Jospin70

Members
  • Content Count

    512
  • Joined

  • Last visited

About Jospin70

  • Rank
    Mac-perso cronico... :-)

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Jospin70
  • Città
    Vittoria (RG)
  • Interessi
    Musica, Viaggi, Informatica, Cultura, Sport
  • Lavoro
    Receptionist d'Hotel
  • Mac che possiedo
    Possiedo un iMac Intel 2 Core (20 pollici) - Feb. 2007

Contact Methods

  1. Ciao ragazzi, istallato El Capitan sul mio iMac 21.5 di metà 2010... Il nuovo sistema sembra girare alla grande, ho riscontrato un unico fastidioso malfunzionamento della vista "Cover Flow" nel Finder che non si verificava su nessuno dei precedenti OS già dotati di quella funzione. Pare non sia più possibile personalizzare le dimensioni delle 2 sezioni che compongono questo tipo di "vista". In sostanza tutte le finestre con vista "Cover Flow" si aprono adesso di default con le 2 sezioni (anteprima ed elenco files) di pari dimensioni, con ciascuna occupa all'incirca metà dello spazio disponibile. Ciò fa sì che l'anteprima dei file sia sempre "inutilmente" enorme e tolga spazio in basso all'elenco dei file. Naturalmente chi come me non gradisce questa cosa può ancora ridimensionare gli spazi trascinando su e giù i margini delle due sezioni, ma il Finder di El Capitan pare "non memorizzi" più la scelta dell'utente e pertanto non la applica più "come default" a tutte le altre finestre. Aprendo quindi altre finestre in Cover Flow dopo aver ridimensionato gli spazi, queste ripresenteranno nuovamente la sezione anteprime inutilmente grande, costringendo l'utente a continui e scomodissimi ridimensionamenti! Qualcun altro di voi l'ha notato o succede solo sul mio sistema per qualche strano motivo? Qualcuno di voi sa se trattasi di una (sciagurata e consapevole) scelta di Apple per il nuovo El Capitan? Qualora non lo fosse, come posso risolvere questo problema? Esiste per caso un comando da Terminale che possa costringere il Finder ad adottare le scelte dell'utente, esattamente come faceva "spontaneamente" sui sistemi precedenti? Ho già provato a cestinare il file delle preferenze Finder presente nella mia cartella utente, ma il problema persiste. Ringrazio in anticipo tutti coloro che mi forniranno una risposta in merito. Jospin70 P.S. Per maggiore chiarezza allego screenshots:
  2. Salve ragazzi, non ho trovato nel forum nessun topic che trattasse questo argomento, quindi provo ad aprirne uno nuovo. Di recente mi son deciso a istallare Yosemite e, avendolo fatto direttamente da Lion senza aver mai messo nè Mountail Lion nè Mavericks, ho notato che Apple ha eliminato su Mail un piccolo ma utile indicatore di attività . Non so se avete presente i piccoli "ingranaggi" roteanti che apparivano nella barra laterale di Mail a destra del nome di ogni account durante lo scaricamento della posta.. Era un utile indicatore di attività in più che c'era su Mail almeno fino a Lion e si affiancava alla normale barra di progressione sottostante. A molti potrebbe sembrare una cosa di secondaria importanza, ma io al momento ho grossi disservizi sulla connessione internet.. con frequenti disconnessioni, e siccome la barra di progressione appare solo in caso ci sia posta da scaricare, senza quei piccoli ingranaggi che apparivano accanto ai nomi degli account non riesco ad avere conferma che Mail stia cercando correttamente di scaricare la posta oppure non possa a causa dei soliti problemi di linea. Chiedo quindi se qualcuno sa se si possa ripristinare in qualche modo quell'utile caratteristica grafica sul programma di posta, eventualmente con qualche particolare comando da Terminale. Grazie in anticipo.
  3. Per riciclare in seguito un monitor esterno dovrei decidere di regalarmi più in là un Mac Pro, cosa che molto difficilmente farò, sarebbe eccessivo per le mie esigenze. Tantomeno comprerò mai un pc "normale"! Andrò comunque su un iMac. Tra l'altro forse non consideri che potrebbe anche essere un guasto a qualche componente della scheda video oppure della scheda logica piuttosto che all'LCD integrato, e se fosse così avrei lo stesso problema sul monitor esterno... Boh? Sono perplesso.. Certamente un iMac usato non lo comprerei a scatola chiusa… Mi assicurerei prima che sia totalmente apposto..
  4. Si hai perfettamente ragione... ma trovare un modello uguale da "cannibalizzare" è na parola! Quello che mi rompe parecchio è che, a quanto pare, solo il monitor si è messo a darmi problemi, tutto il resto va ancora alla grande e avrei voluto spostare di 1 annetto l'acquisto di un nuovo Mac... Boh? Se proprio devo, ne prenderò uno usato... Grazie lo stesso LeoTM...
  5. Salve ragazzi, dopo 7 anni e 3 mesi di onorato servizio, sembra il mio vecchio iMac inizi a dare segni di stanchezza "hardware". Spero davvero che qualcuno di voi possa aiutarmi a risolvere il problema evitandomi di ricorrere a una costosa assistenza Apple. Vi dò subito i dati del mio vecchio iMac: iMac 2,16 Ghz Intel Core 2 Duo (acquistato in Feb 2007 ma prodotto a fine 2006) Mac OS istallato: Lion 10.7.5 (ultimo Os compatibile con questa macchina datata) Premetto che sia l'OS che tutto il resto del software istallato è tuttora perfettamente funzionante. Il problema è con tutta probabilità sull'hardware. Sintomi:: Un paio di giorni fa, dopo un "risveglio" dallo Stop, la luminosità dello schermo è improvvisamente calata di circa il 40/50%, peraltro il modo molto molto strano, non omogeo, ovvero con la metà inferiore del video con luminosità quasi normale e la metà superiore molto meno "illuminata".La cosa mi è parsa subito molto strana, in caso di guasto mi sarei aspettato una diminuzione di luminosità omogenea su tutto lo schermo.Giusto per scrupolo ho controllato il cursore luminosità nelle Pref di Sistema ma ovviamente era sempre nella sua posizione (io la mantengo al max). Qui di seguito le procedure che ho tentato per venire a capo del problema senza ottenere alcun risultato positivo: 1) Ho eseguito 3-4 riavvi consecutivi della macchina2) Ho resettato la Pram per ben 3 volte 3) Ho eseguito l'AHT (Apple Hardware Test), ma l'esito è stato negativo. Non mi segnala nessun malfunzionamento, quindi anche il monitor dovrebbe essere a posto. Eppure non lo è per niente!4) Ho resettato il SMC (System Management Controller) 5) Come ultima spiaggia, temendo si fosse corrotto qualche file di sistema che regola il monitor, ho provato a reistallare il sistema da un back-up di Time Machine. Nulla anche stavolta, la reistallazione è andata a buon fine ma il problema rimaneva tale e quale. A questo punto spero che qualcuno di voi mi possa suggerire ulteriori prove e/o rimedi fai-da-te prima che io mi rassegni a portare il vecchio iMac in assistenza dove son certo mi spennerebbero. Il gioco non vale più la candela con una macchina così datata. Grazie mille in anticipo a chiunque mi sappia dare qualche altra dritta! Jospin70
  6. Non so dove tu abbia letto tutti i pareri negativi che dici sui Lacie, io ne ho letti solo di estremamente positivi e inoltre la mia esperienza.. e anche quella di diversi miei amici, parlano solo di grande e rara affidabilità e durata dei Lacie. Pensa che ancora adesso, dopo 5 anni, tra gli altri uso ancora un vecchio Lacie "Porche" simile al tuo ma da 80 Giga.. e funziona ancora perfettamente! :-) Pessima invece l'esperienza che ho avuto, ad esempio, con Maxtor.. 2 Hd "morti" nel giro di meno di un anno, e il secondo ero stato costretto a prenderlo solo perché dopo la rottura del primo.. in garanzia, ovviamente me l'hanno sostituito con uno simile. Maxtor, pertanto, te li sconsiglio vivamente. Cmq si, ti conviene davvero prendere uno solo da un Tera o più, partizionarlo adeguatamente e centralizzare lì tutto il lavoro di Time Machine. :-)
  7. Prego Mdave.. figurati. Scusa solo per la piccola inesattezza relativamente a TC, non sapevo che fosse già predisposta per più Mac in rete ma ...il motivo è che io non ho mai utilizzato la TC per i miei backup ma bensì dei comuni HD esterni.. che in quel caso vanno invece partizionati.. come ti ho detto. :-) Per quanto concerne la scelta per un Hd esterno, se decidi per quella opzione, vai tranquillissimo con un LACIE... sono il meglio del meglio sul mercato. Non sono male neppure i WD, ma come affidabilità e durata i LACIE non li batte nessuno da tempo. :-)
  8. Ciao Mdave, la risposta è decisamente si! Ti basta suddividere in 2 partizioni l'Hd o il Tc che utilizzerai e poi assegnare a ciascuno dei tuoi Mac un volume diverso tra i 2 che ti appariranno sul desktop. L'unica cosa che devi valutare è capacità in Giga dell'Hd o del TC che vuoi utilizzare in relazione alla quantità di dati di cui devi fare il back sui tuoi Mac. Per fare un backup a regola d'arte con Time Machine, tieni conto che le dimensioni di ciascuna partizione dovranno essere di almeno il doppio del totale dei dati da salvare su ciascuno dei due Mac. Se l'hd che vuoi usare non ha spazio sufficiente in questo senso, dovrai usarne uno più capiente... Tutto qua. Jospin
  9. E' molto semplice, Ladimark - Seleziona la cartella a cui vuoi ripristinare l'icona originale - Tasto destro mouse, scegli "Ottieni Informazioni" - Nella finestra di Info, seleziona in alto l'icona della cartella - Premi sulla tastiera Tasto Command (quello con la mela) + X, oppure sulla barra del Finder vai su menu Composizione e scegli Taglia. Vedrai riapparire sulla cartella l'icona originale!
  10. Ragazzi, è passato un po' di tempo da quando ho aperto sta discussione e nel frattempo, pur ringraziando tutti per le risposte, mi son dovuto tenere il problema. A proposito, Smitten.. scusa se non ti ho risposto allora ma.. no, quella applicazione non aveva alcun disinstaller! Detto questo, non è che a distanza di tempo qualcuno mi sa suggerire qualche soluzione alternativa a quelle già proposte? Pur essendo ancora adesso l'unico problema del mio Mac, sembra che il malfunzionamento del pannello Elementi di Login stia peggiorando! Ho provato a rifare alcuni test e ciò che con estrema sicurezza riscontro allo stato attuale è quanto segue: Il PANNELLO DI LOGINNON FUNZIONA IN QUESTI CASI: il pannello NON registra più l'eliminazione di elementi quando li tolgo manualmente. Ovvero, me li lascia eliminare col tasto "-", poi al successivo logout o riavvio, puntualmente, quegli elementi ricompaiono come per incanto. Stessa cosa dicasi per l'aggiunta di nuovi elementi di login. Tu li aggiungi manualmente, quando riavvii sono scomparsi e quindi non si avviano insieme al Mac. Il PANNELLO DI LOGIN FUNZIONA INVECE IN QUESTI CASI: - il pannello funziona invece, inspiegabilmente, quando gli elementi vengono aggiunti o tolti direttamente dalle applicazioni a cui fanno riferimento. Ovvero, gli unici elementi di login che si riescono aggiungere e/o eliminare sono quelli che appartengono ad applicazioni che hanno, tra le preferenze, l'opzione flaggabile "apri all'avvio del computer". Peccato che tali applicazioni sono molto poche. Altro caso in cui funziona il pannello, ad esempio, è quello in cui l'elemento viene aggiunto da un'applicazione in fase di istallazione e/o durante la prima apertura. Voglio ribadire, per essere più preciso possibile, che ho riprovato senza esito anche i seguenti espedienti: - editare a mano con PlistEditor i file di preferenze loginitems.plist, sia quello dentro User/Libreria/Preferences, sia la copia in Macintosh HD/Libreria/Preferences - cancellare manualmente i suddetti files cestinandoli. Se lo faccio, al successivo riavvio, quei maledetti files di preferenze vengono ricreati tali e quali a quelli cancellati. Così il sistema legge quelli e se torno sul pannello Elementi di Login... non lo troverò completamente vuoto come ci si aspetterebbe cancellando le preferenze, ma.. con tutti gli elementi che c'erano prima! Insomma, un enigma! E' come se ci fosse un ulteriore file su cui il sistema scrive le preferenze di quel pannello ma.. Spotlight non me ne da traccia nemmeno se imposto la ricerca sui files di sistema invisibili! Ad ulteriore riprova dell'anomalia, ho ricreato ancora una volta un account di prova e rifatto i test da li. Risultato? Sul nuovo account il pannello degli Elementi di Login funziona alla perfezione! Chiedo cortesemente a qualcuno se ha nuovi suggerimenti, posto che vorrei evitare di utilizzare e dover riconfigurare da capo un nuovo account con tutte le personalizzazioni fatte finora! Dovesse essere utile saperlo, ho Leopard 10.5.6. Grazie in anticipo a chiunque si farà avanti. Jospin
  11. Alex, puoi postarmi il link dove posso scaricare 'sto splendido sfondo? Grazie mille... Jospin
  12. Effettivamente, dopo i riscontri in assistenza, non riesco a capire x quale strano motivo a casa tu abbia risultati opposti sia con Mac che con win. Ad ogni modo, visto che in assistenza ti hanno fatto il backup del disco su Dvd, hai approfittato per fartelo riformattare? Te lo chiedo perché nel post non l'hai specificato. Riformattare tutto potrebbe rappresentare la soluzione realmente efficace, ma è ovvio che può effettuarla solo un computer che riesce a montare il disco. Jospin P.S. Spero che tu non te la prenda se ti faccio un piccolo rimprovero un "fuori tema". Perché il 98% di ciò che scrivi è privo di punteggiatura??! Ti invito ad usarla come fanno tutti, non solo per un mero rispetto delle regole linguistiche, ma soprattutto per consentire a chi legge di capire meglio e velocemente ciò che dici! La punteggiatura è preziosa proprio perché scandisce, ordina e separa i concetti che, altrimenti, si mescolano in un'unica pastoia poco comprensibile. Se non la usi, rendi fastidioso e stancante leggerti.
  13. Kekko, temo che l'ultima cosa possibile è che tu possa risolvere con Windows. Se la formattazione è HFS, il Windows sarà ancora meno in grado del Mac di rilevarti l'HD "capriccioso". Al contrario dei Mac, i pc leggono esclusivamente i dischi con formattazione NTFS o FAT. Il risultato del collegamento di un disco HFS ad un pc è proprio quello che hai ottenuto tu: il pc rileva che è stata collegata d'archiviazione di massa, ma non ne riconosce il filesystem e dunque non la monta. Jospin
  14. Effedm, scusa la risposta un po' banale ma... hai provato a collegare l'Hd esterno ad un qualsiasi altro computer? Se non l'hai fatto, prova innanzitutto a usare un'altra porta Usb del tuo stesso Mac e se il problema persiste, prova con un altro Mac e vedi se lo rileva. Se non hai un altro Mac a portata di mano, puoi anche provare con un comune pc Wiindows... ma solo se l'Hd ha una formattazione NTFS oppure FAT (non HFS), altrimenti il Windows non lo vedrà comunque. Fai questo semplice test prima di indagare oltre, così potrai escludere (o meno) che si tratti di un problema all'HD. Jospin
  15. In tema di sicurezza sui siti bancari, le piattaforme c'entrano relativamente (persino su Mac, o Linux qualcuno potrebbe "spiare" e "carpire" i nostri dati se non adottiamo misure aggiuntive!). La sicurezza enorme che offrono Mac Os X o Linux rispetto a Windows riguarda più che altro i virus e le altre diavolerie informatiche che danneggiano i computer, non eventuali "spyware" usati da malintenzionati per "rubarci" i dati personali. E' più opportuno, pertanto, focalizzare la propria attenzione sulla scelta del browser. I browser migliori, inglobano tecnologie in grado di schermare efficientemente i nostri dati sensibili agli occhi dei malintenzionati. Molto influisce anche la tecnologia insita nei vari siti bancari stessi: i più seri, concorrono anch'essi a garantire la massima sicurezza ai propri utenti. In sintesi... Ti consiglio di scegliere un browser "serio"! Da questo punto di vista, io mi trovo bene con Firefox ma... non saprei dirti granché al riguardo sugli altri browser (tipo Safari, Opera, Camino, Flock o altri). Se vuoi dare un'occhiata alle caratteristiche di blindatura dati di ogni browser, ti basta comunque andare sulle Preferenze di ognuno e cliccare nelle sezioni Sicurezza e/o Cifratura e/o simili. In secondo luogo, se vuoi essere rassicurato il più possibile, chiedi esplicitamente alla tua banca che tipo di tecnologia di sicurezza hanno adottato nel loro sito e fatti spiegare come agisce. Ricordati, infine, che è di capitale importanza proteggere sempre le proprie password di banking on-line (di accesso/informative/dispositive, etc..). Fallo lo stesso anche se le ricordi a memoria. Le puoi memorizzare anche su Portachiavi (come ti ha spiegato Kormi) oppure (ad esempio) scriverle su un file Word che poi proteggerai con un'ulteriore password. Un'altro passo essenziale che ti consiglio per aggiungere "sicurezza alla sicurezza", è di cambiare quanto più spesso possibile tutte le password che ti servono per accedere ed operare sul sito bancario. In realtà , i siti bancari migliori, "obbligano" l'utente (ad intervalli variabili) ad operare questi cambi, ma fallo tu di tua iniziativa qualora la tua banca non adotti questo dispositivo di sicurezza. Quanto più spesso cambi le password, tanto più "blindato" sarà il tuo conto corrente on-line! Jospin