joz

Members
  • Content Count

    13
  • Joined

  • Last visited

About joz

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Giorgio Apostolo
  • Città
    Milano
  • Lavoro
    art director

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.traccia.it
  1. Buongiorno a tutti. Chiedo consulenza in merito alla corretta procedura per consentire esportazioni di contenuti XML partendo da un file di InDesign multipagina (ripetitivo nella struttura grafica, ma variabile nei contenuti da pagina a pagina). _____________________________________________ Premessa: Ho un documento di InDesign CS3 composto da alcune pagine mastro. Da una di queste pagine mastro discendono poi "n" pagine del documento finale. Le pagine del documento contengono ognuna svariati box di testo (contenenti delle informazioni che variano da pagina a pagina) e due box immagine. L
  2. :) Be', siete promossi entrambi: sono due consigli complementari e pertanto validissimi. Grazie moltissime, joz
  3. ma siiiii!!! Grazie per l'illuminazione. E' stato il consiglio definitivo. Già provato con successo. joz
  4. mmmmh... mi hai acceso una lampadina... grazie moltissime, joz
  5. Grazie Roberta per il suggerimento! E' una strada che avevo già percorso, ma purtroppo contiene una limitazione data proprio dal numero di colonne e dalle coordinate di pagina. Sono abituato infatti a lavorare su gabbie determinate da margini e da colonne interne alla singola pagina, e il metodo che indichi di fatto precluderebbe questo mio sistema di lavoro. Inoltre non potrei avere il punto zero sulla singola pagina per avere coordinate coerenti su oggetti simili in pagine diverse. Dalla tua risposta comunque intuisco che questa limitazione in fase di stampa che ho incontrato esiste
  6. Ciao a tutti. Una domanda sulla stampa in porzioni con inDesign CS3. Ho un 4 ante formato chiuso A4, il cui formato aperto è quindi cm 64x29,7. Devo stampare un menabò di questo 4 ante su una laser che accetta al massimo carta di formato A3. ne consegue che devo stampare su un A3 le prime 2 ante (42x29,7) e su un altro A3 le ultime due ante (ancora 42x29,7). Poi affiancherò i due A3 per presentarlo al cliente (è solo un menabò, quindi mi vanno benissimo i margini bianchi). In XPress si faceva in un nanosecondo, semplicemente dicendogli di stampare affiancate la pagina 1-2 e poi
  7. Ciao gente. Il sito della mia società soffre da tempo di un male comune di tutti quelli che sono sempre in affanno con le consegne: l'aggiornamento - soprattutto - del portfolio on line. Attualmente è tutto costruito in html, pagina per pagina. Inutile dire che l'aggiunta dei lavori nuovi risulta essere un lavoro antipatico e dispendioso in termini di tempo. Risultato: portfolio fermo da un paio di anni. Sottolineo che il mio studio non ha grosse competenze in fatto di web, ma questo genere di lavoro vorremmo continuare a farlo internamente, senza affidarlo in outsourcing. Vorrei
  8. Buongiorno a tutti. So che qualcuno di voi è un fortunato possessore di Leopard Server, e quindi... ecco i domandoni!!! In ufficio (studio grafico) facciamo girare Mac Os X Server (la 10.4) su un vecchio G4 867Mhz con risultati assolutamente soddisfacenti, ma per ora solo per la parte di file sharing con AFP (lo so: un uso decisamente SOTTO-SOTTO dimensionato rispetto alle possibilità offerte da questo sistema...) Stiamo pensando di passare a Leopard Server, soprattutto in virtù del nuovo iCal Server. La domanda è: 1) con iCal server, è consentito creare e pubblicare un calendario c
  9. Grazie della precisazione pikkulino! Cmq pensavo di non comprare almeno per il momento il nuovo Leopard Server, proprio per il motivo a cui fai cenno tu: anche noi lo facciamo girare su un vecchio G4, e per ora (visto anche il basso sfruttamento che ne facciamo) non pensavo di passare alla nuova versione e di accontentarmi ancora per un po'... Allora... ti verrò ancora a rompere le scatole, eh? Grazie ancora, giorgio
  10. Voglio veramente ringraziarvi di cuore per le illuminanti risposte. Chissà ... forse mi permetterò di disturbare ulteriormente fra qualche tempo pikkulino, viste le analogie professionali che ci legano , quando arriverò a smanettare operativamente sul server. Cordialità , giorgio
  11. Buongiorno di nuovo a tutti ed ancora grassieeee! per le risposte, che mi sono state davvero chiarificatrici. Faccio un veloce riassunto di quanto ho scoperto ad oggi, grazie al vostro contributo. L'indirizzo IP "213.156.52..." che ci assegna Fastweb è un indirizzo IP condiviso con molti altri utenti, MA NON E' quello assegnato al router che FW ci ha installato in ufficio, che quindi ha UN ALTRO indirizzo IP, che non ci è dato di conoscere. Il router di FW (in comodato d'uso) non è raggiungibile attraverso l'IP che gli abbiamo assegnato internamente (192.168.2.3), e quindi non è da noi
  12. Grazie per la risposta, mc100. Quindi è a causa di qualche impedimento di Fastweb? Ma intendi dire che è raggiungibile solo da altri computer sulla stessa rete fastweb, oppure sulla stessa rete intranet aziendale? Grazie, joz
  13. Innanzitutto buongiorno a tutti e bentrovati. Sono un nuovo iscritto, decisamente e positivamente colpito dai contenuti del forum. Bravi! Mi dispiace iniziare il mio primo ingresso nella comunità con un topic kilometrico... Ma veniamo al domandone (e scusate se sono stato troppo prolisso)... In ufficio (studio grafico) utilizziamo OsX Server che gira su un banale ma glorioso G4 ben carrozzato, il quale ci rende i suoi preziosi servigi di File Sharing sulla nostra intranet: tutte le postazioni lavorano su dischi esterni Firewire del server, evitando così perdite di tempo alla ricerca "del