meneceo

Members
  • Content Count

    33
  • Joined

  • Last visited

About meneceo

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Fulvio
  1. Come da oggetto. Ho tentato con iPhoto e iMovie, ovviamente, per poi sperimentare Foto Magico e simili. In ogni caso al momento della creazione del prodotto finale, il dvd, la perdita di qualità è stata impressionante. Voi cosa usate?
  2. L'ideale sarebbe una versione per l'iPhone/iPod Touch da portare sempre con sé.
  3. Non l'ho ancora provato personalmente, però so che per l'accesso al polisweb (e contorni) c'è Dike: http://www.altera.it/firmadigitale/
  4. Consiglio - se potete - di aspettare ancora qualche tempo. La Palm, per vari motivi, pare essere sull'orlo del fallimento. Il Palm TX quindi, pur essendo ancor oggi un buon prodotto (ripeto: ottimo come agenda legale elettronica), rischia di essere un cattivo acquisto: zero assistenza e prodotto fuori mercato di qui a qualche mese. Come dicevo l'iPod touch o l'iPhone potrebbero essere l'alternativa del domani. Oggi (8 luglio 2008) non lo sono ancora per motivi software: le note non possono essere organizzate in categorie (ad es. "pratiche", "decreti ingiuntivi", "info utili", etc.) e la versione di iCal non prevede la distinzione di gruppi di eventi ("personale", "lavoro", etc.). Inoltre non è possibile fare il backup delle note sul computer, né è possibile trasferire le note dal computer al dispositivo portatile. Pare che il firmware 2.0, che dovrebbe essere disponibile con il lancio dell'iPhone 3G (ossia l'11 luglio), vada a risolvere (alcuni di) questi problemi. Vedremo. Se già state cercando di usare un iPod touch o un iPhone per lavoro, vi consiglio di utilizzare moleskine (a pagamento) per le note.
  5. Mah, come dicevo io ci sono riuscito con il Palm TX. Questione più che altro di abitudine. (Con MissingSync poi la combinazione Palm TX - Mac è veramente totale.)
  6. Interessante questa conversazione. Da appassionato di informatica, utilizzo da tre anni a questa parte un Palm TX in sostituzione della classica agenda legale. Mi trovo benissimo. Ultimamente purtroppo ho qualche problema con il display (si è "consumato" il digitizer, proprio per l'utilizzo quotidiano del dispositivo...) e sto valutando la possibilità di migrare ad un ipod touch. Credo infatti che l'ipod touch sia un dispositivo con ottime potenzialità , tutte (o quasi) ancora da sfruttare. I limiti attuali sono più che altro legati al software dedicato, per cui mi auguro che nel prossimo futuro possano essere aggirati. Per quanto riguarda la gestione dello studio, devo dire che purtroppo la scelta, volendo evitare desktop virtuali, è estremamente ridotta. JDavide non sarebbe male, ma ha una brutta interfaccia grafica ed è poco "usabile". I programmi commerciali disponibili per mac sono fin troppo complessi per le mie modeste esigenze, e vengono peraltro distribuiti con costi tutt'altro che contenuti. Poiché mi diletto, a tempo perso, con la programmazione in ambiente RealBasic, ho cominciato a scrivere un programmino semplice semplice, dedicato esclusivamente alla redazione delle parcelle (per capirci: simile a quello distribuito con il tariffario del Sole24ore). Sono ancora agli inizi e non so proprio quando (e se) riuscirò a finirlo. Nel caso mi piacerebbe comunque metterlo a disposizione di tutti i colleghi gratuitamente.
  7. Grazie per la risposta ma... come ho detto, è diventato più lento anche dopo una re-installazione DA ZERO del sistema operativo, e quindi senza programmi di terze parti.
  8. Ma il punto è che io NON ho fatto un aggiornamento da Tiger a Leopard! Io ho acquistato il mac lo scorso natale, con già leopard pre-installato! SENZA schermate azzurre e con tempi di avvio, riavvio e spegnimento sensibilmente inferiori rispetto a quelli attuali. Il paragone a Vista? Beh ad avviarsi ci mettono quasi lo stesso tempo.
  9. Sarà però mi chiedo e ti chiedo: perchè quando ho comperato il mac non la vedevo ed ora sì? Fra l'altro, dopo aver reinstallato Leopard da zero, non solo vedo ancora la schermata famosa, ma addirittura, tra la schermata grigia e l'apparizione del desktop vedo tre schermate di tre tonalità di azzurro diverso! Senza contare i tempi di accensione, spegnimento e riavvio: quando ho comprato il mac sono rimasto piacevolmente sbalordito, ora mi sembra la situazione sia - tutto sommato - simile a qiuella che riscontro sul mio pc con Vista... Non è che ho qualche difetto al mac? Voi queste benedette schermate azzurre, all'accensione, le vedete?
  10. Grazie per le risposte, siete molto gentili. Il problema è che adesso, come dire, la frittata è fatta: mi è impossibile accedere (non riconosce la mia password!). A questo punto dovrò avviare da cd e rifare l'installazione. Faccio archivia e installa o piallo tutto da zero? In questo secondo caso, sarà possibile poi recuperare dai backup fatti con TM almeno i documenti e le e-mail?
  11. Ho seguito, uno dopo l'altro, i tre metodi proposti da Apple. Alla fine sono arrivato a reinstallare completamente il sistema operativo (dopo due mesi dall'acquisto della macchina... ma OSX non era il sistema più evoluto del mondo??). Al termine dell'installazione ho chiesto il ripristino dei miei dati e del mio profilo in base ai backup effettuati da Time Machine. Speravo che tutto andasse liscio, invece... terminato tutto e riavviato il sistema: - HO VISTO ANCORA LA SCHERMATA BLU; - mi è stata chiesta la mia password (strano, prima non era necessario) e - udite udite - NON E' STATA RICONOSCIUTA!!! Risultato: ho ancora la schermata e non posso accedere al mio computer. Sono incazzato nero. Ora mi toccherà reinstallare tutto da zero e sperare di trovare il modo di recuperare almeno i miei documenti e le mie e-mail. (Come si avvia da disco sto benedetto affare? )
  12. Ciao a tutti! Da quando ho aggiornato alla 10.5.2 il mio imac alluminium nuovo di pacca è diventato lento in fase di avvio e spegnimento. Prima si avviava in modo lineare: schermata grigia con mela e rotella -> desktop, ora invece fa una serie di passaggi: schermata grigia -> mela -> rotella -> schermata azzurrina -> schermata azzurra -> desktop. Nello spegnimento invece, tra la scomparsa del dock e l'arresto passano diversi secondi. Ho provato a pulire con Onix ma non ho risolto nulla, ho riparato i permessi ma niente. Che ne dite?
  13. Oddio, volendo essere pignoli potremmo sindacare sulla poca chiarezza con la quale vengono illustrati al consumatore i suoi diritti... Transeat. Mi si permetta però di precisare che le spese legali non ricadono necessariamente sul consumatore. Ricadono su chi ha torto.
  14. Devo correggere Jospin: l'art. 1519-bis e ss. cod. civ. sono stati abrogati nel 2005 per confluire nel "Codice del consumo" (d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206). La garanzia di un anno che Apple offre sul suo negozio elettronico è una mera garanzia contrattuale che si aggiunge a quella legale. La stessa Apple, peraltro, all'articolo 10.3 delle proprie condizioni generali di vendita prevede infatti espressamente: "10.3 SE SIETE UN CONSUMATORE QUESTA GARANZIA SI AGGIUNGE A QUELLA DI LEGGE E NON INFICIA IN ALCUN MODO I DIRITTI A VOI SPETTANTI IN BASE ALLA LEGGE." Concludo sottolineando che le informazioni pubblicate da Altroconsumo (così come da molte altre associazioni simili) sono purtroppo parziali, giacché non si soffermano a considerare gli oneri probatori che gravano sul consumatore. Mi spiego: se il prodotto si guasta (o comunque manifesta i propri difetti) entro sei mesi dall'acquisto, esiste una presunzione legale di riconducibilità del difetto al produttore. Man mano che il tempo passa, le cose si complicano, essendo il consumatore a dover dimostrare che il prodotto era difettoso al momento dell'acquisto (generalmente con una perizia, che ha dei costi sensibili). Questo per dire che esigere il rispetto della garanzia legale di durata biennale, specialmente all'approssimarsi della scadenza, è spesso un atto eroico, con scarse probabilità di successo. Ovviamente il discorso è del tutto diverso se il prodotto mostra difetti che mettono a repentaglio la sicurezza dell'utente (si pensi a degli air-bag che, dopo tre anni dall'acquisto, esplodono in un parcheggio per un banale urto a bassissima velocità ). Non credo però che questa ipotesi possa riguardare prodotti Apple...