paolocoss

Members
  • Content Count

    19
  • Joined

  • Last visited

About paolocoss

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Paolo Cosseddu
  1. Io ho lo stesso problema: tutto bene con l'installazione di Xp, ma l'installazione dei driver non va a buon fine, e infatti poi il sistema non riconosce le periferiche hardware tipo suono, ethernet e altro. Chiarisco che il firmware è aggiornato e altri problemi non ne ho riscontrati. Qualche idea?
  2. Come specificato nel titolo, il problema è un file in cui il video è nel corretto formato panoramico, ma ha le orrende bande nere sopra e sotto. Questo significa che se lo vedo con un televisore 16:9 automaticamente l'immagine viene "inscatolata" in 4:3, perchè l'apparecchio non percepisce un'immagine in 16:9 con le bande, ma un quadrato formato da immagine+bande (non so se mi sono spiegato...). Se prendo questo file e cerco di cambiargli formato con ffmpegx in realtà non gli levo le bande, ma lo deformo. Quindi come posso fare? Grazie anticipato a chi saprà essere d'aiuto.
  3. Per la cronaca, non funge neppure con Doom 3, ma vedo che nessuno qui ha avuto particolari illuminazioni...
  4. Il gioco mi dice che la mia scheda audio non supporta l'audio openAL. Che per un mac nuovo di pacca che costa quasi 3mila bombe non è una bella cosa. Poi leggo che altri l'hanno preso, il macbook pro, e le ha tutte addosso - ronza, schermo imbarcato, emette scariche elettriche, non si accende - per cui forse sono fortunato. Comunque, qualche idea? Ho trovato il software openAl e l'ho installato, ma nulla. Ora, il girare con un fucile per i corridoi in quell'innaturale silenzio non è il massimo...
  5. non ho plug in vari installati, e neppure acid search, so che dava problemi. Dove trovo il log? lo posso postare?
  6. Ho provato a reinstallare, riparare i permessi, ecc, nulla da fare. Certo che è una bella menata.
  7. Buongiorno a tutti, ho appena installato Tiger, e tutti gli aggiornamenti, e funziona tutto molto bene ma quando lancio Safari l'icona rimbalza un po' sul dock, non si apre nessuna finestra e poi si chiude "inaspettatamente". Cioè, per come la vedo io è stato inaspettato la prima volta, forse la seconda. Alla centesima uno un po' se lo aspetta. Ora sto usando una vecchia versione, la 1.2, che non avevo buttato, e quella va più o meno bene, ha solo un problema con i filmati quicktime che dice di non poter aprire (ma li apre lo stesso... bah). Preciso che non ho associato a Safari strane applicazioni. Il rapporto da inviare alla apple dice un sacco di cose, tra cui: Exception: EXC_BAD_ACCESS (0x0001) Codes: KERN_INVALID_ADDRESS (0x0001) at 0x8863004c Un grazie a chi mi darà una mano.
  8. allora... ho smontato il case... è la prima volta che faccio una roba così in vita mia, comunque... di fianco agli 80 fili ci sono effettivamente quelli che tu chiami jumper ( : : : : : ) ma sono 5 e non quattro. a lato di ogni coppia di puntini una sigla: .. PM2 .. (nulla) ..(MASTER) ..(SLAVE) ..(CS) ora però non so dirti cosa è aperto o chiuso, a me paiono tutti uguali...
  9. Caro Darioc, mi piacerebbe dire che ho capito cosa hai scritto. Mi piacerebbe, ma non è così. Cableselect? Posizione Master? Potresti - se ne hai voglia - spiegare come se fossi un bambino di sei mesi? Caro Brn, a proposito di bad block ho scritto in passato che usando TechoTool ho calcolato che per ripararli avrebbe dovuto girare per qualche anno. Ciao;)
  10. Chiunque può notare che la maggioranza degli interventi in questa sezione del forum riguarda HD che improvvisamente, per motivi vari che più o meno proverò a individuare tra qualche riga, non vengono più visualizzati sul desk. Tra questi messaggi, in particolare, si distinguono per numero gli HD Lacie, in particolare quelli Porsche. Ebbene, io non sono uno smanettone, e decisamente non sono un esperto, ma uso Mac da una dozzina di anni. Non saprò scrivere una riga di programma, ma siccome qui dopotutto stiamo parlando semplicemente della gestione di una periferica, e non di far partire un'astronave diretta su Marte, beh, sono giunto a una conclusione: c'è qualcosa che non va, e quel qualcosa secondo me non dipende da noi. Mac OsX e la tecnologia dell'Usb, per non parlare del fireWire, dovrebbero essere concettualmente molto vicini all'idea del plug and play: colleghi e usi, senza impazzire dietro a programmi di installazione, drive et similia. Eppure non è così. Questa estate il mio HD Lacie Porsche da 250 GB è sparito. Ho tentato qualsiasi tipo di diagnostica e riparazione esistente, senza apprezzabili risultati, poi come se niente fosse il ******** è ricomparso. Poi è risparito, poi ricomparso, e via così almeno una volta al mese. Ora sono dieci giorni che il ******** è latitante, e francamente comincio a non poterne più. I programmi di riparazione e diagnostica sono una bella presa per i fondelli, io ne ho una collezione credo piuttosto completa: Disk Warrior, Norton Disk Doctor, Tech Tool Pro, Data Rescue, a cui si aggiunge l'uso di Utility Disco, gentilmente fornito da mamma Apple in persona. Quel che ho capito di fondamentale di questi programmi è che funzionano nel caso uno abbia problemi marginali. Se il disco esterno viene visualizzato vanno benone, ma se il disco non viene montato sul desk non servono a nulla. C'è un utility fantastica, si chiama Mount Me: la lanci, ti trova il disco desaparecido, ti chiede "vuoi montarlo?", ovviamente clicchi sul Sì, ti dice "Montaggio avvenuto". Ma ovviamente il disco sulla scrivania non c'è. Credo che tutti questi nostri problemi siano simili: a me ad esempio capita di lanciare Utility Disco: il programma parte, la rotella infernale gira, gira, magari anche per un paio d'ore, poi finalmente si apre. La colonna sinistra, quella che contiene l'elenco dei dischi, in genere per ognuno di essi visualizza un disco, e subito sotto, subordinata, la sua icona. Ad esempio: "9,4 GB Toshiba MK101... > Marv", laddove Marv è il nome che ho dato al mio disco fisso. La stessa cosa non avviene con il disco danneggiato: "232,9 GB Wdc WD2500...", ma sotto la prima icona non c'è la seconda con il nome Backup che io gli ho dato. Di conseguenza, mentre posso riparare permessi e disco in Marv, in Backup non posso fare alcuna operazione. Dai rapporti che ho letto su diagnostiche effettuate a babbo morto (nel senso che il disco era ricomparso per i fatti suoi) ho individuato alcuni problemi ricorrenti: errori nella directory (ovvero la directory non conteneva più l'esatta posizione dei files), errori avvenuti mentre alcuni documenti erano aperti (ad esempio, espulsione del disco durante un trasferimento da un HD all'altro), e sovrapposizione di più files nello stesso spazio fisico del disco. Ora, non so cosa stessero facendo gli altri quando gli è sparito il disco, ma io stavo... "navigando nel torrente", che riversarva le sue "acque" direttamente nell'HD esterno. Poi, senza motivi comprensibili, il trasferimento si interrompe, il programma rifiuta di fermarsi e di chiudersi (anche con uscita forzata), sei costretto a riavviare e quando il Mac è ripartito l'HD non c'è più. Qualcuno dirà : non devi usare l'HD esterno per queste cose. Ma allora per cosa lo uso, per farci un loft con vista sui Navigli? E' ovvio che se ho speso una mezza milionata per un Hd da 250 GB l'ho fatto per ficcarci dentro documenti che non solo non posso tenere sull'hard disk, ma neppure generare, perchè mi manca lo spazio. Tra i consigli dispensati in questo forum c'è spesso quello, assolutamente sensato, di rivolgersi all'assistenza. Il problema è che un tecnico, in genere, per prima cosa formatta il tutto. Io su sto disco tengo 150 GB di roba, sapete com'è, preferisco pensarci bene prima di dirgli addio. Un altro, fantastico forumista recentemente suggeriva di aspettare, che anche a lui è successo e dopo un po' l'HD è tornato da solo. Caro forumista, io ti chiamo fratello, perchè è proprio così che succede, P.r.a miseria. Ma ti sembra normale? Possibile che non ci sia un motivo per queste sparizioni? Mica stiamo parlando del cugino hippie che ogni tanto se ne va in India a sballarsi! Possibile che non esista soluzione? Voglio dire, se Utility Disco, Disk Warrior, Tech Tool il disco lo vedono, ma senza riuscire a ripararlo, e poi lui se ne torna per i fatti tuoi, ci sarà un esperto, un nerd, un dio dei Mac che sappia dire perchè! Ecco, e qui finisco, se questo qualcuno c'è, batta un colpo.
  11. Per la serie "me la canto e me la suono", avendo risolto il problema con l'Hd, posto qui e condivido con voi la delirante procedura che mi ha permesso di rivedere sul desktop il mio Lacie Porsche da 250 Giga. Dopo aver provato a riparare i permessi, togliere corrente, attendere almeno 15 minuti e riavviare per almeno milla e milla volte, noto che con l'Hd acceso il Mac fatica a riavviarsi, o peggio non si riavvia per nulla, nè si spegne, con la malefica rotellina che gira gira e non si ferma mai. Da questo arguisco che, in qualche modo, anche se non lo palesa sul desk, il Mac "percepisce" l'hd, così decido di tentare di intercettarlo con vari programmi di diagnostica: Utility disco, con l'Hd acceso, non parte; Norton Disk Doctor non lo vede; TechTool lo vede ma solo nella sezione "prove", e non in quella "strumenti"; DiskWarrior lo vede. Propendo per quest'ultimo: clicco la funzione rebuild, che procede fino alla fase di creazione di una nuova directory, che si interrompe con l'avviso: "overlapped files: 75". Provo allora i test di TechTool, che procedono fino alla fase scan surface: in 12 ore completa 5mila blocchi circa su 500 milioni di blocchi circa. Faccio due conti e mi accorgo che avrà finito il test quando, anche considerando un'aspettativa di vita molto lunga, sarò già morto. Circa. Nei due giorni successivi ritento il colpo con entrambi i programmi, finchè, lanciando Utility disco, improvvisamente e senza preavviso si apre riconoscendo il disco e visualizzando l'icona, che però, ovviamente, non è ancora sulla scrivania. A questo punto, comprensibilmente, non ne posso più, e decido di azzerare il disco, anche perchè il programma non mi consente nessun tipo di riparazione o verifica. Clicco per cancellare tutto e il programma va in bomba e si inchioda. Al momento non mi rendo conto che è una fortuna, e bestemmio silenziosamente. Riavvio, ma ovviamente ora Utility non vede più nulla. Procedo alternando le imprecazioni e i programmi per un po', accendo e spengo convulsamente il disco, che ora tiene un comportamento variegato: a volte va in luce gialla fissa dopo un breve avvio, altre volte no. Bah. Mi piglia pure per il cesto. Comunque, a un certo punto mi appare Steve Jobs circondato da un'aura di luce divina e mi dice: avvia Utility disco e l'hd contemporaneamente. Lo faccio, e mentre sono lì che penso ai fatti miei e non mi aspetto niente dalla vita, figuriamoci dalla tecnologia, l'Hd appare sulla scrivania, facendo finta di nulla, lo *******. Urlo, piango, mi isterizzo, poi mi ricompongo: ora Utility disco mi permette di ripararlo, per cui lancio l'opzione. Mi fa un elenco di problemi lungo così - qualcosa a proposito di "extents" - e conclude dicendo che evriting is gona bi olrait. Conoscendo il modus operandi del programma, rilancio la riparazione: mi ritrova paro paro gli stessi problemi e finisce ripetendo che è tutto ochei. Mi viene il sospetto che non sia stato riparato un belino, così passo a Norton Disc Doctor, che in effetti mi fa un elenco più circostanziato dei problemi. Sostanzialmente, se non ho capito male, dice che parti di numerosi files occupavano lo stesso spazio sul disco, e che ciò non è bello. Ci credo: è la legge dell'incompenetrabilità dei corpi applicata ai bit. Comunque, il fido Norton ripara tutto, al che rilancio la riparazione di Utility disco, che infatti stavolta non trova nulla da riparare. Spengo, riaccendo, e il disco è sempre lì. La prova del nove per un senza fede come me. Dopo soli e rilassatissimi dieci giorni di tribolazioni ho di nuovo il mio magazzino dati, senza spese, solo con un leggero esaurimento. Ma tanta, tanta soddisfazione. Un grazie sentito al dio degli smanettoni incapaci, e a chiunque, passando di qui e sapendone più di me, vorrà spiegarmi cosa ho fatto di preciso.
  12. Si è spento ieri, dopo improvviso malore, con un solo anno di vita, l'hard disk esterno Usb Lacie Porche da 250 GB. Ne danno il triste annuncio il proprietario (io) e l'iBook G3 a cui era collegato. Scherzi a parte, per la seconda volta in un mese, durante un trasferimento di documenti piuttosto consistenti e lunghi, l'Hd si è bloccato e incantanto in posizione "luce gialla fissa". Dopo il riavvio il Mac non lo vede più, mentre riparando i permessi, togliendo collegamenti con le periferiche, pila e alimentazione, aspettando almeno 15 minuti e riavviando dopo la prima crisi era ripartito, mentre ora non funziona più nemmeno quello. La procedura che ho effettuato è quella descritta sul sito del costruttore, e non ne ho troate altre. Se avvio l'Hd senza collegarlo al mac la macchina parte senza problemi, fino a stabilizzarsi sulla luce rossa fissa che indica il corretto funzionamento: anche per questo motivo non credo che il problema riguardi il funzionamento della macchina. Ma appena la collego al Mac, dopo qualche secondo di elaborazione e lampeggiamento, torna alla gialla fissa, e al tipico rumore ritmato di un disco incantato. Preciso che il mio iBook ha l'Usb 1, mentre il disco è un Usb 2, cosa che però non ha mai compromesso il funzionamento, e che funziona con un'alimentazione separata, non via Usb. Su questa stramaledetta scatoletta di design ho già riversato 100 giga di roba, che mi seccherebbe un po' perdere, per cui, se qualcuno conosce soluzioni percorribili, me lo faccia sapere.
  13. Non so voi, ma da quando è stato rilasciato il 10.3.9 me ne succedono di tutti i colori. La novità di stamattina è che non si aprono più Mail e Safari. Ora, passi per Safari, ma non ci tengo davvero a perdere tutta la corrispondenza che ho su Mail. Perchè posto qui? Perchè l'ultimo cambiamento che ho fatto è stato un aggiornamento software di pochi giorni fa: conteneva QuickTime 7 e l'ultimo Security Update. Dopodichè, fino a ieri, tutto bene, se non fosse che visualizzando i filmati su Safari (sia QT che WMV) mi compariva una tendina con su scritto "string not found, etc.", anche se poi in effetti il filmato partiva lo stesso. Ho già chiamato il servizio 199 di Apple, che gentilmente, senza addebitarmi i circa 50 euro di intervento, mi ha consigliato di riparare i permessi con Utility Disco, e di buttare le cache di Safari e Mail. Questo non ha però sortito nessun effetto. La situazione è quindi che non mi si aprono due programmi, uno dei due abbastanza fondamentale, e non so neppure quale sia la causa. Vi prego, se c'è qualcuno che ne sa qualcosa mi salvi la vita.
  14. E' capitato anche a me di riscontrare questo problema, e ogni tanto succede ancora, con alcuni .dmg, spesso con quelli voluminosi. Ho risolto in modo forse empirico ma, per quel che mi riguarda, efficace: apro questi file con Utility Disco, che non fallisce mai.