Marco_07

Members
  • Posts

    271
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by Marco_07

  1. Che io sappia, l'unico modo di ottenere quei risultati è saper lavorare bene con le curve di beziér e le splines.

    Risultati simili si possono ottenere con alcuni pennelli di Painter X, ma la precisione non è la stessa, diciamo che si ottengono effetti piuttosto "casuali".

    Purtroppo non so se esistano tutorials, ma non è escluso.

    Scorciatoie non credo ce ne siano (per fortuna).

    Aggiungo un'ultima cosa: quelle spirali sono già passate di moda :)

    Ciao

  2. mago della tecnica...che è la condizione necessaria, ma non sufficiente, se manca il talento...

    il contrario non è dato...

    Sono d'accordo, capita purtroppo di essere in mano ai galleristi, i quali, come sai, fanno il bello e il cattivo tempo, come d'altra parte una buona fetta di insegnanti delle accademie, i quali si prodigano nell'insegnare agli allievi qualsiasi cosa che non siano le radici della pittura, le basi del disegno, la prospettiva, il tratteggio e quant'altro..non immagini quante discussioni ho avuto con questi figuri, fino a quando mi sono stancato lasciando l'impero occidentale percorrere la china verso il proprio tramonto.

    (amo essere drammatico, parlando d'arte:))

  3. @renato: hai ragione, volevo scrivere 153 Euro..comunque l'ho provato e boh..dipende a cosa ti serve..per il mio modo di "dipingere" non è utile, però dipende molto dallo stile.

    Tecnicamente è fatto bene, però l'aerografo vero l'ho usato per tanto tempo per cui sono un po' esigente:), il limite di quello wacom è ovviamente che non lo puoi allontanare di più di qualche millimetro dalla superficie, per cui buona parte della "magia" se ne va.

    Preferisco acquistare più penne.

  4. Le penne della Intuos son un po' più lunghe, come peso mi sembrano uguali, il bello è appunto la possibilità di ruotare, inclinare e via dicendo il segno...la prima volta che le ho utilizzate sono rimasto colpito dal fatto che ogni penna "memorizza" il medium e il tratto con cui l'hai utilizzata l'ultima volta..ce ne vorrebbero sette o otto:)..pensa che c'è addirittura l'aerografo (253 euro..)..ripeto, l'unico problema è lo spazio molto maggiore sul quale devi muoverti..si può anche ridurre, ovviamente, ma allora non avrebbe senso.

    Comunque guardando in giro, anche un magnifico artista digitale come Andrew Jones utilizza il formato A4. Un maggiore formato, a meno che non fai CAD o applicazioni similari è difficilmente gestibile..

    La Cintiq l'ho provata a un workshop..l'idea è magnifica, la mia impressione però è stata una lievissima latenza nel tratto.

  5. Io ho usato per anni le graphire ovvero le più piccoline; La tavoletta grafica per quanto mi riguarda ha sostituito il mouse da sette, otto anni. La comprai per cimentarmi nelle prime illustrazioni digitali, poi non ne ho più fatto a meno. Recentemente ho acquistato una Intuos A4 con un paio di penne: un marker ed una grip pen.. soprattutto perché con painter e photoshop ha una sensibilità maggiore e permette il riconoscimento dell'inclinazione della penna ed altre cosette, ma devo confessare, però, quotando in pieno Bleak, che passare all'A4 è stato traumatico: la dimensione maggiore dell'area di disegno ti costringe a modificare i movimenti della mano. Di contro l'Intuos ha anche dei comodi tasti laterali, programmabili dai più conosciuti software, che ti consentono ti utilizzarla al massimo.

    Io l'ho pagata sui 400 euro da pixmania più un'altra ottantina per il marker (che sarebbe la versione digitale del pennarello a punta scalpello).

  6. La gestione dei fonts è stato uno dei tanti bug di FHMX, ora sembra che l'abbinamento con Leopard abbia peggiorato le cose: ci sono dei fonts come l'AG BOOK ROUNDED, ad esempio, o il Myriad che sono virtualmente inutilizzabili. Dell'AG ad esempio, FH ti fa vedere solo alcuni caratteri. Il Myriad normale, non quello Pro, idem. Il Myriad Pro dà invece dei problemi a stampare un pdf, ovvero le accentate si incasinano; si risolve creando prima un file .PS e poi distillandolo.

    Utilizzando Font Explorer o Suitcase apparentemente con alcuni fonts non si risolve nulla, e non si risolve nemmeno eliminando tutti i fonts tailandesi etc di sistema.

    Pessima gestione dei fonts da parte di una pessima, definitiva update.

    Questa è la mia esperienza..buona fortuna:)

  7. Grazie per le risposte!

    Io ho seguito le specifiche di questo doc. Apple

    http://manuals.info.apple.com/en/MacPro_MemoryDIMM_DIY.pdf

    Di cui allego uno screenshot

    Posted Image

    Devo ammettere che ho guardato solo questo schema, ora riguardandolo leggo che "le dimm devono essere montate in coppie di eguale capacità, della solita marca etc.

    Ho riaperto il case..Hai ragione rsaettone, le info mi danno le posizioni di come ho inserito all'ultimo tentativo le Dimm..ho fatto così tanti tentativi che ho finito per confondermi.

    Scusatemi per la perdita di tempo. Grazie ancora.

  8. Ho installato 8 Gb di ram Crucial (4 dimm da 2Gb) sul Mac Pro, in aggiunta ai due Gb esistenti (2 dimm da 1 Gb). Utilizzando lo schema classico con moduli pari, non riuscivo a vedere tutta la ram: alcuni banchi mi risultavano vuoti. Ho modificato la posizione dei dimm svariate volte, con il risultato che a volte mi vedeva solo 4 Gb, altre 8 ed addirittura soltanto i 2 Gb nativi.

    Alla fine della storia un tentativo è andato a buon fine: ho installato tutti e 4 dimm Crucial su una scheda, ed i restanti 2 Gb sull'altra scheda. Ora le info mi danno dieci Gb, ma se vado a verificare quali banchi sono vuoti e quali no, nelle info, questo è il risultato

    Posted Image

    Praticamente mi dice che i due dimm nativi da 1 Gb sono installati sulla scheda dove invece ci sono quelli da 2 Gb.

    E' il system che si rimette a posto le cose come gli conviene oppure sbaglio qualcosa io?

  9. Se lavori con una gran quantità di foto secondo me la soluzione migliore è dotarti di Lightroom, Aperture o utilizzare i software in dotazione con le macchine digitali: Nikon ne ha uno ottimo, per esempio. Avrai la possibilità di vedere/catalogare le immagini rapidamente, inclusi backup vari etc.

  10. E' successo anche a me di ricevere una mail simile con la richiesta di un fax di un Utility Statement, ovvero una bolletta, un estratto conto o roba del genere (effettuavo un pagamento con paypal)

    Io ho inviato un fax al numero indicato, aggiungendo lo 001 perché chiamo dall'Italia, ma il fax non è arrivato (forse non era un numero americano, boh); allora ho mandato una mail con la scansione del documento e loro dopo 15 minuti (era orario di lavoro, ovviamente) mi hanno risposto ed evaso l'ordine. Brava Crucial!

  11. Usa(va)te il box o il cartone di protezione oppure free: fuori dalla finestra?

    Un pò fuori dalla finestra e un po' nella scatole, che finivano per avere delle incrostazioni da grotta del presepio..la spray mount è qualche anno che non la utilizzo più..la usavo per fermare le varie parti di illustrazioni ad aerografo per farle poi fotografare (quando ancora l'aerografo si usava...)

    E che dire di quel fantastico curvilinee dinamico

    L'ho visto in azione ma non mi ha mai convinto perché mi tornava difficile fargli mantenere la posizione..

    E le imprecazioni che volavano perchè mancavano sempre alcune lettere?

    Riguardo i Letra credo che attaccarli correttamente ed integralmente necessitasse del possesso di un'oscura virtù che sospetto si acquisisse tramite percorsi iniziatici e sacrifici di piccoli animali.
  12. ..l'han fatto anche per i Tria..l'ho prestato a un tizio e non me l'ha mai più restituito..e ti dico di più..le valvole per l'aria delle bombolette erano rarissime..più che un Pizzaballa!

    Ora te ne dico un'altra e poi basta: a Torino, in centro, c'era un negozio vecchissimo con un titolare ancora più vecchio, che vendeva delle ellissi di plastica e di ottone con qualsiasi raggio possibile..vendeva anche quei fogli di plastica micro scanalati che potevi mettere sotto una carta non troppo spessa ed utilizzarli come guida per linee rette e prospettive!!!

    Mi mangio le mani se penso a come vorrei averne fatto incetta di quelle rarità.