jackoilrain

Members
  • Posts

    319
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by jackoilrain

  1. Credo che il creatore dovrebbe decidere il prezzo,ma mai da solo,ma facendo una offerta che verrà poi valutata riferendo le ore di lavoro per la creazione ad un apposito team/comitato che si occupa del controllo qualità /funzionalità /ecc. che dovrebbe fare, a sua volta, una recensione (come fanno le riviste di auto,moto,computer,ecc.)con cui giustificano il tetto massimo del prezzo per quell'oggetto.Finirebbero pure queste stronzate delle firme d'alta moda secondo cui un nastrino di gucci costa quanto una settimana in egitto. Questo potrebbe essere un ipotetico modo per stabilire un prezzo, poichè il signor creatore ha deciso di propinare il suo prodotto al pubblico e quindi, salvo il desiderio che questo sia "free",e quindi non esisterebbe il problema del prezzo, in condizioni differenti non darebbe vita al famoso "libero mercato", che ha fatto diventare il mercato immobiliare italiano,su un bene di prima necessità come le case in affitto, e gli alimenti, quello che è, e ha reso noto a tutti che i commercianti sono degli sciacalli criminali che andrebbero messi al muro per come hanno gestito il cambio euro(ma questo è solo un esempio di quanto è giusto "farsi da soli il prezzo"). Nel caso dei software, e della musica, e di tutto ciò che viene venduto su un supporto dal prezzo di produzione irrisorio ci troviamo di fronte a un ovvio abbattimento del costo, poichè se acquistiamo un CDrom il cui costo di produzione è ridicolo,e lo sipaga all'eccesso, è una truffa. Mentre se acquistiamo una moto, il cui costo di produzione è effettivamente elevato,ma anche il prodtto che si ha è materialmente "costoso"(ovvero costituito di componenti materiali elaborate, e non di un disco di plastica) è anche giusto che venga poi ammortizzato e che permetta al costruttore di continuare la sua attività e di migliorarla. Ad esempio: se un politico venisse pagato con uno stipendio relativo all'effettivo impegno che richiede il suo lavoro, o con uno stipendio "sindacale", sarebbe costretto a scegliere il suo lavoro solo per puro interesse e passione, e non perchè è un modo sicuro per arricchirsi senza fare nulla e non avere responsabilità come succede ora. Se avesssero il sindacale, almeno una grossa percentuale dei politici attuali non farebbe questo mestiere, ma starebbero a guadagnarsi il pane invece di rubare e fare danni come i parassiti che sono,poichè la loro prima attrattiva è l'intrigo al fine della speculazione, e non l'impegno per rendere lo stato migliore. Con questo sistema in cui lo stipendio non è relativo alla prestazione, abbiamo dei politici (o qualsiasi altro tipo di lavoratore) che rifuggono il motivo principale della loro assunzione. Anche i chirurghi, professionisti strapagati all'eccesso, sono divenuti una categoria ambita a causa del guadagno eccessivo, e quindi spesso capita di vedere che la gente rimane sul tavolo operatorio a causa di inetti raccomandati che si laureano coi prosciutti pur di arridere allo strapagato mestiere che poi non sanno fare.
  2. mc, seppure ti ringrazio della risposta ragionata e impegnata forse non riesco a comunicare il concetto, o forse non viene proprio afferrato, perchè in definitiva c'è un allontanamento da quello che ho cercato di dire. Ma mi rendo conto che parlo "erroneamente" di utopie come fecero moro e company, ma che le ritengo importanti al punto di essere il fulcro essenziale e centrale di tutto quello che cerco di esprimere, considerando che non mi ritengo comunista se non per alcuni ideali. Credo sia oneroso continuare quella che diverrebbe una discussione fuori tema, anche se tu hai infine trattato l'argomento con dovuti contenuti.
  3. per me è doloroso constatare, da queste parole e più generalmente da diversi discorsi, che il metro dei valori rimane il peggiore, e che vivere nel caos e cercare di essere "pagato di più" perchè si è "raro",e non in base alla propria prestazione e impegno, è l'unica musica che piace. Avremo sempre una naomi che viene pagata più di una madre teresa, un povero che perde la causa in tribunale perchè l'avvocato più pagato vince.Questo è il mondo delle ingiustizie,ed è fatto a misura della maggioranza,che fa,appunto, il mondo. Personalmente, anche se fossi in grado di fare dei miracoli, o fossi il più bravo chirurgo del mondo non vorrei guadagnare miliardi. Sarei contento di essere pagato in proporzione alla mia fatica e al mio studio che mi ha portato ad essere "migliore" di altri. Non credo nell'elemosina, credo nell'edificare aiuti per lo sviluppo tecnico e sociale dei popoli.Ma se questo modello sociale, di cui andiamo tanto fieri debba essere esportato ai paesi sottosviluppati, mi chiedo dove sia il vero sottosviluppo. Continuerò a barcamenarmi come posso per evitare di pagare un sw più di quanto vale, rubandolo, se posso, basandomi, come faccio, su un inaccettabile costo ipotetico che voi, eruditi e arroganti (e ignoranti quanto me), dichiarate di conoscere molto bene, visto che parlate tanto dei conti di Adobe. Con questo ritengo assolutamente inutile tentare di proporre concetti che vanno bene aldilà della sola legge di mercato e dei cavilli burocratici di una economia ke ha dimostrato da sempre che abbiamo sbagliato tutto, e dove la disparità tra ricco cantante, e povero operaio permane pesantemente,e dove il desiderio di premiare la "rarità ", fa solo sì che il prodotto venga venduto a un prezzo carissimo, anche se creato con un quarto dello sforzo di chi, magari, si spezza la schiena tutti i giorni in fabbrica a cucire scarpe da ginnastica alla moda per poche lire.Le multinazionali vincono sempre, Adobe in testa.
  4. e ora vi saluto che devo andare a lavorare per arricchire oltre il dovuto gli avidi di turno. GBye
  5. l'incomprensione generale,inq uesto caso,è data non da una difficoltà di lettura del mio testo di origine. Ma nella povertà di dati sufficienti per poter poi rispondere con tale ricchezza di insinuazione da parte vostra (di soli due di voi). Anche basandosi sul contenuto immorale(o morale) del desiderio d i giustificare il furto e la pirateria(che potrebbe anche essere una forma di protesta o di adattamento sociale), non è detto che una incomprensione generale del testo sia sinonimo della correttezza dell'interpretazione e del pensiero comune. Senza offesa specifica ma: se ci sono 48 persone che non capiscono una cosa, non è detto che quella cosa sia errata.La storia ci insegna, fin dai tempi di galileo, da sempre che la maggioranza può essere in errore, anche su presupposti ben più ampi delle mie minimali affermazioni.
  6. per esprimere al meglio quelloc he intendo basta che andate a vedere le risposte a questi ultimi post. Un saluto
  7. Caro Mike, sono pienamente daccordo con te, ma sono anche dell'idea che determinati software,anche con un cachè miliardario,non valgano IN COPIA, il prezzo a cui vengono venduti. Quindi rimango dell'idea che l'eventuale nuova copia,una volta sanato e recuperato il prezzo della creazione del software di origine,debba costare solo in proporzione al costo di produzione,e non in base al perpetramento estatico della prestazione geniale di base deificata ad eternum. Le versioni student hanno invece un costo giustificato, e anche accessibile quasi a tutti, anche al povero di periferia ch eha già speso tutto per comperare l'hardware e magari possiede più capacità del figlio di papà ma nonha i soldi per l'acquisto.Le versioni student sono un'offerta onesta,ma ancora migliorabile. Anche io sono dell'idea che tutti debbano lavorare e essere pagati per questo. Ma non che io,col mio lavoro,devo essere pagato più del solito minatore a rischio di vita e di salute. I cosiddetti "lavordi di mherdha" dovrebbero essere pagati più di quelli "d'elite",e invece succede solo l'opposto, e vediamo un michael jackson miliardario contro un missionario che deve leccare il kulho al vaticano per farsi mandare due stracci per lenire le sofferenze degli infortunati da mina antiuomo. Ma Adobe,anche dopo aver ammortizzato i costi diproduzione, magari si fa pagare un cd-rom con la copia del programma il decuplo del suo valore e costo di produzione.
  8. l'assurdità sta solo nel tuo commento dove ti esprimi su un cut-out del mio testo. Sembra in effetti il cutting che fanno le iene o i giornalisti quando vogliono dare un'immagine a loro piacimento di una persona scomoda.. Dovrò ricordarmi di tessere le lodi per la tua laurea in economia.
  9. Personalmente non sono daccordo,ma devo fare un esempio per dire ciò che intendo: un oggetto il cui costo di produzione è un tot, non dovrebbe costare di più solo perchè è richiesto.Ma dovrebbe mantenere il prezzo in modo da soddisfare i costi di produzione e rispettare l'impegno dello studio di chi lo ha creato e le ore di lavoro effettive che egli ha sacrificato.Il calcolo dovrebbe essere fatto in base a sacrificio del creatore,e allo sforzo di produzione,e non in base alla richiesta d aparte del pubblico.Invece il mondo non funziona perchè non esiste il valore morale nelle persone,che pensano solo a FARE POCO e ad ARRICCHIRSI con poco.Per questo le merci hanno svalutazioni e rivalutazioni continue basandosi sul CAOS (l'ANARCHIA è cosa ben diversa dal CAOS),e quindi CHI produce qualcosa è tentato di farla non BENE, ma che sia di attrazione.Ovvero: se inventop un oggetto di scarso valore fisico e nell'idea di base, però attira,anche fortuitamente,la gente in un momento di moda (ad esempio i famosi succhiotti di plastica trasparente),allora ne triplico il prezzo perchè sono molto richiesti.Questo è l'errore più grande del mondo, basti pensare all'infame aumento del prezzo dei cdrom e dei dvd, giustificato solo dal fatto che sono richiestissimi,e non dai costi di produzione.Siamo al livello di tassa sul pane,non so se mi spiego. il mio lavoro viene "rubato" intellettualmente. Poichè viene osservato studiato e copiato,ma modificato in alcuni dettagli e quindi "diverso" e non considerabile come elemento plagiato. Agire legalmente in Italia costa più che subire un plagio.Sempre a causa di una sproporzione nei costi delle cose,in questo caso le spese legali.Basti pensare a quanto costa fare spedir ela classica lettera dall'avvocato. Ti assicuro, è il mio caso, che anche essendo freelancer devi spesso rinunciare anche ai diritti intellettuali per il resto della tua vita(se vuoi lavorare), dopodichè ti viene concessa la possibilità di mostrare l'opera del tuo lavoro come esempio delle tue cprestazioni,ma senza poterne ricavare guadagni.
  10. Lo dico perchè ogni prodotto che viene duplicato e non rilavorato da tergo per poi essere venduto in milioni di copie non può avere il costo della sua realizzazione.Ma tale costo viene compensato e superato.Io sono contro lo straarricchimento in tutti i campi lavorativi, che sia la produzione del cdROM del software, che sia la produzione del CD musicale duplicati e venduti a prezzi esorbitanti per milioni di copie in tutto il mondo, mentre il povero minatore non può duplicare il frutto del suo lavoro di 10anni e arricchirsi, ma scende nella miniera tutti i giorni per ricevere un compenso ridicolo nonostante rischi la vita. Non è facile, è triste.
  11. Regolarmente il frutto del mio lavoro viene rubato tramite scansioni e stampe anche quando il suo prezzo non è eccessivo,e soprattutto dagli staff di chi mi da lavoro. Diciamo che nell'altro mio lavoro io do sempre di più di quello per cui vengo pagato, e non manco di lodare e aiutare chi dimostra di apprezzare. Quando il prezzo è eccessivo invece sono il primo a essere contrariato, e il primo a essere felice che venga copiato. Il mondo è sempre andato male perchè le cose e le prestazioni non sono valutate il giusto, e quindi c'è una grande ingiustizia. Per questo io sono pagato più di un minatore che fa un lavoro rischioso e di *****, perchè è sbagliato tutto il sistema del calcolo del valore.Sono felice di essere pagato il giusto, anche se il mio lavoro mi viene "rubato".Sono dispiaciuto quando vengo pagato meno per quelllo che faccio. buonanotte
  12. no.hai deliberatamente aggiunto del tuo a grandi mani.Cmq so che questo discorso non viene capito neanche se approfondito. la tua irritazione ti fa fantasticare su contenuti che non ho espresso. mah, te la sei cantata e suonata.Dietro il mio "ragionamento",che nonti ho esposto, c'è tutto meno quello che hai inventato,o che hai "denotato" deliberatamente e con uno spunto minimale da parte mia.
  13. Io da ex utente MAC, poi PC, e infine,per disperazione,di nuovo mac, ho trovato tutto e tutti i programmi che mi servivano anche se in maniera "da galera".Ma lo ritengo giusto,visto che le cose non hanno il valore che dovrebbero avere,e chi le fa nonsi accontenta mai.Ad ogni modo Windows è veramente una kiavika: brutto, instabile,pieno di problemi e poco professionale,ma ci sono i videogiochi e altre cose utili o divertenti che sono sviluppate per windows solo perchè le cose di poco valore sono alla portata di tutti, e il "tutti" fa numero e il numero commercio. Sono scelte,ma di sicuro, con obbiettività , il mac è migliore, più efficente proprio in generale. Io ad esempio me ne frego dei computer,ma mi devono servire bene.Non mi piace panther come speravo,ma ammetto che è stabile,di sicuro meglio di winzozz. bye
  14. Mi servono dei frame da DVD originale, sapete conquale software posso "catturarli"? Il player dvd di apple (su system X) non va daccordo con la macchina fotografica del desktop, cosa che invece fa da sè quick time, o che riescoa fare con vlc, mplayer,trattandosi di dvx o avi,ecc. Forse è necessario un'apposito software? Se avete una vaga idea please!Let me know!
  15. Salve! Lascio il fantastico mac mini, che è silenzioso, a downloadare di notte... Ho una connessione 4mb con tele2, ma sento parlare di "firewall" e cose che su macOSx non sapevo esistere. Perchè firewall su mac? Sto usando amule e non và una segha nonostante "hig ID", limewire-normale idem, devo aspettare un pò come sul Pc oppure sono proprio morti? la connessione fila bene in rete per scaricare mpeg ecc,anche pesanti,ma p2p decisamente morto... ora sto vedendo di scaricare limewire pro,se ce la farà mai a tirarlo giù: tutti ne parlano bene, il mulo è un vero pianto! Ci sono poi orari preferibili per scaricare?
  16. Grazie per la completa spiegazione sulle proposte di fastweb, non ho paorle, tuttavia avrei chiesto a fastweb un'informazione molto insolita, e cioè se avessi potuto avere due abbonamenti a mio nome su due n. di telefono diversi usufruendo di uno sconto. Immagino che tu sia interno all'azienda se ne conosci così bene le offerte e la tecnologia delle qualifiche e le relazioni alla tariffa. Se ciò non fosse possibile vorrei orientarmi su tele2, sperando che la linea del posto dove sto per trasferirmi riesca a promettere i famosi 4mb. Direi che sarebbe anche giusto fare delle tariffe in relazione alla possibilità di usufrutto della banda, non una quota fissa anche se la tu alinea non riesce asupportare nulla. In questo fastweb si è rivelato estremamente disonesto, avendomi fatto pagare l'adsl al costo delal fibra ottica, venendomi a dire che al momento del cambio adsl/fibra,non avrei dovuto pagare l'installazione. Il che è come dire: ti do la fiat500 e me la paghi come una ferrari, poi quando ti darò la ferrarinon me la pagherai di nuovo (in poratica ocntinuo a ppagarla come prima). Oltretutto mi hanno anche ricattato per poter passare a 6mb gratis, cosa possibil egratis solo se io avessi cambiato la modalità di pagamento da bollettino postale direttamente conprelievo sul conto in banca da parte di Fw.Considerando che restituì il kit wireless (altra truffa) facendolo presente più di 5 volte tra fax e telefonate, e ancora mi viene conteggiato nella bolletta, direi che la fiducia proprio non se la meritano. Peggio ancora quando il kit ci venne dato in offerta promozionale in quanto, avendo in casa 3 pc, ci consigliavano di comperare una sola scheda wi-fi aggiuntiva (oltre a quella del kit),e di connettere il terzo pc con il cavo di rete fornito con l'HAG.Il bello è che il solo tramettitore del segnale wi-fi si prendeva un'indirizzo IP,e quindi uno dei PC rimaneva sempre fuori.Alchè ho dovuto restituire il kit. Ovviament eogni responsabilità del'errore è stata scaricata sull'agente che promuove l'abbonamento, in modo che fastweb non ne debba rispondere in prima persona, così come pure la rottura del mio citofono avvenuta a causa della ditta che fastweb usa per installare il suo hag e della quale non vuole sapere nulla. Per non parlare del corriere traco. Insomma, dopo tante peripezie dovrebbe essere fastweb a pagarmi perchè gli ho firmato l'abbonamento!
  17. Ciao a tutti, volevo un consiglio sul migliore abbonamento da fare per aver eun'adsl funzionale e dal costo relativamente (viste le tariffe ladre italiane!) accessibile! Ho visto le offerte di tele 2 per la flat 4mb tempo illimitato e parlano di circa 30e mensili...ma poi si riesce a scaricare davvero a 4mb o almeno come la connessione fastweb 4mb? Ho sentito che alcuni adsl promettono una cosa ma mai la mantengono, che fare? usavo fastweb con e-mule e mi trovavo tutto sommato decentemente. ma ora che cambio casa dovrò cambiare flat. help!!!
  18. Pare che il motivo dello spostamento dell'HD siadovuto a un semplice fatto legaqto alle finestre di promemoria. In pratica io utilizzo promemoria facendolo aprire all'avvio, se le finestre,chiuse, sono minimammente nei pressi dell'icona dell'HD che, automaticamente si posiziona in una zona meno vicina al margine destro del dsktop, automaticamente avviene l'auto spostamento. Mentre le altre icone,sotto diessa, conservano la posizione della sessione precedente. Quindi solo l'icona dell'HD vuole una posizione e una range di "libertà " ben definiti. Una cretinata direi, ma meglio averlo saputo che continuare a vedere sta icona sgusciare a dx e sn! Quindi 3° arcano risolto... 1°monitor, 2°mouse, 3°icona HD rimangono: 4°tempi di uscita da programmi di oltre 20 minuti in fase di esaurimento memoria 5°congelamenti vari e chiusure browser di navigazioni e programmi 3e parti(dovuti a ram sicuramente) alla prossima indaginetta... buone vacanze a tutti!
  19. sì uso quello: tutto "de fabbrika". Ora ho cambiato il testo dell'HD macintosh in "HD" e pare che nonsi sposti. Boh, vedremo....
  20. ok, appena sguscio via d aun pò de casini te contatto!
  21. riporto le info sul pannello: cache levels 4 ram disponibile: 200mb massima usata da psd: 70% = 140mb
  22. Squarz mica voglio uccidere il mac, l'ho acquistato proprio io! A me safari si chiude una volta sì e l'altra pure! Infatti compare una finestra dove mi chiede di inviare un resoconto, e così a furia di farlo non lo invio più! Credo che sia dovuto a un problema di ram: magari qualche sito fa "esplodere" safari perchè troppo pieno di dati di cookies non so, non ci capisco (e non voglio inerpicarmici!), mi limito a constatare che succede! Cmq non dovrebbe esserci una targa dove viene indicata la natura dell'errore?VLC lo fa ad esempio. Cmq non importa, mi tengo le mie problematiche e quando prendo sta ram vedremo se si risolvono.
  23. Boh!Che ti devo dire, avrò osX dei poveri: psd con 256 è in effetti tafazziano, ma fino ad agosto lavoro solo ad illustrazioni x giochi di ruolo, il cui formato è di pollici 2x1,4 a 300dpi in tiff, e fin'ora ha retto ed è stato anche relativamente veloce... Ora sto preprando la grafica di un sito e psd "scoppia". Ok per i limiti di ram, ma un'avviso tipo "memoria in esaurimento" , prima che si chiuda allegramente sarebbe gradito(quantomeno per salare e riavviare)...la macchina invece, almeno a me (a differenza di altri che si sono lamentati) funziona egregiamente: mai dato problemi di ogni tipo, semmai la tastiera ha una barra spaziatrice ridicola (con 2 discendenti ai lati e nessuno sopra e sotto,cosicchè per usarla bisogna picchiare invece che premere, avendo un solo tasto centrale), ma per il resto il mac in sè è perfetto (almeno per il mio uso), se si considera che lo ho lasciato acceso anche due giorni di seguito a scaricare non ho ritrovato nessun problema, mai. Per la pizza se può fa, tanto ho visto che stai a RM, magari prima che fuggi in ferie!
  24. squarz cosa avrei dovuto andare a configurare? Ho fatto una sola installazione, la prima, seguendo le indicazioni del system. Non ho fatto mai stranezze col mac, ne cambiato impostazioni particolari. Ho pochi programmi che uso in maniera standard, semplicemente ci sono cose che non vanno ma alcuni non sono disposti ad ammetterlo, mentre andando ad informarmi negli ambienti professionali dove si usa mac x lavoro, le mie perplessità sono confermate. Non vedo perchè ostentare il contrario.
  25. il monitor olivetti è di mia madre, io uso un samsung syncmaster 17" 753dfx, e se l'icona dell'HD va in giro è colpa del system non del monitor! Cos'è la finestra di log-in?A che dovrebbe servirmi?Perchè mi parli di password se ho scritto chiaramente che non ne uso e non ho impostato nessun profilo per nessun'altro utente visto che sono l'unico a usare il mac? Per le Appl. aperte non so che dirti: le sparizioni saranno dovute alla scarsa ram che presto si esaurisce, ma sarebbe gradito un'avviso prima dell'esplosione, quantomeno uno salverebbe il lavoro fatto fin lì, classic lo faceva.NOn saprei, rimango parecchio perplesso sui prodigi di sto sistema.In realtà la pensano così anche i grafici delle redazioni delle case editrici per cui lavoro, Io sono solo un'utente privato con esigenze al minimo...