chitebbeiv

Members
  • Posts

    205
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by chitebbeiv

  1. certo che è possibile connettersi, devi solo usare strade alternative, io mi connettevo tranquillamente con un nokia 6630 con dei driver appositi e telefono collegato via bluetooth. cerca cosa serve per collegarti con l'e71 e magari aggiorna a tiger, non a leopard che appesantisce parecchio quella macchina.
  2. ma sempre per esperienza fin'ora nessun os è stato gettato al pubblico con la fretta con cui hanno gettato snow leopard, senza test approfonditi e senza attendere i giudizi degli sviluppatori. per me è un sistema ottimo ma solo sulla carta e per l'eredità da leopard, in realtà è un sistema bacato che sarà pronto, forse, solo al terzo aggiornamento, più o meno come windows ormai...
  3. si certo aspetta sempre... iPhone produce guadagni inimmaginabili rispetto a Mac OS X che viene fornito principalente insieme ai computer, i quali, a loro volta, si stanno diffondendo solo grazie al successo di iPhone; quindi col cavolo che tolgono teste dallo sviluppo dell'accrocchio per metterle a un OS che poi tanto comunque noi acquistiamo lo stesso perchè è nuovo pur ignorando (la maggior parte) in realtà cosa c'è di veramente nuovo... nessun software, nemmeno ad altissimi livelli professionali, offre un minimo di garanzia sul fattore affidabilità , anzi in tutte le licenze è espressamente evidenziata l'espressione AS IS ovvero venduto, distribuito, regalato o quello che vi pare COSI' COME', senza garanzie nè certezze che non possa creare danni. se così non fosse allora microsoft sarebbe fallita già da diversi anni... il vero problema sono sempre gli utenti, acquistano senza sapere cosa stanno acquistando e poi si lamentano che le cose non funzionano ma nel frattempo l'azienda ha fatto record di vendite. cosa si può pretendere a questo punto? credete che se non risolveranno questa cosa nessuno copmrerà più un disco di snow seppure a 30€? scommettiamo?
  4. non l'avevo mai vista in questo modo, ma alla fine basterebbe che lo installassero senza renderlo direttamente sistema definitivo, facendo loro una fase di test praticamente... e comunque per questo ci sarebbero anche gli sviluppatori che hanno accesso alle beta prima della messa in vendita e alcuni di questi bug si conoscevano già prima ma la foga c'è sempre, contenti loro...
  5. per me ciò dimostra solo che anche su un mac occorre un minimo di buon senso anzichè aggiornare un OS a occhi chiusi! che poi io non l'ho mai capita tutta sta foga di aggiornare a snow leopard, non apporta nulla di così innovativo per gli utenti medi, tutte le innovazioni sono maggiormente visibili per gli sviluppatori, eppure tutti come pecore ad aggiornare... e poi questi sono i risultati, mettono in vendita un OS assolutamente immaturo e quasi per niente testato certi della corsa all'acquisto degli utenti allochi e si assicurano guadagni da record anche su un semplicissimo aggiornamento di leopard. in ogni caso mettetevi in testa che la causa di certi problemi sono solo e sempre gli utenti stessi!
  6. in realtà non serviva una "attenta riflessione", per avere un sistema definitivo sarebbe stato fuori discussione da subito lo stesso passaggio a snow, almeno per ora. comunque non puoi fare archivia e installa con una versione precedente, devi necessariamente salvare tutto in qualche modo, reinizializzare, installare leopard da zero e ripristinare i tuoi dati.
  7. se conosci gli indirizzi dei siti che vuoi bloccare ti basta editare il file hosts. ad esempio se vuoi bloccare il sito microsoft fai così: apri Terminale;digita nano /etc/hosts e dai invio;edita il file accodando la stringa "127.0.0.1 microsoft.com";salva con ctrl+x.
  8. ovvio che si! tieni sempre conto però dei rischi che possono esserci nel partizionare e ridimensionare e adotta le dovute precauzioni. io solitamente uso gnome partition editor però parted magic è molto simile.
  9. non devi mettere la iso in winxp, bensì andare su Impostazioni -> CD e DVD -> Utilizzare l'immagine disco e impostare la iso della distro in modo da avviarla prima del OS installato.
  10. ops... forse ho sopravvalutato le tue conoscenze informatiche. con il termine distros si usa indicare le varie distribuzioni software di sistemi operativi con kernel linux. la distro di cui ti ho accennato è minimale, nel senso che occupa pochissimo (circa 80Mb) e contiene solo lo stretto necessario per gestire i dischi e le loro partizioni. sul sito ufficiale trovi tutto il necessario per capire come sfruttarla per il tuo scopo.
  11. un pò di tempo fa avevo pensato di fare un articolo sul mio blog che trattasse proprio di questo, ma alla fine non ho mai avuto tempo... in teoria i passaggi sono questi: - imposti la nuova dimensione nelle preferenze della macchina virtuale da VMWare Fusion; - imposti l'immagine di una distro come parted magic come disco di avvio; - avvii la macchina virtuale entrando nel BIOS; - imposti l'avvio da CDROM come prioritario; - salvi e riavvii; - dalla distro entri nel gestore delle partizioni e espandi la partizione della macchina virtuale. l'unico ostacolo quindi è riuscire ad accedere al BIOS, ma per questo avevo già scritto un articolo questi invece sono due link a cui mi ispirai per l'articolo che non ho scritto uno e due.
  12. non puoi farlo con virtual box. questa è una cartteristica di VMWare Fusion e Parallels, ma vale solo per la partizione di bootcamp, quindi se hai partizionato manualmente la cosa non funziona ugualmente. l'ultima versione di VirtualBox riconosce perfettamente entrambe le versioni di win7 a 32bit e 64bit.
  13. ma se hanno bloccato le porte server-side significa che sei con un ISP tipo fastweb ovvero sei in una sorta di grande LAN pertanto non è possibile aggirare la cosa nemmeno con software. cambia ISP!
  14. ma se il tuo account è aim.com come fai a ricevere e inviare da aol.com???
  15. puoi accedere sia via IMAP: IMAP (incoming mail) server: imap.aim.com.IMAP login: your AIM Mail login name (your AIM nickname; do not append "@aim.com").IMAP password: your AIM password.IMAP port: 143.sia tramite server POP: POP (incoming mail) server: pop.aim.com.POP login: your AIM Mail login name (your AIM screen name; do not append "@aim.com").POP password: your AIM password.POP port: 110.
  16. certo, appare ogni sorta di messaggio in windows, ma hai mai visto una copia di windows impossibile da crackare. qualcuno è arrivato anche a chiedersi da dove venissero fuori tutte queste crack così velocemente... ovviamente nessuno ti dirà mai che quello che pensi o che ti è casualmente passato per la mente per un nanosecondo mentre leggevi il mio commento possa essere minimamente plausibile per un'azienda come microsoft o apple, ma la realtà è quella che è e una pratica del genere non fa di un'azienda una cattiva azienda, anzi io la riterrei un'azienda intelligente più che altro. guardala in questo modo: io ho un prodotto da vendere e posso farlo pagare fior di quattrini ma devo anche spingere a far credere agli acquirenti che il mio prodotto è indispensabile, come faccio? semplice passo una copia sottobanco alla "plebaglia" in modo da indottrinarla ed educarla sul mio software così che sarà in grado di usare solo quello facendogli anche sembrare di poterlo avere gratis. poi però vendo tante fruttuose licenze a costi spropositati a coloro che invece non possono andare avanti senza licenze, ovvero i professionisti. a quel punto accade che la plebaglia è la gente che lavora dai professionisti e che dovrà usare quei sistemi per cui il professionista non compromettere la propria produttività fornendo un sistema sconosciuto e quindi paga tutte le licenze necessarie a fornire un sistema già conosciuto dalla plebaglia. questa costituisce la fetta di torta da cui aziende come microsoft campa alla grandissima con fior di guadagni. apple sta facendo, intelligentemente, la stessa cosa. vendere un OS a 29$ fa scalpore e persino chi fin'ora ha sempre scaricato l'ultima copia di windows ha l'illusione di avere una scappatoia per scrollarsi una volta per tutte di dosso i sensi di colpa del non rispettare una licenza. tutto ciò non fa altro che generare passaparola tra la gente in modo che si accorga dell'esistenza di altro rispetto a windows e microsoft, a apple basta questo perchè poi entra in gioco la grafica accattivante e tutti i ghirigori per accalappiare un utente che magari se ne capisse qualcosa non penserebbe minimamente ad acquistare un mac. io ti parlo da mac-user soddifatto, ora sempre meno visto come stanno andando le cose, ma ancora fiero dei miei iBook e MBP e fermamente convinto della qualità del OS di casa apple. quello che dico è che apple è una s.p.a. che deve dare conto ai suoi azionisti e quindi deve produrre guadagno, come lo fa non conta è la quantità quella che conta!
  17. puoi provare con Disk Inventory X, oppure OmniDiskSweeper che sono free, se invece vuoi qualcosa di più professionale ma a pagamento allora il top è WhatSize.
  18. no. il macbook bianco monta DDR2 mentre i nuovi unibody DDR3. ma il bianco lo hai già buttato o aspetti di donarlo?
  19. bè in realtà alla finanza non importa niente fa solo il suo lavoro, importa invece a apple che ci va a perdere economicamente. il fatto che non farà mai blocchi remoti fa parte di una politica interna dell'azienda abbastanza ovvia, un pò come la filosofia di microsoft di favorire in qualche modo le installazioni illegali di windows facendo quindi in modo che il maggior numero possibile di utenti si abitui al loro OS e sia legato a loro per dopo produrre una versione sempre più difficile da crackare e quindi costringerli a comprare.
  20. su che mac lo usi? davvero non hai problemi di "stop&go" (il cursore che si incanta prima di riprendere a muoversi)? riesci a usarlo per lavori di precisione con photoshop?
  21. bè se devi fare lavoretti di precisione diventa complicato col trackpad, magari potresti trovart ancora meglio con una trackball. con i mouse wired vai sul sicuro, ovviamente quelli un minimo seri, se ne prendi uno da 5€ non aspettarti grandi cose. in ogni caso nelle catene come mediaworld ti offrono 7 giorni in cui puoi portarlo indietro e ti fanno un buono del prezzo a cui l'hai acquistato o, quando ti va bene, ti ridanno i soldi. se proprio vuoi provarne uno bluetooth io ti consiglio il microsoft Bluetooth Notebook Mouse 5000, l'ho provato personalmente e va alla grande anche senza driver sul mio MBP.
  22. è esattamente lo stesso ragionamento che feci io però non presi in considerazioni eventuali castronerie nei driver e alla fine sono tornato al fedelissimo trackpad decisamente meglio di qualsiasi mouse per i miei scopi.
  23. suppongo che tu abbia il mio stesso mouse logitech v470 quindi il problema è dei driver di logitech più che del mouse. io inizialmente provai a usare altri software per risolvere la questione ma si ottengono solo piccoli miglioramenti. alla fine non ho più comprato il supporto e uso il MBP sempre con la sua tastiera e il suo trackpad che ormai difficilmente sostituirò con un mouse.come ho detto sopra, se proprio hai bisogno di un mouse prendilo microsoft che sono i migliori e più compatibili con mac.
  24. riporto la mia esperienza.anche io ho un macbook pro e pensai un giorno di prendere un mouse bt in modo da usare mouse e tastiera a parte e tenere il mac su un supporto. mai cosa fu più sbagliata. dopo aver acquistato tastiera e mouse logitech v470 bluetooth mi sono reso conto di aver solo gettato via circa 70€ per 2 motivi: 1. per il mouse bt la logitech rilascia driver per mac fatti peggio che con i piedi quindi il mouse è pressochè inusabile (problemi inesistenti su win e linux su cui lo uso regolarmente); 2. ogni volta non riesco a fare a meno del trackpad decisamente senza paragoni in quanto a funzioni col multitouch. pertanto il mio consiglio è di lasciar perdere, o se proprio vuoi usare un mouse prendine uno wired spendendo il meno possibile o se proprio lo vuoi wireless lascia perdere logitech, per quanto ho avuto modo di provare io i microsoft sono i migliori anche su mac.
  25. puoi anche avere il disco da 8,95€ e installarlo su qualsiasi mac intel da zero che tu abbia leopard o meno. i dischi sono sempre gli stessi, l'OS è unico e non ci sono seriali.l'unica differenza tra le versioni da 8,95€, 29€ e 169€ e tutte le altre in family pack sono le condizioni della licenza in cui dichiari rispettivamente di rientrare nei requisiti. la nebulosità dell'operazione serve a farne parlare, come la mancanza di limitazioni fisiche serve a spingere gli utenti ad acquistare a una cifra irrisoria pur non rientrando nei requisiti senza far capire che si sta comunque violando la licenza e che sono perseguibili esattamente come se l'avessero scaricato da internet. l'ambiguità crea discussione e per un prodotto del genere, più gente ne parla e meglio è, quindi tanto di guadagnato per le vendite. hai percaso notato qualcuno che si è trattenuto dal comprare snow a causa delle ambiguità e della non trasparenza di apple?