Stealth Fighter

Members
  • Posts

    1,107
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Stealth Fighter

  1. concordo, a meno che non vogliano aprire una nuova linea a metà tra apple tv e mac mini. in questo caso ion sarebbe la scelta più logica
  2. sì, con l'airport si può collegare qualsiasi dispositivo che abbia il wifi. mi pare si possa gestire pure da pc ma non ne sono sicuro. le specifiche sono qui. però guarda che se non hai bisogno di condividere una stampante usb o non ti serve collegare il mac allo stereo via wifi, puoi spendere molto meno per un qualsiasi router/wifi di un'altra marca
  3. guarda che il macbook di gennaro è addirittura quello base non pro cmq il mac non è la piattaforma più adatta per i giochi, ce ne sono molti di meno e arrivano in ritardo rispetto a windows. diciamo che non è da hardcore gamers anche se non mancano dei bei titoli come quelli citati su.
  4. per creare un programma a riga di comando in c++ sul mac, apri xcode, new project, scorri la lista fino a Command Line Tool e selezioni C++ tool, per il resto lascio le risposte ai più esperti
  5. a parte che la differenza tra il 2.54 e il 2.4 è di 450 euro. ma lo stesso ragionamento che proponi tu si può riproporre sul 2.8ghz. arrivato a 2250, per 2500 posso prendermi il top del top. ma nel frattempo, procedendo a piccoli passi, stai già spendendo 700 euro in più rispetto ad una soluzione che è già validissima. voglio chiarire, io non è che voglio convincerti a comprare il mbp base, ma voglio farti solo riflettere sul fatto che sia davvero per te necessario spendere questi soldi in più o meno. poi ti ripeto se vuoi solo il top in quanto tale e non hai problemi economici che ti impediscono l'acquisto, accomodati pure. ma il top in quanto tale fra nemmeno sei mesi non sarà più top e quei soldi in più che avrai speso svaniranno in un nonnulla.
  6. se il tuo amico ci mette 0.2 secondi ce ne metterai 0.23 con il 2.4ghz e .22 con il 2.54gh. questo facendo un discorso molto approssimato ma che secondo me rende altrettanto bene l'idea. tu continui a scartare a priori il 2.4ghz (probabilmente la miglior configurazione per rapporto qualità prezzo e comunque già abbastanza "oltre" le normali necessità di un utente medio) ma non ne spieghi il motivo. se poi è solo una sfida tra amici allora è un altro conto
  7. si ho capito skizzo, ma guarda che il 2,8ghz costa mille euro in più rispetto alla soluzione del mb. mentre per il mbp base la differenza è di meno di un terzo. io non so di cosa ti occupi nella vita e quali siano le tue necessità : se tu hai bisogno di un 20% in più di processore in questo preciso istantenon sarò mica io a dirti il contrario. ma renditi conto che la differenza è solo di un 20%. il macbook pro da 2,8 non ti farà mica le cose nella metà del tempo. che significa vola? Senza contare il fatto che se poi la tua logica è quella di prendere il top affinché te lo ritrovi tra 8 anni, ti dico che è completamente errata. fra otto anni, ma anche meno, lo stato dell'arte della tecnologia sarà completamente cambiato e farà sembrare il top del top di oggi nemmeno paragonabile al minimo sindacale di allora. l'acquisto di un computer si fa a breve medio termine, secondo le necessità attuali. Quello che intendo dire è che se quei 1000 euro in più non hanno una controparte reale nell'aumento esiguo di potenza che otterai, forse la cosa migliore potrebbe essere conservare i mille euro in modo da poterci comprare fra 4 anni un pc che probabilmente pur costando 1000 euro sarà due volte più potente dell'attuale mbp top. Se poi per te 1000 euro non cambiano la vita e te lo puoi permettere ad occhi chiusi, cancella quello ti ho scritto e compra il top
  8. per quanto quello che dici in parte è vero: bisogna costruirsi una macchina abbastanza potente per veder girare windows decentemente, non mi trovo d'accordo sul fatto che la corsa al top del top sia una prerogativa degli utenti del so di redmond. io penso che sia prerogativa di tutto il mondo dell'attuale IT e in generale dell'elettronica di consumo. che tu stia comprando una videocamera, un televisore un computer o una frullatore il mercato è improntato in maniera da far venire la smania del nuovo prodotto con caratteristiche migliorative marginali ma che nell'immediato sembrano indispensabili. Il risultato è proprio che uno pensa di comprare seguendo la logica "spendo qualcosa in più in maniera che da qui ad 8 anni me lo ritrovo". il problema è che fra 8 anni anche un mac pro da 15000 euro sarà inevitabilmente vecchio.
  9. se vuoi un computer per giocare, come ti dicevo prima, il mac non è la piattaforma adatta. per quanto come dice pietro è possibile installare windows con bootcamp, che senso avrebbe comprare un mac per poi usare sempre windows? quindi se il gioco prende buona parte dell'utilizzo che fai del computer probabilmente non dovresti guardare al mac. inoltre per il discorso "se passo al macbook pro mi prendo direttamente il top", non riesco a capire la logica del pensiero. prendendo il macbook pro "base" hai comunque un processore da 2,4ghz, lo schermo 15" e la geforce 9600 (quello che dici di volere insomma). tutto questo spendo "solo" 300 in più rispetto ai 750 necessari per la versione top da 15". cioè meno della metà in più...
  10. anche io penso che iwork abbia raggiunto un buon grado di maturità nella sua versione 09, soprattutto per il lavoro che hanno fatto in numbers implementando tutte le tipologie "serie" per i grafici. Era infatti praticamente inutlizzabile a livello scientifico mancando l'interpolazione e le linee di tendenza per i grafici a dispersione (x,y). Hanno aggiunto aggiunto anche le barre di errore! Per quanto riguarda pages invece sono rimasto deluso, hanno fatto un lavoro a metà . apprezzatissima l'integrazione con endnote e mathtype. di quest'ultima, per chi non lo sapesse, dopo i 30 giorni del trial della versione full si può continuare ad usare gratuitamente la versione Lite che è in pratica Equation Editor rinominata. Quello che non mi spiego però è perchè a questo punto nell'importare i files doc, le formule vengono convertite in immagini e non lette con mathtype installato. Io all'annuncio dell'integrazione di mathtype avevo pensato anche ad una maggiore compatibilità con word in questo senso. In realtà avrebbero potuto mettere una (da me) più gradita integrazione con Latexit da usare come editor di formule. A parte questo sento ancora la mancanza in pages di un numeratore di immagini, tabelle, capitoli paragrafi e formule con relative relazioni incrociate. Di keynote non so che dire, è semplicemnte il miglior programma in circolazione per le presentazioni. lo era anche nella versione 08. Per la compatibilità : apre i file powerpoint meglio di powerpoint stesso... Difficile migliorare un prodotto così, ma nonostante questo qualche rifinitura c'è stata
  11. mi accodo a quello che ti ha detto guass. se ti trovi bene con le tue abitudini nell'usare windows ma vuoi solo più potenza, compra semplicemente un pc più veloce (hp, sony non sono poi ingegnerizzati così male ). Altrimenti passa a mac. Inoltre non è detto che che tu debba necessariamente prendere il macbook pro più costoso. c'è per esempio quello "base" 15" che a mio avvisso è un ottimo compromesso rispetto a tutta la gamma portatili apple. ovviamente a te la scelta. Ah un ultimo appunto sui giochi. Non li hai nominati, ma data la tua giovane età te lo dico il mac non è una piattaforma per hardcore gamers
  12. dato che siamo in tema. qualcuno ha provato thinkfree office?
  13. secondo me la tua situazione è la seguente, però me ne dei dare conferma sennò scrivo a vanvera. Hai la scatoletta fastweb attaccata al muro questa dovrebbe essere scura con il logo dell'operatore sopra ma soprattutto deve avere queste porte, puoi controllarne la nomenclatura direttamente sullo scatolotto: 1 porta ADSL IN, 2 porte PHONE, 3 porte ETHERNET. da una delle porte eternet dovrebbe uscire un cavo che va verso l'unica porta dell'accespoint wifi. Esatto? Se è esatto quello che ti ho scritto dovresti avere del sw di gestione dell'access point usrobotics. quando io lo ebbi, però, era solo windows. USrobotics non so per quale motivo non segue la politica di usare un semplice browser (safari, explorer, mozilla ecc ecc) per la gestione dei suoi dispositivi di rete. Se del sw esiste anche per mac dovresti verificalro sulle pagine di supporto della usrobotics stessa. Però, sempre che la tua configurazione attuale sia quella che ti ho scritto su,il mio consiglio personale è simile a quello che carlitos88 cercava di darti. Dai indietro l'usrobotics e compra un router/access point (non serve che sia anche modem), il repzzo sarà intorno ai 40 euro ma in questo modo risolvi un paio di questioni: non paghi il comodato d'uso dell'usrobotics amplifichi il numero dei computer che si possono mettere in rete mediante fastweb (il numero massimo con questa configurazione è di 3 computer) ma soprattutto avrai un aggeggio che si configura tranquillamente tramite safari, sempre che non lo ricompri usrobotiscs. alcuni marchi possono essere dlink, netgear o la stessa airport express della apple. anche se qui avresti un costo mediamente più alto 90 euro, per avere in pratica la possibilità di mettere la stampante usb in rete e connettere l'impianto hifi ad itunes in streaming. ovviamente è una cosa che devi valutare tu
  14. si conosco sharkfx da quando si chiamava concepts unimited, cmq grazie della segnalazione
  15. su questo siamo d'accordo ma la penuria di cad meccanici su mac è indiscussa. mancano pro/e, solidwork e solidedge per citare alcuni nomi interessanti, senza parlare di soluzioni più high-end come catia ed nx (del quale un porting è in corso ma risultati fattivi non ce ne sono). E comunque per quanto si possa seguire in corso in cui viene spiegato cos'è una b-sline o cosa siano le nurbs comunque poi bisognerà applicarle ad qualche parte. io per esempio ho dovuto usare catia, sempre only windows per studenti. Ma mettendo il caso si stesse parlando di NX ed esistesse la versione mac. sai che bella fregatura nel vedere che la licenza studenti è solo per windows.
  16. fammi capire una cosa.. tu non hai nessuna "scatoletta" fastweb ma solo una usrobotics wifi (con le antenne quindi) che funziona anche da broadband. cioè tra le porte ci sono alcune nominate come "phone"?
  17. quello era un esempio, e non vuole essere minimamente un attacco alla sw-house specifica, proprio perché è una scelta ampiamente condivisa. Le versioni studenti a volte hanno dei watermark sui prodotti finiti o casomai per esse non sono disponibili dei pacchetti aggiuntivi. non mi sembra nulla di eccessivo da "riprogrammare". indubbiamente se si parlasse di versioni completamente differenti la cosa avrebbe "un certo" senso.
  18. Nell'ambito degli applicativi per l'ingegneria (parlo di quella meccanica in primis), il mac purtroppo è altamente indietro. Qualcosa pare si stia muovendo (per esempio i progetti iRhino o NX), qualcosa già si è visto, ma sicuramente la scelta di sw è altamente sotto la sufficienza. Questioni sicuramente di percentuali di mercato e del fatto che probabilmente nemmeno la apple stessa faccia qualcosa per incentivare questo settore però resta la necessità di spostarsi su altre piattaforme per poter usufruire di tali applicativi. Molti dei software di cui prima, però, pur non avendo una versione per mac hanno, oltre ad una versione per windows, anche una versione per vari flavours di unix (da aix a solaris) e di GNU/linux (principalmente red hat o suse). Alcuni nascono proprio su unix in realtà . Prendo il caso di un CAD meccanico come PRO/E, che tra gli altri SO supporta solaris su piattaforma intel. Questo software ha un prezzo di decine di migliaia di euro mentre per studenti si parla solo di un centinaio. Peccato però che mentre la versione full può girare anche su solaris e cpu intel, la versione per studenti è ONLY WINDOWS! Obbligandoti di fatto ad acquistare questo SO per poter usufruire del loro sw. E il caso di Pro/E non è l'unico. Ora tralasciando casi come solidworks da sempre e solo su windows, cosa costa a questi altri produttori di sw che hanno già versioni linux/unix a rilasciare versioni studenti non solo per windows? Le versioni studenti come noto, non godono di supporto tecnico, quindi non avrebbero nemmeno spese ulteriori per questo motivo. Scusate lo sfogo, ma non ho potuto resistere...
  19. per masterizzare in realtà è sufficiente inserire il cd o dvd e inserire tutti i file nella cartella di masterizzazione: poi selezioni "masterizza" ed è fatto. se vuoi ulteriori opzioni, come per esempio, la multisessione usi "utility disco" presente in /applicazioni/utility,
  20. vabbè ad aspettare il nuovo leopard stai bene per la fine dell'anno...
  21. se parallels utilizza la partizione di bootcamp, non necessita di ulteriori dischi virtuali. Il fatto di "passare" i contenuti potrebbe essere teoricamente possibile, ma andresti incontro a delle problematiche la cui risoluzione potrebbe crearti maggiori problemi del fatto di reinstallare tutto da capo sulla partizione di bootcamp. in ogni modo nell'utilizzo della partizione di bootcamp anche con un virtualizzatore devi tenere in conto anche della questione di cui si sta discutendo qui: http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?p=1221993#post1221993
  22. due domande: il toolkit è solo per xp o anche per vista? una volta risolto il problema con il SO non ci saranno ripercussioni nemmeno su altri sw come il citato autocad?
  23. A parte che non sono proprio riuscito a capire cosa hai scritto qui: comunque in generale mi sa che hai le idee confuse su bootcamp. per esempio, al più puoi usare la partizione di bootcamp con parallels, ma non il viceversa. ti consiglio di leggere qualcosa sul sito apple (molto esaustivo) e anche di usare la funzione cerca del forum nel momento in cui ti verranno dubbi più specifici. l'argomento è stato trattato ampiamente, però non farti scrupolo di postare altre domande qualora non trovassi nulla.
  24. in realtà mi pare di ricordare, ma potrei anche sbagliarmi, di una licenza di windows specifica per virtualizzazione. attendo notizie
  25. No vabbé, un certo margine dovrebbero dartelo. Se acquisto una licenza retail del SO devo sì, installarlo su una macchina per volta, ma se voglio cambiare la suddetta devo poterlo fare. Proprio in questo differisce la retail dalla oem, che è invece legata alla specifica macchina, venduta poi contestualmente.