ma è una signora ottica, inaspettatamente luminosa, che fa da tele (rapportato è un 450mm max) e ho fatto delle ottime macro. Un pochino rumorosetto e duro nelle escursioni focali (ma niente di che), ma veramente ottimo come prezzo/qualità . Mi manca un grandangolo e come hobbysta vado di lusso... Se ti avvicini ad ottiche anche "solo" tipo 2,8 sono dolori... Se non ammortizzi lavorandoci e "tieni famiglia" è una mezza pazzia.
  6. Lo schermo a led mi pare abbia un'ottima resa. L'angolo di visuale è molto ampio, il contrasto e la luminisità sono di livello superiore, la gamma e la profondità anche sono apprezzabilissime. Non ho fatto misurazioni particolari che possano dimostrare quanto dico. Non sono poi neanche così esperto da poter recensire un oggetto del genere (forse il boscarol della situazione potrebbe far testo) e neanche mi servirebbe esserlo. Però prima di avere il monitor esterno (e anche il mbp di adesso) ho combattuto non poco con un acer ed un asus, con risultati appena sufficienti. Ad occhio, e confrontando anche una foto lavorata sul monitor esterno, ci si può fare abbastanza affidamento. A me è servito poichè sono stato fuori un mese e mezzo e non potevo certo portarmi il 20".... Tra l'altro ho anche velocizzato il tutto (e qui devo ringraziare il giorno che ho deciso di prendere un mac!). Tornato a casa ho rivisto il lavoro sul 20", con grande soddisfazione nel dover evitare ulteriore lavoro...
  7. Ho provato entrambi. L' Eye one 2 lo ritengo migliore, soprattutto se non ti interessa la calibrazione della stampante (ti servirebbe un altro oggetto, e piuttosto costoso). Io lo uso da un annetto (lo presi intorno ai 240€) con il sw (gratuito!) eye one match 3.6, che va benissimo. L'ho trovato qui http://www.italsystem.com/mall/marche.asp?M=GMB al miglior prezzo. In alternativa, se vuoi risparmiare qualcosa, c'e' la versione LT (light). Ho provato su XP la trial di BasICColor, che è perfetto per l'uso che dici e permette confronti/modifiche al profilo creato e verifiche dei risultati, oltre a molte altre cose. Molto semplice e guidato, ma aperto a customizzazioni praticamente su tutto. Con l'eye-one puoi anche effettuare la lettura della luce ambiente prima di profilare e calibrare. Consiglio: se vai sul sito puoi scaricare e provare per 14gg la versione 4.2. Io ora che ho il mac l'ho presa e la sto per provare. Ti faccio sapere e magari allego qualche risultato. Sul sito di boscarol cmq trovi dei tutorial sull'uso e le caratteristiche principali. ciao.
  8. Vabbè, mi arrendo. nessuno ha calibrato questi led..... ma non litigate.... non è importante... :) Ps Chi legge questo post vede un centinaio di visite, una ventina di repliche. Si frega le mani e pensa "ah.... che bello qui troverò tutte le risposte..." :)
  9. Su apple store la versione 2 sta a 299 ed il sw dovrebbe essere ancora gratuito (eye one match 3.6) http://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore?productLearnMore=TH295 L'oggetto è lo stesso distribuito da pantone ed è della x-rite, che ha acquisito la gmb. Io in precedenza ho provato lo spider express (della colorvision), che stava sui 90. Poi non funzionava bene su xp poichè avevano modificato la cellula della versione express per evitare che uno aquistasse il prodotto base e poi lo usasse col più costoso sw della versione pro, "pirata". Ho incontrato presso un rivenditore alcuni personaggi di una ditta distributrice ufficiale che avevano verificato il "mio" bug. Ho fatto il beppe grillo ed ho chiesto di segnalare agli utenti/acquirenti il tutto. Non è successo nulla ed anche sul sito continuavano a dire che acquistando l'upgrade alla pro potevo usare la stessa cellula.... Ho fatto il reso....ed ho preso l'eye-one 2! A parte questa altra divagazione...torniamo al punto;)
  10. Per me la migliore "accoppiata" è l'eye-one display 2 (io lo presi intorno ai 220-230) con il sw BasICColor.
  11. Per monitor odierni intendi anche questi nuovi a led? Credo ci siano delle significative differenze col tipo retroilluminato "classico". L'impostazione di fabbrica di solito usa 9000K per i notebook "pre-led" (non chiedermi il perchè...) e per esperienza non ho mai trovato adatta questa scelta. Per la luminosità , effettivamente il valore consigliato (addirittura 90!) mi sembra molto riduttivo: ho avuto buoni risultati a 140-150 cd/m2, di più potrebbe essere fastidioso per gli occhi, soprattutto se si lavora in ambiente a luce scarsa o quasi inesistente. Faccio una prova seguendi comunque il tuo consiglio (metto al max). Per Olaf, hai ragione ho espresso un concetto in maniera un pò superficiale: il color management, ad ogni discussione, richiederebbe lunghe premesse e precisazioni. Volevo solo evidenziare come, al cambiare delle situazioni, quella del rosso era una costante che potrebbe far parte delle caratteristiche costruttive del monitor. Ed a questo cercavo riscontro. Per esempio, sul mio monitor esterno (HP LP2065), le curve risultanti sono praticamente sovrapposte. Col sw eye-one match non si può far molto per verifiche di dettaglio. Avevo la versione di BasICColor per win e con quella si potevano fare confronti di dettaglio. Devo vedere se riesco a prendere una trial per os/x per provare... grazie!
  12. Ciao. Sto cercando in rete qualche tutorial/consiglio per calibrare il monitor del mio mbp da poco acquistato. Con la tecnologia led non credo siano valide le impostazioni/considerazioni "laptop" consigliate dal sw (si riferiscono probabilmente ad un monitor a retroilluminazione classica). Sto utilizzando il sw eye-one match 3.6 con il colorimetro eye-one della GMB. L'impostazione gamma consigliata per mac è 1,8. Non è possibile ovviamente profilare correttamente con contrasto e rgb un monitor di un notebook (non ci sono i controlli ods) e posso intervenire solo sulla luminosità , che ho impostato a 120 cd/m2. Tra l'altro tra uno step e l'altro del tasto di settaggio ho uno "scalino" consistente tipo 90,120,150... (lettura della cellula). Come Temperatura ho usato la classica 6500 K, proprio per non fare esperimenti senza conoscerne gli effetti su hw a led. Come detto, ho usato valori abbastanza standard, ma la curva risultante, nella quale le tre linee rgb sono tanto più coincidenti quanto più la calibrazione ha avuto dei risultati ottimali (meno interventi sulla lut della scheda video per correggere le dominanti), denota una forte correzione sul rosso. Purtroppo non ho tenuto l'immagine per postarla, ma posso rifare la calibrazione, eventualmente. Ho fatto poi diversi tentativi, ma la correzione sul rosso rimane abbastanza costante. Ho provato a calibrare anche impostando il monitor a ldc, anziche laptop, proprio perchè non ho idea di come "approcciare" su questo nuovo tipo di lcd. Se qualcuno ha fatto dei tentativi.... possiamo confrontarci. Ciao.
  13. Ma poi sei stato in egitto? Non dovevi andare DOPO aver acquistato la fotocamera...? Comunque, la d80 è sicuramente uno step superiore, ma torno a consigliarti di fare una verifica e trovarla con un 18-70 dx o meglio con un 18-200 VR (sistema vibration reduced), anche se il 135 dx non lo conosco. Parliamo sempre di ottiche non molto luminose, ma che coprono praticamente tutte le situazioni, con un rapporto prezzo/qualità relativamente molto conveniente. In alternativa, io consiglio di "risparmiare" sulla fotocamera prendendo una onestissima e pratica d40x e investire qualcosa in più sulle ottiche: i corpi cambiano, le ottiche in genere le tieni. Provo a rispondere velocemente alle tue domande: 135 è la focale e puoi leggere qui http://www.nital.it/corso_foto_digitale/3/2.php per una spiegazione completa (trovi anche tantissime altre risorse per i tuoi dubbi). dx vuol dire che le lenti sono state progettate per essere utilizzate con una fotocamera digitale. Il sensore di una macchina come la d80 è più piccolo del formato 35x24 della pellicola che "sostituisce". Per far si che la luce lo colpisca adeguatamente, le lenti sono studiate per conferirgi un angolo tale da poter garantire una corretta esposizione. Sono inoltre trattate per evitare il fenomeno della aberrazione cromatica. Un obbiettivo dx non può essere usato per una fotocamera analogica ("vecchio" tipo) . af è l'auto focus. Ho cercato di essere estremamente sintetico, ma sono argomenti fondamentali che se ti interessa vanno approfonditi adeguatamente... basta qualche ricerca per trovare info a tutti i livelli. ciao
  14. Ma poi sei stato in egitto? Non dovevi andare DOPO aver acquistato la fotocamera...? Comunque, la d80 è sicuramente uno step superiore, ma torno a consigliarti di fare una verifica e trovarla con un 18-70 dx o meglio con un 18-200 VR (sistema vibration reduced), anche se il 135 dx non lo conosco. Parliamo sempre di ottiche non molto luminose, ma che coprono praticamente tutte le situazioni, con un rapporto prezzo/qualità relativamente molto conveniente. In alternativa
  15. Riprendo questo vecchio post per una piccola domanda. I testi consigliati sono datati 2004/2005.. Ed OGGI? Esiste qualcosa di più recente, magari in italiano, o dei tuturial un pochino meno "striminziti" ? Ho cercato ma pare che si trovi qualcosa di più recente solo per le versioni pro. A me servirebbe per la versione express, tanto per iniziare. Ho già esperienze (amatoriali) con filmati di famiglia ed un matrimonio, fatti con pinnacle e vegas. Ora che sono "passato" ad os/x mi interesserebbe fce. Poi vedremo.. Grazie.
  16. In generale lo sky si lascia sempre montato per proteggere l'ottica. Nel caso tuo, i granelli di sabbia graffiano, anche quelli che si attaccano alle dita, con cui potresti inavvertitamente toccare le lenti. Come dice hamon, anche il paraluce sempre montato. Per le ghiere, potrebbe essere un bel problema. Magari evita di zoommare continuamente soprattutto se c'è vento e procurati anche un pennellino a soffietto per una manutenzione generale di fine giornata (sull'obbiettivo, intorno alle guarnizioni ecc..). Non farti prendere dalla smania di pulire il sensore!!! Per questo problema il fai da te potrebbe risolvere, ma è sempre un rischio. E' sempre meglio rivolgersi ad un centro di assistenza (al ritorno da situazioni a rischio come la tua io una guardatina generale la farei dare comunque...) e magari eliminare in post eventuali puntini sulle immagini. Certo che se nikon implementasse funzioni di auto-cleaning tipo canon o olympus.... Buon viaggio e facci sapere/vedere qualche scatto
  17. Vedi se riesci a trovare la d40x con il 18-70 dx. Il 18-55 standard che forniscono si dice sia veramene il minimo sindacale! Fai una ricerca per "l'accoppiata" che ti consiglio. Col 18, che "diventa" un 27, fai delle ottime panoramiche e con l'escursione arrivi fino a 70 (105). Ma soprattutto è di qualità nettamente superiore, nei "vetri" e nella costruzione. Per un grandangolo ti consiglio di aspettare: esistono delle ottime alternative tipo tokina, che vanno valutate per il fattore qualità /prezzo. Se vuoi il panorama ma vuoi anche che si veda il soggetto va benissimo il 18-70. Una cosa che ti consiglierei vivamente è uno sky light di protezione da lasciare sempre montato, soprattutto con la sabbia...
  18. Anche io uso il 18-200 vr con grande soddisfazione. Avevo una d70s col 18-70 del kit. Per tornare alla diatriba "macchina/obbiettivo" devo dire che l'ottica è fondamentale. Nel mio caso però, viste le situazioni e le esperienze passate, posso dirti che un corpo tropicalizzato mi ha risolto un bel problema (polveri e sporcizia sul sensore), soprattutto in situazioni critiche (sabbia, nel tuo caso). Certo la spesa è assolutamente fuori bugdet e io l'ho potuto fare per una concomitanza di situazioni economicamente vantaggiose (ed anche alla lunga, come investimento). Per iniziare mi pare che la d40x sia comunque l'ideale, per prezzo e corredo iniziale.
  19. Ma con tutti questi nuovi "switchers", nessuno ha avuto questa esigenza? Vabbè, neanche all'apple store mi hanno saputo rispondere...
  20. Xiaolin

    Nikon Capture

    Per mia fortuna abito a 5-6 km dal nuovo apple store a roma... Sono andato verso le 20, me lo sono fatto sballare e ho fatto tutte le prove possibili per verificare che fosse tutto ok (sai com'e' ....). Sono stati molto gentili e mi hanno dato retta senza nessun problema.
  21. Ho alcuni file di dati (come si chiamano in outlook) dove ho archiviato i miei messaggi di posta fino ad ora (su xp). Vorrei sapere se posso importarli in qualche modo in entourage per poter poi continuare a archiviarli, magari organizzandoli in categorie.
  22. So che dico una mezza fesseria, ma hai collegato l'alimentatore? Per HD da 2,5" fino a 60/80 GB puoi farne a meno, se hai almeno una power usb, oltre no. A riguardo, ho scoperto che le porte USB sul mio MBP NON sono di tipo power, e una sola non ce la fa ad alimentare un mio hd 2,5" da 80 gb esterno. Ho il classico cavetto "biforcuto" che ha verso il pc due connettori usb per il collegamento a due porte, per alimentare in parallelo il disco, ma le hanno messe sui lati opposti del mbp e il secondo "maschio" in genere non è più di 10-15 cm. Devo usare una porta + una prolunga usb sul secondo connettore! Col vecchio notebook asus invece con una sola porta (power) riuscivo ad alimentarlo. Ci sarà certo un motivo, ma mi sembra strano che un MBP, che già ha solo 2 porte (praticamente tutti i nb ne hanno 4) non abbia ALMENO una usb power..:!!! PS un mio amico ha preso il tuo stesso disco in offerta presso un centro commercale appena inaugurato (magari è lo stesso) e non funzionava. Ha semplicemente sostituito il cavo, oltre ad averlo riformattato.
  23. Xiaolin

    Nikon Capture

    Ue... addirittura il linciaggio! Hai ragione ma se non sbaglio esiste una distribuzione di Linux chiamata proprio Darwin, forse mi sono confuso con questa... Mac Os/X usa Apple Darwin, derivato da caratteristiche del microkernel Mach e FreeBSD (progetto OpenDarwin). Ma non mi addentro nel complicato insieme di ramificazioni, derivati, distribuzioni e fritti misti vari di cui non ho (e non me ne frega poi tanto) conoscenza sufficiente per parlare con cognizione di causa. E poi se già vi ci siete "scannati" passo volentieri la mano (magari mi tolgo lo sfizio e mi leggo i vecchi post sull'argomento... Sono alle prime armi con os/x. Il mio intervento voleva evidenziare il fatto che un motore unix ed una gestione nativa di certe tecnologie rendono l'ambiente particolarmente indicato per applicazioni di un certo tipo. Quindi non ne faccio un problema di applicazione migliore o peggiore, ma fondamentalmente di architettura su cui viene utilizzata. Per il kill... perchè retaggi della sintassi unix? Si chiamano comandi Belle le interfacce, a vedersi, ma se devo dire una cosa a qualcuno non glie la mando a dire, lo faccio direttamente, non so se l'esempio "calza"..
  24. Xiaolin

    Nikon Capture

    Ho trovato diverse similitudini nel tuo "racconto", del quale condivido da qualche settimana ...l'epilogo. Avevo un asus pro31JS t7200 2GB ram GeForce 512 dedicate e WinXP Pro, acquistato verso ottobre 2006 per utilizzo in ambiti fotografici e di videomontaggio. Pur se attratto da tempo dal fascino della mela, un pò di scetticismo, il prezzo più alto a parità di hw e la minore offerta del momento in termini di potenza elaborativa (almeno su un portatile), mi avevano portato ad un cauto "conservatorismo". Pensa che ti ripensa, "pressato" anche da continue ed entusiastiche recensioni/dimostrazioni pratiche del mio amico "di mela", alla fine mi sono deciso. Ho preso un MBP 15" "base". Prime impressioni? Il problema non è Capture...ma dove gira. Non parlo in termini di prestazioni. Le risorse ram richieste sono sempre eccessive, ma la stabilità del s.o. fa la sua (grossa) differenza. Su XP riuscivo ad aprire un paio di .NEF tenendo su anche CS2, ma ogni tanto (direi ogni poco) dovevo gustarmi una simpatica diapositiva del mio lavoro, senza sapere nei prossimi minuti cosa sarebbe successo, perchè, come uscirne se non chiudendo brutalmente qualcosa. E nel qualcosa ci stava anche un lavoro ancora aperto... Altro indiscutibile e fondamentale vantaggio, la gestione del colore su os/x, che è parte del s.o., con gli strumenti, la versatilità ed il controllo (anche dell'hw esterno, come lcd dedicati alla post) che si ha da subito, già dall'immagine sul desk, tanto per essere chiari. Con win la gestione del colore la fa il sw di elaborazione (PS o altri): al di fuori di questo, sRGB e punto. Ancora, il motore os/x è linux. Lavoro su ambienti unix e quando apro un terminale con una bella sessione linux mi sento a casa... Un processo si pianta? KILL -9 !!! E tanti saluti al resto dei processi, che ringraziano commossi, continuando indisturbati (e meglio di prima) il loro lavoro. E ancora, torno dalle vacanze, mai usato un mac. Acquisto un fiammante MBP ed ho davanti circa 200 immaggini raw da acquisire ed elaborare. Beh, 3 giorni dopo erano già sul sito, a disposizione di amici e parenti che ora non mi pressano più per le stampe o gli invii via mail... In ultimo, quanto tempo passa prima di dover reinstallare xp? Mediamente 6-8 mesi. Poi tra dll che vagabondano chissà dove, registri gonfi di roba impossibile da estirpare, conflitti di vario genere...sei quasi costretto a un bel repulisti per tornare a prestazioni accettabili del s.o. Con os/x posso montare l'immagine, usare il programma senza doverlo necessariamente installare/cancellare o decidere in qualsiasi momento di trascinarlo dove voglio per averlo disponibile. Chiedo conferma, ma esistono utenti che hanno ancora l'istallazione "di fabbrica" e vanno avanti solo con gli aggiornamenti, senza alcun problema o pensiero di dovre reinstallare tutto... E fra poco arriverà Leopard... Tornando a Capture NX, a esperienza (lo uso da un paio di anni) ho sempre lavorato bene. Mi trovo benissimo soprattutto nella fase di apertura raw/acquisizione, dove i parametri del corpo macchina e delle ottiche SONO gestiti in maniera nativa. Come anche la gestione del colore, che tiene conto del modello/caratteristiche del sensore come nessuno meglio del costruttore potrebbe. La tecnologia u-point poi (punti di controllo) è di grande aiuto per lavorare su ogni singolo punto in maniera mirata, sul colore, sulla sua temperatura e tutte le diverse potenti possibilità . Ultimamente però, proprio per l'eccessivo peso di NX (che cmq non è ancora universal bin), sto utilizzando molto adobe lightroom, che contiene strumenti e possibilità studiate appositamente per gli ambiti fotografici. Non conosco aperture, ma ad occhio è qualcosa di simile (anche se molto meno complesso) e copre completamente tutto il workflow di lavoro, dall'acquisizione alla stampa alla creazione di presentazioni, per non dimenticare l'archiviazione e la gestione degli scatti. Utilizza lo stesso plug-in camera raw (4.1) di CS3, col quale si integra alla perfezione, come del resto tutti i proditti Adobe. Per concludere, la discussione su chi è meglio o chi peggio (dal s.o. ai sw in generale) sarebbe troppo ampia e presupporrebbe un'esperienza pratica che pochi possono vantare. Non mi è mai piaciuto essere "fan boy" di nessuno. Non devo recensire, ma utilizzare un prodotto. Non lo faccio in ambiti fotografici dove, pur essendo da sempre un nikonista, riconosco meriti e difetti di nikon/canon/ecc.. col solo unico obbiettivo (!) di utilizzare CIO' CHE A ME SERVE E PUO' DARE OGGETTIVAMENTE DEI VANTAGGI. Non ultimo anche un pò di ... soddisfazione personale. E dalla pochissima esperienza che ho su os/x sto trovanto oggettivamente solo vantaggi dall'utilizzo che ne faccio. PS Ho installato XP con bootcamp. Per provare bootcamp. Non ho lanciato neanche l'update e sto pensando di recuperare quei 15 gb "fermi" con l'installazione win. Saluti.
  25. Alfonso basta entrare in edit se devi modificare un tuo messaggio