McMatt

Members
  • Posts

    301
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by McMatt

  1. Grazie. Avevo aperta la condivisione internet via ethernet, che avevo configurato per collegare ad internet il mio portatile, che non ha airport. Strano però che non capisca che l'internet arriva da airport e non da ethernet. La condivisione è una seconda tappa. Comunque ora funziona! Matt
  2. Ho finalmente l'adsl, cui accedo via Airport. Ho qualche problema ad accedere ad internet la prima volta di ogni avvio del Mac: nell'accesso internet la prima volta mi indica "Internet via Ethernet", e devo fare diversi tentativi prima di arrivare all'internet via Airport. Qualcuno sa dove posso memorizzare i parametri per accedere direttamente? Ho letto i vari "Aiuto" sparsi qua e là ma non ho trovato soluzione. Grazie.
  3. Io uso l'Audiophile USB M-Audio. Oltre alle entrate/uscite analogiche ha pure quelle coassiali, se vuoi per es. collegare multitracker digitali ecc.
  4. Fantastico: conoscevo mela maiusc. 3, ma la versione 4 proprio no: io ritagliavo tutto dopo. Non si finisce mai di imparare. (anche perché non ci sono più i grandi manualoni cartacei di 15 anni fa, che si leggevano con attenzione per notti insonni, appena arrivato il nuovo mac... )
  5. Guarda un po' come va il mondo... Io avevo messo un post su questo forum perché mi è accaduto il contrario: prima mi scaricava sempre i pdf sull'hd, ora me li apre in Safari e non voglio! Potremmo scambiarci i mac... Saluti
  6. Il cavetto ethernet normale infatti funziona a meraviglia, e ora scambio tranquillamente i documenti da portatile a fisso in un attimo, senza penne e HD esterni... Grazie a tutti per le informazioni! Matteo
  7. Dunque mi confermate che va bene un cavo standard. Proverò e staremo a vedere. Grazie Matteo
  8. Vorrei collegare un iBook g3 bianco del 2003 con l'iMac G5 via cavo Ethernet, vorrei una conferma sul tipo di cavetto ethernet da scegliere. Non deve essere incrociato, vero? Grazie Matt
  9. Grazie, vado a dare un'occhiata. Sarebbe bello effettivamente trovare un tutorial sulla rete... Matt
  10. Mi dispiace che nessuno abbia potuto aiutarti. Ma forse hai già risolto la faccenda. Io sto provando a far dialogare due Mac, con risultati altalenanti, figurati con un pc... Il fatto è che un bel tutorial non ci starebbe male: qualcuno ha un'idea? Ho provato a creare un network, che mi permette di scambiare documenti dal portatile al'imac fisso. Ma è possibile fare anche il contrario? Occorre un altro network? È tutto semplicemente geniale, quando... funziona. Matt
  11. Ho iniziato ad usare Photoshop Elements ed ho una domanda. Come mai se prendo una foto .jpg di 4Kb dal web e ne riduco le dimensioni (grafiche) salvandola anche nel formato più leggero, mi diventa di 70 Kb? Ho cercato di creare un nuovo avatar per questo forum, ma non sono riuscito a creare un file di meno di 20k! Alla fine ho usato GraphicConverter, ma non si può fare lo stesso con Photoshop? C'è qualche cosa che riempie il documento? Grazie Matt
  12. Allora: ho cercato di seguire le istruzioni date dal soft di Symphonic Choirs, ma ho poi capito che era impossibile configurare come da loro detto. Mi ero seccato per il fatto che il manuale utente (di Logic Express!!) riportava la possibilità di configurare diverse entrate, mentre in realtà non era così (in verità , in un documento allegato al DVD di installazione tra altri errori era riportato anche questo). Tuttavia ho visto che basta configurare in un modo più semplice il tutto, quindi ho risolto elegantemente la faccenda. Resta il fatto che il manuale di Logic contiene diverse incongruenze, secondo me analoghe a quella suddetta: si spiega come fare certe cose, ma non sempre si segnala che in Express una data funzione non è disponibile. Concludendo: Logic Express è un bel programma, ma occorre studiarselo a fondo prima di usarlo e capirne tutte le potenzialità . Matt
  13. Allora mi compro un nuovo iBook , o c'è un'altra soluzione meno costosa? Su applestorie vendono solo l'estrema carta, ai detentori di relitti informatici (due anni...) non si pensa più? la cerco sul mercatonero o trovo qualche sostitutivo? buonanotte Matt
  14. Ho letto che la scheda Airport Extreme funziona sui Mac compatibili con Extreme. Ma quali sono questi? Io ho un iBook bianco G3 900 Mhz di due anni fa: funzionerà ? Grazie Matt
  15. Beh, mi riferivo a DVD acquistati regolarmente. Ho guardato in fretta un paio di DVD: Jurassic Park non mostra evidenti disturbi; i DVD musicali hanno notoriamente una risoluzione minore. Mi sono guardato quello col concerto blues per i 70 anni di John Majall ed è pure buona la qualità . Allora è proprio il film che avevo guardato, il recente "Les choristes" che ha una scarsa qualità delle immagini. (ed il problema dell'audio alzato di un semitono, come da me già evidenziato in un'altra discussione). Incredibile la risoluzione di altri DVD, invece: chi ce l'ha, provi a guardare le parti ad immagini multiple del concerto di Woodstock: anche ingrandendole diverse volte, la risoluzione è ottima!
  16. Grazie per le illuminanti informazioni. vuol dire dunque che la fantastica qualità dei DVD, sinora tanto decantata, rischia di essere presto superata? Conviene dunque attendere ancora per costruirsi la propria videoteca? Un cordiale saluto a tutti Matteo
  17. Ho ricevuto risposta da Apple: "Thank you for contacting Apple. That is a feature of Logic Pro only. Logic Express does not support the individual inputs and only supports the Sum. " Come dire: non aspettarti che tutto quello che fa Logic Pro possa farlo anche Express. Sono d'accordo, vista la differenza di prezzo. Forse, però, sarebbe carino indicarlo nel manuale. Matt
  18. Scusate, sto cercando di capire qualcosa dell'ambiente Click&Ports. Devo configurare questa finestra per utilizzare il sofware "Symphonic Choirs". Il Physical Input viene rappresentato nel manuale di Logic come un rettangolino contenente le varie entrate (vere o virtuali che siano) del sistema. A me invece appare solo una piccola icona. Chi sa dirmi perché e come faccio a vedere le varie entrate in questa finestra (SUM, Capslock Keyboard,... , entrate virtuali ecc.?). V. Logic Express Reference, pag. 177. Vi mostro cosa vedo io Spero qualcuno sappia aiutarmi, Matt
  19. Grazie per le vostre informazioni: non sono un esperto in materia. Potete chiarirmi una cosa: perché allora sul mio televisore di casa (72 cm di diagonale) la qualità sembra migliore e non si creano quegli artefatti di cui parlavo (provate ad es. a guardare il nero dei titoli di coda sul monitor o sul televisore)? Anche il televisore di casa ha uno schermo grande. È pur vero che la stessa qualità dei DVD è diversa (alcuni mantengono una buona risoluzione anche ingrandendo l'immagine, ad es. per togliere le bande nere sopra e sotto nei film, altri mostrano l'effetto mosaico...). Grazie di nuovo Matteo
  20. Io ho mantenuto installato Explorer per il semplice fatto che offre un innegabile vantaggio: le pagine salvate conservano nell'intestazione l'indirizzo web originale. Quante volte ho salvato con Safari delle pagine, scoprendo solo dopo che 1. non ci sono più le immagini 2. non so più da quale sito sono state salvate... Firefox fa delle cartelle salvando anche le foto, ma dimentica l'indirizzo originale... Io dunque navigo in Safari e, se necessario, salvo in Explorer Matteo
  21. Guardandomi qualche DVD sul mio nuovo iMac G5 20" ho l'impressione che la qualità delle immagini non sia poi trascendentale: gli sfondi sfumati sono spesso resi da artefatti tremolanti. Sul mio vecchio iBook G3 da 14" mi sembra la qualità sia quasi migliore. Sapete dirmi se ciò dipende dalle dimensioni del monitor? È pur vero che uno schermo da 20" è meglio guardarlo a una certa distanza, però sinceramente speravo in una maggiore risoluzione. Trovo che la qualità e la definizione siano ottime, d'altra parte, per tutte le altre attività al computer. A proposito: mi sembra che si possa fare lo stesso discorso con i TV a schermo piatto: non trovate che la qualità dell'immagine sia inferiore a quella degli schermi catodici? Matt
  22. Mitico Proteus... Mi faceva sognare, sono ormai più di 10 (o 15?) anni, credo. Io sono passato alle orchestre virtuali software. Ho dapprima acquistato l'orchestra di Gary Garritan (www.garritan.com) che mi ha introdotto in questo mondo che non conoscevo per niente: ci sono arrivato tramite GarageBand. Di Garritan mi piacciono in particolare i legni, poi gli archi e le percussioni, mentre gli ottoni sono poco credibili. Con questa banca di suoni è possibile costruire delle sezioni a piacimento (es: 3 clarinetti, 4 corni all'unisono ecc.). Contiene infine un pianoforte, un bel clavicembalo ed un suggestivo organo con diversi registri caratteristici. Ho poi approfittato di un'azione a metà prezzo della EastWest Symphonic Orchestra, penso sia ancora in corso (www.soundsonline.com). Quest'ultima orchestra (ho preso la versione Gold, quella intermedia) ha una serie di suoni campionati di tutto rispetto (soprattutto gli ottoni sono molto più convincenti di quelli di Garritan). Infine ho comperato, sempre della serie EastWest, il Symphonic Choir, appena uscito, che è semplicemente una favola: ti permette di far cantare un coro virtuale, indicando le parole grazie ad un editore fonetico. Il fatto è che queste orchestre virtuali richiedono molto dal computer. Con certe impostazioni del coro il mio nuovo iMac G5 2GHz 2Gb Ram fa già fatica... Ho sentito le demo della Vienna Orchestra, http://www2.vsl.co.at/ penso siano le migliori (ma il prezzo...). Ancora a proposito della mia tastiera: la M-Audio mi ha risposto che effettivamente non si può assegnare la velocity ad un cursore. Stranamente può farlo un altro prodotto della M-Audio, l'Oxygen8 (chissà poi come?). Gli ho risposto che forse ho acquistato la tastiera sbagliata. Dovrei proprio provare un piano con tasti pesati. Ne avevo uno nella scuola in cui insegnavo in passato, ma non mi sembra che la risposta nei registri non pianistici (tipo archi, cioè) fosse poi grandiosa. Penso che mi rassegnerò alla revisione col sequencer. Grazie Matt
  23. Grazie per le risposte: - uso una tastiera Evolution MK-449C programmabile. Come sequencer uso Logic Express 7.1. Cercando su internet ho trovato una tastiera (Oxigen8) nelle cui istruzioni si dice sia possibile assegnare ad un cursore il valore della velocity. Mi spiego meglio sulla mia strana richiesta. Suonando una tastiera dai tasti non soppesati (come nei pianoforti) io non riesco a dare correttamente le velocity: a volte qualche nota non si sente, a volte è troppo forte. È pur vero che posso rivedere tutto dopo nel sequencer. Ma mi piacerebbe poter regolare il tutto in tempo reale, evidenziando ad es. delle note accentate o dei cambiamenti di dinamica. Posso farlo con l'espressione (cc 11) o il volume, ma sapete tutti che non è la stessa cosa, dato che la velocity aziona i suoni campionati a diverse dinamiche, ed una sezione di trombe nel pianissimo ha diverso timbro che nel fortissimo (uso East West Symphony Orchestra, che è fantastico, ma lo stesso vale per qualsiasi altro suono virtuale, pes es. di piano). Qualcuno può darmi qualche informazione maggiore su come usare i Sys Ex? Grazie a tutti matteo
  24. Sto utilizzando una tastiera evolution munita di diversi controlli (slider, knobs ecc), cui posso assegnare il controllo di volume, pan, espressione ecc. Per mie esigenze vorrei assegnare il valore di velocity ad uno di questi controlli, ma non so bene che tipo di parametro devo inserire (non fa parte, infatti dei controlli simili a quelli indicati sopra). Questo perché la velocity presa dalla pressione sui tasti non è molto buona, e utilizzando dei suoni campionati è importante differenziare i vari livelli (es: nel piano: attacco morbido piuttosto che accentato), Grazie se qualcuno sa aiutarmi Matteo