DarkTrent

Members
  • Posts

    664
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by DarkTrent

  1. Probabilmente hai i contatti della corrente ancora funzionanti (il mouse si accende) ma si sono rovinati i contatti dei dati. Purtroppo c'è da cambiare la scheda logica del macbook a tue spese visto che è un danno esterno... Tra manodopera e materiali ti potresti far fare un preventivo da un centro autorizzato alle riparazioni, ma costerà parecchio. Ti costa molto meno un'hub usb da usare su una delle porte superstiti.
  2. Bisogna vedere se la catena ti fa lo sconto educational.... Per un normale studente lo sconto è attorno al 5% per le università con accordo Apple On Campus (esempio Bologna, Venezia, Verona...) arriva al 12 % sul mac e al 30% sull'Applecare. Potresti trovare una promozione che supera lo sconto educational, ma in ogni caso non puoi avere configurazioni BTO (E nemmeno una configurazione del MacbooPro Retina con 16 gb di ram già pronta senza ordinarla online o al telefono è una vergogna.... appena avviato Yosemite occupa già oltre 10 GB di ram...)
  3. Ciao, sui macbook pro di fine 2006 si può installare OsX 10.7 Lion che è ancora in vendita sullo store apple e supporta Java 1.7. Se il tuo modello è il mid2007 puoi arrivare anche all'ultimo OsX 10.10 Yosemite. Se non l'hai già fatto la ram fino a 3/4 gb la puoi espandere sulla tua macchina. L'alternativa è usare un programma di virtualizzazione anche gratuito come VirtualBox dell'Oracle per emulare un'altro pc con un sistema operativo che supporta java 1.7 ad esempio un linux (gratis) o un leggero windows 8.1 (qui la licenza è da acquistare oltre ad un buon antivirus XP non è più supportato e da vista a 8.1 il più leggero e snello è l'ultimo).
  4. Ciao! Basta che copi il file dell'hard disk virtuale su un dvd o un hd esterno e poi lo reimporti nella nuova installazione di Fusion.
  5. Il problema è proprio questo.. le leggi italiane non garantiscono 2 anni di garanzia. E' forse la domanda più riccorrente su questo forum, se cerchi ci sono risposte dettagliate di lettori avvocati in giro. In sintesi la garanzia è sui difetti di conformità (cioè difetti o mancanze rispetto alle specifiche pubblicate presenti dall'uscita in fabbrica prima di aprirlo) non copre normale usura o cattivo uso (infatti nessuno ti aggiusta i "graffi" con le garanzie). Il primo anno è a carico del produttore pagare un perito del tribunale per dimostrare che il guasto non è dovuto a un difetto di fabbrica, quindi per semplicità , convenienza e marketing ti riparano il prodotto. La legge italiana prevede per il secondo anno che la dimostrazione e le prove per attribuire il danno a un difetto di fabbrica e non all'usura/dolo siano a carico del cliente. In parole povere qualunque prodotto di qualunque marca in qualunque negozio nel secondo anno di garanzia potrebbero chiederti di armarti di avvocato e perito giudiziario per provare che devono pagare loro la riparazione (cosa che ti costa molto di più di un iPhone nuovo). Apple segue alla lettera la legge italiana, altre marche/negozi per "tenersi buono il cliente" ti "estendono" a 2 anni la garanzia del primo (facendoti pagare di più il prodotto e non lasciandoti la scelta di non comprare la loro "Applecare"). Anche Dell ti lascia la scelta di pagare/non pagare e avere da 1 a 4 anni di garanzia. Molto spesso nel secondo anno di garanzia è il negozio a pagare la riparazione al centro di riparazione del produttore (molto spesso infatti certi negozi fan storie e non vogliono pagarti la riparazione, senza la perizia tecnica possono rifiutarsi)
  6. Per caso hai fastweb? Nattando un'unico ip pubblico a centinaia di clienti spesso si è bannati da moltissimi server/siti in internet usano fastweb... basta un solo "mascalzone" che combina casino o controlli anticheat dei browser game (te è un'altro cliente fastweb della tua città nello stesso gioco e il server pensa a un doppio account e vi banna...)
  7. C'è anche Virtualbox se alla spesa di una licenza di windows obbligata non vuoi spendere anche per il virtualizzatore.
  8. Si in un secondo momento i nuovi iMac li puoi portare a 8 gb di ram (per ora costa ancora molto, ma in futuro diventerà piu economica e si può cambiarla facilmente in casa da soli senza perdere garanzia) Purtroppo se sei intossicato quelle "cose" si fanno pure su un mac.... bootcamp+windows e va tutto....
  9. Visto che i modelli vecchi erano prodotti anche in versione con modem e quelli nuovi no, probabilmente la gente non li comprava e il mercato è contento con la versione solo router... Personalmente io sono legato al modem di Alice Voce che come router fa pena ma è l'unico su cui va il Voip di Alice.... Ho collegato a cascata un router per gestire bene la mia rete casalinga e sfrutta quello di Alice come modem esterno ppoe. Non è solo il caso "Fastweb" a giovarne.
  10. Significa che non devi usare un virtualizzatore/emulatore di macchina x86 dall'interno di un sistema operativo (in questo caso MacOS X), ma riavviare l'intero pc partendo direttamente con windows per dargli un accesso completo all'hardware della macchina senza rallentamenti. in parole povere SI bootcamp NO Parallels/VMWare Fusion/Virtualbox
  11. ehmm hai ripescato una discussione di 3 anni fa alblupo.... le cose son cambiate decisamente nel frattempo
  12. Uno Starcraft, World of Warcraft, Warcraft 3 ti vanno senza problemi sotto MacOS X insieme a vari emulatori simil MAME. Di certo Parallels/Fusion/Virtualbox su un'hardware così limitato non sono adatti al gioco (e nemmeno su un mac più potente ad esser pignoli... se vuoi giocare riavvia sotto windows "completo"), ma se crei una seconda partizione con bootcamp qualche gioco non all'ultimo grido ti va. Sinceramente come console da tv per Pes 2009 trovi una Xbox 360 nuova a circa 170€ che ti legge pure i divx, gli mp3 e ti fa vedere le foto.
  13. La garanzia la perdi eccome!! Che poi sei così bravo da non lasciare traccia alcuna e ometti all'assistenza che ci hai maneggiato è un'altro discorso. Ma l'apertura del case del MacMini non è previsto dall'User Manual di Apple e quindi fa decadere la garanzia. E considerando che le "guide" suggeriscono di usare delle spatole da muratore per aprirlo... è un miracolo non lasciare dei graffi che ti fanno respingere l'assistenza in garanzia.
  14. Quando si parla di sbalzi di corrente praticamente tutto è possibile Io per esempio cambio un'alimentatore a stagione sul mio pc windows vecchio per gli sbalzi di tensione.... Può essersi bruciata solo la scheda di rete e non il resto della scheda madre. Peccato che sia tutto un blocco unico scheda rete/scheda madre/scheda video/processore all'interno di un iMac, spero che sia in garanzia se no cercati un'adattatore usb->ethernet compatibile con MacOS X.
  15. Tutto gli upgrade non spiegati nel manuale utente del mini son da far fare a un centro autorizzato. In parole povere se ti cambi la ram da solo perdi la garanzia del macmini.
  16. Una stationwagon molto veloce A parte gli scherzi, qui la questione non è sull'estetica (bella sia per l'iMac che per il Macbook Pro) ma sulla funzionalità per il lavoro. MacOS X è lo stesso, CPU, GPU e schede madri sono per entrambi da portatile. Cambia solo il contenitore, il monitor, l'hard disk (2,5" uno e 3.5" l'altro) e la presenza o meno di una batteria interna (per l'iMac basta comprare un UPS esterno).
  17. Un Macbook 17" BTO e un iMac 24" BTO entrambi al massimo sono praticamente identici come prestazioni (a parte l'hard disk). Le differenza hardware sono minime. Non c'è una differenza di potenza di calcolo, ma di costo. L'iMac 24" costa molto meno a parita di potenza e permette una postura piu comoda per una postazione di lavoro. Gli all-in-one hanno le stesse lacune prestazioni dei portatile in confronto con i computer "desktop" tradizionali. L'Apple fa direttamente il salto su hardware da workstation nei MacPro e non offre la soluzione intermedia "desktop cassone tradizionale".
  18. Di solito il restante 10% non richiede la potenza di un MacbookPro (per navigare nel web, una semplice presentazione senza elaborazione, guardarsi un film, ecc ) e ci son soluzioni piu economiche. Per far semplicemente vedere un video gia fatto basta anche un Macbook base.
  19. Invece a perfettamente senso, a parte schermo ed hard disk il resto è identico. L'iMac è un portatile integrato dentro un grosso lcd da tavolo... Dal punto di vista delle prestazioni è solo l'hard disk ad essere più veloce e potente, la scelta fra i due dipende solo dal tipo di uso che ne fai. Se il 90% del tempo lo passi fermo sempre alla solita scrivania è molto più comodo l'iMac: tastiera più comoda e sostituibile, schermo più grande, raffreddamento migliore per sessioni di lavoro lunghe... Alla fine i portatili per loro natura non sono comodi da usare a lungo e di frequente: schermo troppo vicino e basso (servono almeno 50-70 cm dall'utente per un 15-17" e il bordo superiore deve essere circa all'altezza dei tuoi occhi stando ben dritti sulla sedia), tastiera scomoda, troppo rialzata rispetto al piano della scrivania sforzando i polsi e inoltre surriscaldata dall'hardware sottostante. Problemi di raffreddamento e "di sudore" in certe situazioni limite (presente il classico portatile sulle gambe o appoggiato sul letto?). Il portatile è da scegliere sempre e solo se si è costretti ad essere mobili, il risparmio di spazio non vale i danni alla salute per la postura da tenere nel suo utilizzo a lungo termine.
  20. l'hag di fastweb non è un router e non è per nulla configurabile. Con fastweb non hai ip pubblici in internet e non hai nessuna porta aperta in nessun modo. Paghi un'abbonamento per essere in un'immensa lan privata nazionale con un bel ip NAT, non sei in internet... cmq per il servizio Xbox Live mi pare che fastweb sia supporta, prova a mettere in dmz la console. P.S.: L'uso del macbook air collegato via wireless per dare via ethernet internet alla console non funziona. Quella modalità va solo con portatili/pc windows, MacOs X non fa andare la 360, ho testato personalmente e anche io mi sono preso l'adattatore ufficiale.
  21. Io ho preso un Linksys WRT610N visto che l'airport extreme non opera su entrambe le bande radio contemporaneamente e non ha neppure un client DDNS... Purtroppo qualunque router attuale si ferma all'802.11n draft 2.0 che non si sa se sarà compatibile con la versione finale (in ritardo, forse nel 2010 esce? ) e non specificano mai se supportano tutte le funzioni della gigabit ethernet (sono davvero rari sopratutto qui in Europa in router che supportano i Jumbo Frame ad esempio). Al momento qualunque router è un compromesso e per le versioni "stabili" c'è da attendere troppo se ti serve ora. Io mi trovo bene con il WRT610N di cui stanno uscendo le prime versioni beta del firmware DDWRT fra l'altro. Potresti prendere un router "temporaneo" con le funzioni che servono a te ora, e rimandare l'aquisto del "router buono" quando le acque si saranno calmate fra 1-2 anni.
  22. Be visto che in teoria il wimax di prima generazione è fuori da anni e non se ne vede traccia apprezzabile in Italia... ci vuole veramente una sfera di cristallo per sapere quando esce il secondo. Nei prossimi portatili centrino 2 dovrebbe esserci la scheda wimax opzionale se non mi sbaglio. L'Italia nonostante che nei primi anni 2000 fosse all'avanguardia con le reti in fibra ottica di fastweb non si è più mossa da li. All'estero hanno già fatto in tempo ad abbandonare l'adsl2, mettere su la vdsl, abbandonare pure quella e installare le vdsl2.... Arrivera quando e se arriverà .
  23. Certo che no, stoppa tutto. Puoi soltanto spegnere lo schermo, ma non mettere in stop tutto.
  24. 2 soluzioni: - speri che il suo codice .Net sia compatibile con l'ultima release di Mono framework su MacOs X (Mono è il framework .Net su Linux/Mac). Di sicuro non va in MAMP che non interpreta ASP.NET ne ha un MS SQL Server. (Non ricordo su che http server si appoggia Mono, forse Apache) - soluzione molto più semplice: con virtualbox, vmware fusion o parallels installi una macchina virtualizzata con Windows (basta un XP) in cui installare il servizio.
  25. Ma ti serve in casa o in mobilità ? I WISP pre-Wimax devono addirittura venirti a montare una piccola parabolica sul muro fuori da casa tua in contatto visivo diretto senza ostacoli con una delle loro antenne, in teoria il Wimax anche di prima generazione vuole soltanto qualche antennina sullo scatolotto, tipo access point wifi. Con il Wimax di seconda generazione ci si collega direttamente con l'antenna integrata all'interno del portatile o in un piccolo adattatore anche usb.