brinkley85

Members
  • Content Count

    169
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by brinkley85

  1. eh si, sta tutto li il problema. Il fatto è che abbiamo la necessità di accedere all'hd contemporaneamente. L'idea sarebbe di lavorare in remoto con le foto e in locale per i video.

    Quindi ricapitolando, un mac mini base (da 599) con lino server dovrebbe bastarci, avremmo in più tutti i vantaggi di condivisione calendari e possibilità di accedere ai file dall'esterno.

  2. ho sentito vari fornitori e tutti mi hanno sconsigliato i sistemi NAS per problemi di lentezza nel lavorare in remote live, direttamente sulle foto che pesano mediamente 150mb.

    p.s. Ora che vedo il link, c'è da aggiungere che per quello che costa quo tipo di hd ci scappa il mac mini server

  3. Mi intrometto in questa discussione. Siamo 2 utenti fotografi con due mac book pro. Per condividere i file da sistemi raid lacie stavamo pensando di inserire un computer che facesse da server a cui attaccare gli HD. Secondo voi ci basta un mac mini base o dobbiamo acquistare la versione server quad core?

    grazie mille

  4. ho da due anni un powerbook e, anche per i consigli del forum, tengo sempre acceso il bimbo(ovvero tiro giu' lo schermo e via). in pratica lo riavvio solo per gli aggiornamenti e quando lo devo usare come in modalita' fw. Lo faccio perche' avevo capito che il mac si preservasse meglio (a livello di sistema). Che faccio comincio a spegnerlo? Se riesco apro un topic con sondaggio....

    ciau

  5. io faccio il fotografo/studente... vecchia generazio pb 15"... il motivo: portabilità elevata! già ho uno zaino pesantissimo per il peso delle macchine in più nn è facile trovare uno zaino fotografico con lo spazio per un 17".... Se nn ci fossero questi inconvenienti.. il prossimo sarebbe sicuramente 17"!

  6. Ciao a tutti.. ho un problema con la mail, ma non e' un problema del mio server perche' alcune volte funziona.

    vi spiego, sono collegato sempre in wireless e spesso (sia a casa che a scuola) il programma di posta non riesce ad inviarmi le mail in uscita tramite smtp. utilizzo il server del mio dominio. La porta impostata e' la 25 devo forse cambiare quella ?? mi sembra strano perche' l'aupload dei file in ftp funzia( magari sto dicendo una ca**ata) ma se funzia un upload nn dovrebbe funzionare anche la posta in uscita??

    Come posso fare? esiste un modo per forzare la cosa??

    grzie

  7. in una discussione di qualche mese fa avevo accennato a qualcuno di voi che il mio powerbook non andava più in stop, che avevo trovato dei settori danneggiati nell'hard disk ed eravamo giunti alla conclusione che l'unica ocsa da fare era inizializzare.

    Bene, ho inizializzato, rimesso tiger aggiornato qualsiasi cosa e... il problema continua... anzi è notevolmente peggiorato. Il mac soffre molto nell'accendersi e spegnersi, se lo metto in stop crasha, si riscalda, le fw mi hanno lasciato per andarsi a fare una vacanza con la porta ethernet. Ad inizio settimana scorsa sono andato a chiedere aiuto sull'applestore della 5° (sono sempre a NY) e mi hanno detto che probabilmente il problema è hardware. Sembra che mi riparano qualsiasi cosa per una cifra flat di 320 $ più 150$ per il case se non riescono a richiuderlo(è un pò ammaccato). Me lo tenevano 10 giorni e io non potevo lasciarlo subito; mi hanno detto che forse le tariffe cambiavano.

    Venerdì sono andato in un negozio "tekserve" molto grande, ed il primo nn ufficiale mac di newyork emi hanno detto che il pwb ha grossi problemi e ripararlo costa più che comprarne uno nuovo. La disperazioen è salita. Il mio pb ha neanche 2 anni e mi è costato un capitale. Domani vado all'applestore con la speranza che l'offerta sia ancora valida.. Vi saprò ridire..

    Se intanto volete lasciarmi qualche messaggio di condoglianza o di suggerimento... vi ringrazio

    P.S. NN FIORI MA OPERE DI BENE

  8. Beh, secondo me il problema è che in Europa apple non vuole investire più di tanto. Non c'è pubblicità! e senza pubblicità niente vendite. La pubblicità della mela in italia è solo con il passaparola, nel 2006 è un pò pochino!! Il negozio a 2 piani immagino che sia quello di soho?!? non ci sono ancora stato ma quello sulla quinta è ad un solo piano.

    X Babi --> io faccio il fotografo e prima di partire per gli states ho dovuto dichiarare tutta la mia attrezzatura. Per l'Ipod non dovresti aver alcun problema ma ti consiglio di nasconderlo in mezzo hai vestiti e visto che ne porti due ti conviene lasciare le scatole in america. Il rischio che corri è quello di dover pagare il 20% del valore dell'oggetto. Se non hai con te la fattura vanno secondo la valutazione dell'oggetto. In più (non mi hanno spiegato in che casi) c'è il 3% di tassa doganale. Tutto questo solo per gli oggetti che superano singolarmente i 175€.

    In più è importante ricordare che questi grulli di americani espongono il prezzo esente da tasse. quando vai poi alla cassa ti ritrovi a pagare l'8% in più!!!!

  9. Ciao a tutti anche se non mi si vede molto scrivere, leggo tutti i giorni e anche più volte al giorno il forum e le news sul sito. Sono venuto a studiare fotografia a NY per cinque mesi. Non so se la redazione legge cmq io sono qui se volete qualche informazione, o devo andare a vedere qualche novità per un commento (per quel che riesco) lo faccio volentieri.

    . Come prima cosa vi dico che il mio primo giorno da buon macUsermalato sono andato subito a vedere l'apple store sulla 5ave. Mi ha molto deluso. Tranne il cubo di vetro fuori che è strafigo l'interno è un'openspace.. niente a che vedere con l'apple store di regent street di londra, molto più bello amio parere. La pecca più grande di quello di ny e non avere un posto dove sedersi comodi e lavorare con il proprio mac. Ci vorrebbe proprio un'altro piano con le fantastiche poltrone di regent street!

    ciao belli