vittorit2

Members
  • Content Count

    62
  • Joined

  • Last visited

About vittorit2

  • Rank
    Assiduo

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    vic
  1. quoto con patate... le mungitrici vadano a venderle ai clienti allevati a pascolare nel gregge. "A fronte di queste cifre sembra sempre più difficile per Apple fingere che i portatili a basso costo siano "un mercato nuovo e tutto ancora da definire", come ha detto, non si capisce quanto per snobismo e quanto per mascherare le grandi manovre in corso, Jobs. Presto o tardi, certo più presto che tardi, dovrà arrivare da Cupertino una risposta."
  2. ipotizzo che gli strateghi della mela si siano resi conto che l MWExpo portava a personalizzare totalmente l'azienda nella persona di Steve Job. In passato questa personalizzazione ha portato grandi vantaggi di marketing ma ora i rischi stanno superando i vantaggi: anche solo l'ipotesi di un peggioramento delle condizioni di salute di S.Job finisce per catalizzare tutta l'attezione mediatica e la speculazione finanziaria su questa ossessiva ricerca. Il rischio è che passi l'immagine di un'azienda ammalata o, nel migliore dei casi, che sta invecchiando. Per questo forse si è deciso di omologare Apple a tutte le altre aziende, allontanando il cliente e delegando ai commessi dei negozi l'unico contatto reale fra Apple e i suoi clienti.
  3. http://www.appleinsider.com/articles/08/12/10/are_netbooks_shrinking_apples_slice_of_the_portable_market.html
  4. l'aspirazione del produttore che deve fare marketing per vendere un prodotto è un conto, altro paio di maniche la percezione del potenziale cliente... e credo che per l'utente medio (escludiamo il fanatico Apple) Iphone sia uno dei possibili smartphone che fra cui segliere.
  5. John V e guass... cortesemente... cercate di restare in topic ed evitare interventi scortesi ed allusivi. Intervenite con argomenti anziché contro le persone, grazie
  6. ricordi com'è finita a Bill con WMediaPlayer con l'antitrust? E ora tocca a Steve... ricopio questo: Ripeto, non facciamo confusione tra le End User License Agreement (che per definizione è un accordo tra le parti alla stessa stregua di una scrittura privata) e la legge. Nessuna scrittura privata può prevaricare le disposizioni di legge. La parte spinosa poi è che la quasi totalità delle licenze non può essere visionato PRIMA DELL'ACQUISTO rendendole di fatto vessatorie o quantomeno impugnabili. Il codice del consumo impone che le clausole di questo tipo vengano trattate singolarmente ed essere approvate per iscritto con doppia approvazione. Non mi pare che accettando l'EULA di un iPhone o di Leopard siamo chiamati ad apporre due firme
  7. ....... http://www.appuntidigitali.it/2531/perche-apple-non-ha-ancora-prodotto-un-netbook/
  8. da utente di OSX credo che nn avrei svantaggi da una più ampia diffusione del SO mac anche su macchine non marchiate Apple, anzi forse avrei più SW dedicato. Questo a prescindere da comprare psystar o meno.
  9. non conosco i modelli di business apple, però vedo l'air-book... e mi sembra il fratello ricco del netbook spartano su cui gira linux... a questo punto tutto risulta più comprensibile... per la Ferrari sarebbe difficile poter uscire con un modello ultra-economico da 9mila euro... sull'air-book da 1700 euro Job ha dei margini da paura che non potrebbe mai avere sul netbook da 300 euro... ma quanti air venderà ? e quanti netbook potrebbe vendere?
  10. suvvia... com'era quella della volpe e l'uva? diciamo che forse Apple non riesce ad essere competitiva...
  11. Steve Job quando gli hanno chiesto lumi sull'uscita di un netbook apple ha risposto che "il mercato non è ancora maturo". Se mi guardo intorno fra amici e parenti tanti stanno acquistando queste macchine da pochi centinaia di euro e questa mia percezione è suffragata dalle vendite nei negozi. http://www.macitynet.it/macity/aA35505/i_netbook_dominano_la_classifica_di_vendita_di_amazon.shtml Il mercato mi sembra prontissimo per i netbook, forse è apple che non era pronta?
  12. Vedremo.. ad oggi i giudici americani NON hanno sentenziato. Anche le associazioni dei consumatori sono nate in USA e laggiù sono MOLTO potenti (a differenza dei burattini italiani che starnazzano in tv e poi si candidano per un posto in parlamento).
  13. Negli USA la tutela del consumatore è sacra. Quindi il consumatore americano è libero di usare come vuole i prodotti che acquista. E questo vale anche per OSX... quando l'ho pagato è mio e se lo voglio usare per farlo girare sulla lavatrice sono libero di farlo... il sig. Job può scrivere quello che vuole nelle policies di utilizzo, il mio diritto sopravanza il suo contratto con clausole vessatorie. mio parere.
  14. Caro Macteo non mi aspetto nulla da Psystar. Mi aspetto qualcosa invece da Apple, essendo da oltre un ventennio suo assiduo cliente. E in quanto cliente ESIGO. E quando su questo forum leggo che c'è chi suggerisce di tenersi un MPB fallato facendo finta di niente.. beh... non ho parole anzi le parole sono semplici: se Apple ha messo fuori una macchina difettosa DEVE richiamare tutti i prodotti difettati come fanno tutte le aziende serie che si preoccupano di tutelare il proprio marchio.