chitebbeiv

Members
  • Posts

    205
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by chitebbeiv

  1. infatti, non viene definito un limite di garanzia per questi beni di consumo, potrebbero anche dirti che non c'è garanzia su questi e quindi non avresti diritto alla sostituzione in nessun caso visto che non è regolamentato. la batteria può anche durare più di un paio d'anni, ma dipende al 80% dalla qualità della fabbricazione della stessa. io per esempio ho la batteria del iBook G4 che non ho mai cambiato e dopo circa 6 anni è ancora al 90% di capacità , mentre la bateria del MacBook Pro, dopo nemmeno un anno con lo stessissimo utilizzo del iBook, ha una capacità che oscilla tra il 73% e il 79%, guardacaso proprio all'avvicinarsi della scadenza della garanzia... come si dice a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca...in che modo quindi apple valuta se la batteria è stata usata bene o meno? se non ci sono parametri oggettivi su cosa si basa? ci sono preferenze per utenti di serie A rispetto a utenti di serie B? si sa che se sottoscrivi apple care sei sulla corsia preferenziale, ma pochi sanno che le batterie non sono coperte neanche in quel caso e le signorine che ti esortano a sottoscriverla lo fanno anche spingendoti a credere che in questo modo non ci penserebbero due volte a venirti incontro per poi confermarti che non sei coperto sui beni di consumo. alla fine è tutto un magna magna e, come al solito, la telefonata per la richiesta di sostituzione si riduce a un gioco di ruolo in cui se sei abbastanza bravo riesci a convincerli altrimenti ti attacchi, esattamente come avviene per qualsiasi altro marchio, con l'unica differenza che, ultimamente, le richieste di assistenza a apple sono nettamente al di sopra della media con una percentuale di utenti insoddisfatti paurosamente in crescita, cosa che mi porta a fare affermazioni come quelle nel mio primo post in questo thread.
  2. quella è una delle procedure che ti chiedono di fare prima di verificare se reientri in un porgramma di sostituzione, io l'avrò fatta un paio di volte l'ultima volta che ho chiamato, non comporta nessun rischio visto che non fa altro che scaricare tutta l'elettricità presente nella tua macchina, ma allo stesso tempo è del tutto inutile nella maggior parte dei casi. una cosa che dicono dovresti fare ogni due mesi circa è la calibrazione che ti permette di avere una indicazione più affidabile dello stato della batteria ma il cui livello di utilità , concretamente, è solo di poco superiore alla prima pratica. in conclusione se la tua batteria ha realmente queste scarse prestazioni le possibilità che hai sono due: 1) chiamare l'assistenza e sperare che te la sostituiscano; 2) campare con tempi di mantenimento di carica scarsi finchè possibile e poi acquistare una nuova batteria. ne ero convinto anche io, ma prova a cercare "esclusioni e limitazioni" nel documento di garanzia apple e scoprirai che la batteria non rientra in quella garanzia e la signorina del call center apple mi ha spiegato che la garanzia sulle batterie è di 10 mesi appunto, tuttavia non ho trovato nessun documento apple che indica questa limitazione, è solo indicato che le batterie sono escluse dalla garanzia limitata di 12 mesi.
  3. io credo sia più un problema di dischi danneggiati, o forse non puoi installarli sulla tua macchina, dipende da cosa si tratta...
  4. chitebbeiv

    batteria

    hai la coda di paglia? scherzo se non sai non ti si può dare dell'idiota, gli idioti sono quelli che te le dicono certe cavolate! per centro apple intendi un apple reseller, lì si che ce ne sono di idioti patentati a volte... danno spesso questo tipo di consigli, però ogni tanto li abbinano al fatto che nei notebook la batteria svolge anche una funzione di "gruppo di continuità " che assicura la stabilità del computer in caso di sbalzi di tensione o qualsiasi problema sulla rete elettrica. se quindi poi provi a chiedere come conciliare questa con la prima affermazione allora vanno nel pallone e la reazione è sempre diversa, il divertimento è assicurato!
  5. la garanzia sulla batteria è di 10 mesi quindi, burocraticamente parlando, tu non ci rientri, però io ho lo stesso problema solo che sono all'11° mese e chiamerò sicuramente per farmela sostituire, se non lo fanno vorrà dire che metterò una croce su apple dopo 6 anni di fedeltà e ti invito a fare lo stesso visti gli ultimi sviluppi dell'azienda.
  6. chitebbeiv

    batteria

    quante ideozie si fanno sulle batterie... non toglierla mai, usala quanto ti occorre, ogni paio di mesi fai una calibrazione, dimentica tutte le leggende sulle batterie!
  7. mac os lo fa già di suo, non ti serve nessun software!
  8. sicuro che non sia danneggiato il disco di installazione? la verifica del disco viene fatta senza problemi? provato a fare anche un hardware test approfondito?
  9. eh... non ne parliamo... non che vada matto per il mare, anzi... però diciamo che sono impossibilitato tra salute e studio; niente vacanze quest anno @sunwinds concordo con coloro che ti consigliano un mac usato. se proprio vuoi avvicinarti a questa filosofia potresti cominciare con il suo splendore, ovvero un bel iBookG3 o G4. ormai li trovi a meno di 300€ e puoi sempre usarlo come netbook ma decisamente meglio delle schifezze in vendita. io per esempio ho un iBookG4 prima serie che funziona alla grandissima e ultimamente mi sto scervellando per fargli andare come si deve debian con risultati, devo dire, alquanto soddisfacenti se si escludono alcune pesanti mancanze dovute alla inesistenza di software proprietario per l'architettura powerpc sotto linux (vd. flash player del tutto cannato o java che però ha ottime alternative open). in conclusione potresti prendere un iBook da 12" con tiger a circa 200-300€ e usarlo per affacciarti a questo mondo, così nello stesso momento hai la possibilità di testare un mac e di avere uno pseudo-netbook decisamente migliore di quelli che propinano.
  10. mi ci metto pure io in questa categoria, è strano, uno non ci pensa ma dopo un pò si guarda indietro e se ne rende conto. se cominci a usare software affidabile e che funziona sei ben disposto a pagarlo, specialmente se questo non ha prezzi esuberanti.quoto in pieno! @sunwinds in ogni caso resto dell'idea che non dovresti switchare. è una mia opinione basata sulle tue considerazioni. penso che un computer come tutto quello che ha a che fare con l'informatica non siano altro che strumenti. non si dovrebbe divinizzare un'azienda perchè fa robe fiche o preferire una tipologia di pc perchè va di moda. un computer è una macchina che ci permette di lavorare e/o divertirci. ce ne sono di svariati modelli in grado di soddifare qualsiasi tipo di esigenza. credo che la scelta vada fatta esclusivamente in base alle proprie esigenze. nell'acquisto di uno strumento del genere si parte da "cosa ci devo fare?" non da "vorrei provare..."; a meno che la risposta al cosa ci devi fare è testare una nuova tipoligie di macchine, per cui non potrai lamentarti se poi non sarà all'altezza delle tue aspettative per una macchina adatta alle tue mansioni. spero di essere stato spiegato [cit.] iè so d' b'eeeeer!!!
  11. evidentemente mi sono perso qualche passaggio... se è così allora con Mac OS X vai sul sicuro, i crash e i kernel panic sono a livello infinitesimale rispetto a windows. comunque gli smanettoni non sono presuntuosi, anzi io ne conosco alcuni molto disponibili, fin'ora gli unici snob che ho conosciuto che sono davvero insopportabili sono quelli della comunità debian, quelli si che sono insopportabili-io-sono-dio-e-tu-una-nullità !!! Allora... hai perfettamente ragione (come mi è capitato di ribadire diverse volte) riguardo al fatto che Mac OS è così performante solo grazie alla condizione in cui si trova ad essere utilizzato, ovvero su macchine ottimizzate per lui e basta; tuttavia, ciò che a molti fa disprezzare windows è tutta la gestione che sta alla base del sistema operativo, un esempio tra tutti il registro. windows è un OS per definizione non all'altezza di qualsiasi OS Unix, ma allo stesso tempo ha la stessa "modellabilità " ed è più semplice da usare. tutto questo, unito al maggior potere pubblicizzante dell'azienda e alla sua posizione dominante, contribuisce a far propendere un utente medio-basso verso la scelta più semplice e immediata senza vagliare le alternative relegate quindi a fasce più informate.per quanto riguarda la suite office, ad oggi, è oggettivamente inarrivabile, ho lavorato anche con VisualStudio e permette di fare belle cose, anche se non riesco ancora a considerare quei linguaggi più che giocattoli. Forse viviamo su pianeti differenti... ti dispiacerebbe farm qualche esempio?!le performance sono dovute al connubio HW+SW come ho già detto sopra, le cpu sono le stesse utilizzate dai pc di fascia medio-bassa (esclusi i mac di altissimo livello), le componenti sono le stesse utilizzate da tutti ma con prezzi maggiorati solo perhè apple fa da tramite (vedi esempio RAM fino a qualche tempo fa, ora si sono ridimensionati ma non comprerei mai RAM dal sito apple). Le macchine sono di fascia alta perchè forniscono prestazioni eccezionali grazie al software che vi gira sopra ottimizzato, ma se consideri esclusivamente l'HW (quindi senza contare SW e design, altro aspetto portante e costoso dei mac) in un mac da 1800€ è paragonabile a quello di un pc da 1000€ (se non meno!). ripeto ancora una volta, i mac costano per vari fattori, primi fra tutti design e SW in dotazione che ne definiscono l'affidabilità ; in tutti i confronti su campi isolati (es. HW) apple ci rimette (e anche tanto!).
  12. non si tratta di essere assoluti. l'autore ha fatto una considerazione dicendo che l'HD Apple è obsoleto e questa non è una opinione, è un fatto. se un utente perende in considerazione esclusivamente questo aspetto non si può che riscontrarne la veridicità senza ombra di dubbio. ovvio che poi, considerando tutto a 360° anche io scelgo mac per tanti altri aspetti, scendendo ad alcuni compromessi tra cui quello dell'hardware non all'ultimo grido. se per "secondo punto" ti riferisci alla questione UNIX vs. Unix consiglio questa interessante lettura. Unix è un progetto nato nei Bell Labs di proprietà di AT&T che non volle alcun compenso per l'utilizzo del sistema operativo e, dopo travagliate vicende, si ebbero 3 famiglie principali di prodotti che identificano con UNIX i sistemi opertivi derivati da Unix originale di AT&T ma approvati da standard redatti dal The Open Group composto da aziende come IBM, HP e Sun Microsystems; con *NIX tutti i sistemi operativi BSD e con Unix tutti i sistemi derivati dall'idea originale dello Unix di AT&T. Ne deriva che l'unica differenza tra i sistemi Unix e i sistemi UNIX è in coloro che ne definiscono caratterstiche e standard, per il primo siamo potenzialmente tutti noi che lo usiamo ed esprimiamo idee e opinioni nelle comunità , per il secondo sono le aziende del The Open Group.Questo è principalmente il motivo per cui gli utenti linux ottengono risultati non previsti sul terminale di Mac OS, a partire dal semplice comando ls. P.S.: per quanto continuo a leggere su questo thread continuo a non capire per quale motivo l'autore voglia prendere un mac andando contro tutte le sue aspettative. un mac e fico, ok, ma se poi non ci puoi fare quello che vorresti diventa solo una macchina costosa su cui far girare un OS che sarebbe andato meglio su un normale pc, mah!?
  13. quoto parzialmente, l'hardware mac è decisamente obsoleto e fuori standard di mercato, ma la vera differenza la fa il sitema operativo. i mac sono fatti per non farti perdere tempo e per le elaborazioni multimediali. se sei curioso di spulciare l'OS e di capire l'HW del tuo computer non capisco davvero cosa ti frena dal prendere un normalissimo pc ultimo grido e installarci una qualche distro linux o BSD o qualsiasi cosa di open source che ti permetta davvero di guardare come è fatto (in realtà non capisco nemmeno come hai fatto a restare con windows con queste premesse...).da ex utente windows d medio-alto livello (ormai non so più nemmeno come è fatto però...) e attuale orgoglioso utente linux e mac, considerando quello che dici, imho, un mac non fa affatto per te, non gettare via soldi per qualcosa che ti pentirai di aver acquistato! verissimo, ma questo nn significa "peggio", anzi...
  14. ma non può essere un semplice script, altrimenti cosa impedisce a chiunque di scaricare una copia di leopard dai torrent e avere un OS nuovo di pacca con soli 29€?dai, siamo seri, non potete pensare che alla Apple siano così sprovveduti.
  15. ecco quello era proprio il link che non riuscivo più a trovare. per fortuna non sono l'unico ad essere giunto a certe conclusioni. in ogni caso sarebbe sicuramente bello per tutti se ci sbagliassimo, ovvero se facessero un'unica versione retail buona per tutti relegando all'utente la fiducia di non installarlo se non si ha almeno leopard (...utopia?)
  16. la mia era una domanda retorica... sono utente mac da circa 6 anni e conosco benissimo tutti questi aspetti... il problema è che a volte si tende a estremizzarli e io, fortunatamente, pur apprezzando i prodotti di apple (al punto da utilizzare ormai solo quelli) non ho mai divinizzato nessuna azienda e per me qualsiasi computer resta uno strumento, come anche qualsiasi OS o software. Detto questo, la novità sconvolgente di snow leopard versione "aggiornamento" è proprio nel fatto che apple non aveva mai adottato la strada degli aggiornmenti, infatti, in questo caso, la giustifica dicendo che come windows 7 non è altro che un aggiornamento di vista, così snow leopard è un aggiornamento di leopard e fa il paragone con microsoft che si fa pagare seven a prezzo pieno, mentre apple propone questo rivoluzionario aggiornamento a un prezzo irrisorio per una versione di leopard come sarebbe dovuta essere al suo avvento. questo è diciamo il "tra le righe" dell'intera faccenda, quindi seriali, OEM e tecnicismi vari centrano ben poco in realtà . la storiella della apple come sola fornitrice di HW e non SW è un mito che ho ritenuto stupido sin dal mio "arrivo" ad apple e lo considero tale tutt'ora! come si fa a fare certe affermazioni su un'azienda che ASSEMBLA (non li produce visto che i pezzi sono di terze parti, o almeno io non ho mai visto una scheda madre o un processore apple), computer di cui progetta esclusivamente il design e l'OS, adattando quest'ultimo all'HW su cui dovrà girare?! la vera qualità di apple, per quanto mi riguarda, è proprio quella di produrre un OS degno di tale nome, cosa che può fare solo perchè lo progetta su una ristrettissima cerchia di configurazioni HW; sono noti infatti tutti i problemi (comuni a una qualsiasi distribuzione UNIX-like) di cui soffrono i cosiddetti hackintosh. un utente minimamente informato sulle novità in campo hardware sa benissimo che i computer apple non appartengono affatto ad una fascia alta se non nelle configurazioni mega-galattiche da migliaia di euro su cui c'è comunque il sovrapprezzo giustificabile, ancora una volta, solo con il design e il software preinstallato. tutte queste considerazioni le faccio da utente decisamente soddifatto dei prodotti apple, ma sempre con il velato distacco che deve caratterizzare un consumatore dall'azienda da cui acquista. concludendo, la differenziazione che apple farà su snow leopard come versione retail e versione aggiornamento, è (secondo il mio umile punto di vista) sensata e giustificata dalle considerazioni fatte sopra e nei miei post precedenti. se così non fosse, unito al fatto che non esiste alcun seriale, come si farebbe a dimostrare di possedere una copia (originale) di leopard? (sarebbe anche questa una domanda retorica perchè non c'è un modo per farlo, ma se mi puoi smentire avrò imparato qualcosa!)
  17. ok, ma come fanno a differenziare la retail dall'aggiornamento se non facendo due versioni differenti? inoltre lo chiamano "aggiornamento" e questo implica che è necessaria una precedente installazione di leopard...
  18. veramente apple ha già dichiarato che per snow leopard farà uscire sia la versione retail a 129$ sia la versione aggiornamento a 29$.
  19. mannòòò lascia stare, se hai campato fin'ora con tiger significa che ti va bene quindi puoi vivere altre due mesi e forse anche dopo snow... fossi in te il MB lo lascerei con tiger anche dopo l'aggiornamento!
  20. alle aziende vengono riservate linee a fibra ottica per cui quelle velocità sono assolutamente normali.
  21. non ho qesto gioco quindi non so come funziona il sistema di sicurezza, ma da quello che dite deduco che, nella versione crackata ci sia una crack per il seriale e una patch per usarlo senza disco. quindi tutto quello che devi fare è: 1. installalo dal tuo disco originale; 2. cerca il gioco su uno dei tanti tracker torrent; 3. scaricalo; 4. applica esclusivamente la patch per il No-CD. se non esiste nessuna patch per il No-CD allora significa che non ne hai bisogno e potrai quindi farlo partire facendogli semplicemente riconoscere l'immagine *.iso che hai scaricato. in pratica il succo è che se hai l'originale non ti serve crackarlo, bensì hai solo bisogno dell'immagine del disco stesso, quindi se sei in grado di fartela da solo bene, ma se non riesci e la scarichi allora non c'è problema se puoi dimostrare di avere l'originale!
  22. per la tastiera io non la prenderei così alla leggera... io penso che però la scatola puoi benissimo spedirtela vuota, magari ti arriva dopo un mese ma almeno hai tutto perfetto! in ogni caso, per 200€ di differenza (imho) non conviene affatto scendere a tutti questi compromessi!
  23. per vedere come sostituire un HD nei vari modelli fai riferimento a iFixIt po ho visto che hai postato la stessa domanda anche su italiamac, ovviamente non serve che ti risponda anche lì per il resto buona scelta!
  24. ecco appunto... quoto!pian piano stiamo arrivando all'origine del problema. non era possibile che si fossero danneggiate esclusivamente le usb. anche nel caso in cui si fosse salvato, il bt in qualche modo lo devi attivare e per farlo hai bisogno di un dispositivo di input, che però puoi collegare solo via bt o usb... sembra il cane che si morde la coda! portalo a un centro apple e chiedi quanto vogliono per la riparazione, dopodichè decidi sul da farsi.