pumas

Members
  • Posts

    262
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by pumas

  1. E' ovvio che sia retorico il mio discordo. Solo uno stupido non capisce che si tratta di cose ovvie e permeate da retorica! Ma evidentemente non hai tutta questa esperienza di cui ti vanti, se non comprendi che è proprio la retorica il motore che ha spinto in avanti la civiltà... ma lungi da me iniziare un altro discorso che nasce sotto la "cappa di retorica" che mi "circonda"...

    Per il dono della sintesi vedrò di far qualcosa... anche se i doni o ce li hai o è molto difficile apprenderli... Magari farò un corso di Scrittura sintetica dal genio della Apple che ha partorito quello splendido capolavoro di letteratura "stringata" che è la mail che avete ricevuto!

    Hai proprio ragione! Infatti nella multinazionale dove lavoro, le nostre receptionist hanno un'esperienza tale che le porterebbe a tenere banco in una riunione del consiglio di amministrazione! L'altro giorno una di loro mi parlava di un nuovo progetto che aveva partorito tra una telefonata arrivata al centralino e una consegna di un badge per gli ospiti...

    Sono contento per te che sei entrato in una multinazionale direttamente dalla porta principale saltando la gavetta (fortuna o capacita? chi lo sa..) e mi dispiace per le tue receptionist che sono condannate dal disprezzo di chi ha una posizione superiore nell'organigramma dell'azienda per cui lavori.

    La realtà è che fra i grandi manager in tantissimi hanno fatto la gavetta e la trovo una cosa sana oltre che utile per svolgere al meglio il proprio lavoro.

    Detto questo chiudo "la polemica" .

  2. E' bello vedere le cose con gli occhi di un ventenne, davvero! Ma la realtà, ahimè, è ben diversa... Nessuno ha intenzione di offendere la categoria dei commessi, come nessun'altra categoria equiparabile, anche perché altrimenti tutto questo baillamme in questa discussione non avrebbe senso. Quello che forse qui qualcuno in un modo o nell'altro ha cercato di puntualizzare è che, nonostante tutte le pailettes con le quali lo si vuole ricoprire, si tratta in realtà pur sempre di una mansione di base, un po' da operaio Fiat negli anni 60 a Torino. Certamente anche l'operaio che partiva con la sua "valigia di cartone" dal meridione per le "sfavillantI" città del nord Italia riusciva a mantenere una famiglia con 4 o 5 (e perché no anche 6 o 7 o più) figli, come qualcuno in questa discussione ha fatto notare che accade con un commesso dei giorni nostri (sicuramente con meno gente a carico però...). Non si vuole "offendere" o "criticare" nessuno con queste parole. Si tratta molto più semplicemente di far assumere alle cose la loro giusta dimensione: stiamo parlando di un "addetto alle vendite" e non di un manager del CEO della Apple, tutto qui. E chissà, magari qualcuno che è stato assunto allo Store di Roma potrà anche scalare le vette del consiglio di amministrazione o più "semplicemente" avere un ruolo di punta in Apple Italia, ma questi sono i sogni che facciamo un po' tutti nei vari ambiti e a seconda delle proprie ambizioni. Ed è giustissimo sognare, altrimenti gran parte della nostra vita sarebbe davvero triste. Ma la vita vissuta come un sogno è ben diversa. I sogni si avverrano solo per pochi e io sinceramente auguro a qualcuno che in questo momento mi legge che tutte le proprie ambizioni, le proprie aspettative si realizzino in un futuro vicino. Sicuramente le competenze e la professionalità sono cose che contano...ma purtroppo non le uniche! C'è chi dice che la "fortuna" ce la costruiamo noi. Questo può esser vero, ma la "fortuna" a volte ha occhi e orecchie solo per qualcuno e anche se si fanno degli sforzi sovraumani per far sì che le cose vadano come noi desideriamo, nella maggior parte dei casi, la "fortuna" arride altri che invece non hanno fatto nessuno sforzo per meritare quello che era l'oggetto delle nostre ambizioni (ovviamente parlo di "fortuna" in senso lato, perché sono il primo a non credere nella Fortuna come entità astratta che governa il destino degli uomini...). Qualcuno si starà chiedendo: "Ma questo dove vuole andare a parare?". La risposta è molto semplice: è ovvio che, se non in casi sporadici... ma magari frequentissimi soprattutto nel nostro Paese... è ovvio, dicevo, che non si possa cominciare dal CEO, ma per indubbi motivi bisogna fare la gavetta, e quindi nella fattispescie, il commesso o "addetto alle vendite" che dir si voglia o "Mac Specialist" o altro, ma è allo stesso tempo ancor più ovvio che per la maggior parte di quelli che iniziano in quel modo... a meno che non cambino società... la continuazione e la conclusione della loro carriera non credo che li schioderà molto dai banchi di vendita, dagli espositori e dagli scaffali... Mi si obietterà che da qualche parte bisogna pur iniziare! Ovvio! Mi si darà: "Vabbè, ma sono soldi almeno! C'è un contratto a tempo indeterminato e uno stipendio fisso assicurato!" Ovvio! Ma lo vedete? In tempi come i nostri, e comunque già da qualche anno, il miraggio è diventato un "semplice" contratto a tempo indeterminato! L'ambizione più grande è proprio quella! Quindi più che stare a parlare di viaggi intorno al mondo, manco fosse quella l'ambizione più grande, più che parlare di scalate alle vette del CEO, cosa alquanto improbabile, prendete sul serio il rammarico e il profondo dispiacere di chi sperava tanto anche in un pur "semplice" contratto a tempo indeterminato poiché aveva magari la "semplice" ambizione di accendere un mutuo per comprarsi una casetta e andare a vivere con la persona che ama. Sembrano discorsi da telenovela strappalacrime, ma intanto è proprio quello a cui i nostri governanti (di ogni colore e ideologia politica) ci hanno fatto arrivare... Insomma, il sogno attuale, almeno da quello che si evince da questa discussione, è quello di fare il commesso in un negozio di computer! Non pensate sia triste tutto questo?... E non è ancor più triste che le persone prima illuse dalla famosa Future Step, che pare abbia detto a tutti i 4000 o più candidati le stesse cose: "Ormai è fatta! Il prossimo colloquio è solo un pro forma..." (a questo punto pare ovvio che queste società di selezione sono pagate a "pezzo": 2 step per lo stesso candidato forse gli verranno retribuiti come 2 colloqui a 2 candidati diversi?... Sarà il caso di indagare...), si vedano definitivamente prese in giro da una mail scritta coi piedi che si apre con un italo-francese "Bounjourno!" che per molti sarà sembrata una mail di spamming? Ad ogni modo, auguri ai "vincitori" e davvero buon lavoro di cuore! Ma un augurio soprattutto va ai "perdenti": non abbattetevi e pensate che al mondo c'è sempre di meglio... c'è sempre una porta che si apre... purché si faccia di tutto per poterla aprire!

    Aria fritta e rifritta fra l'altro senza il dono della sintesi!

    Invece di farti le domande e darti le risposte cerca un approccio più dialettico e interlocutorio forse riuscirai ad uscire da questa cappa di retorica che ti circonda.. :)

    Ribadisco che per me si impara di più facendo il portiere in una multinazionale che il project manager in una piccola agenzia (e parlo per esperienza personale) perchè il know how di una multinazionale è qualcosa che non trovi da nessuna parte e che ti forma come nessuna altra cosa.

    La delusione (e mi chiedo ancora perchè qualcuno non lo capisca) è dovuta al fatto che molti di noi ce l'hanno messa tutta per conseguire un obiettivo ambizioso (50 posti per 4000 pretendenti) e dopo un iter lunghissimo essere scartati all'ultimo step non può che far male.

    Detto questo sono sicuro che tutti i trombati troveranno di meglio ma in questi ultimi mesi noi non volevamo di meglio, volevamo QUELLO!

    Ad ogni lavoro c'è di meglio ma non rimanerci male vuol dire non aver messo tutto se stessi per conquistarlo e quindi avere un approccio perdente nei confronti della vita.

    L'approccio della volpe e l'uva è fallimentare e le delusioni sono un propulsore eccezionale per andare avanti...

    Quindi vi dico: siate inca**ti per la delusione ma convogliatela nella giusta direzione senza dire"tanto quel lavoro faceva schifo" perchè in quel caso sareste stati doppiamente stupidi ad averci perso tutti quei mesi dietro!

  3. forse mi sono spiegato male. Oppure non l'ho spiegato per niente. Non voglio riferirmi a nessuno in particolare quì dentro per non generare altre inutili discussioni ma vorrei puntualizzare una cosa che probabilmente a molti quì dentro è sfuggita.

    Io desideravo entrare a lavorare nell'apple store per tanti motivi ma quello principale era il contratto a tempo indeterminato full time che da me non è un miraggio... NON ESISTE!

    Non sono stato preso, ok, ho criticato il loro modo di comunicare con noi segati, ma non voglio di certo criticare chi è stato selezionato che sicuramente è molto più adatto a quel lavoro di me.

    Io facendo i colloqui ho conosciuto gente molto valida che è stata presa e non sono i soliti lecchini come ha sostenuto qualcuno.

    Inoltre io penso che fare il commesso in un apple store per chi già (ovviamente) fa questo lavoro (perchè se non lo sapete c'è chi ci mantiene famiglia con questo lavoro [riferimento a chi ha offeso questa categoria]) sia una grande conquista e una grandissima soddisfazione.

    Ragazzi, un po' vi invidio e un po' non vorrei essere nei vostri panni quando aprirà questo negozio perchè verrete assaliti da branchi di maleducati rosiconi che faranno di tutto per mettervi in difficoltà... tenete duro! e in bocca al lupo!

    Con questo post Luca mi confermi che qualche errore madornale lo hanno fatto nel processo di selezione..

    Comunque tutti gli interveti di The Killer li trovo piuttosto inutili... non vedere le possibilità di crescita in una multinazione che, fondamentalmente, è in fase di start up in Italia è da dementi...

    Comunque anche se fosse un semplice lavoro da commesso non finirò mai di stupirmi dell'atteggiamento becero di certi individui che sanno solo vedere la vità dal loro punto di vista...

    Ma se, caro the killer, lavorare all'apple fosse la cosa che mi fa più felice perchè ne sei cosi diturbato??

    Perchè devi sbanderarmi tutto il tuo know how (ti prego spediscimi il tuo CV perchè voglio incorniciarlo e appenderlo in camera!!) per dirmi che è un lavoro da sfigati solo perchè non hanno preso nessun dei tuoi amici (e a questo punto qualche dubbio mi viene!!) ...

    Cerca di portare rispetto anche per le persone che non vivono la tua "fantastica" vita!!!

  4. No non sono d'accordo con te dirk85...

    posteraizer ha tutto il diritto di stimarsi abbastanza per pensare che chi non l'ha scelto non è stato in grado di accorgersi delle sue qualità e quindi, in quanto tale, è incompetente.. io avrei fatto lo stesso.

    L'unica cosa che non condivido è il discorso sul sogno americano che è un pò troppo generico (in fondo è stata apple italia a scartarti)

  5. pumas ho abbandonato windows da oltre 2 anni! uso solo linux!

    non vedo vantaggi nell'offrire win ai mac! ho bisogno di photoshop x le mie foto, ma preferisco non avere win!

    odio il passaggio ad intel xkè comporterà 6000 upgrade annui, amo la sicurezza dei mac e vorrei che l'azienda attualmente avesse i principi di una volta con le vendite d'oggi..

    giusto per, vado incitando la gente a passare a mac/linux..io win manco lo tocco se non per lavoro!

    basta?)

    Quoto in pieno!!! ;)

  6. siete un po OT no?

    mah cmq io sono uno di quelli scartati in fase finale..

    sono arrivato fino al colloquio con sean.

    io sono un appassionato di informatica/elettronica da sempre nel mondo pc sopratutto in ambiente unix..

    mi occupo di vendita/assistenza all'informatica nella catena expert, ma adifferenza degli altri negozi, nel nostro si entra solo tramite un colloquio di oltre 2 ore puramente tecnico.

    boh, ho contatto col pubblico 9 ore al giorno, faccio vendite e assistenze, appassionato pc/mac, ho fatto e continuo a fare anche il tecnico sw/hw a vita, e sono stato scartato?

    a loro non ho nemmeno escluso la mia passione per i mac...ma sti criteri io mica li ho vsti troppo rispettati..

    non voglio offendere nessuno eh, ma permettetemi lo sfogo, visto che ci speravo tanto. io il lavoro gia ce l'ho, ma sarei passato alla apple, proprio per la passione e mi sarei trasferito volentieri ad oltre 200km da casa mia..

    e come me, ai colloqui, c'era gente che da 15 anni lavorava con i mac oltre che alle vendite..

    io davvero non capisco!

    PS: se i miei 22 anni non contano, le conoscenze tecniche win/linux/mac non contano, vendita e assistenza catena expert reparto informatico non conta, passioni informatica/elettronica/fotografia in generale non contano, ***** conta per entrare? MAH

    Hai 22 anni hai tutti il tempo per rifarti e probabilmente verrai assunto nel 2° apple store romano!!

    Comunque il tuo ripetere sempre pc/mac forse a qualcuno ha dato fastidio... Non è che tu sei uno di quelli che al colloquio hanno detto che il principale vantaggio dei mac è quello di poterci installare windows??

  7. Che ansia anche il mio stesso problema di sfarfallio.. dopo averlo lasciato 3 settimane in assistenza per un problema al track pad!! Madonna sbrocco e mi compro un pc... non ho mai avuto un mac che non sia dovuto andare almeno 3 volte in assistenza.. me ne dovrei comprare uno di scorta per quando il primo è in assistenza!!

  8. Io penso che anche se si tratta di un'applicazione Pro mi torna utile poterlo interfacciare con FinalCut Express e con iDVD, dovete anche pensare che uno che è professionista della foto non necessariamente è uno sviluppatore di DVD non è u montaggista e nemmeno un grafico quindi non vedo di cattivo occhio questo tipo di integrazione.

    Vi rendete poi conto che ci danno l'aggiornamento alla versione 1.5 che non definirei un bugfix gratis, è davvero incredibile, io ero già pronto con il portafoglio in mano quando ho letto la news che era stato rilasciato e le caratteristiche che aveva. Se poi considero che mi hanno anche restituito 180 € che poi ho usato per comprare un MacBokk Pro, sono davvero dei signori!

    Carino "montaggista"!! ;)

    Comunque per il resto concordo in tutto quello che hai detto!

    Io credo che Aperture è vero che sia una app pro ma non stiamo parlando di final cut o Shake, il pubblico di riferimento è molto meno pro anche perchè il software è molto più facile da usare quindi viva l'integrazione!!!

  9. si anche io ho lo stesso problema e per questo ho deciso di vendere il mio MBP!!

    dopo pixel, wine e tasti..questo è troppo... addirittura se qualcuno mi sfiora la pelle può percepire la stessa elettricità che si sente sul case.. come dire: questa carica mi passa attraverso..

    sto aspettando per lunedi il MB col suo bravo case in policarbonato.

    P.S.

    anche a me con la presa siemens non si verifica.

  10. Quanto è sterile questa discussione su dove va aperto l'apple store!!!

    E' proprio vero che gli utenti apple sono abituati bene e facili alla critica a tutti i costi..

    Quando apple ha iniziato ad aprire store in europa ho pensato che l'Italia sarebbe stato l'ultimo paese (in caso con la sola Milano) e invece..

    Allora meglio 50 min di macchina che 2 ore di aereo che dite?

    E poi Apple in Italia di store ne deve aprire 4 (2 roma e 2 milano) ci scommettete che i prossimi saranno centrali? Con buona pace dei critici.. forse..