xmorgana

Members
  • Content Count

    385
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by xmorgana

  1. Leggendo il libretto di Accomazzi allegato a MacWorld aprile 2005 apprendo che negli Stati Uniti da un punto di vista strettamente legale anche le copie di backup non sarebbero consentite. Allora mi domando: 1- e il file audio che risiede sul mio Ipod--copia del file che ho regolarmente acquistato da ITMS? E' vero che con l'acquisto sottoscrivo un contratto che specifica anche i termini leciti di utilizzo di quel file, ma un amico a cui ho chiesto dice che i termini di questa 'libertà contrattuale' potrebbero essere oggetto di dibattito processuale. 2- E la musica che importo da CD ORIGINALI prodotti negli Stati Uniti? Qui non ci sono santi: i file che risiedono nel Mac sono copie belle e buone...... e se è vero quanto ho letto potrebbero essere oggetto di illecito. Mah...questione complicata...
  2. Carissimi, leggo su MacWorld aprile 2005 che Lucio Bragagnolo esorta a non spegnere il proprio Mac. Dato che questo suggerimento ricorre in questo stesso forum mi chiedo: oltre alla comodità di avere il mac pronto e scattante in qualsiasi momento: 1- il mac si rovina meno? 2- il sistema operativo (oltre alla manutenzione di routine) ne trae giovamento? 3- la cosa vale per tutti i mac o solo per alcuni modelli (purchè montino Os X)? Una sera mi è capitato di lasciarlo acceso e a spina staccata: ho constatato che la carica della batteria scende di circa l'8%-10% in circa 10-12 ore di stand by. Gestione ottima, ma comunque di energia se ne consuma. Non ho fatto confronti ma così a naso mi pare che accensione e spegnimento non comportino una spesa di energia pari a questi valori. Se fosse vero e non esistessero altri buoni motivi per tenerlo acceso, allora perchè consumare energia (seppur poca) quando si può evitare di farlo. Lo so lo so è una paranoia, ma mi ci sto arrovellando da un po'
  3. www.hostingsolutions.it lo uso da 2 anni: perfetto, molto professionali
  4. In che senso? Che cosa vuoi scaricare? Tanto software lo puoi trovare qui www.versiontracker.com Benvenuto
  5. ok grazie... ma quindi mi confermi che quando creo uno script, faccio un backup su HD esterno, chiudo tutto e poi dopo un po di giorni rilancio lo script, lui mi va ad aggiornare il backup precedente senza rifare tutto il trasferimento da capo... P.S.: mi sono permesso di aggiungerti nella buddy list di Ichat, sempre che non ti dispiaccia.
  6. E' da un po' che mi sto interessando alla questione backup e quindi esplorando varie soluzioni software. Sono approdato a rsyncX che mi pare di aver capito offre una interfaccia a potenti soluzioni già presenti nel cuore del Mac. Qualcuno lo conosce? Io ho fatto una copia della mia home e tutto è filato liscio. Ora quando chiudo il programma e poi lo riapro le impostazioni che avevo selezionato (source, destinazione ecc..) scompaiono. Se io gli chiedo di fare un aggiornamento del backup ho la sensazione che lui riparta con una copia completa (ma forse mi sbaglio e sta semplicemente verificando le differenze). Non c'è/non serve il salvataggio del "progetto" di backup? Se avete esperienza mi piacerebbe scambiare 2 parole. Ciao
  7. Annamarta, oltre al metodo spartano che ti ho indicato ecco una fonte che ti spiega come ottenere quello che desideri in un modo più professionale: http://taxonomist.tripod.com/indexing/wordflags.html
  8. annamarta, mi permetto di criticare il suggerimento di premio_oscar, perchè se fai così i due analitici che vai a creare perdono una delle caratteristiche più importanti, ovvero quella di potersi aggiornare automaticamente nel caso in cui tu faccia dei cambiamenti a posteriori che ti modifichino la numerazione delle pagine. Il mio suggerimento è quindi il seguente: 1-crea 2 indici analitici completi e quindi identici (italiano e tedesco insieme). 2- dai due indici togli l'italiano in un caso e il tedesco dall'altro 3- a questo punto anche apportando delle modifiche alla numerazione delle pagine potrai aggiornare i due indici in automatico (tasto destro -- FAI ATTENZIONE A NON RICHEDERE L'AGGIORNAMENTO COMPLETO MA SOLO QUELLO DEI NUMERI DI PAGINA
  9. Ragazzi rispetto alla password, magari dico una sciocchezza, ma provate ad aprire il file in questione con OpenOffice o NeoOffice. Personalmente avevo impostato da MSWord una password per evitare di modifcare il documento, password puntualmente dimenticata. Per ritornare a modificare quei contenuti mi è bastato - con mia grande sorpresa - aprire il file con uno dei suddetti programmi. Qui mi pare che la password sia a livello di apertura, ma si è visto mai......
  10. ˆ= ALT+I (+ la lettera che vuoi accentare Per sapere tutto sulle combinazioni tasti lancia "Mac Help" e digita la parola "accent" Ciao
  11. Non so...rimango molto perplesso. Penso che il tuo ragionamento possa valere solo ed esclusivamente per coloro (ma quanti?) che effettivamente non hanno mai bisogno di un supporto visivo nell'utilizzo della tastiera (e ne hanno appreso l'uso a occhi chiusi lavorando su tastiere italiane). Per tutti coloro che buttano un occhio alla tastiera (più o meno frequentemente) credo che la corrispondenza tra tasto e simbolo grafico sia fondamentale. In quest'ultimo caso infatti dovrò mettere in atto a livello cognitivo solo una operazione di 'riconoscimento'; con tastiera e lingua discordanti ci sarà invece bisogno di un lavoro di 'recupero' (dov'è il punto, la virgola, la parentesi tonda ecc...). Comunque senza scendere in tecnicismi resta valido....de gustibus..... Per chi si trova a dover scegliere che strategia adottare credo che come criterio possa essere utile il saper (o non saper) scrivere senza guardare mai i tasti.
  12. Quindi tu come fai? Le differenze tra le due non sono tante ma neanche poche....Non dirmi che ti impari a memoria la disposizione della tastiera italiana premendo i tasti di quella americana ? O ti sei messo dei piccoli adesivi sui tasti Non c'è bisogno di usare l'apostrofo (che è scomodo oltre che sbagliato). Per l'accento acuto ´ = ALT+e Per l'accento grave ` = ALT+` e poi la lettera che vuoi accentare. Semplice, veloce (automatico dopo una mezza giornata che ci lavori) e soprattutto al riparo da rischiose sovrapposizioni tastieristiche
  13. Perchè dici di impostare la tastiera italiana quando l'ibook è americano. Scegli quella americana così non ti complichi la vita (pur selezionando se lo desideri la lingua italiana per tutto il resto del SO). Più lineare, più sensato, più comodo
  14. Accendi il mac e inizia a guardarti intorno. Una richiesta d'aiuto basta e avanza, ti consiglio di cancellare l'altro messaggio identico a questo. Ciao
  15. Ciao, lo trovi in ARCHIVIO > CONVERSIONI Vedi qui sotto (ho riporvato è confermo tutta la sua utilità ). http://davidemassaro.com/davide/gc_rfmenu.pdf
  16. ET, eccezionale la tua dritta sulla creazione delle anteprime nella RF dei file. Finalmente il Finder non si scervella più in una gravosa operazione (oserei dire snervante quando le immagini sono tante) di creare l'anteprima appunto. Rispetto alla questione di eliminare la RF, non so se mi è sfuggito qualcosa di questo scambio veramente utile, ma ho visto che in GC c'e' il comando 'RIMUOVI RESOURCE FORK": l'ho provato per una serie di immagini sulle quali avevo creato poco prima l'anteprima e in un battibaleno ha riportato l'icona originale del Preview Mac. Moooooolto utile.
  17. succede anche a voi? Se sì, segnalo.
  18. Ho verificato ancora meglio e il problema è legato ai file che ho modifico e salvo il formato .key partendo da una precedente presentazione creata in Power Point. Con questi mi fa lo scherzo descritto sopra. Con quelli creati ex-novo con Keynote effettivamente nessun problema.
  19. Ragazzi ho riscontrato questo comportamento che mi pare un po' strano. In Keynote 2.0.1 (iWork+aggiornamenti) se dentro a una casella di testo, seleziono del testo e poi applico il comando MELA+I il testo selezionato non si corsiva (anche se la voce del menù formato fa un lampo blu). L'unico modo per ottenere la formattazione corsivo è andare sul PANNELLO FONT e selezionare il tipo di font come Italic. A questo punto il comando MELA+I inizia a funzionare MA SOLO per il testo che viene digitato dopo lo svolgimento di questa operazione. Per tutto il testo digitato prima il comando MELA+I continua a non sortire alcun effetto . Qualcuno riesce a replicare il problema? Con la combinazione MELA + U tutto funziona alla perfezione, mentre MELA+B si comporta nello stesso modo di MELA+I, ma in più continua a non funzionare per tutto il testo che viene digitato dopo il passaggio dal pannello font. Davide
  20. Eh non te la sarai mica presa? Scusa: tu puoi sospettare che io abbia capito male il tema della discussione e abbia quindi contribuito in maniera inopportuna e io non posso rispondere che a volte ti dilunghi un po' troppo perdendo di vista il contenuto dei messaggi altrui? E ora mi dici che vieni qui per scambiare due parole e che non occorre essere precisi Il tuo non è un dictat (mai insinuato infatti) però, se riesco a capirti bene, altrimenti mi inviti a tenermi la mia opinione e a non criticare la tua Volevo solo contribuire, come fai tu, a modo mio. Con un po' di polemica ovviamente che è sacrosanta se ci si confronta, ma senza alcuna intenzione di sbeffeggiare e/o offendere. Ma se basta così poco per spingerti a una risposta in fretta e furia, ti chiedo scusa (ovviamente continuerò a rispondere).
  21. condivido quanto detto da bonemachine. ET, la fai un po' troppo lunga e senza cogliere la sostanza degli altri post (che diventano un pregiudizio) . Ribadisco quanto detto perche' mi pare assolutamente pertinente al tema da te proposto. L'emulazione mi sembra allo stato attuale leeeeeeentissima perche' possa rappresentare uno stimolo alla conversione al mondo Mac o uno strumento di offesa verso quello stesso mondo. Talmente lenta che l'ipotesi sulla quale speculi mi pare estremamente lontana (e quindi improbabile) perchè possa fungere da base a una delle alternative di cui sopra . E l'immagine dello smanettone winzoziamo mi pare eccessiva: tu stesso riconosci di averne fatto parte (io pure e ancora oggi non disdegno il PC, seppure preferisca il mio bel Mac ) E poi scusa il potere persuasivo del Mac (non quello di oggi, ma di quello che ci sarà quando l'emulatore oltre a tutte le cose che dici sarà anche in grado di fare il caffè ) non lo consideri. Qualunque "malfattore" winzoziano ne resterà abbagliato e la conversione sarà questione di un click
  22. le persone copiano più di quanto cii si possa immaginare....
  23. Mac Os X su PearPC è lento come la morte. Io l'ho provato su un PIV un pomeriggio che non avevo niente da fare (ma proprio niente). Giunto alla meta non mi è più saltato in mente di avviarlo una seconda volta (ovvio ho un Mac vero ) Sul fatto che possa ingolosire i PC user non sono convinto. E' una questione di mentalità : lì la velocità è LA priorità e provare ad apprezzare le doti di un nuovo sistema operativo LEEEEEEENTO non credo sia facile.