Radu

Members
  • Posts

    25
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Radu

  1. L'algoritmo dei jpeg consiste nel individuare dei cluster - cioè gruppi di pixel, nella fattispecie - che possano essere codificati con lo stesso valore. Va a finire che la tua immagine viene scomposta a quadrati, e più lo invochi, 'sto algoritmo, più lui semplifica, riunendo pixel e zone sotto lo stesso colore, creando così quadrati sempre maggiori che hanno lo stesso - uguale o ravvicinato - colore. Prova a prendere un'immagine contenente un bel cielo, e jpeggala per 8 volte: salva carica salva carica. Vedrai cosa succede.
  2. Io ho un BiggerDisk della LaCie. 1 TB (si, 1 terabyte...) che funziona a meraviglia. Ha USB 2, firewire 400, firewire 800... te lo consiglio, in modo da stare tranquillo per un po'.
  3. Attento a mandare archivi .sit o .sitx a gente che usa windows, non li potranno aprire. Usa .zip.
  4. Si, c'è dell'altro. Sul FW esterno istalli anche OS X + DiskWarrior. In caso di problemi puoi avviare il Mac dal firewire e riparare l'HD interno. Da Hard disk USB NON puoi avviare. Chiamalo poco...
  5. G5. Amen. Il mac mini è solo una ragazza in bikini, destinata ad attirare gli sguardi sul mondo mac. Va bene per lavoro di ufficio, va bene per surf, mail, chat ecc, ma appena tocchi il tasto foto e soprattutto video, cambiamo registro. Ci vuole l'HD con la cravatta e le bocce sotto la cintura, ci vuole la RAM, ci vuole il dover fare i conti con l'ovvietà dell'appetito che vien mangiando, leggi espandibilità facile, tiro giù un pannello, scelgo uno slot a caso e ci infilo il chippone da 1 Gb, accarezzando nel contempo la scheda grafica vistosa e l'HD culturista. -- Radu
  6. Verissimo. E' come aprire un jpeg e salvarlo di nuovo come jpeg. Il ballo dei pixel non aspetta altro che ciò, per iniziare l'indemoniata danza casuale. A mia conoscenza vi è un unico programma per Mac che permette di spezzettare senza decoding/reeencoding: mp3trimmer, scaricabile da qui: http://www.deepniner.net/mp3trimmer/ . Certo, offre solo le funzioni basilari, ma vista la premessa (niente ricodifica), "ello regna", per quanto si possa tradurre in italiano "it rulez". -- Radu
  7. Ottimo, allora forse capirai anche il funzionamento di Xbench. E' di una banale semplicità : registra l'ora, fa partire un flusso di comandi e quando l'esecuzione del flusso finisce ferma il cronometro. Nel frattempo certo non si permette altro, men che meno alzare il cartellino rosso ai vari processi in corso. Prendiamolo per quello che è, cum grano salis e con la dovuta ragionevolezza. Se vuoi veramente sapere come funziona la tua macchina, fallo partire per venti volte e fai la media dei valori. Altrimenti cadrai nel peccato della coppa del mondo di sci, dove aver mangiato una salsiccia di 100 grammi più leggera del diretto concorrente ti fa finire quarto in classifica, a 58 centesimi di secondo dal primo, dopo x km di discesa...
  8. sono diversi con una tolleranza del +/- 8-10%. Probabilmente puoi restringere tale valore se parti con il shift giu'. Ma non siamo piu' sotto os 7.6.1: forse mentre provi ti parte il cron task settimanale, o l'nnpd server va a pigliarsi l'ora esatta sul time server, o vi è un VM swap, o bluetooth scannerizza l'etere, o, o.... devi capire che il tuo mucchio di silicone è diventato adulto, non si ingessa più per ore nella contemplazione della raccolta di figurine panini, adesso ci sono 30 task in giro che martellano dentro la sua pancia anche se sembra annoiato al punto di far partire lo screen saver. E che diamine....
  9. 1) è meglio di niente 2) è meglio di TechTool 3) quando l'unico attrezzo che hai in mano è un martello, il mondo o è fatto di chiodi, o non appartieni al mondo.
  10. vent'anni fa... vent'anni fa conoscevamo a menadito ogni intruso nella cartella sistema. Ogni pretendente al titolo di INIT veniva vagliato sulla base di altolocate raccomandazioni. Misuravamo il suo tasso di CO2 e annusavamo il suo fetore con Macsbug, corregevamo la sua traiettoria con ResEdit... oggi, con 120'000 files nel sistema ciò è impensabile, improponibile. Ci dobbiamo fidare. Console ci fornisce una traccia delle sue frenate sulla pista di atteraggio, ma non siamo più omnipotenti come una volta, Forse il capestro che da Marlboro Man riuscivamo a far indossare alla tecnologia è diventato oltremodo pesante per le nostre mani, forse oramai non ce ne frega più di quel tanto, basta che respiri. In ogni caso, navighiamo a naso, gli scogli abbiamo imparato a intuirli. In ogni caso, non si puo' pretendere di avere un medico generalista come una volta, quando una spazzolata di Norton 3.1, un pram reset e un mela-option all'avvio del finder ci rimettevano in careggiata per un paio di mesi. Resta il fatto che nei nostri mac unixxati ballano ombre che non conosciamo e non padroneggiamo, e un programma che dalla comunità viene applaudito come er mejo lo consigliamo anche noi a chi ne fa richiesta. Non sarà la panacea, non offrirà mai gli stessi risultati a 2 lanci consecutivi, ma di meglio non c'è. Dire semplicemente che "e' na schifezza" non rappresenta un atteggiamento costruttivo o propositivo. Siamo in grado di fare di meglio ? No. Allora, becco chiuso e assaporate ci`che il convento passa. TechTool ...quello sì che è una schifezza. Mi ha ridotto almeno 3 Mac a livello di "do you really want to erase this disk", quindi becco a cerniera e vediamo di restare coi piedi a terra. -- Radu
  11. altri suggerimenti: 1) Entra in utility/Accesso directory e tira via tutto quello che è selezionato, a parte Rendez-Vous 2) Fai un riavvia, guarda che ora è poi entra in utility/Console e sotto resoconti dai un'occhiata al system.log, cercando le voci che si sono accumulate dopo l'ora alla quale hai fatto il riavvio, potresti scoprire tante cose...
  12. Ancora 2 domande : Hai attivato AppleTalk ? Hai attivato "Consenti a questo computer di creare network" ?
  13. Beh, avere sotto di sè decine di utonti è tosta: è sempre colpa dell'informatica - e dell'informatico - se le cose non girano come si deve. Si può fare la voce grossa con alcuni, ma se sono i capi a portare i virusacci, dopo aver girato mezzo mondo col portatile e infilato la chiavetta usb negli angoli più bui di macchine winzozz turche e brasiliane, allora la cosa si complica
  14. http://www.xbench.com/ Non solo, ma all'indirizzo http://ladd.dyndns.org/xbench/ puoi vedere come si presentano in media centinaia (o migliaia, a dipendenza del modello) di Mac come il tuo. -- Radu
  15. Scarica Onyx da qui: http://www.titanium.free.fr/download/OnyX_150.zip Fallo partire, inserisci la pass di admin, premi il pulsante "cleaning", imposta la finestra come si vede nell'immagine allegata, premi il tasto delete in basso a destra, poi riavvia a delete ultimati, poi riavvia una seconda volta. -- Radu
  16. il disco lo puoi estrarre tenendo premuto il tasto del mouse all'avvio. Trova un mouse usb per farlo. Lo zapping della PRAM andrebbe fatto 3 volte, cioè dovresti tener premuto mela-alt-P_R fino a sentire per 3 volte il boing. Zappare la pram senza la tastiera è semplice, basterebbe togliere la batteria interna del Mac per un po', solo che aprire un mac mini senza gli attrezzi giusti non è una passeggiata...
  17. Il tuo problema può essere causato da Promemoria, ma anche da un file di stampa bacato (tipico: lancio di stampa pagina internet da exploder, PrintMonitor si impianta, riavvio, PrintMonitor si lancia prima del finder e si ri-impianta, ecc). Quindi: parti tenendo premuto il tasto shift. Continua a tenerlo premuto finchè non arrivi in finder e vedi le icone delle stampanti con su una bella X. Apri tali icone - che adesso sono folders - e cancella quello che ci trovi. Poi apri la cartella sistema e togli Promemoria da Startup Items. Poi apri anche la cartella delle preferenze e butta via le prefs di Promemoria. Restart e di sicuro funzionerà .
  18. Vorrei lanciare un sasso nello stagno: hai già pensato a prendere un mac usato ? L'apparizione del mac mini ha fatto scendere in cantina i prezzi dell'usato. Potresti trovare in giro un G4 pieno di RAM ad un ottimo prezzo. Ovviamente con la sinistra prendi il G4 mentre con la destra ti comandi subito un kit di sostituzione processore della Sonnet, da 1.4 o 1.7 Ghz, e ti ritrovi con una macchina di tutto rispetto, espandibile a piacere - a differenza del mini. In ditta abbiamo aggiornato 18 G4/400 con il kit della Sonnet e ti dirò che in alcuni test battono gli imac G5... -- Radu
  19. Hai ragione, in parte. Non ci sono virus... ma ci sono i macrovirus di word. E' difficile beccarseli da privato ma se operi in un'azienda con un centinaio di Mac, come me, che invia e riceve un mucchio di documenti word, prima o poi potresti beccartelo. Io me lo sono beccato, in ditta. Si attacca al file normal di word e infetta tutti i files che vengono creati. Mi dirai "basta attivare la protezione da virus macro di word". Si, grazie, io la attivo, ma i miei utenti prima o poi premono il pulsante sbagliato e riaprono la porta. Ho quindi istallato Virex sui server e funziona a meraviglia, segando il virus non appena un utente salva un file infettato. Per quanto riguarda invece l'istallazione sulle singole macchine, la sconsiglio in quanto rallenta visibilmente tutta l'interazione con il mac, soprattutto su modelli G4 con processore attorno ai 400 mhz (abbiamo vari cubi G4/450 e G4/400...). Rinunciare a Microsoft Office per un privato è possibile, ma a livello aziendale non si può fare. -- Radu
  20. Prova Audion, http://www.panic.com/audion/ , una volta programma commerciale, adesso è diventato gratuito. Gli autori offrono pure il serial number su questa pagina: https://www.panic.com/audion/buy.html -- Radu
  21. Cyberluke, un file il cui nome inizia per punto (.) è invisibile "dalla nascita". Il miglior software per lavorare con i files - invisibili e non - resta sin dal secolo scorso FileBuddy. E' addirittura disponibile in italiano, da questa pagina : http://www.skytag.com/filebuddy/it/8/index.html -- Radu