Macopo

Members
  • Content Count

    56
  • Joined

  • Last visited

About Macopo

  • Rank
    Assiduo

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Iacopo
  1. Allora, finalmente ho risolto qualcosa, almeno per quanto riguarda la versione 3.1! Scrivo un breve "report" nel caso servisse a qualcuno (anche a me eventualmente come promemoria). La premessa è essere su Leopard (OSX 10.5.x) ed aver installato Python 3.1 (vedere il secondo messaggio di gio97 di questa discussione). Vedremo come usare o python 2.5.1 (versione preinstallata su Leopard) o python 3.1 . Per quanto riguarda la directory 'usr/bin/python', non esiste, mentre i file che cominciano con 'py' in 'usr/bin' sono soltanto: pydoc python python2.5 pythonw pydoc2.5 python-config python2.5-config pythonw2.5 Invece la cartella 'Python 3.1' su Applications c'è, e permette di lanciare l'IDLE. Ok. Dall'interprete interattivo di IDLE (chiamato 'Python Shell'), con 'sys.prefix' si ottiene '/Library/Frameworks/Python.framework/Versions/3.1'. D'altra parte, curiosamente (per me), lanciando l'unico eseguibile ('Python') in tale directory, parte la 2.5.1. Infatti l'eseguibile per la 3.1 è sulla sottocartella 'bin' (/Library/Frameworks/Python.framework/Versions/3.1/bin). Sapere questo può servire negli editor per impostare la directory che verrà usata per eseguire il programma direttamente dall'editor (es. su Komodo andare su Tools>Run command...). Comunque, se vogliamo eseguire un programma con l'interprete Python 3, dal terminale basta fare (da qualunque directory del filesystem): $ python3 nomemodulo.py (Eureka!!! ) mentre $ python nomemodulo.py lancia la versione di default 2.5.1 . Questo metodo probabilmente funziona perché python 2 e python 3 sono nettamente distinti a tal punto da avere il nome dell'eseguibile diverso. Per usare alternativamente 2.5 o 2.6 invece sarà un altro paio di maniche.
  2. Ottimo, grazie! Una volta installato come faccio ad usarlo, visto che mi avvia la 2.5.1? Cmq per il momento mi interessa più la 2.6.
  3. Ciao a tutti, con Leopard (10.5) naturalmente ho preinstallata la versione 2.5.1 di Python. Ma ora vorrei installare anche la 2.6.4 (da impostare come predefinita), ed eventualmente la 3.1.1. Come si può fare?
  4. Immaginate di essere su una finestra del Finder, di selezionare 2 files e di premere CTRL+click (o l'eventuale tasto destro del mouse). Vi apparirà un menu contestuale simile a questo: [ATTACH]7879[/ATTACH] Un mio grande desiderio è quello di poter far partire, da questo menu, un mio programma python che chiaramente agirà in qualche modo sui file selezionati (ricevendo in input presumibilmente il loro path). Quindi chiaramente nel menu ci dovrà essere elencato un mioscript.py (o mioscript.pyc), magari sotto Altro. Ho scritto qui perché spero che qualcuno possa darmi qualche dritta per questa richiesta molto specifica.
  5. Non posso che condividere la tua considerazione in effetti, e grazie della precisazione. Meglio così. Chiaramente anche i "virus senso latu" non è che siano simpatici... per cui le mie perplessità presentate nel post iniziale sul messaggio di Google Notifier per ora rimangono.
  6. "Genio" in questo contesto era inteso come "non fare il genio che hai detto una cacchiata", o almeno io intendevo così. Tu non hai detto niente effettivamente, ma che intendevi tra le righe ("ho ecceduto con la presa in giro" appunto)? Credo semplicemente di aver risposto a tono. Ti sei scusato, apprezzo chi ammette gli errori, tutto ok. Chiusa parentesi. Un suggerimento: la presunzione è sempre sbagliata (vedi anche "errore del traduttore"). Io sono sicuramente meno esperto di te di Mac, ma cmq ho letto via via che "qualche" (fantomatico?) virus esiste anche per Mac (si parla di pochissime unità ). Sennò non esisterebbero nemmeno gli antivirus, che del resto io non ho mai installato senza avere problemi, come credo la stragrande maggioranza degli utenti Mac. Un link di riferimento che ho appena trovato se vuoi: http://www.hwupgrade.it/news/sicurezza/antivirus-per-mac-apple-ne-consiglia-l-utilizzo_27350.html NB. Non mi interessa cominciare una discussione sulla sicurezza dei Mac e dei sistemi unix, né voglio assolutamente criticarli, penso sia indiscutibile che non c'è paragone con Windows. Era solo per...darti un altro link "straordinario"?
  7. Non so, forse mi sbaglio, ma a leggere mi hanno insegnato prima delle elementari. LOL, eccoti servito lo scoop dell'anno, genio. [B]Confermare l'accesso al portachiavi dopo la modifica di un'applicazione[/B]Se un'applicazione cambia dopo l'assegnazione al tuo portachiavi, l'applicazione non è più considerata sicura. Devi effettuare nuovamente l'accesso. Le applicazioni cambiano quando vengono aggiornate o infettate da un virus.Una finestra di dialogo richiede se desideri modificare il portachiavi per consentirne l'accesso. Questa finestra di dialogo apparirà solamente se hai recentemente aggiornato il software di sistema o se l'applicazione è stata modificata.Se appare la finestra di dialogo e non hai recentemente aggiornato il software di sistema, l'applicazione potrebbe essere stata colpita da un virus. Fai clic su "Non modificare" ed esegui una scansione antivirus.Se il software di sistema è aggiornato, dovrai autorizzare nuovamente l'aggiornamento delle applicazioni e l'accesso ai server a cui eri collegato precedentemente con il comando "Connessione al server" dal Finder.Ho anche allegato un'immagine. Se per te questo è uno scoop dell'anno mi sa che non hai ben presente la vita reale.
  8. Questo è successo al successivo riavvio del Mac dopo che ho chiuso Google Notifier dalla barra superiore. Io per precauzione gli ho impedito di accedere al portachiavi. Leopard (aggiornato) dice che se non si sono fatti aggiornamenti dell'applicazione potrebbe essere un virus. Il dubbio mi è venuto perché oltre all'aver fatto una cosa "particolare" che potrebbe entrarci (chiudere Google Notifier) sono andato anche in alcuni siti in cui di solito non vado, potenzialmente meno sicuri di altri. Il fatto è che non ho un antivirus per controllare, tra l'altro. Suggerimenti?
  9. Macopo

    partizione HD

    Dopo circa un'ora e mezzo, senza che avesse finito, sono uscito da Utility Disco (che mi avvisava del rischio di interrompere operazioni in corso). Con la stessa Utility ho fatto una verifica del disco e mi diceva che era tutto ok, e infatti sembrava funzionare tutto bene. Però lo spegnimento del computer impiegava più di 4 volte il tempo di prima (almeno 20-30 secondi invece che 5), cosa che non mi piaceva, quindi ho formattato tutto e ho reinstallato usando poi assistente migrazione con backup di Time Machine (mi ero preparato). Il tutto mi ha rubato poco meno di 1h e 30 minuti, ma non importa. Ora lo spegnimento è di nuovo veloce, solo che pensavo che mi ripristinasse Mac OS X 10.5.6 e gli altri aggiornamenti, invece ho scoperto che ho Mac OS X 10.5.2 con le versioni non aggiornate di iTunes, QuickTime, Airport ecc.
  10. Macopo

    partizione HD

    Utility disco dà questa possibilità (senza usare il dvd), ma mi dà l'idea che forse era meglio usare boot camp. Anch'io sono in attesa da decine di minuti (dice "modifico mappa partizioni..."). HD da 185 GB, sto splittandolo in 65 + 120. Qualcuno sa quanto ci metterà o se si può interrompere?
  11. Leggi meglio ora che ho aggiunto le parentesi (la partizione FAT che voglio backuppare fa parte cmq dell'hd interno, cioè non ho HD esterni da backuppare) Condivido il tuo dubbio, ma rimane pur sempre un dubbio.
  12. Ehm "suo stesso disco" di chi? I backup di TimeMachine vengono fatti su un hard disk esterno che ha una sola partizione dedicata totalmente ai backup. Questo l'ho sottinteso non avendolo diversamente specificato. Le partizioni di cui parlo (hfs+ e FAT32) si trovano su un altro hard disk, quello interno, e contengono i dati "da salvare" (di cui fare il backup con TM).
  13. Scusate mi è venuto un dubbio... Se ho l'HD (interno) suddiviso in più partizioni tra cui hfs+ per il sistema operativo e FAT32 con dei dati da condividere, TimeMachine (che lavora su un HD esterno dedicato) mi backuppa anche la partizione FAT?
  14. Sto usando l'assistente migrazione con un backup TimeMachine su un HD esterno USB. Comunque ho optato per non usare l'assistente migrazione (faccio tutto a mano).
  15. Purtroppo prima della fine mi dà il seguente errore: (ma di quale network parla?)