MVA

Members
  • Content Count

    640
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by MVA

  1. Io l'ho installato sull'ultimo macbook pro 17" che hanno fatto, gira abbastanza bene ma i 16GB di ram massimi che puoi mettere a volte non paiono abbastanza. Sui nuovi MacBook quanta ram si può mettere?
  2. Ho fatto altre prove (mi scuso in anticipo se sarò noioso, se non avete il problema non leggete). Riaperto il progetto di venerdi mi ritrovo con le due clip con lo stesso nome (0057PF ho recuperato i nomi originali che sono quelli che vedi nella finestra di import) Una con la durata corretta 00:09:14:48 (quella che è scomparsa e non è più linkabile) e l'altra con la durata solo della prima parte 00:01:00:28. A) - Apro import vado nella seconda P2 e trovo la clip 0001K5 (è la parte mancante che dovrebbe completarsi con la 0057PF della durata di 00:01:00:28) - Importo la clip regolarme
  3. Ho importato in FCPX il footage da P2, tutto bene meno la clip che era divisa su 2 Card (FCP7 importa la clip dandogli il nome della prima). In FCPX ho scelto di copiare i file nell'Events e ho selezionato la cartella P2. Ha creato dei file .mov Apple AVC Intra 100. La clip spanned l'ha importata 2 volte con lo stesso nome: la prima: 2013-07-26 12_59_04(id).mov la seconda: 2013-07-26 12_59_04(id)(fcp1).mov la differenza è che la prima dura solo il pezzo che era sulla prima card e la seconda invece è completa, (va be ci sono 2 clip invece di 1 ma non è grave). chiudo e riapro FCP
  4. Esatto, se nella cartella evento ci sono gli alias vengono duplicati quelli (non si interessa al footage originale) Grazie marsei, è la dimostrazione lampante di quanto devi liberarti la mente per lavorare con FCPX (a me non neanche venuto in mente di provare a draggare li, mi sembrava più ovvio draggare nella finestra come si fa di solito).
  5. Non ho motivo per non crederti, ma sul mio MacBook non funziona. Vai a capire.
  6. Questo vale se lavori da solo, ma se devi gestire il materiale x 4 stazioni di montaggio (come stiamo facendo adesso) la cosa si complica un po. Bisogna stabilire norme di procedura ferree per gestire il flusso e sopratutto l'archiviazione (che deve passare per forza di cose da un database unico). Tremo al pensiero di ritrovarmi qualche centinaio di cartella Project e altrettante Events con i montatori che fanno casino e qualche nome doppio. Non so se c'è qualcuno che ha affrontato il problema da questo punto di vista (ieri sera a cena con un amico editor di Mediaset e li è ancora regn
  7. Si è così, ho usato progetto+evento di riferimento. Ma nella cartella events ci sono solo gli alias per indirizzare il programma alla cartella con il footage originale (che non è stato convertito, questo è il maggior vantaggio). Il footage originale devi copiartelo fuori dal programma e poi relinkarlo, a meno che lo fai aggiungere nella cartella Events quando carichi, ma così occupi uno spazio doppio. Se usi progetto + clip usate copia solo ciò che hai messo in timeline, quindi serve solo quando hai validato il motaggio perchè ti manchereffe tutto il footage non usato in timeline. For
  8. Sono completamente d'accordo con la tua analisi, è che nel frattempo bisogna governare il processo di transizione (ad esempio da HHD Raid grossi (SAS) a tanti HHD più piccoli (thunderbold) dei quali l'offerta non è ancora grandiosa e la velocità dubbia (ho attaccato un Lacie Rugged 1TB Thunder lavora a 77,9 MB/s in scrittura e 107,5 MB/S in lettura non male ma ben lontano dai più di 500 MB/s del raid Sonnet 8TB SAS che ho su FCP7). PS: se prendo la cartellina o i singoli file non vanno negli Events: li trascino sopra e ritornano solertemente nella cartella d'origine (saranno troppo
  9. Ok ho capito: mi devo mettere a studiare. Il problema è che devo spalare 20 anni di sedimenti (dal Turbo Cube in poi) che mi hanno reso automatico il lavoro. Mi rendo conto che cercare di far valere l'esperienza non serve a niente. Però ci sono molte cose che mi lasciano perplesso (ad es. duplicando un progetto in un'altro disco mi aspettavo una sorta di collect files di After invece se duplichi project ed events ti lasci indietro il footage originale, a meno che noi lo fai prima copiare negli events (ma il vantaggio è proprio quello di lavorare direttamente dalle cartelle del girato). P
  10. Non riesco a farlo, c'è qualche trucco. Posso draggare nella timeline ma non posso farlo dentro gli eventi. Tra l'altro negli eventi ho 3 cartelle (quelle con la data), ho importato il jpg che mi serviva ma non mi ha fatto scegliere dove metterlo (l'ha sparato di suo dentro una delle 3 cartelle e neanche la più recente e dentro ci sono 240 clip). L'unico modo per non miscelare tutto è creare un nuovo evento o ci sono alternative? Ieri ho detto che andava bene, ma oggi ho avuto 4 freeze: va il mouse ma il Mac è impiantato e bisogna spegnerlo (FCPX 10.0.7 - OSX 10.7.5) L'unica cos
  11. Si in effetti non ho ancora preso sul serio il problema, del resto sto ancora spremendo il MacPro 1.1 2,66 Ghz. (Deve reggere fino all'arrivo dei nuovi poi prenderò in seria considerazione il balzo in avanti). Per adesso vado con il MacBook 17" i7 2,4 Ghz e 16 di ram che si comporta piuttosto bene, forse potrei aggiungere un monitor thunderbold e forse anche un disco thunderbold (adesso lavoro su un Firewire 800). Intanto continuerò a lavorarci.
  12. Solo per curiosità ho contato su quanti progetti ho lavorato dall'inizio dell'anno fino ad oggi con il mio fcp7: 119. Ognuno di questi ha un certo numero di cut alernativi (non tutti ma di solito 3/4 vs le conservo, sui progetti complessi sono molti di più) Diciamo che se avessi lavorato con FCPX duplicando i progetti mi troverei all'incirca 400/500 progetti: improponibile con l'interfaccia mutuata da Unix di FCPX. (Lavorando uso colorare le cartelle per non perdermi nel materiale, in FCPX quando scegli il materiale da caricare non vedi i colori delle cartelle: possibile che se lo sian
  13. In effetti avevo pensato anche a questa soluzione, ma con il procedere dei lavori mi sembra troppo incasinato avere centinaia di progetti. Mi pare che la soluzione di Antar sia "più pulita" visto che rimane tutto dentro lo stesso progetto. Certo che per un programma definito Pro non aver pensato ad una funzione specifica per gli "alternative cut" è una bella mancanza (visto che praticamente questo è il normale lavoro di un'editor e in FCP7 basta duplicare la sequenza e volendo usarla come una compound clip... in fondo l'unica cosa nuova in FCPX è il nome).
  14. Con FCP7 solitamente duplico le sequenze in modo da poter fare versioni alternative di montaggio in modo da poter recuperare parti che decido di cancellare/modificare Qual'è la strada migliore con FCPX? Forse utilizzare le compound clip?
  15. Credo anch'io che a fcpx i nastri non piacciano (del resto anche il nostro consumo è andato a picco, quasi inesistente solo un digibeta ogni tanto). In ripresa utilizziamo le P2 (anche le piccole con 2 slot e le schede da 64GB consentono 140 minuti di ripresa continua in HD, ma puoi cambiare la scheda piena mentre registri la seconda, quindi in teoria hai un tempo infinito di registrazione - ma non ho mai provato- Se lavori in SD credo che le 2 schede da 64GB ti permettano + di 500 minuti). Con FCPX non converti niente, copia su disco e via. Per sincronizzare più camere di solito dico
  16. Io uso ClipWrap, puoi fare una lista e lasciare lavorare il mac da solo.
  17. Grazie per il link a Jordan, un articolo veramente chiaro.
  18. Ok ci provo. Ma allora a cosa serve l'opzione per creare i files ottimizzati se lavora allo stesso modo con gli H264?
  19. Con il vecchio macPro 2x2.66 e8GB di ram ho convertito in prores ca 100 clip in meno di mezzora. Mah!!!! FCPX ha convertito 60 clip in 2 ore e 10.
  20. Ho levato la spunta a: "Analizing for Balance Color" "Analize and fix audio problem" "Remove Silent Channels" e forse andiamo un po meglio
  21. Li sta convertendo in Prores. In un'ora ha convertito 35 files. Ci mette tanto nell'operazione: "preparing files for import" appena stacca guardo cosa è spuntato nelle analisi.
  22. Ho di nuovo ripreso in mano FCPX e sto importando i files girati con una D6. Mac Book Pro 17"- i7 - 2.4 Ghz - 16GB ram - sto lavorando su un disco esterno Firewire 800 Ci sta mettendo un casino di tempo è normale? (in un'ora avrà importato si e no 50 clip e sono tutte piuttosto corte max 30") In monitoraggio attività c'è un continuo balletto tra "final cut" e "final cut non risponde". Il tempo di validazione files appena dai l'import è comunque un tempo importante. Bisogna ripensare il flusso e convertire prima in prores? (credo che qt7 ci metta molto meno) O forse devo contr
  23. Effettivamente i titoli a scorrimento verticale sono sempre un problema. Quando mi è capitato ho risolto con Photoshop e ha animato i .png Se lavori in SD il flicker è quasi impossibile toglierlo, diventa meno evidente con fonts grandi (ma si sa non sempre è possibile)
  24. Con FCP7 sono abituato a salvare duplicati delle sequenze ad ogni fase di correzione del montato (questo per poter recuperare velocemente parte di montato considerato superato ma che può tornare di nuovo utile in futuro). Con FCPX non ho trovato un modo altrettanto veloce se non duplicando il progetto. E' forse il mio modo di vedere che non vuole adattarsi a gestire diversamente le cose, e quindi non trovo la strada? Altro problema: spesso utilizzo footage proveniente da altri progetti, se scarico il progetto da FCPX lui leva tutto, c'è modo di mantenere alcune clip nel disco?
  25. MVA

    Nuovi MacPro?

    Queste invece sono considerazioni interessanti, da leggere: Analysis: Considering The Reasons Behind Apple's Mac Pro Delay | MacTrast