Ares202

Members
  • Content Count

    5
  • Joined

  • Last visited

About Ares202

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Ares202
  • Lavoro
    tastierista
  1. gli ingressi e le uscite mi bastano, l'uso che ne farei è live. Sono tastierista e vorrei usare l'applicazione Main Stage di Logic Studio per suonare dal vivo, per quello ero orientato su apogee, visto la collaborazione con logic mi sembrava più adatta e in molti mi hanno confermato questa cosa... in compenso non prendendo la mbox mi perderei Pro Tools e parecchi sw che mi interessano nel bundle. E' un dubbio amletico... sono molto simili, ora come ora mi interessa stabilità dal vivo e se da questo punto di vista posso andare ugualmente tranquillo con la mbox2 prenderei questa anche perchè PT lo vorrei davvero tanto... Quanto ci perdo scegliendo Mbox2???
  2. E' giunto finalmente il momento in cui posso acquistare una scheda audio. Solo che fino a qualche tempo fa ero convintissimo di prendere la Mbox 2 Factory della Digidesign, più che altro per Pro Tools del quale sono innamorato. Tuttavia ho acquistato Logic circa due mesi fa e molte persone mi hanno consigliato la Duet della Apogee in quanto firewire (tra l'altro la Mbox dovrebbe essere USB 1, la cosa mi spaventa un po' ma magari solo per ignoranza). Mi hanno anche detto che dal vivo usando main stage la duet è più performante, non hai problemi di scricchiolii o altro, insomma me l'hanno proposta come assolutamente la migliore. Non avendo mai avuto altre schede audio, chiedo a voi qual'è più adatta per me. Come già accennato, l'uso che ne farei è principalmente live o produzioni a livello medio basso, non devo registrarci grandi cose se non una chitarra ogni tanto con i plug-in di logic. Pro Tools mi attira molto, è bellissimo lavorarci, ma adesso come adesso grandi cose non ci farei, e Logic non mi ha mai sinceramente fato desiderare qualcosa di più. Prima di concludere aggiungo solo che comunque anche se prendessi la MBox, continuerei ad usare molto più spesso Logic rispetto a ProTools, che userei giusto per il mix finale o per registrazioni di tracce audio. Tra l'altro il prezzo delle due schede è molto simile... ma non è un problema di budget, devo scegliere tra queste due. Mi chiedo come sono i convertitori della duet, qualcuno che l'ha provata o ce l'ha mi può aiutare?? Rispondete in molti. P.S. certo se si potesse usare Protools con la Duet.... (maledetta Digidesign!!!)
  3. non avevo dubbi che in un forum per utenti mac si scegliesse logic come miglior sequencer. Io uso Logic Studio e mi trovo benissimo però ragazzi non posso che votare per Pro Tools, e chi lo usa sa che non ci può essere paragone con altri sequencer. Logic è un ottimo studio per preproduzioni ma la facilità di utilizzo e le possibilità che si hanno con PT sono a mio parere imbattibili. Poi è anche gusto personale, io lavoro ogni giorno con logic ma quando in studio metto le mani su PT mi sento proprio meglio. La differenza tra l'express e il pro sta nel numero di plug-in (soprattutto strumenti) e delle capacità di edit, gestione ecc. Ho usato per un po' di tempo l'express, per iniziare va benissimo, ma dopo un po' senti il bisogno di qualcosa di più, inoltre a me l'express dava un po' di problemini, anche in termini di latenza, automazioni, loop ecc. Il pro ha anche maggior stabilità . Se invece sei un dj, ti occupi di remix e cose di questo tipo, non c'è assolutamente cosa migliore di Ableton Live, ha una gestione dei loop incredibile. Molti pensano che sia un software da usare dal vivo soltanto, ma secondo me anche per produzioni in studio è ottimo.
  4. garage band è anche più di un semplice registratore di suoni. puoi fare anche un minimo di editing. altrimenti sul sito della apple si rimediano registratori si suoni freeware.
  5. Buon giorno a tutti, sono nuovo del forum. Inizio con questo thread che mi sembra interessante. Reason è un gran programma, veramente bello e interessante, ma spesso mi risulta limitato . Più che altro dovrebbe prendere una decisione su cosa vuole essere, se un software per il live o un sequencer per produzione musicale. In entrambi i casi penso che a volte si perda in piccoli dettagli che potrebbero essere curati meglio. Per esempio, per il live non è adatto secondo me, visto l'impossibilità di splittare la tastiera o l'incapacità di usare più di un controller usb, e comunque passare da un rack a un altro non è veloce come si richede in situazioni live. Se invece lo si considera come un sequencer allora è ancora più limitato visto che è usato da tutti in rewire con altri software tipo logic, protools o addirittura cubase. inoltre è spesso confinato a se stesso in quanto non si possono importare plug-in esterni a meno di campioni come avete già citato. E comunque non sarebbe male poter registrare direttamente file audio su reason, ci risparmierebbe l'uso di un programma host. La cosa molto affascinante è la sua interfaccia grafica molto simile al vero, lavorare in reason aiuta molto a capire il funzionamento dell'outboard di uno studio. Tuttavia dovrebbe consentire anche, se uno non volesse impicciarsi il cervello con tutti quei cavi, di gestire gli in e gli out in modo più semplice. Secondo me, reason, nonostante sia già alla sua 4 versione, ha molto da crescere, e gli sviluppatori dovrebbero pensare più ai limiti che ancora ha e meno a inserire macchine, che già sono buone. tutto questo ovviamente è solo il mio pensiero.