algida

Members
  • Posts

    609
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by algida

  1. per scambiarti i documenti tra mac e pc devi usare le versioni passport di xpress. il bello di xpress è che gira bene anche su macchine modeste, qunndi il mini va più che bene
  2. ne ho provati tanti tra cui il MMouse apple e l'mx-1000 logitech...l'mx-1000 è favoloso il MMouse una delusione
  3. c'è un programmino di nome ipartition che forse ti evita di cancellare tutto
  4. incollo dal forum: 1) la procedura è distruttiva, quindi back up di tutti i dati 2) con utility disco, in mac osx si formatti tutto, creando una unica partizione 3) da terminale si digiti Codice: sudo pdisk 4) password amministratore 5) si dia il comando L per conoscere la numerazione del disco associata a quello esterno. la si annoti. ad esempio disk2 6) decidere la dimensione delle partizioni 7) si esca da pdisk dando il comando Codice: quit Codice: diskutil partitionDisk disk2 2 MBRFormat HFS+ Mac 60G MS-DOS WINDOWS 20G il comando creerà due partizioni, una dal nome "Mac", l'altra dal nome "WINDOWS" (il nome non deve superare i 12 caratteri e deve essere tutto in maiuscolo [macworld dice così, suppongo il limite valga solo per windows] 9) pdisk comincerà a creare le due partizioni 10) si chiuda il terminale alla fine delle operazioni di creazione personalmente l'ho fatto e funziona, ovviamente "60G" e "20G" vanno sostituiti con i valori che ti interessano
  5. guarda, cinema e finalcut li uso anche sul mini e vanno alla grande, specie finalcut
  6. da final cut e nel dv, tramite quicktime, c'è tutto compresi i mark dei capitoli
  7. ho un filmato di 33 minuti in DV. messo dentro idvd coi suoi bravi capitoli funziona tutto senonché gli ultimi minuti di filmato sono muti. ho provato a rifare l'immagine del dvd più volte con diverse impostazioni ma niente. il dvd occupa 2,8 giga. qualche idea?
  8. se il problema è software lo risolvono al telefono e, se dopo 3 mesi dall'acquisto, ti fanno pagare 47 euro, mentre se è hardware non paghi nulla e devi portare il mac in un centro assistenza
  9. no, ho fatto tutto da me. avevo qualche perplessità per via dello switch kvm che uso, ma funziona tutto senza problemi
  10. ho comprato il MM poco dopo la sua uscita pagandolo gli ufficiali 55euro. bello come poche cose su di una scrivania (segretarie compiacenti escluse) nell'utilizzo perdeva colpi: impreciso, tasto destro da premersi sollevando il dito dal sinistro tanto per dire le principali asseconda dei gusti ci si può lamentare del filo in mouse da 55euro insoddisfatto mi guardo intorno e tutte le strade portavano a logitech ed al suo mx-1000 con supporto ufficiale per mac os X. il look insolito, il mouse è asimmetrico, restituisce una comoda ergonomia mentre i tasti programmabili, 5 oltre i tre tipici del mouse, ne personalizzano al massimo l'esperienza d'uso. la rotella dispone anche di un movimento laterale, destro e sinistro, per far scorrere in quella direzione le finestre. il movimento è simile al click sulle frecce di scorrimento al margine delle cornici. la batteria non saprei dire quanto dura, ma in una settimana a 14 ore d'uso giornaliere è arrivato all'ultima tacca, ancora verde. la base di ricarica è piccola e leggera e necessita di essere attaccata alla rete elettrica solo pper ricaricare il mouse. pur non avendo mai sentita l'esigenza di un dispositivo senza filo devo ammettere che è una gran comodità , e, almeno per l'mx-1000, non perde un colpo, grande risposta e poi, al contrario del MM, estremamente preciso essendo dotato di tecnologia di puntamento laser 20 volte più precisa di quella ottica. la vera mancanza dell'mx-1000 è la clitopalla del MM. mi trovavo a giocherellarci anche quando non c'era nulla da scorrere, certo, si sporcava con troppa facilità e si puliva con scomodità ...ma era un piacere tattile oltre che una pratica feature. l'mx-1000 ora sta a 66euro, almeno sotto casa mia. accanto al mac non stona neanche troppo avendo intorno alla rotella, come tasti laterali e la stessa "targa" mx laser, optato per una colorazione alluminea che si intona al cinema display ed alla banda del mini. voti Apple Mmouse = 7- Logitech mx-1000 = 9
  11. ripreso il mini dall'assistenza tutto ok tranne l'avvio lunghissimo. usato macjinator e le cose sono migliorate...sotto tiger
  12. ripeto: prova con macjanitor, è una utility che potrebbe fare al caso tuo ...la garanzia apple è quella americana e dura solo un anno...se gli fai causa vinci ma tant'è
  13. la fase di boot è spesso lo spettro di cose più gravi
  14. Allora algida, io ti riporto quanto dettomi dal responsabile del punto vendita di Pisa del DATAPORT (aperto da 25 anni...). Al quale ho chiesto: "Studenti con la partita IVA??" "Si, magari ragazzi, che fanno anche consulenze informatiche o cose simili... raramente, ma a volte succede. Ovviamente non posso fare lo sconto education a te, e poi è il tuo babbo che scarica con la sua partita IVA." Anche a me è sembrato strano, ma questo è quanto mi ha detto lui. in questo caso è il punto vendita, non l'apple store che fattura con lo sconto studente, quindi rientra in una politica di negozio...ma la cosa importante arriva sotto In secondo luogo al DATAPORT sopracitato ho beneficiato dello sconto education del 6% su un iMac. La stessa percentuale applicata dell'Apple Store. temo sia un caso: comprai tiger sull'apple store perché lo sconto education dei negozi che ho contattati, a roma, non andava oltre i 15 euro Terzo scaricare l'IVA non per tutti è agevole. Per me non lo era, e ho rinunciato a un 14% di sconto. Ma per chi ha una situazione economico-amministrativa favorevole alle "scorporazioni" iva non vedo dove stia il problema. qui la cosa più importante per demistificare la partita iva: compro una cosa a 90+iva quindi pago 108. vendo quella cosa, o un' altra ai fini dell'esempio non cambia nulla, a 100+iva quindi incasso 120. in quanto possessore di partita iva ho la possibilità di scaricare l'iva, il che significa che in sede di liquidazione sono in credito di iva per gli acquisti fatti, 18 nel mio esempio, ed in debito per le vendite, 20 nel mio esempio. all'erario devo una liquidazione iva pari a 2, ma è solo nei suoi confronti che rientro della cifra, non del negoziante. acquistare con la partita iva di qualcuno un articolo che costa 2000 euro+iva mi fa comunque tirar fuori 2400 euro, col vantaggio per il titolare di quella partita iva di andare a credito di 400 nei confronti dell'erario. se poi qualcunoi di voi riesce a farsi dare la differenza da chi vi presta la sua partita iva buon per voi, ma da come è uscita la questione sembra che con la partita iva si ha lo sconto del 20%, e non è vero PS l'iva va calcolata dopo tutti gli sconti
  15. lo sconto education prevede, e preclude, l'utilizzo della macchina o del software per fini didattici e di ricerca, non professionali ergo, la partita iva non può coesistere con i prezzi education. un negozio normale non ha i prezzi education di apple. tuttavia alcuni riconoscono sconti agli studenti ma ti sogni i risparmi apple. scordati pure l'iva per la quale, se vuoi, ti spiego come funziona e perché non ci fai nulla
  16. se hai la partita iva ti fanno la fattura e basta. non venirmi a dire di scaricare l'iva perché tu comunque tiri fuori la somma intera
  17. un comportamento anomalo è "sempre" sintomo di altro. questo altro potrebbe degenerare in chissa cosa quindi è sempre meglio indagare. il mini mi è passato da un paio di mancatti avvii (cartella sistema lampeggiante) ad averela scheda logica rotta...fortunatamente 20 giorni prima della scadenza della garanzia altrimenti avrei dovuto pagare.... indaga indaga, altro che finto problema
  18. nelle immortali parole di mio fratello (siamo grossisti di componenti informatici...ora anche apple...sapeste che margini da fame): i seagate non vanno neanche a zampate = l'alto numero di unità difettose ne rende l'acquisto poco gradito dai rivenditori tanto renderli un articolo invendibile
  19. il problema è allora nel driver di stampa, che bypassa il programma che usi. una stampa da illustrator su di una stampante o l'altra produce stampe anche profondamente diverse (pensa ai colori)
  20. prova, quando sparisce l'av, ad aprire garageband, spippolare un pò, e poi riaprire finalcut. sembra assurdo ma mi risolse un problema ben strano con imovie e finalcut tempo fa. mi dissero che era un problema di corevideo e/o coreaudio
  21. apparte che stampanti non raster non esistono. apparte che il postscript è lo standard professionale di stampa mondiale. apparte tutto ciò è semplicemente avvenuta una malaconversione. per stampare l'immagine viene creata una matrice di punti tanto più densa tanto più è alta la risoluzione di stampa del dispositivo