Snaporaz

Members
  • Content Count

    50
  • Joined

  • Last visited

About Snaporaz

  • Rank
    nessuno

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Massimo
  • Città
    in provincia di Bari
  • Lavoro
    Studio Odontoiatria
  1. Hai risolto? Come? Da qualche giorno ho il tuo stesso problema. L'iMac20 bianco non digerisce alcun tipo di CD/DVD. Sembra provarci per meno di un minuto ma poi lo risputa regolarmente. Mi aspettano i cacciaviti dell'assistenza o mi suggerisci altre vie meno invasive? Questa non me lo aspettavo. SGRUNT
  2. Ora la cosa sembra migliorata. A me sembra più logica. Seleziona il filmato (o il gruppo di filmati) che vuoi portare nella lista "spettacoli tv"; apri il pannello informazioni, basta fare mela+i, e seleziona il menù Opzioni. Qui trovi un nuovo menù a cascata alla voce "tipo di supporto". Seleziona "spettacolo tv" e dai l'OK. Facci sapere.
  3. @ Alain: ti ringrazio. In effetti i font non erano pochissimi, non ho avuto modo di fare le dovute selezioni. Seguirò il tuo consiglio.
  4. In qualche modo ho risolto. Con i ricordi di MacOS 9 ho messo mano alle cartelle. Ho svuotato le cartelle Font e verificato come a FH restassero solo una dozzina di font di sistema. Poi ho trascinato un po' dei font che non vedevo prima e FH li ha caricati immediatamente. Così ho continuato a riempire la cartella e allo stesso tempo FH aumentava l'elenco di font disponibili. Poi non più. Sembra che FH abbia un numero finito di font che riesce a gestire, per cui superato questo limite non carica altri font in elenco. Non ho fatto ancora prove precise su come funzionano le cose ma forse la questione si basa sul fatto che programmi come LibroFont o Font Explorer disattivano i font senza spostarli fisicamente in altre cartelle (come credo avvenisse in OS9). Quindi, da quanto ho capito, quando un font viene "caricato" in FH un software come LibroFont può essere abilitarlo o meno con efficacia. Se, invece, il font non appare nell'elenco di FH non è sufficiente disabilitarne altri per farlo apparire. Spero che l'esperienza fatta si riveli utile anche ad altri, ad ogni modo se qualcuno ne sa di più... non sarebbe male capire con quale logica Freehand gestisce i font. Massimo
  5. Non riesco a venirne fuori. Son dovuto passare per un archivia e installa del sistema operativo (OS 10.5.4) e al ritorno al lavoro FH (MX 11.0.2) non mi mostra più nell'elenco alcune dei font che avevo prima. Ho verificato nel Libro Font, disattivato e riattivato, chiuso e rilanciato più volte FH. Niente. Ho provato anche con Linotype FontExplorer, verificando come alcuni font vengono di fatto attivati e disattivati in tempo reale, secondo il controllo del software, ma per alcuni font (Myriad Pro, Trade Gothic e altri) non accade nulla. FreeHand continua a non vederli. Che fare? Non lo so, non mi è successo altre volte e il non poter accedere a dei lavori in corso nei quali ho usato anche quei font non mi fa stare tranquillo. Vi chiedo una mano. please
  6. Io ho usato Crucial. Non conosco le altre strade, ma posso dirti che con questa tutto è andato liscio. Ti registri sul sito, ordini, paghi via PostePay, arriva a casa via UPS. http://www.crucial.com/eu/mac/index.aspx
  7. Funziona che dai in pasto i due file ad un programma e puoi vedere il filmato e leggerne i sottotitoli in sovraimressione. Come programma - da pochi giorni e grazie a Perian- torna ad andar bene QuickTime. Quindi, QuickTime dovresti già averlo, assicurati di avere l'ultima versione del plug-in Perian e la cosa è fatta. Se filmato e sottotitoli hanno lo stesso nome file (tranne l'estensione ovviamente) e si trovano nella stessa cartella basterà aprire il file .avi con QuickTime. Le stesse indicazioni valgono anche se iinvece di QuickTime ti va di usare VLC. Massimo
  8. C'è già un post sullo stesso argomento ma anche lì credo non si sia giunti ad una ragione di questo "bug" e quindi ad una possibile soluzione. Con Leopard ho problemi anch'io legati al mantenimento delle password. Accade in Mail come in altre applicazioni. La mancanza di memoria per le impostazioni stabilite la riscontro anche nel pannello Firewall delle preferenze di sistema. MI dispiace, non ho sufficiente competenza per venirne a capo da solo, spero che al prossimo aggiornamento la questione si risolva.
  9. Macteo, ti ringrazio per la chiara risposta. Pensavo all'avvio da disco esterno ricordando l'opzione "Network" dal pannello preferenze. grazie ancora
  10. Mi metto in coda a questa discussione già aperta anche se le mie ignoranze riguardano più gli Hard Disk collegati in rete via ethernet. Vorrrei acquistare un HD esterno dove poter stoccare i dati che non uso frequentemente sul Mac. La velocità di trasferimento non è la mia priorità . Non faccio montaggi video. Sono più interessato alla possibilità di collocare l'HD esterno a distanza come ora accade con il router. Vorrei il parere di chi ne sa di più in merito ad alcuni dubbi. L'HD mi apparirebbe nella lista dei network, vero? Il trasferimento dei dati può influire sul flusso di dati per la connessione ad internet? Potrei trasferire sull'HD esterno la cartella con la musica di iTunes e continuare a gestirla come ora? Potrei condividere lo stesso HD esterno contemporaneamente con tutti i computer connessi al router? Potrei, eventualmente, avviare il Mac da un HD collegato in questo modo? Perdonate la domande banali ma prima di un acquisto a scatola chiusa vorrei qualche certezza in più. Vi ho detto, mi fa comodo la collocazione a distanza, ma se il prodotto non fa al caso mio mi adatterei ad un FW. Vi vengono in mente dei link "esplicativi"? Tante grazie, Massimo.
  11. Credo, oltretutto, che Agg.Software guardi solo ai programmi contenuti nella cartella Applicazioni creata con l'istallazione.
  12. OK. Per caricarli in VLC dovresti partire dal menù File > Apri File. Ti appare una finestra dalla quale puoi selezionare il file video dal tasto Sfoglia; in basso seleziona la scelta "Carica File Sottotitoli" e premi Impostazioni, apparirà un'altra finestra con un altro tasto Sfoglia che ti permette di selezionare il file .srt dei sottotitoli. Fatto ciò video e sottotitoli partono insieme, se necessario puoi settare i possibili ritardi se risultassero sfasati. Io ho provato solo con i file .avi e .mkv, non so altri. Su come passare tutto ciò su dvd non saprei. Credo esistano dei lettori dvd "da salotto" capaci di leggere i dvix con sottotitoli esterni come fa vlc (sempre a patto che abbiano lo stesso nome) . Facci sapere. A presto.
  13. Non mi è chiaro il motivo che ti fa stupire della mancanza di sottotitoli integrati. Probabilmente il file con i sottotitoli non è stato prodotto insieme al film ma solo in un secondo momento, magari da persone diverse. Ad ogni modo i due file si combinano tra loro usando VLC. Puoi indicare al programma i due file e lui li visualizza insieme oppure puoi mettere film e sottotitoli in una cartella e nominarli allo stesso modo a meno, ovviamente, dell'estensione. Lanciando il file relativo al film VLC aprira anche quello con i sotttotitoli.
  14. Uso iMac Intel e, quindi, Tiger 10.4.8 e Camino 1.0.3Int. Cerco un aiuto in merito alla visualizzazione dei pdf all'interno di Camino. Dei documenti on-line vedo solo la prima pagina e non posso far altro. Con il vecchio G3 e Panther la cosa funzionava benissimo grazie ad un plug-in che rimane in versione solo PPC. Che sia questo aspetto a limitarlo? Non credo. Spero nell'aiuto di chi si trova in situazioni simili. Questo l'ottimo plug-in: http://www.schubert-it.com/pluginpdf/ http://www.macupdate.com/info.php/id/9542 Qui un cenno al problema, comunque non risolto: http://forum.mozillaitalia.org/index.php?topic=16471.0 A presto, Massimo
  15. A me piacciono, bravo. Anche se il mio è solo un parere estetico e non tecnico. Lothlòrien. Proverei a fare le barre del menù a sinistra di un colore caldo come il resto e non blu. Una sola preghiera, farei qualcosa per far partire la demo del brano musicale a comando e non automaticamente. Non sarà fondamentale ma a me non piace sentir partire la musica nei siti mentre magari non sono selezionati o mentre si ha il volume al massimo. Se non costa molto... io metterei un semplice "se vuoi ascoltare, clicca qui". L'altro sito mi sembra perfetto, non toccherei nulla. A presto, Massimo