qoem

Members
  • Content Count

    19
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by qoem

  1. ciao; mi piacerebbe sapere se / come si implementa su mac os x una funzione à la "nautilus actions" di gnome, ovvero la possibilità di assegnare azioni a specifici gruppi di file/cartelle che si possono lanciare dal menu col "tasto destro" (ctrl+click); ad esempio le immagini (e solo le immagini) possono essere impostate come sfondi, e altre cosucce. so che si può fare per certo perché chi ha toast installato ha funzioni come toast it / mount it (vedi screenshot). in short, mi piacerebbe qualcosa di più sporco e più generale delle "azioni cartella".
  2. ciao gente, ho un cruccio abbastanza terrificante che mi affligge da un po': ho installato una versione demo di InDesign ( o Flash, o Photoshop, vale per tutte ) in un modo molto casareccio su Leopard con HFSX ( case sensitive ), solo che come da copione non parte. - ho dovuto installare tutto sul computer di un mio amico e POI copiare a mano sul mio ( i files ci dovrebbero essere tutti ) - un paio di dritte su Photoshop parlano di rinominare qualche file che però è già rinominato - l'errore è "la licenza del prodotto non è più valida" ovviamente: - non posso reinstallare ( non c'è modo, se non RIcopiando ulteriormente ) - non posso usare CS3clean perché implicherebbe una reinstallazione qualcuno ha idee ? astenersi: - "contatta il supporto tecnico di adobe" - "formatta e usa HFS case insensitive" grazie in anticipo !
  3. seashore fa vomitare ... lo uso per fare un paio di copiaincolla ma non ha proprio niente a che vedere con gimp se non la libreria che usa ( e lo dicono anche loro ).
  4. che è più o meno lo stesso motivo per cui includono un client di instant messaging inutilizzabile se non con aim o a pagamento ? non funziona infatti ormai si è passati ad UTF8 così come su linux, ed è quella la soluzione, fondamentalmente. su xp non c'è modo di interpretare decentemente un nome del file fra codepage diversi, visto che russo, turco e svedese usano tre standard diversi sullo stesso sistema operativo, per cui non c'è nemmeno quella garanzia fra windows e windows.con unicode si risolve tutto, quindi non ci sono problemi ( pressapoco ) fra i vari unix, mac, etc.
  5. che è esattamente quello che ho scritto. infatti generalmente l'utente medio non lo fa, e non deve essere un problema mio non funziona, magari sono sfigato io.comunque non é una questione di interoperabilità con sistemi microsoft, visto che su quel piano uno dovrebbe evitare anche di usare lettere non ASCII ( à öäøæ ) nei nomi dei file, cosa che non è scoraggiata su mac, anzi, tutt'altro. come ho già detto, se hai un'esigenza le estensioni le tieni e non te lo impedisce nessuno ( anzi, è ben più probabile che un file .pdf sia effettivamente un PDF e non un formichiere ), se non ce l'hai non vedo perché non possa fare altrimenti edit: per dovere di cronaca allego uno screenshot
  6. non commento non c'entra nulla con l'interoperabilità , è una scelta dell'utente, se tu vuoi togliere le estensioni puoi farlo, se poi hai necessità che uindos le legga gliela aggiungi. nessun unix ragiona in questo modo comunque. per quanto riguarda il discorso di anteprima, vero. ma è solo perché memorizza l'ultima estensione di un file in qualche modo. se tu qoem.jpg la chiami qoem.mov e poi togli l'estensione te la apre con quicktime, mentre non dovrebbe essere così visto che un file ha già un header che prescinde dal nome ( che non è nel file ma nel fs ). provare per credere il comando "file" da terminale. appunto in virtù di questo mi sembra una banalità che non ci sia quella caratteristica, that's all.
  7. le eps almeno le converte in pdf, fa schifo ma è qualcosa. i djvu invece nulla.
  8. ciao *, in quanto utente unix affezionato mi pare totalmente imbarazzante trovarmi la stessa pecca di windows dei vincoli alle estensioni, tanto che i vari programmi si rifiutano palesemente di aprire file con estensioni diverse dal "dovuto" ( o assenti ): dopotutto che mi frega se un file è wmv, mov, avi o quello che è ? l'importante è che lo legga, poi nei metadati mi cerco il codec o il formato sempre che me ne importi qualcosa. la domanda è, fra i vari nerds e aficionados, qualcuno di voi sa se leopard si libererà di questa robaccia o si sarà costretti ad aspettare alla 10.6 ? sperando bene anche in quel caso ...
  9. no bella figata, utile soprattutto ...pazienza, starò senza !
  10. sono uno dei soliti sfigati che usa tante RAW messe su dischi vari e non ho spazio su quello dove c'è OSX ( meno di 3.5GB che sono troppo pochi per la mia libreria ). chiaramente ho disattivato l'opzione "copia nella libreria" e mantiene la promessa, solo che quando guardo cosa c'è dentro la libreria c'è una schifezza che comprende pacchi di foto modificate ( presumo che sia l'anteprima JPG delle RAW ) che alla fine mi mangiano tutto lo spazio libero. qualche consiglio ? almeno f-spot su linux non mi faceva questo scherzo.
  11. qoem

    RAW Aperture?

    pare che aperture supporti le fuji ( almeno quelle segnate sul sito ). hai installato tutti gli ultimi aggiornamenti ? il 10.4.10 aveva un buldell di robe su supporti RAW, pare.
  12. mac gira in "qualsiasi" x86 ed è provato, può farlo chiunque. la domanda è se sia legale o meno. appurato questo, come hai detto tu, non so quanto sia comodo visto che apple non penso fornisca driver per qualsiasi cosa. l'efi non è una protezione ma solo un'alternativa al bios già presente su IA64 e altre macchine. linux boota da efi, un sacco di unix pure, quindi non vedo il punto. per quanto riguarda i portatili, un macbook non è solo un computer con su mac. ha un minimo di longevità e robustezza che generalmente alcuni portatili non hanno. tutti gli ibook presi nel 2002-03 di persone che conosco sono "ancora in vita", tranne quelli che son stati sostituiti per "volontà ". comunque sì, per chi vuole "usare un computer" è un'ottima scelta, poi vabe', "la cosa migliore", si tratta sempre di opinioni. ah aggiungo, in tema di legalità , le licenze "tipiche" di mac e di windows sono per l'installazione IN*UNA*SOLA*MACCHINA ( il che ovviamente non pregiudica aggiornamenti eventuali alla macchina stessa ), quindi fra le mura di casa tua fai quello che vuoi nei limiti
  13. non penso sia in licenza OEM tipo quelle di windows che nascono e muoiono coi computer nei quali è preinstallato, visto che loro stessi le criticavano: tuttavia non avendo dvd, garanzia, manuale etc. qui con me in questo momento ti do anche ragione. le forme di protezione sono aggirabili e legali nei paesi in cui non ci sia una normativa esplicita sul DRM ( l'italia è uno di questi ), che è un po' il principio del decss su linux e della sua illegalità in paesi come stati uniti e - credo - giappone. comunque sto finendo off-topic, magari qualche delucidazione sarebbe utile !
  14. gente, non diciamo stupidaggini. ho visto il video del WDC '07 e non ho sentito jobs dire UNA*SOLA*VOLTA che "spaces" era un qualcosa già presente altrove. anzi, ne ha parlato come se fosse chissà quale tecnologia innovativa spiegando nei dettagli cose che chiunque abbia provato qualsiasi unix conosce dagli anni 90. poi vabe' la prima release di spotlight è stata preceduta di svariati mesi dal cosino di indicizzazione più-o-meno-popolare su sistemi liberi che si chiama "beagle". ci si copia a vicenda, eventualmente migliorando, e non vedo che problema ci sia. poi vabe', se copiando le cose fai schifezze la bella figura è tutta tua, ma in ogni caso è un po' come combattere contro i mulini a vento. è più o meno dal 2001 che ho sempre la stessa idea su microsoft e non è cambiato niente, se non che apple ha rosicchiato una parte di mercato, così come lo stan facendo certi desktop linux.
  15. non per dire, ma siete sicuri che sia una questione di legalità ? nel momento in cui uno "riesce a farlo andare senza fare reverse engineering di qualsiasi tipo" non penso che ci siano problemi. mi verrebbe strano pensare ad una clausola in una licenza che dica una cosa simile. cosa contraddistingue un "mac" ? un computer fabbricato da apple quando poi di componenti apple c'è solo la copertina ? poi sono moderatamente sicuro che per installare OSX in una qualsiasi macchina non apple si debba sputare sangue anche solo per l'incompatibilità BIOS<->EFI ( ragion per cui installare windows nativamente è impossibile senza un bootloader EFI come rEFIt o bootcamp ), ma magari ci sono altri fattori. non ho cercato per verificare, ma se ho ragione io è meglio non spargere ste voci
  16. sono riuscito a trovare il file qui. grazie comunque.
  17. Perché sono aggiornamenti e non posso aggiornare qualcosa che non ho. Succede lo stesso per praticamente tutto, Xcode compreso, che "per vie traverse" è un "palo nel ****" da scaricare ... l'unica sarebbe un sito di terza parte o qualche buon'anima che trova il modo di passarmi il .pkg ( ovviamente intendevo "tutto quello che c'é già nel DVD", fortunatamente Xcode l'ho installato, se no .. )
  18. Grazie per avermi suggerito una via che ho già percorso ... le vie ovvie si provano tutte prima di scrivere nei forum
  19. Ciao a tutti, sto cercando un po' incazzato X11 visto che da bravo studente fuori sede non mi porto il DVD di installazione ovunque ( e non posso riaverlo prima di settembre chiaramente ), anche se pare che non ci sia modo di scaricare il simpatico .dmg da internet. Qualche consiglio ?