camillo

Members
  • Posts

    6,981
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by camillo

  1. Rafal: <FONT COLOR="ff0000">Quindi, morale della favola, TUTTI i programmi fatti da Apple sono tutti multilingue, cioè contengono (o possono contenere) le risorse in diverse lingue e usarle in base alle impostazioni di sistema.</FONT> Io sono miliardario, perché il mio conto in banca contiene (o può contenere) miliardi di euro. Inoltre, hdiutil.
  2. camillo

    Software

    Abundance: <FONT COLOR="ff0000">Il problema con l'iMac, come faceva notare Olaf in uno dei thread sul tema, è che la risoluzione del monitor è 1440x900 (17") oppure 1680x1050 (20"), ed essendo un LCD, quella ti devi tenere anche quando giochi.</FONT> Perché? Eleonora: <FONT COLOR="aa00aa">ma scusate sul powermac g5 la 6800 geforce la possono inserire, perchè sull'imac g5 no??</FONT> Considerando che sono due computer completamente diversi, che in un caso si tratta di una scheda e nell'altro di un chip sulla scheda madre, che l'iMac ha requisiti di riscaldamento molto più stringenti... <FONT COLOR="aa00aa">nn potrebbero metterla opzionale??</FONT> No. Luca: <FONT COLOR="ff6000">Mah, io non noto problemi. iMac G3 500, Ati Rage 128 Pro, 8Mb di Vram. (Chiedete anche a Camillo, che ha un Mac più scarso del mio ;D)</FONT> Quartz non sarà veloce come QuickDraw, ma non mi lamento (iMac rev. B). Macteo: <FONT COLOR="119911">Quartz Extreme (perché il solo Quartz nasce con con la beta di OS X) rappresenta un esempio di ottimizzazione delle risorse. Lo stesso processo di ottimizzazione, che venga poi attuato con metodi diversi non mi interessa, dovrebbe essere applicato anche per diversi software, tra cui i giochi.</FONT> Ah, se solo i giochi sfruttassero la GPU, invece di usare ancora il rendering software. Quando, oh, quando vedremo un Doom 3 che usa OpenGL? Eleonora: <FONT COLOR="aa00aa">approsimativamente un 1.8ghz su apple a quale processore intel o amd corripsonde??</FONT> Penso ad un Athlon 64bit di frequenza nominale un po' più alta. <FONT COLOR="aa00aa">e i processori mac hanno qualche caratteristica in + o in meno rispetto alla concorrenza??</FONT> Il codice a 32 bit dovrebbe girare in modo più efficiente di quanto non accada sui processori 64 bit Intel e AMD. <FONT COLOR="aa00aa">l'unica cosa mi blocca è la quasi assente possibilità di aggiornarlo.. l'imac g5 è un computer che terrò per un pò di tempo, e mi piacerebbe poter aver la sicurezza che se un giorno vorrò giocare ad un gioco che nn c'è su console possa utilizzarlo sul computer;</FONT> Non puoi. Devi scegliere se vuoi avere: - un'ottima piattaforma per giocare più una piattaforma buona per giocare, decente per tutto il resto (console + PC); - un'ottima piattaforma per giocare più un ottimo computer, decente per giocare (console + Mac). Non mi sembra una scelta difficile. Se poi è vero che, come dicevi prima, "<FONT COLOR="aa00aa">per il prezzo nn c'è problema </FONT>", puoi anche tenere sia il Mac che il PC e tagliare la testa al toro.
  3. Ok, grazie mille. Con due conferme mi sento più sicuro.
  4. Perché non vuoi condividerlo via rete?
  5. camillo

    Software

    Io so solo che se c'è una software house che sa ottimizzare i motori grafici è la id, infatti Doom 3 è giocabile anche su PC vecchiotti. Comunque, se per te Carmack non sa scrivere codice efficiente, vorrei proprio sapere chi sono i tuoi "pochi, anzi pochissimi" eroi della programmazione. Inoltre attendo con grande interesse una spiegazione del perché la "gestione grafica" sia migliore su Mac che su PC. Per punti bonus, spiegare come tutto questo sia utile a chi concretamente vuole giocare.
  6. camillo

    Software

    Eleonora: <FONT COLOR="ff0000">ma una cosa nn approvo, come mai nell'imac g5 ci sia una scheda grafica nn certo recente che nn permetterà di usufruire come si deve ai giochi futuri;</FONT> Non si sa se sia per motivi di raffreddamento, perché avevano uno stock di chip 5200 da vendere, o cos'altro. Andrea: <FONT COLOR="aa00aa">povero imac.... doom3... la scheda video... vabbe ele... devi fare un salto di fede se no rimani su pc e chiudiamo sto 3d</FONT> Che razza di incoraggiamento. ¬_¬ Macteo: <FONT COLOR="ff6000">Eleonora> io rimango dell'idea che la gestione grafica su Mac sia migliore che su PC... e vale anche per i giochi ben progettati</FONT> ??? <FONT COLOR="ff6000">ergo, chi compila e realizza software come Doom3 non è (più) 'capace', nel senso che più o meno tutti sono bravi a sfruttare il massimo (e quasi non basta), pochi, anzi pochissimi, sono capaci di realizzare un buon software sfruttando ciò che offre il panorama tecnologico (quindi macchine potentissime, ma anche macchine vecchiotte).</FONT> Non c'è un modo gentile di dirlo... stai dicendo una vaccata dietro l'altra. :/
  7. camillo

    Mac chat

    Mario: <FONT COLOR="ff0000">L'angolo di visuale dello schermo è pazzesco.....</FONT> 20" o 17"? Marco: <FONT COLOR="aa00aa">mi piacerebbe che tu provassi configurazioni un po' meno estreme, tipo 1024 con dettaglio medio, via qualche caxxata inutile tipo l'erba, il sonoro in bassa qualità etcetcetc ...</FONT> Insomma vuoi i benchmark con Doom 2.
  8. Ci sarebbe systrace, ma è molto più incasinato. Non so neanche se l'abbiano già aggiornato per Panther.
  9. Quelle vulnerabilità rkhunter le rileva con un semplice controllo della versione. Apple fa il porting all'indietro delle patch di sicurezza sulle versioni vecchie dei software (in modo da non dover cambiare tutto il pacchetto ad ogni security update), quindi il controllo versione di rkhunter non è significativo. Grazie per il sollecito, ma per la versione solo download di Dragon Burn non credo possano esaurire le scorte ("oh no, non abbiamo più bit!"), quindi il limite è il 30. Comunque vedo di acquistarlo oggi. Sull'altro thread ti ho già brevemente risposto.
  10. Dico che è strano perché dovrebbe funzionare, e ad altra gente funziona. Io non l'ho mai provato personalmente.
  11. Alex: <FONT COLOR="ff0000">OK, vedo che non c'è bisogno di fare la prova "dragon burn".</FONT> Invece è sempre utile avere una conferma da fonti diverse. Mi pare che tu usassi il system in inglese... DB l'hai preso in italiano o in inglese? Che succede se cambi lingua?
  12. camillo

    Mac chat

    Mimmo: <FONT COLOR="ff0000">avevo pure detto di non prendervela ma di essere obiettivi... vabbe, devo considerare la comunità mac permalosa?! mi avete trattato male....</FONT> No, era solo un altro motivo per prendere un Mac: eviti di farti bruciare la casa dalla nostra orda. ^^ <FONT COLOR="ff0000">per i dvx: non siamo mai riusciti a vederne uno! forse xchè usavamo quicktime?</FONT> Perché usavate QT senza codec. www.divx.com. Comunque la compatibilità totale si ottiene con mplayer e VLC. <FONT COLOR="ff0000">giuseppe: in definitiva per ottenere risposte esaurienti bisogna pizzicare...</FONT> E' vero. ;)
  13. Io non lo pagherei più di 200 euro. Ma se fossi in te, non lo prenderei a nessun prezzo. Un computer del genere può interessare ad un appassionato di Mac, che colleziona vecchi modelli. Se vuoi prendere un Mac per usarlo, deve almeno far girare bene Mac OS X, e su quel computer andrebbe troppo lento (e con la dotazione standard di RAM non andrebbe affatto).
  14. camillo

    Mac chat

    Luca, perché non sei su iChat?
  15. Secondo me state allargando troppo il problema. Ciò che è accaduto è che Vincenzo ha diffuso la sua password su Internet: quindi, la prima cosa da fare è vedere se sul suo computer ci sono servizi accessibili da Internet che permettano di fare danni se si accede con quella password. Se non ci sono, com'è probabile, può già smettere di preoccuparti. Non nel senso che ti si possa garantire che il tuo computer è assolutamente sicuro, ma semplicemente perché eventuali vulnerabilità non dipenderebbero da quella password, e quindi non saresti più vulnerabile che se non l'avessi mai divulgata. E quindi, se non ti preoccupavi prima, non devi preoccuparti neanche adesso. Bisogna anche dire che dal forum è impossibile risalire all'IP della macchina (a meno di non essere amministratori del forum... chissà se il server del forum è stato compromesso).
  16. Ottimo! Quindi, se acquisto la versione italiana, posso usarlo in entrambe le lingue. OK, entro una settimana lo prendo.
  17. IL modo di limitare l'accesso agli altri utenti è quello di creare utenti separati ed impostare i privilegi secondo necessità. Se si vuole una protezione crittografica dei dati (che può rimanere sicura anche nel caso in cui la sicurezza del sistema sia compromessa), si può fare un'immagine disco sparsa con crittazione, ma è una cosa che normalmente non serve. Se si vuole rendere invisibile un file o una cartella ci sono ben due modi: aggiungere un punto all'inizio del nome usando il terminale, oppure cambiare il flag di invisibilità (se hai i devtools installati puoi usare SetFile, sempre da terminale). Esistono anche programmi che ti permettono di impostare l'invisibilità via GUI, di solito sono dei piccoli freeware.
  18. Marco: <FONT COLOR="ff0000">eheh, Andrea, sono anni che cerco di spiegare in varie sedi che un divx 512x384 PERFETTO sarà sempre molto migliore di un 640x480 a quadrettoni ...</FONT> Questo però non vuol dire che la differenza fra 640x480 e 512x384 non si noti, quando l'encoding è ugualmente buono.
  19. Gianmarco: <FONT COLOR="aa00aa">Quello che non capivo e' se Camillo dava per scontato che C fosse un spazio metrico completo e quindi dotato di una convergenza in norma, come in effetti e'.</FONT> Cito me stesso: "Perché la prima domanda è sempre quella sbagliata? " Anche la seconda, in realtà. Definire "scontato". Se "scontato" vuol dire che presumevo che qualsiasi spazio fosse uno spazio metrico completo, allora no. Se "scontato" vuol dire che davo per dimostrato il fatto che C lo fosse, senza darne la dimostrazione, allora sì.
  20. Rejewski: <FONT COLOR="ff0000">L'ordinamento di tipo lessicografico o quello di cui parla camillo (ossia basato sull'angolo) non possono quindi essere usati se si vuole mantenere la coerenza delle operazioni in C.</FONT> Sì, il mio è un ordinamento spannometrico, non analitico, ma per l'appunto non si può fare di meglio in C. E' facile verificare che se, per esempio, si richiede che: b > c => a + b > a + c allora il mio "ordinamento" radiale (o qualsiasi altro) non soddisfa la condizione, per esempio: (-2+i0) > (1+i0) (spannometricamente), ma (2+i0) + (-2+i0) < (2+i0) + (1+i0) <FONT COLOR="ff0000">Per definire in generale il concetto di limite (e quindi di convergenza) e' necessario il concetto topologico di intorno (ossia definire quando due "cose" sono tra loro "vicine")</FONT> La spiegazione che segue è buona, ma ci vorrebbe un'immagine per rappresentare correttamente i simboli. Io sapevo già quelle cose (almeno quelle me le ricordo...), per cui non ho problemi a comprendere le formule anche in versione ASCII, ma per uno che non le ha mai viste sarà più difficile. Suggerisco qualche parafrasi, sperando che sia utile ai neofiti: <FONT COLOR="ff0000">f:A contenuto in C ->C, z_0 di accumulazione per A secondo d; si dice che f tende a l (numero complesso) in z_0 se e solo se per ogni epsilon>0 esiste delta_epsilon>0 tale che d(f(z)-l)<epsilon per ogni z tale che d(z,z_0)<delta_epsilon</FONT> Ovvero, fissando una qualsiasi distanza E > 0 arbitrariamente piccola, è possibile trovare un'altra distanza D, anch'essa > 0, tale che per ogni valore dell'argomento della funzione distante meno di D dal punto in cui si vuole trovare il limite, il valore della funzione dista meno di E da quello del limite. In altre parole, avvicinando l'argomento al punto in cui si valuta il limite, si può rendere la funzione vicina quanto si vuole (purché la distanza sia > 0) al valore limite. <FONT COLOR="ff0000">Ricordo che la metrica euclidea su C e' d(z,z_0)=radicequadrata((a-a_0)^2)+(b-b_0)^2) dove z=a+ib e z_0=a_0+ib_0</FONT> "Il teorema di pitagora". <FONT COLOR="ff0000">f:A contenuto in C ->C, z_0 di accumulazione per A secondo d, A non limitato; si dice che f tende ad infinito in z_0 se e solo se per ogni M>0 esiste delta_M>0 tale che d(f(z)-0_C)>M per ogni z tale che d(z,z_0)<delta_M</FONT> Discorso simile a prima, solo che, in questo caso, avvicinando l'argomento (z) al punto (z_0) in cui si valuta il limite, si può rendere il valore della funzione distante quanto si vuole (distanza M arbitrariamente grande) dall'origine del campo (0_C). Mi sembra che in questo modo la spiegazione sia abbastanza chiara. Speriamo che Shine venga a controllare il thread. Olaf: <FONT COLOR="ff6000">Dai miei studi mi sembra di ricordare che in C non sia possibile ordinare i numeri... insieme non ordinabile mi pare si chiami.</FONT> Certo, e la ragione è abbastanza intuitiva (e qui mi lancio, incurante della possibilità di dire cavolate): essendo l'ordinamento un concetto intrinsecamente unidimensionale, non è possibile applicarlo ad un campo che abbia più di una dimensione. In altre parole, siccome l'operazione di ordinamento equivale a disporre gli oggetti su una linea (non a caso avevo detto "ordinali in sequenza": avevo pensato a questo), un insieme ordinabile è necessariamente unidimensionale. Oh, andando ad intuizione si rischia di fare delle magre figure, ma mi diverto di più. Avrei anche dei libri su questa roba, ma dal al punto in cui sono seduto distano di più della lunghezza del mio braccio. ^^
  21. Massimo, puoi fare tu la prova?