Nemomnis

Members
  • Posts

    68
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Nemomnis

  1. Grazie della risposta, ma ancora qualche dubbio rimane. Se rimuovo l'autorizzazione, formatto il pc, reinstallo iTunes, lo riautorizzo ( e faccio ciò per 5 volte ) alla 6a volta si bloccherà ? Non potrò usare il mio account?
  2. Salve a tutti, vorrei che qualcuno chiarisse questi miei irrisolti dubbi. 1) Se acquisto un'applicazione e, dopo qualche mese, la riscarico, non devo pagare nulla, vero? 2) Quando si formatta il pc e/o si reinstalla iTunes si può saltare la procedura dei "5 computer autorizzabili" rimuovendo prima l'autorizzazione e poi riautorizzando. Ma perchè, dopo aver fatto ciò, iTunes mi ha detto che ho autorizzato 1 computer su 5? Dopo 5 volte cosa succederà ? Grazie a tutti per le vostre risposte! Ciao.
  3. Grazie, ma alla fine ho preferito rinunciare e di non acquistare a scatola chiusa.
  4. Salve a tutti, (ri)scrivo per chiedervi un consiglio. Ho la possibilità di acquistare quello che sarebbe un mio primo Mac (un MacBook Air) a 1000 €. Dato che avevo già in mente di acquistare questa estate un mio primo MacBook, preferirei quest ultimo al primo (anche perchè ho bisogno di due porte USB e di un lettore Cd/Dvd). Secondo voi riuscirei a cambiare il prodotto nuovo e sigillato in un rivenditore Apple con un MacBook? In fondo, il gestore guadagnerebbe sui 300 Euro. A voi la risposta!
  5. Concordo che la discussione sta scivolando, ma evidentemente ci si sta ancora spremendo le meningi per capire quali sono - o potrebbero essere - i difetti di MacOsX.
  6. Direttamente dagli Stati Uniti, per esperienza personale. Un mio amico si è recato in un Apple Store a Boston per un problema con un applicazione su Panther. Un assistente gli ha confermato quello che già il mio amico aveva pensato - ovvero, dover aggiornare a Leopard -, ma gli ha anche consigliato di attendere Marzo. Secondo fonti d'ufficio, infatti. proprio a Marzo 2009 uscirà Snow Leopard.
  7. Sì, il discorso riguardo bus, cache, L2, WiFi può essere facilmente compreso da un utente medio, mentre l'utente comune si lascia ingannare dai numeri. E' a quello che mi riferivo. Piuttosto, aggiungo un'altra ipotetica riga (questa volta autenticamente mia) alla discussione: "Sulle tastiere manca il tasto "Canc" (il più celebre "Del"). Si può usare la combinazione Fn+Backspace, ma si avverte la mancanza di un tasto appropriato." Ebbene, dopo aver scoperto proprio su questo forum questa caratteristica dei Mac, ho voluto contare quante volte, nel mio utilizzo comune del PC, cliccavo il tasto Canc. Risultato: 0 volte in 40 minuti di utilizzo (anche se non ho utilizzato software di videoscrittura, dove forse il risultato sarebbe cambiato). Sto davvero capendo cosa voleva dire l'utente che ha scritto: "Se Mac non può fare una cosa, vuol dire che questa cosa non serve".
  8. Indubbiamente i prodotti Apple sono cari. Non mi riferisco al rapporto qualità prezzo (di quello potrò parlare solo dopo aver acquistato il MacBook Pro), ma al prezzo che l'utente comune confronta con quello degli altri netbook con Windows. Proprio oggi notavo come un notebook HP, AMD 64x2, scheda video nVidia 512 MB, ecc.. costa ormai solo 399€. Chi non conosce Apple è dunque inevitabilmente portato a chiedersi perchè un hardware identico, se non inferiore sui MacBook costa quasi il triplo di quello di un PC. Sottolineo - questa volta mi sembra necessario - che non sto prendendo le parti di nessuno dei due! E' semplicemente un mio commento obiettivo.
  9. Ebbene sì, come primo passo per il processo di Applezzazione ho acquistato un iPhone White 16GB. Il problema che presento è questo: quando tento di scaricare qualche applicazione da AppStore sull'iPhone via Wi-Fi, il download non parte e l'icona rimane bloccata con la scritta "Carico...". Solo il collegamento via pc può far partire il download. Qual'è il problema?
  10. Ecco che torno a farmi vivo. Ho notato con piacere che questa discussione, già interessante in partenza, lo è diventata ancora di più grazie a tutti gli utenti che - in modo più o meno deciso - hanno contribuito ad arricchirla. Per quanto riguarda il cestino, evidentemente Apple si è resa conto della svista con Leopard: ho letto che la funziona "Ripristina" sarà riabilitata in Snow Leopard.
  11. Ringrazio per le risposte, ma sono costretto ancora una volta a precisare: non conosco Mac, non conosco il suo mondo, non ne conosco la terminologia, e ho semplicemente tradotto GROSSOLANAMENTE un articolo inglese. Quello che ho scritto non corrisponde al mio pensiero.
  12. Non so se è possibile inserire link a siti esterni nel forum. In caso non fosse possibile, mi scuso già da ora con gli amministratori. Ecco la fonte da cui ho prelevato l'articolo che ho tradotto: http://www.xflaws.com/
  13. Inserisco il secondo ed ultimo pezzo della traduzione da me effettuata di un articolo sui difetti di Mac Os X. Sottolineo ancora una volta - sembra che ve ne sia bisogno - che questi commenti riportanti NON SONO MIEI (difatti, in tutta la mia vita ho usato un Mac solo una ventina di minuti in un negozio Apple), e che vi chiedo delucidazioni sull'effettivo peso di queste fantomatiche pecche proprio perchè tra qualche mese comprerò un MacBook. PS: Ottimo lavoro, Renato. Aspetto i prossimi aggiornamenti del tuo post. ---- Spreco di spazio sullo schermo La maggior parte delle applicazioni occupano troppa risoluzione verticale: Perché non possono avere icone più piccolo? Né si può “restringerleâ€. Un esempio: Safari. Why Il dock occupa troppo spazio: Se è grande, occupa troppo spazio. Se è piccolo, è impossibile selezionare un’applicazione o un’altra, soprattutto da finestre minimizzate. Lento il ripristino (di finestre chiuse?) Dal momento che occupa così tanto spazio per essere utilizzabile, voglio nasconderlo. Ma c’è un ritardo elevato quanto si pone il mouse nella giusta posizione. Non personalizzabile. Di nuovo problemi con Finder: La vista di lista (ed altre viste) occupa lo stesso spazio per visualizzare meno file di quanto faccia l’Explorer di Vista, anche se la dimensione del testo è 8. Non si può nascondere la barra dei menu: Non c’è un modo di default per nascondere il menu superiore e risparmiare spazio. (Molte applicazioni non hanno bisogno di un menu). Si può usare presentMyApps. Ma gli shortcut di tastiera per lanciare Spotlight non funzioneranno più quando sarà nascosta la barra dei menu. Gestione delle finestre Nessun pulsante “Mostra Desktopâ€: Il modo in cui Expose lo fa lascia parti delle finestre sullo schermo finchè non si torna indietro. Nessun modo per visualizzare le finestre fianco a fianco: Bisogna manualmente muovere e rimpicciolire le finestre, il che è difficile dal momento che si può fare solo dall’angolo in basso a destra . Non si può aprire un’altra finestra per la stessa applicazione con il mouse: Si può fare cmd-N o cmd-T in tutti i modi. Ma non c’è effettivamente un vero modo per aprire una nuova finestra con il MOUSE (Cliccare sull’icona nel dock seleziona solo l’applicazione). Expose non include finestre minimizzate: Perciò è inutile per visualizzare TUTTE le finestre aperte. Bisogna controllare quelle minimizzate manualmente. Nascondi e minimizza: Perciò un’applicazione può rimanere in 4 stati. Chiusa, aperta con la finestra, aperta senza essere visualizzata, aperta ma minimizzata. Se si dimentica tutto ciò, probabilmente si farà cmd-Q sull’applicazione per chiuderla. Icone minimizzate separate: Per logica, le finestre appartenenti alla stessa applicazione non dovrebbero essere visualizzate separatamente dall’icona dell’applicazione sul dock. Difficile scorrere tra finestre: Usare Expose richiede un click ulteriore (e non visualizza le finestre minimizzate). Cmd-Tab cambia tra le applicazioni. Chi ha bisogno di farlo se l’applicazione non ha una finestra aperta? Cmd-~ si limita alle finestre di una stessa applicazione. Witcher è un software di terze parti che permette di cambiare tra le finestre. Non è più freeware( e, secondo me, non funzionava nemmeno tanto bene). Il pulsante Plus: Non ci sono scorciatoie di tastiera per esso. L’applicazione non riesce a stabilire la grandezza corretta. E’ per la maggior parte inconsistente. Firefox lo usa solo per massimizzarsi. C’è bisogno di Massimizzare: Il semplice avere il pulsante Plus non aiuta. Su uno schermo di un MacBook a bassa risoluzione, una “dimensione corretta minima†è quasi comunque lo schermo intero, e non si può fare molto con lo spazio restante. A questo punto perché non occupare tutto lo schermo? Lettori video Ci sono molti video players per OS X. Quicktime è incluso in OS X. I restanti bisogna scaricarli da sè. Quicktime: Non ha abbastanza codecs di default. Cattiva interfaccia, non può visualizzare video in fullscreen a meno che non si paghi. Niceplayer/Perian: Ha un’interfaccia grafica carina, minimale. Il codec di Perian non visualizza video a 720p senza un lungo lag. Non visualizza in modo liscio i video h264 a 1080p. Movist: Come sopra. VLC: Come sopra, con l’eccezione di una brutta interfaccia. Spesso va in crash mentre si visualizzano video. MPlayer OSX Extended: Può visualizzare efficientemente tutti i video. Non riesce a visualizzare i video a 1080p in modo fluido. Plex: L’unico player che visualizza i video a 1080p in modo fluido. E’ un media center, non un player. Controlli orribili, audio basso. Non lo si userebbe per nient altro se non per i video a 1080p. Il KMPlayer: Il miglior player mai esistito. Riproduce i video 1080p in modo fluido. Visualizzazione veloce, interfaccia grafica bella ed efficiente, eccellente supporto di sottotitoli e scorciatoie di tastiera. Non disponibile per OS X. (Non si pensi nemmeno a caricarlo con VMware. Non funzionerà ). Documenti/Immagini/PDFs Anteprima Non c’è nessun pulsante “Avanti†o “Indietroâ€, quindi non si può scorrere in una cartella con Finder. Quicklook non è un’assolzione. Non appena clicchi da qualche altra parte o su un file non relativo, esso scompare o cambia. Inoltre, non c’è modo di utilizzare lo scroll del mouse per zoomare in un documento mentre lo si visualizza. Bisogna tenere ciccato il pulsante Zoom o premere la scorciatoia con il tasto 3. Editare immagini: Non c’è una vera applicazione di disegno gratuita. Seashore non è buono quanto Paint.net per Windows. Gimp è brutto e scocciante. Problemi con altre applicazioni di default Safari: Non c’è modo di aprire l’ultimo tab accidentalmente chiuso (senza un plugin). Non sto parlando delle sessioni. Con finestre multiple, non si può trascinare una finestra in un’altra finestra di Safari come tab a meno che la finestra che si trascina non sia un tab. E’ un fatto di minore importanza, ma Google Chrome può farlo. iTunes: Prende ogni file musicale che si ha nella libreria. Bisogna utilizzare un altro player se si vuole solo testare l’ascolto (per raggirare l’ostacolo, si può cancellare dopo il file dalla libreria, ma è scomodo). iTunes ha un meccanismo per organizzare i file musicali basato su metatags. Come qualsiasi altra cosa di Apple, non è personalizzabile. Sono disposti in base ad artista/album/titolo della canzone. E se si volesse genere/compositore/album/titolo della canzone? E’ inoltre molto difficile trasferire la libreria di iTunes in un altro player. Photo Booth: Non c’è modo di spegnere i flash ed I click quando prendi le immagini. Dopo un po’ stanca. E’ addirittura più ridicolo quanto quello che selezioni non è un autoritratto. (Correzione: Premere Opzioni per togliere il countdown, shift per togliere il flash). iPhoto: Più fastidioso che utile per quelle che non sono foto. Non può creare cartelle intelligenti sulla base della risoluzione delle immagini. Rubrica: C’è bisogno di un iPhone/iPod per sincronizzare I contatti Google con la rubrica, a meno che non si aggiri il problema in altro modo. Non ne capisco il motivo. Altri problemi QuickLook: Nessun modo semplice per specificare i tipi di file per Quicklook (ad esempio, PHP è un PLAINTEXT). Dovrebbe funzionare in QuickLook. Nessuna scorciatoia di tastiera per Cambio Utente veloce come in Windows XP/Vista/7. E’ utile quando si lascia il computer e lo si vuole bloccare velocemente. Tastiera esterna: I tasti funzione (Cmd, Ctrl, Alt, etc..) non funzionano molto bene sulle tastiere non-Apple. Qualche volta i giusti tasti funzione non vanno. Qualche altra volta sconvolgono la tastiera del laptop. Non c’è inoltre modo di emulare il tasto FN per le tastiere non-Apple. Segnalibri di Firefox/Safari: Cliccare con il pulsante centrale su un preferito in Firefox o Safari non apre il link in un nuovo tab. Boot Camp è menomato Difficile cliccare con tasto destro con il touchpad su WIndowsHard to right click with touchpad on windows. Lo scroll con 2 dita è fastidioso. Nessun pulsante centrale per il touchpad. Nessuna possibilità di tappino (?) per touchpad. Non si può disabilitare il touchpad mentre si usa il mouse. Dopo aver rimosso una partizione in Bootcamp, non son riuscito a crearne un’altra senza riformattare (ho provato la riparazione, il disk fix in modalità utente singolo, defrag, etc…). Non succede spesso, ma una volta basta ed avanza. Hardware Se non si vuole OS X, non c’è ragione di prendere l’hardware. Un pulsante touchpad: Non più un problema per i nuovi pad in vetro, ma molto fastidioso se lo si ha. Brutto schermo LCD: Lo schermo LCD del mio MacBook ha un angolo di visuale peggiore del mio Lenovo non-Thinkpad da 600$, di oltre un anno. Un amico con un MacBook Pro ha problemi simili. Bassa risoluzione per la dimensione dello schermo: 1280x800 per 13.3" è semi-accettabile, 1440x900 per 15.4" non lo è! Dovrebbe essere almeno 1680x1050, preferibilmente 1920x1200. Se i PC laptops riescono a farlo , perchè i Mac no? (Sì, alcuni Pc hanno risoluzioni inferiori, ma non costano 2000$). Solo 2 porte USB: Addirittura i netbook ne hanno 3. Firewire è inutile: a meno che non si lavori con il video editing finale. Ok, i nuovi MacBook si sono sbarazzati della Firewire, ma HANNO ANCORA SOLO 2 PORTE USB! Nessuna porta per il microfono : L’ingresso per il microfono è una menzogna. E’ una porta Line-in non amplificata. Non ci si può aspettare di collegare un microfono e vederlo funzionare. Non si può fare il boot da un drive USB. Con tutti questi problemi… Vuoi davvero un Mac? L’unico motivo per cui dovresti usare un Mac è se sei un programmatore e non puoi vivere senza TextMate. O se hai bisogno di una shell Unic e cygwin non ti è sufficiente. So quello che I fanatici di Mac diranno: “Se non riesci a farlo in OSX, allora vuol dire che non hai bisogno di farloâ€, seguito da un sacco di insulti personali. Spero che questo post potrò almeno avvertire gli utenti che stanno per essere “influenzati a cambiare†nel comprare un Mac (ovvero, io che ho tradotto questo articolo) senza davvero sapere se ne hanno bisogno.
  14. Quante risposte... Avevo immaginato che avrei toccato un tasto dolente. Come ha già detto sem - che ringrazio -, io non conosco affatto OS X se non di vista, e ho solo tradotto un articolo NON MIO, per vedere se vi fosse un fondo di verità . Vi ringrazio intanto per le delucidazioni date (grazie molte anche a chi ha postato immagini) : mi saranno certo utili per convincermi al 100% per l'acquisto di un MacBook/MacBook Pro. Aggiungo che, come prospettabile, di solito queste "mancanze" sono semplici bricioline in confronto a ciò che manca in Windows. Questa sera inserirò la seconda parte della traduzione
  15. Salve a tutti, sono un utente Windows con l'intenzione di acquistare un MacBook/MacBook Pro questa estate per l'Università . Stanco ormai di errori, installazione driver, finestre di dialogo ovunque (sperimentati anche sul nuovo WIndows 7), da qualche mese mi sto informando sul mondo Apple. Ho trovato, oltrei ai soliti, innumerevoli commenti positivi, anche un articolo interessante che ho pensato di proporre alla comunità di Macity, per poter capire quanto di vero sia scritto in esso. La versione originale era in inglese, ma ho tradotto la prima parte per comodità . Cosa è vero e cosa non è vero di quanto scritto? Ecco il documento (si consideri che non ho mai utilizzato Mac, quindi alcune traduzioni potrebbero essere inesatte). Alcune cose che OS x non può fare Tasto destro per creare file di testo : Bisogna aprire TextEdit, navigare nella giusta cartella e fare "Salva come" per creare uno stupido file. C'è un plugin, ma non funziona proprio bene. Alcuni dicono che basta selezionare il testo e trascinarlo sul Desktop per creare un file di testo. Beh, ciò è un processo davvero fastidioso se vuoi iniziare con un file vuoto, e bisogna cambiare l'estensione ".textclipping". Senza aggiungere che non sempre si ha una finestra aperta con il testo. Impostare un'immagine come sfondo: Non si può affatto selezionare in Finder un'immagine per sceglierla come sfondo. Nessuna applicazione di OSX te lo permette. Devi attraversare una lunga serie di processi dal desktop e trovare manualmente il tuo file. L'unico altro modo è aprire la tua immagine con Firefox ed impostarla come sfondo. Forse iPhoto riesce a fareciò, ma è inutile per file che non sono foto. Progettazione orribile. Scegliere intere cartelle come sfondi : Puoi aggiungere una cartella, ma le sottocartelle NON SONO INCLUSE. C'è qualcosa che riesce a fare ciò? Di nuovo, iPhone è inutile per tutto quello che non è foto. Unire insieme cartelle: Quando copi una cartella, se il nuovo posto contiene una cartella dello stesso nome, non c'è modo di unire insieme le due cartelle. Al contrario, Finder sovrascrive la cartella originale con la nuova. Tutti i file della prima cartella sono perduti. L'unico modo per aggirare il problema è usare il comando unix mv... progettazione davvero poco user-friendly. Operazioni basilari per cui v'è bisogno di plugins: * Dinistallare: Il semplice trascinare l'applicazione nel cestino non elimina i file di preferenza ad essa associati. * Evitare che il computer entri in modalità "sleep" quando si chiude il coperchio. * Ridimensionare la finestra senza utilizzare solo l'angolo in basso a destra . * Aprire il terminal in ogni cartella dal finder. * Non c'è Stereo Mix. Anche con Soundflower, è impossibile sia inviare suoni che riprodurli. * Non si può disattivare l'accelerazione mouse. Bisogna usare un software come USB Overdrive. Il Cestino non va Non puoi svuotare il cestino in modo selettivo: Non c'è modo per cancellare uno o alcuni elementi in differenti volte. (Utile quando si vuole controllare due volte prima di eliminare del tutto). Si può solo svuotare il cestino tutto in una volta. Non si può ripristinare ciò che è nel cestino: Se si sposta accidentalmente qualcosa nel cestino, non c'è modo di far sì che questo oggetto venga ripristinato nel suo luogo originale. Bisogna ricordare dove si trovava. Perchè si dovrebbe aver bisogno di un cestino quando non si ricorda nemmeno dove sono i file? Non si può disabilitare il cestino: Nonostante faccia davvero schifo, non c'è modo di disabilitarlo. Non c'è modo di eliminare i file direttamente senza muoverli nel cestino dalla GUI di Finder. Finder non va Non c'è il "taglia" : Manca l'opzione "taglia", come in moltri altri OS. Perciò, per spostare un file bisogna navigare alla destinazione con una finestra separata di Finder e trascinarlo, o trascinarlo attraverso varie cartelle -sperando di non perdersi- dalla stessa finestra di Finder. Non si può calcolare la dimensione totale: Quando selezioni alcuni file e clicci con il tasto destro su --> Informazioni, Finder mostra un box per OGNI elemento con la dimensione individuale. Non voglio questo. Non voglio sommare manualmente le dimensioni dei file. Brutta scelta delle shortcuts: Enter è rinomina, Command-O è apri. Inefficiente. L’azione che si fa più spesso richiede più comandi di tastiera. Quali file sono più spesso rinominati più che aperti? Non esiste un modo per una navigazione veloce di tastiera, dal momento che non si può premere Enter per entrare in una sottocartella. Ulteriori brute scelte delle shortcuts: Il tasto backspace dovrebbe muovere di un livello in alto nel Finder, non indietro. Passare al livello superiore è usato più spesso. E’ davvero stupido dover premere 2 tasti per farlo (cmd-up). Rinominare i file è comunque difficile: Non si possono rinominare i files in succession. In Windows, si premerebbe F2, rinomina, tab fino al file successivo, rinomina, etc… In Finder, bisogna fare: Enter, nome, Enter, freccia inferiore, Enter, Nome, Enter, Nome, Enter ….. Ancora più difficile il rinominare di massa: Non c’è modo per selezionare tutti i file, rinominarli, e fare in modo che Finder gli associ un numero crescent come in Vista. Un compito così facile non dovrebbe richiedere l’utilizzo di Automator. Dimensione icone limitata: Nella vista icone, l’icona più grande è 128x128 (ad eccezione della modalità di ricerca), inutile per vedere in anteprima file e documenti. Sì, esiste il quicklook, ma se si volesse visualizzare i file multipli tutti in una volta? Difficile cambiare la dimensione delle icone: E’ ancora più difficile cambiare la dimensione delle icone. Bisogna andare in “Vedi opzioniâ€, il che richiede molti clicks (ad eccezione della modalità di ricerca Cattiva gestione dello spazioBad Spacing: Gli spazi tra le icone sono eccessivi. Se si riduce lo spazio, i nomi dei file sono troncati senza motivo. Difficile visualizzare i metadata : La maggior parte delle visualizzazioni non mostra i metadata dei file (dimensione, spazio, creato, ..). Solo una colonna e la modalità di ricerca lo fanno. La vista in colonna ha problemi: Supponiamo che si stia visualizzando in anteprima una serie di immagini in Quicklook e si stiano cancellando quelle non desiderate (quindi si sta premendo la freccia inferior per passare al file successive). Quando si preme cmd-backspace per cancellare un file, il focus è RITORNO ALLA CARTELLA PARENT. Bisogna ricordare e navigare manualmente dove si è rimasti. Ci potrebbero essere 10000 files… Il trasferimento file non visualizza la velocità di trasferimento (o la percentuale di trasferimento?) Disordinata vista in lista: Si può facilmente ottenere una vista a lista disordinata espandendo trope cartelle. Non c’è modo che esse siano automaticamente chiuse. Si rimane incollati ad una visualizzazione disodinata. Disposizione: Le cartelle non si trovano sempre in alto quando si dispone la vista per lista. Bisogna editare un file di sistema per ottenre ciò. Anche se le cartelle apparissero in alto, non si possono disporre ulteriormente in base ad una colonna addizionale. Spotlight fa schifo Niente personalizzazione: Ci sono solo 3 colonne nella vista ricerca in Spotlight. E’ difficile trovare informazioni su questi file. Niente personalizzazione: Non si possono scegliere estensioni di file specifiche da includere/escludere. Solo una lista limitata di tipi. Non si può sercare durante l’indicizzazione: E l’indicizzazione dura una vita. Brutta sintassi della calcolatrice: 2^3 non funziona. Bisogna scrivere pow (2,3). Può essere la sintassi per C? Beh, questo non dovrebbe interessare. Cattiva navigazione Nessun pulsante unico per cancellare: E’ cmd-backspace. L’eliminazione dovrebbe essere più accessibile. Tabs funziona solo su pulsanti di testo, non su bottoni o pulsanti di spunta. Non si possono chiudere le proprietà /opzioni di dialogo con cmd-w: Inconsistente con alter finestre di Finder. Nessuna shortcut per cambiare i tabs: Firefox, terminal, Adium… tutti hanno shortcuts per fare ciò. Textmate non ha nemmeno una shortcut. Nessuna shortcut nemmeno nelle preferenze. Due modi per premere un pulsante: Enter= Preme il pulsante evidenziato/di default. Space= Preme il tasto circondato. Confondevole. Perché non si possono usare il tab o le frecce direzionali per spostare la selezione? Smart folder è in effetti un file: Ciò significa che non si può navigare in essa tranne che con Finder.