Cemento

Members
  • Content Count

    270
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Cemento

  1. Boh magari si degnano di dare anche all'italia l'apple TV...
  2. Teamviewer se vuoi un ambiente dekstop, se no dropbox per sincronizzare cartelle fra diversi computer (ipad, iphone, mac, windows, linux).
  3. Pazzi e anacronistici. Skype diventa a pagamento? Ci si sposta su un'altra piattaforma, una a caso.
  4. Allora potrebbero essere settori rotti sull'hd. Però è strano, in quel caso non salta un processo ma tutto l'os. Hai fatto la prova dei banchi di ram?
  5. Aspetta, l'hd faceva rumore... però un rumore "sano". Si sentiva che lavorava molto. E' un suono diverso dal rumore che fa un HD in cui si sta rompendo la testina, che è simile ad un CLAC CLAC CLAC... Cmq sia fare la prova della ram non ti costa nulla. Almeno puoi escludere che sia un problema di ram e quindi rivolgerti all'hd. Chiaramente se uno dei due banchi è difettoso devi sostituirlo, se in garanzia gratis... se no a pagamento.
  6. Da me provava ad indicizzare ma non arrivava mai in fondo al processo, quindi all'avvio successivo ripartiva l'indicizzazione. Riguardo alla ram, apri lo sportellino, togli un banco di ram, avvio mac os e forza l'indicizzazione. Se hai lo stesso problema rimetti il banco che hai tolto e togli l'altro. Da me con uno finiva, con l'altro banco no. Sostituito il banco difettoso non ho più avuto problemi.
  7. Sì è successo anche a me, era un modulo di ram difettoso. Prova con un solo banco di ram alla volta.
  8. Googolando ho trovato un utente che ha risolto un problema simile al tuo seguendo le istruzioni di questo KB della apple: http://support.apple.com/kb/TS3230?viewlocale=en_US Come vedi agisce sia a livello di home utente, sia a livello di root e non solo sulla cartella "Internet Plug-Ins" Magari prima di arrenderti potresti provare... Sappici dire. Ciao
  9. A me è successa la stessa cosa su un Macbook Air di una mia amica. Situazione scatenante: su Mac os 10.5 ho aggiornato Flash ad ultima versione (beta). Dopo pochi minuti di navigazione su Facebook partiva la rotella e safari era da chiudere forzatamente. Anche io ho pulito la cartella dei plug-in internet senza alcun successo. Riparato i permessi, prebinding, ect... Niente da fare. Soluzione: aggiornamento a Snow Leopard. Cosa ho imparato: mai installare gli aggiornamenti beta di Flash da versiontracker. Consiglio: è brutto da dire per il nostro psuedo "orgoglio mac" ma più che scervellarti ti conviene reinstallare SL, ora puoi fare solo l'archivia e reinstalla, non devi migrare o backuppare nulla. 40 min di installazione, altri 30 min di aggiornamenti e sei ok.
  10. Non perdi nulla ma sembrerebbe molto un problema di ram. Per la macchina virtuale basta che ti salvi i file di parallels.
  11. Temo che tu non abbia troppa scelta. In SL non c'è più la possibilità di scegliere, l'archivia e reinstalla è di default. Per quanto riguarda l'errore suppongo che un qualche plug-in si sia "messo di traverso".
  12. A me ha cambiato lo sfondo del finder... A parte questo, tutto ok.
  13. Wireshark no, non fornisce dati aggregati, va bene solo se vuoi vedere vita morte e miracoli di un ip in particolare. Il meglio è ntop, snort invece per virus o robe del genere. Se vuoi una buona piattaforma su cui far girare il tutto ti consiglio pfsense. Tutti software rigorosamente opensource.
  14. Ma nella tabella dei mac address c'è un dispositivo in più? Se no dovrebbe averti fatto anche lo spoof del mac address del tuo powebook o del tuo ipodtouch. Cmq sia, la prossima volta che lo vedi online cambia la password WPA2 e guarda se lo vedi ancora. Per curiosità , il tuo vicino si chiama GeoHot?
  15. Per il target mode devi collegare due mac con cavo fireware poi avvii l'imac tenendo premuto T. L'altro mac lo vedrà come un dico esterno.
  16. Situazione rognosa... Se reinstalli mac os andrai sicuramente a sovrascrivere delle parti di disco perdendo in modo definitivo i dati che vi erano in precedenza. Io ho avuti buoni risultati su un supporto formattato con FileSalvage (per mac) però dovresti lanciarlo su altro mac con il tuo collegato in target mode. Non so se esista anche in versione bootabile.
  17. Finalmente un intervento in cui non critichi in modo dogmatico ("la frammentazione non esiste") ma fai domande sicuramente lecite. Probabilmente avrei dovuto premetterlo. Sono utente mac da 10 anni... La storia delle manutenzioni varie, prebinding, cache, etc... la conosco perfettamente e l'ho già provata mille volte. Di quanti mac ho visto cambiare le prestazioni di una virgola per aver lanciato daily/weekly/monthly script, svuotamenti di cache, ect...? Pochissimi. Se provando tutte ste robe la rotella continuava a girare e l'hard disk ad andare come un pazzo qualcosa di non banale ci sarà stato, o no? Poi perdonami. 15 secondi su 55 sono ben il 27%. Ti sembra così irrilevante? Fino al secondo messaggio mi sono limitato a rispondere alle tue domande senza sarcasmo e battute. Se tu però ti permetti di trattarmi come l'ultimo arrivato (senza sapere neppure chi sia, che lavoro faccia, etc) con frasi del tipo "Magari, se lo avessi chiesto prima, ti sarebbe stato spiegato" ti rendi conto che a me è venuto da pensare "ma chi ti dice che non sia tu che devi imparare qualcosa da me?". Ultima considerazione. La manovra è macchinosa ma se leggi i link che ho postato alla fine tutti convergono su questa operazione (il doppio clone) più che lanciare un qualche iDefrag o utility simili. Per conclundere. Lo so benissimo anche io che per un utente mac la frammentazione del disco è un pensiero remoto. Un Xp non deframmentato dopo un anno va già di schifo. Quello che sostengo io è che in particolari condizioni di uso (macchine virtuali, film, programmi, registrzioni tv) e per un tempo prolungato di attività (3/4 anni) il disco potrebbe frammentarsi ed impattare sulle prestazioni (nel mio caso rallentando il boot del 30%). Se uno rientra in questa casistica io consiglio di deframmentare il disco. Love and Peace.
  18. Per usarlo puoi usarlo... Dovrebbe essere più lentino, alcuni servizi sicuramente non vengono attivati. Insomma, ti trovi una macchina "zoppa".
  19. Sono allibito. L'oracolo ha parlato. Il signor Faxus ha sentenziato che la frammentazione non esiste. Che quello che ho scritto non può tornare utile a nessuno. Che qualcuno potrebbe prendermi sul serio. Che basta fare la manutenzione dei privilegi. Che il web sia pieno di gente che parla dello stesso problema è insignificante (si sarà almeno degnato di leggere le esperienze di altri utenti che segnalavo nei link? Non credo.) Tutta gente pericolosa, qualcuno potrebbe prenderli sul serio. Se dal thread deve uscire questo messaggio chiedo ai moderatori di chiuderlo.
  20. Tenendo premuto shift fai il boot in safe mode: http://support.apple.com/kb/HT1564?viewlocale=it_IT La cosa principale che fa è di caricare solo le estensioni del kernel strettamente necessarie a caricare l'OS. Generalmente hai problemi software se riesci a caricare l'os solo in safe mode. Se però dopo aver formattato e ripristinato l'os continua a fare così temo che ci sia un problema hardware, probabilmente ad una qualche periferica, che ne so, il masterizzatore, la scheda video...
  21. Perdonami, la stai buttando sul tecnico ma da quanto scrivi non ti conviene. Ora addirittura neghi che mac os possa soffrire di frammentazione. Questa è bella, persino i signori Apple ne sono al corrente: http://docs.info.apple.com/article.html?path=iMovie/6.0/en/imv1125.html E pensa, dicono anche che una deframmentatina aggiusterebbe tutto. Il sistema di auto defrag di Mac Os infatti funziona solo per file inferiori ai 20 MB. Se usi macchine virtuali, filmati di fotocamere, giochi o qualsiasi altro oggetto di dimensione superiore a 20 MB questo se si frammenta lo rimane. Ci sono dei pazzi che parlano di questa tematica inestitente anche qui e proprio in questi giorni: http://discussions.apple.com/thread.jspa?threadID=2306824&tstart=200 Ti saluto e spero di chiudere questa polemica inutile qui. Nessuno mi paga per scrivere su questo forum. Questo procedimento è funzionato già su diverse macchine, non fa magie, ma funziona. L'ho scritta perchè magari a qualcuno tornerà utile. Se non sei d'accordo dissentirai. Ciao.
  22. Il tuo metodo forse è più rapido però poi ti devi mettere a reinstallare tutto. Con il mio invece fai tutto con due colpi di CLONE. Cmq sia il principio è lo stesso, riscrivi tutto in ordine su un hd pulito.
  23. Ok, se proprio vogliamo essere pignoli dovresti mostrarmi questa fonte interna ad Apple che ti ha assicurato questo. Che Mac Os (come del resto linux) non soffra acutamente di problemi di frammentazione come i sistemi operativi microsoft è risaputo. Questo non vuole dire che alla lunga anche un hd su OS X possa frammentarsi. Ti do qualche link, non ti fiderai di me, magari della rete sì: http://reviews.cnet.com/8301-13727_7-10328197-263.html http://macosx.com/forums/mac-os-x-system-mac-software/308284-disk-fragmentation-os-x.html http://osxbook.com/software/hfsdebug/fragmentation.html http://theappleblog.com/2009/04/14/disk-fragmentation-os-x-when-does-it-become-a-problem/ http://xenomorph.net/apple/fragmentation/ Certo. Nel mio caso (iMac con 4 anni di vita mai formattato, usato per file multimediali e ripristinato più volte ma sempre solo con "Archivia e Reinstalla") sono passato da 55 secondi per il boot a 40. Attenzione, questo esattamente con le stesse applicazioni/estensioni installate e dati. Volentieri. In pratica, quando la memoria RAM libera non è più sufficiente per contenere tutte le informazioni che servono ai programmi, il sistema operativo si fa carico di spostare una certa quantità di dati (quelli meno recentemente utilizzati) dalla memoria volatile a quella di massa, liberando quindi una parte della RAM per permettere il corretto funzionamento dei programmi. Essendo che Mac Os non usa una partizione a parte (come linux) se il disco è frammentato anche la memoria virtuale viene scritta ed acceduta in modo più lento. Tu cosa dici? A me sembra abbastanza scontato se non altro visto che se sono sparsi alla tempo di lettura deve aggiungere anche il tempo di seek, visto che la testina devi posizionarsi altrove. Poi vedi tu... Ti ringrazio per il pensiero.Io ti posso assicurare che nella mia esperienza personale con sistemi Apple manutenzioni varie e nuove installazioni di sistema operativi (tramite archivia e reinstalla) raramente impattano in modo incisivo sulle prestazioni. Generalmente incidono molti di più sulla solidità del sistema. Detto questo sei libero di pensarla come ti pare, non ti fidi? Non farlo. Ma anche un po meno arroganza e presupponenza potrebbero essere un buon inizio.
  24. Ti assicuro che lo è. Basta che prendi un software come iDefrag e ci dai un occhio. Eh no! Qui sta il punto. Archivia e Reinstalla non compatta i dati, i dati del vecchio os rimangono al loro posto, sparpagliati qua e la nel disco. La nuova installazione crea nel disco, da una qualche parte la nuova cartella dell'OS e scrive i file nelle posizioni libere del disco. Quando rimuovi la cartella Previous vai a deallocare quelle posizioni che poi verranno riempite successivamente da nuovi file.Quando tu ricloni indietro i dati vai a riscrivere i dati sull'hd però, e qui è il plus della procedura, non riporti anche la vecchia disposizione, i dati saranno riscritti in blocchi sequenziali contigui. Questo riduce i tempi di lettura dei dati e migliora le prestazioni visto che la memoria virtuale funziona allo stesso modo.