brohymn

Members
  • Content Count

    101
  • Joined

  • Last visited

About brohymn

  • Rank
    Assiduo

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Mario
  1. ok, ho risolto il problema con il programmino consigliato nel link del post precedente, AliasHerder. le istruzioni su come usarlo sono sul sito da dove lo si scarica Ho cancellato i files originali e adesso è tutto nella libreria di iPhoto :-) Spero che ai posteri sreva quest'esperienza.
  2. come non quotarti in pieno... Aggiungo una cosa: se uno già spende un bel pò di soldini per prendersi 3 o 5 dischi di buona qualità (dai SATA specifici per il RAID fino ai SAS) allora tanto vale che spenda qualcosa in più per la sceda RAID almeno lo fa in hardware. La velocità di un disco (sia esso singolo o insieme di dischi in RAID) è, per semplificare, dato da: VELOCITA' DI ACCESSO AL DATO + VELOCITA' DI LETTURA/SCRITTURA _l'SSD ha una grande velocità di accesso al dato mentre ha una velocità di lettura/scrittura buona ma non eccelsa _il sistema RAID (HW o SW ) ha una velocità di lettura/scrittura molto elvata ma una velocità di acceso al dato limitato a quella del singolo disco che la compone si capisce come se si vuole leggere/scrivere un file di piccole dimensioni la velocità di acceso sia determinante mentre quella di lettura/scrittura sia meno influente data la taglia. Viceversa per i files grandi
  3. Perdonami ma stai dando un informazione completamente sbagliata. Visto che mi sembri ferrato sull'argomento forse ti sei semplicemente espresso male... il disco di boot (generalmente quello con OS e programmi) è quello che ha bisogno di una grande velocità di accesso al dato ma non necessariamente grande velocità di lettura/scrittura. Per questa ragione si consiglia sempre di avere un SSD come disco di boot in quando hanno una velocità di accesso al dato di gran lunga migliore degli hard disk convenzionali (quasi come un RAM). E' per questo che ribadisco che se MVA cerca le performances lato boot & programmi il RAID non è la scelta migliore, anzi sono soldi buttati. Meglio spenderli (risparmiandone anche un bel pò) in un SSD. Se invece si lavora con foto/video o altri files di dimensioni medio/grosse e si ha bisogno di uno spazio di archiviazione ampio, allora il RAID è la strada giusta. L'optimum sarebbe un SSD per il disco di boot con i programmi e un RAID hardware per l'editing video. Ma siccome tutto questo costa quando vendere un rene, bisogna fare una scelta. Dipende sempre da quello che uno deve fare Oltretutto la frammentazione su sistemi UNIX è ancora oggi oggetto di dibattito.
  4. intendevo dire che non è così performante rispetto a quello hardware perché la partizione di boot deve per forza essere fuori dal RAID. In ogni caso dipende sempre da quali sono le proprie esigenze. Io per diletto ho messo il RAID-0 hardware anche sulla mia workstaion casalinga e sinceramente non ho notato grosse differenze in quanto, ripeto, il RAID-0 mostra le sue potenzialità solo meneggiando file di grosse dimensioni. Ergo i vantaggi in termini di velocità di boot o di apertura programmi sono minimi: se si cercano le performance da questo lato è decisamento MOLTO meglio spendere i soldi in un SSD... In ogni caso darei molto poco credito ai test di I/O. Sulla mia workstation in RAID-0 se copio un file non vado mai oltre i 45 MB/s (con dischi SATA).
  5. Non ho esperienze di RAID sui Macpro, ne di FCP7 , ma ne ho più che abbastanza di RAID in ambiente server. Da questo vorrei portarvi la mia esperienza: _il RAID software è sempre la scelta peggiore perchè non è sicuro, non è poi così performante e diminuisce le performance della macchina in quanto "ruba" clock al processore per gestire il RAID. Non so quale sia lo scopo, ma se è professionale io non vorrei MAI che un software gestisca la consistenza dei mei dati. A mio parere il RAID software ha senso solo per motivi di costo _i dsichi SAS sono globalmente migliori di quelli SCSI in quanto questi ultimi sono delle lepri ma anche molto fragili, soprattutto se si vuole metterci un RAID-0... _il RAID-0 migliora le performances solo quando gestisce file grandi. Se questi sono piccoli allora i vantaggi del RAID-0 sono praticamente nulli.... detto questo credo che un RAID esterno collegato in e-sata sia il giusto rapporto qualità prezzo in quanto l'e-sata non dovrebbe scalare le performances (3Gbps sono sufficenti a garantire una banda adeguata)
  6. Ok.... ho scoperto che ci sono dei 3d aperti sull'argomento sul forum di Apple poichè questo problema NON è gestibile con l'applicazione. in ogni caso, se qualcuno avesse in futuro questo problema, vi consiglio di leggere il seguente 3d Apple - Support - Discussions - Move from Referenced Library to Managed ... dove consiglia di risolvere la situazione tramite un tool esterno che sostituisce gli alias con i files originali. Lo provo al più presto e poi vi dirò se ha funzionato, almeno si avrà traccia della soluzione del problema in lingua italiana. Spero sia gradito. Vorrei anche dare un consiglio: se non avete problemi di spazio di HD o precise necessità , lasciate che iPhoto gestisca le vostre foto in modo automatico. Vi risparmierete molti mal di pancia
  7. Ciao, premetto che l'argomento che sto per dibattere è oggetto di molti 3d, sia qui che su altri forum, ma in nessuno di questi ho trovato una risposta soddisfacente. Mi spiego: Ho iphoto 09 con deselezionato l'opzione "copia elementi nella libreria di iphoto" e, quando devo importare delle foto da una fotocamera faccio così: _copio le foto in una cartella del finder (che tengo bene organizzata) _da questa cartella faccio l'importazione in iPhoto. Facendo così ho la cartella dei files originali di 20GB, mentre la libreria di iPhoto è di 4GB con solo thumbnails, db, ecc... Questo comportamento era dettato dagli anni passati su Windows dove era meglio tenere organizzate le cose a mano pttosto che farle fare al sistema Ora che sul mac sono più skillato vorrei far si che tutte le mie foto, originali compresi, siano gestiti direttamente da iPhoto (anche perché ho preso il nuovo iMac 27'' e vorrei semplicemente fare un drag&drop della libreria e basta). Sono stufo di gestire le cose a mano quando iPhoto lo fa meglio di me! Può sembrare strano, ma non trovato nessuna risposta soddisfacente alla domanda "come posso ributtare tutto dentro la libreria cancellando la mia vecchia cartella degli originali mantenendo tag, geolocalizzazioni, places e faces ecc...? tra l'altro: _ se scelgo esporta -> originali perdo tutte le info di contorno di iphoto _se scelgo esporta -> attuale mi distrugge i video _ se scelgo "masterizza" mi ci vuole una pila di DVD che non finisce + Come faccio a fare l'equivalente del "consolida libreria" di iTunes? forse ci sono software esterni per questo? Grazie in anticipo per l'aiuto
  8. io sto valutando di cambiare l'HD interno. I 320GB non mi bastano più. qualcuno sa se si può fare in modo + o - agevole? grazie
  9. Se il tuo telefono è jailbreakkato non è naturalmente possible fare una diagnosi, può essere di tutto: hardware o software. Il mio spassionato consiglio è di rimettere il firmware originale. E' vero, il jailbreak offre molti innegabili vantaggi, ma l'autonomia cala paurosamente e il telefono è molto più lento. Questo, a mio modo di vedere, annulla tutti i pro del jailbreak Io sono tornato indietro e non me ne pento assolutamente.
  10. Se sei all'estero ti basta disabilitare il roaming dati dal menù impostazioni e sei al riparo da qualsiasi tentativo di connessione internet
  11. Un consiglio è anche quello di eseguire queste prove senza cover (specie se metalliche) o altro che possa disturbare il segnale.
  12. A parte che il post è nella sezione sbagliata, cmq mi sono posto anche io la tua stessa domanda ma credo che l'articolo sia sbagliato
  13. è capitata la stessa cosa anche a me. Ho duvuto togliere un pò di dati e poi rimetterli dopo aver installato la app
  14. Come puoi leggere nei post sopra la funzione silenziosa è disattivata
  15. se hai VOdafone oggi ci sono stati problemi con la navigazione dati. Forse è solo questo...