paplop

Members
  • Content Count

    13
  • Joined

  • Last visited

About paplop

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Mario
  1. Ciao, ho cercato un bel pò in giro per la rete e per il forum ma non sembra un argomento trattato, perciò procedo a spiegare la situazione: Ho un televisore Sony Bravia KDL-37EX505 wi-fi ready e un Time Capsule. Vorrei comperare il dispositivo Sony usb dedicato che spara il segnale wi-fi del televisore ma, prima di spendere 70-80 euro per un cavolo di dispositivo del menga che non brandizzato costa 20 euro, vorrei essere sicuro che renda il televisore compatibile con il mio Time Capsule permettendomi così di sfogliare il Time Capsule direttamente dalla tv e vedermi i film contenuti senza dover ricorrere a hard disk esterni e menate varie. Qualcuno ha esperienza in merito? Ho letto tutte le specifiche sia del televisore che del time capsule ma non c'è nessun indizio che mi assicuri se sono compatibili o meno. Qualcuno ha qualche dritta? Un saluto, _ Mario
  2. paplop

    Mail regole per iCal

    Ciao, ricevo un sacco di mail per lavoro e uso IMAP. Mi ritrovo a dover avere un sacco di regole come ad esempio suddividere le mail per cliente (da specifici account) e così via. Utilizzo iCal e ricevo un sacco di appuntamenti. Mi piacerebbe creare una regola che mandi tutte le richieste ricevute in una specifica cartella "appuntamenti" quindi che mi sposti i messaggi contenenti tutti gli allegati .ics in una cartella specfica. Siccome ricevo appuntamenti anche da utenti non iCal, non posso creare una regola che si basi sull'oggetto {Invito} anche perchè a volte i miei colleghi (ed io) rispondono a queste e-mail scrivendo note e altro (quindi non le voglio nella cartella "appuntamenti"). Oltre a questo, molti miei colleghi usano Mail a loro volta, quindi non posso neanche utilizzare la regola che riconosca un nome specifico dell'allegato: ms outlook ad esempio nomina gli allegati .ics come "Allegato di posta elettronica.ics" mentre Mail nomina gli allegati come "iCal-data-xyz.ics". Ho dunque creato una regola che dice: Se: { si verifica una qualsiasi delle } condizioni seguenti: { Qualsiasi nome di allegato: } + { contiene } + { ".ics" } { Sposta messaggio } nella casella { appuntamenti } ... ma non funziona. Qualcuno può darmi una mano? Saluti, _ Mario
  3. In verità generalmente acquisisco passando da Photoshop, ovvero ho l'abitudine di premere il pulsante sullo scanner "scansiona", mi fa partire HP Scan e seleziono come destinazione Photoshop. Ravanando un pò sui vari software interni HP ho visto che c'è un'app che dovrebbe far switchare le stampanti, appena torno sulla 2° stampante provo a vedere se riesco con lo scambio, comunque anche se funzionaesse il fatto stesso che mi sono ritrovato a dover pensarci su e a chiedere è già prerogativa di un lavoro sicuramente poco user-friendly. Tirando le somme con l'HP mi sono sempre trovato bene (al contrario che con le Epson che solo per il fatto di avere il chip sulle cartucce mi fa venire i brividi), quindi nulla di che, mò provo a far girare sto cambio stampanti veloce e vi faccio sapere com'è finita. Grazie mille, _ Mario
  4. La stampa non mi dà alcun problema, ho 5 stampanti diverse installate e vanno tutte. Il problema arriva quando passo dallo scanner e quindi dall'HP Scan utility.
  5. Salve a tutti. Ho un problema che mi infastidisce oramai da 6 mesi: ho un macbook pro con cui faccio avanti e indietro durante la settimana su più postazioni di lavoro. In due di queste mi ritrovo delle stampanti HP di diverso modello (ma sempre all-in-one). Una volta ho dovuto scannerizzare delle immagini nella postazione A, così ho installato i driver: tutto ok. Qualche giorno dopo ho dovuto scannerizzare delle immagini nella postazione B (quella con l'altra all-in-one HP), così mi è sorto un dilemma: i driver dello scanner HP sono universali o ogni stampante all-in-one ha il suo? Ebbene non sono riuscito a scannerizzare con la 2° stampante HP fino a quando non ho disinstallato i driver precedenti e installato quelli nuovi. Ora mi ritrovo nella 1° postazione (la A) e se devo scannerizzare mi ritrovo a dover disinstallare quelli della stampante della postazione B per reinstallare quelli della A. ... insomma è molto ma MOLTO scomodo. Ho già provato a installare brutalmente entrambi i driver ma si incasina tutto e mi prende solo i driver installati più di recente. Possibile che non si possa gestire più scanner HP sulla stessa macchina? Soluzioni? Grazie mille in anticipo
  6. Quoto su tutta la linea, mi sembra una mossa stupida obbligare l'acquisto dello schermo lucido per un portatile, quindi sempre in movimento. Per la parte delle esigenze dei professionisti quoto ancora di più, nel mio messaggio precedente avevo proprio esposto la questione ... boh ragazzi dire che sono molto perplesso è forse poco, direi che sono quasi incazzato.
  7. Credevo che il macbook pro non avesse la firewire, chiedo venia. Qualcuno un pò di pagine fa aveva asserito che chi fa grafica professionale non utilizza portatili se non per brevi periodi. Non so che lavoro faccia questa persona, io faccio il visual designer (quello che mi separa da un grafico è una laurea in disegno industriale e un approccio da progettista) quindi posso asserire con una discreta sicurezza che ci sono moltissimi professionisti della grafica che lavorano sempre col portatile e ne conosco personalmente un bel pò. Ad esempio tutta quella serie di freelance che alternano la loro presenza in vari studi grafici e via dicendo (e qui avere solo l'opzione a schermo lucido è una presa per i fondelli: lo schermo opaco per chi lavora "in movimento" è essenziale). Ora, alla luce di questo, il mio ragionamento abbastanza negativo sul nuovo macbook pro si basava semplicemente sulla critica nei confronti di Apple per quanto riguarda l'aver preso come riferimento un target ben preciso senza averlo soddisfatto in modo ottimale. E' il motivo per cui altri hanno paragonato il Dell Precision: PRO = prestazioni professionali. All'infuori del discorso estetico, io non sto vedendo un upgrade spinto per coprire quella stuoia di professionisti: si voglia prendere come riferimento volendo anche la semplice mancanza nella confezione della VGA, oppure il fatto che abbiano messo accanto le 2 usb ecc. ecc. Poi è ovvio, forse questi discorsi non sono popolari in un forum di appassionati di mac. Di certo i nuovi modelli il loro successo lo faranno, tuttavia non vorrei ritrovarmi in futuro a dover scegliere se spendere veramente poco ma avere un pc che come qualità non è paragonabile ad un mac OPPURE sentirmi preso per i fondelli a comprare un mac (sapete: il "gioco-forza" di apple ... per la serie "se vuoi scappare dal pc, devi vendermi l'anima o rimanere col pc). Semmai dovessi in futuro ritrovarmi a comprare un nuovo mac, spero che la Apple si sarà un pò svegliata sull'atteggiamento nei confronti dei propri clienti: va bene che i macbook pro sono portatili di fascia alta, ma prendere i propri utenti per il **** non paga alla lunga e qua di differenze con la microsoft non ne vedo gran che a livello di politica commerciale ... Saluti polemici, _ Mario
  8. Capisco l'esaltazione mac a priori per gli appassionati: qua molti affermano che il macbook pro ha avuto determinate feature aggiunte per rispondere al mercato professional ... a me non sembra proprio invece: hanno migliorato la scheda grafica ma l'hd è ancora a 5400 di default. Se voglio un upgrade a 7200 giri o ci aggiungo altri soldi o rinuncio a un pò di GB. Hanno messo la banda nera per avere una visione cornice ma hanno tolto la firewire. Hanno lasciato il massimale di ram a 4 GB, hanno messo le porte tutte da un lato e non hanno lanciato il nuovo mbp da 17". Per il mercato professionale? Se lo dite voi ... Insomma ... un professionista del settore del visual/movie design ha determinate necessità , poi lasciamo perdere che si compra una macchina fissa con prestazioni nettamente superiori, ma per chi fa grafica/visual design c'è bisogno di avere la firewire, le usb da 2 lati sono più comode, il 17" potrebbe essere una buona scelta se si ha solo il mbp come postazione di lavoro ecc. ecc. ecc. La scusante della cornice nera mi sembra imho una scusa per giustificare un fattore estetico ... se ho bisogno di un ambiente "focalizzato" sullo schermo vuol dire che ho esigenze di un certo livello e vado su altro che un mbp o lavoro con un mbp e schermo esterno in cui ci piazzo una maschera (quelle della lacie non sono male e a prezzo abbordabile). Sinceramente non vedo nessuna manovra esplicita per far identificare il mbp come portatile per professionisti grafici/video, piuttosto vedo una serie di trucchi di mercato e bona. Quoto chi dice che oramai OSX sta cominciando a diventare l'unico appoggio solido per preferire mac a pc, soprattutto in sto periodo che stanno uscendo dei portatili pc davvero performanti (si vedano i Dell XPS di fascia alta per es. che costano un bel pò di meno dei mac ma fanno pure il caffè). Per la scocca in alluminio e il processo di produzione che c'è dietro lo liquiderei con un "chissenefrega". Il MBP lo uso per lavoro e lo porto dai clienti per le presentazioni dei progetti, dunque per me è importante che funzioni bene e sia elegante, poi se ha dietro innovazioni che di fatto non comportano un sostanziale miglioramento di prestazioni cosa importa? Sono pippe da nerd che compra il mac perchè fa figo e fine, io lo compro perchè ho bisogno di avere uno strumento professional.
  9. Ciao ragazzi, non ho mai scritto sul forum, ma vi leggo da quando ho switchato ad Aprile. Ai tempi avevo atteso qualche mesetto per aspettare gli aggiornamenti ai nuovi macbook pro. Ora dopo 6 mesi mi ritrovo il mio macbook pro già vecchio sig sob. Se devo dire la mia da neo macofilo che uso il portatile come stazione di lavoro unica, alcune scelte sono lodevoli dalla apple, altre no, per nulla. Per puro gusto estetico devo dire che il nuovo macbook pro è assolutamente, a mio avviso ovviamente, inguardabile ... è praticamente sulla linea degli HP e dei Vaio, mandando all'aria anni di concept minimal monocromatico che era il forte del design mac. La bombatura non mi garba per nulla: il bello del macbook era proprio la semplicità , elemento che si è andato a "complicare" di nuove curve. A livello tecnico non posso pronunciarmi più di tanto perchè le specifiche le ho lette ma non studiate e la macchina non l'ho ancora avuta fra le mani perciò lascio spazio agli esperti. Quello che sto notando in generale è che la apple sta sempre più togliendo pezzi, come diceva per altro un utente nel thread. Mi ha fatto specie ai tempi spendere 2000 e passa euro per il macbook pro e dovermi comprare a parte 20 euro di apple remote ... per non parlare dei cavi che anche questi sono botte di 20 euro a volta e tutte le volte hanno i centimetri messi col contagocce. Mi sono sentito preso per i fondelli ... ma come? Spendo 2000 euro perchè so che mac è più stabile, esteticamente più piacevole e i pezzi sono di prima qualità e poi mi fanno le pezze sul remote? Prova di ciò è stata confermata con il macbook air ... uno spende una vagonata di soldi (ma una vagonata!) e si ritrova a dover spendere 90 euro per il superdrive. Tornando al nuovo macbook pro nel corredo non vedo il cavo VGA ... al prossimo macbook pro toglieranno dalla confezione anche l'alimentatore magsafe? Ora, il nuovo macbook pro, all'infuori dell'estetica, esce in un momento in cui è già stata ufficializzata l'uscita prossima di snow leopard. Questo portatile monta leopard (non snow). La ram rimane espandibile a 4 GB e l'hard disk rimane a 5400 giri/min. Non so se vi sono impedimenti tecnici ma un 7000 giri l'avrei gradito specialmente se me lo facevano uscire in accostamento all'aumento di prestazioni grafiche che vi sono state. Le porte USB sono state inserite sullo stesso lato, una scomodità a mio avviso specialmente per l'utilizzo di vari apparati ingombranti come chiavette usb "strane" o in casi in cui i cm fanno la differenza (^__^) come in postazioni ingombrante in cui poter smistare l'equipaggiamento su 2 lati tramite hub e robe varie non è da sottovalutare. Concludendo a me sembra che apple stia rendendo fin troppo evidente il suo centellinare le novità ... si fa un passo alla volta e caspita se ogni passo è costoso per l'utenza!
  10. Ho lo stesso problema. Ho letto che bisogna rinominare il computer nuovo con l'identificativo identico al mac su cui era stata utilizzata Time Machine, tuttavia nonostante i miei sforzi di rinominare il mio macbook da "Preferenze di sistema - Condivisione" non succede nulla. Attendo delucidazioni dagli esperti, Saluti _Mario